Azioni Interpump: Previsioni 2022, Target Price e Dividendi, Conviene Acquistare?

Oggi andremo a vedere se conviene o meno investire in azioni Interpump, analizzando quella che è stata la performance del titolo del 2021.

Vedremo anche target price e dividendi, oltre che evidenziare i risultati delle analisi degli esperti per il 2022.

Continua a leggere per saperne di più!

Interpump: di cosa si occupa la società?

A livello mondiale, la società Interpump Group rappresenta ad oggi uno tra i maggiori produttori di pompe professionali a pistoni ad alta pressione. E’ inoltre uno dei principali gruppi che opera sul mercato internazionale nel settore dell’oleodinamica.

Il gruppo produce e commercializza vari prodotti: prese di forza, cilindri oleodinamici, sistemi ad altissima pressione, pompe oleodinamiche ed altri prodotti oleodinamici – oltre che pompe a pistoni ad alta e altissima pressione.

In particolare l’attività si articola in due settori: Olio e Acqua. Il settore Olio si dedica alla produzione e alla vendita di prese di forza, pompe oleodinamiche, cilindri e altri componenti oleodinamici. Il settore Acqua è invece costituito soprattutto da pompe ad alta ed altissima pressione e da sistemi di pompaggio che vengono usati nei vari settori industriali per il trasporto di fluidi.

Attualmente la società è attiva nella sua produzione attraverso la presenza di impianti soprattutto nel nord Italia, in Germania, India, Cina, negli USA, Bulgaria e Brasile.

La società è quotata al FTSEMib.

La capitalizzazione odierna è di 6,49 miliardi.

Andamento azioni Interpump e Prezzo

Ora che abbiamo visto i tratti salienti di questa società, possiamo iniziare a concentrarci su un aspetto che, da investitore, ti starà particolarmente a cuore.

Ecco il grafico dell’andamento delle azioni:

Previsioni Azioni Interpump 2022: cosa aspettarsi? Dividendi e target price

Adesso iniziamo ad analizzare i dati più importanti per capire se investire in azioni Interpump.

Le ultime notizie

Il gruppo ha chiuso il suo 2020 con ricavi pari a 1,29 miliardi di euro (-5,4% rispetto al 2019). Anche il margine operativo lordo ha registrato un -7,5%, passato da 317,89 milioni a 294,06 milioni di euro. Questo vuol dire che anche la marginalità è scesa dal 23,2% al 22,7%.

Interpump è riuscita a chiudere il 2020 con un utile netto di 170,98 milioni di euro, rispetto ai 179,17 milioni contabilizzati nel 2019. L’utile per azione è stato di 1,596€.

Arrivando al 2021, la società ha chiuso i primi nove mesi con ricavi per 1,15 miliardi di euro (+21% rispetto ai primi tre trimestri del 2020) .

In forte aumento anche il margine operativo lordo (+31%), arrivato a 281,94 milioni di euro. Anche la marginalità è salita (24,4%). Da sottolineare come nel solo terzo trimestre i ricavi sono saliti del 18,7% a 373,51 milioni di euro, mentre l’utile netto è aumentato a 49,51 milioni.

Interpump: il target price

Continuiamo con la nostra analisi: secondo gli analisti, il target price oscilla tra 55,20€ e 67€.

I consigli di chi effettua le analisi sono quelli di tenere le azioni e propendono quindi per hold.

Ovviamente stiamo sempre parlando di dati e previsioni incerte. Solo avere una strategia può aiutarti a capire come muoverti e a non commettere errori quando valuti come gestire il tuo portafoglio.

Interpump: dividendi

E infine ecco l’ultimo dato che come investitore potrebbe interessarti, ovvero quello legato ai dividendi Interpump.

L’ultimo dividendo disponibile (24 maggio 2021) ammonta a 0,26€.

Conviene investire sulle azioni Interpump?

Ora che abbiamo analizzato ogni informazione tecnica che può servire agli investitori, vediamo di capire se conviene investire in azioni Interpump.

Personalmente sconsiglio sempre di comprare una singola azione: è’ un’operazione rischiosa se messa in atto in modo singolo, e senza inserirla all’interno di una strategia diversificata.

Investire in azioni può essere remunerativo, ma è necessario avere ben chiaro ciò che si sta facendo. Non consiglio di agire in maniera avventata e senza una dovuta preparazione: se non hai mai investito in azioni e sei all’inizio delle tue ricerche, ti suggerisco di dare uno sguardo alla guida per iniziare a investire in azioni.

Se, invece, investi da tempo oppure ritieni di avere le competenze per iniziare senza ulteriori approfondimenti, allora potresti essere interessato a scoprire l’offerta #IOPUNTOSULLITALIA.

Si tratta di una rassegna che propone le azioni del nostro Paese più profittevoli su cui investire. Il Centro Studi e Ricerche di Affari Miei esamina e monitora costantemente le azioni proposte, così da suggerire quelle più interessanti.

Se desideri investire con successo sul mercato azionario italiano e preferisci farlo con una guida che seleziona e analizza i titoli più interessanti, dai uno sguardo a #IOPUNTOSULLITALIA.

Dove comprare le azioni Interpump?

Se comunque desideri comprare le azioni ma non sai come farlo praticamente, qui ti spiego quali sono i due canali che puoi utilizzare:

Banca tradizionale

Se desideri investire cifre superiori ai 3-4 mila euro, il tuo conto corrente dovrebbe andar bene. Mediamente le banche italiane più importanti ti permettono di avere un portafoglio titoli, anche se spesso le operazioni hanno un costo online elevato e devi valutare caso per caso se ti conviene;

Piattaforma online

Sono molte le piattaforme specializzate nell’acquisto di azioni ed altri strumenti finanziari, e che ti permettono di accedere ai mercati in maniera più intuitiva e spesso più economica.Per piccoli investimenti, spesso, sono da preferire sul piano della user experience e soprattutto dei costi.

Se vuoi scoprire le piattaforme online migliori per investire in autonomia, leggi la guida dedicata.

Ulteriori risorse utili

Abbiamo visto in breve alcune previsioni sul titolo Interpump e su quello che potrebbe essere il futuro del gruppo.

In ogni caso, anche se hai piena fiducia nel marchio, investi sempre e solo cifre che puoi permetterti di perdere e che non superino mai il 2-3% del denaro che vuoi investire.

La diversificazione e la prudenza sono indispensabili in un settore che, bene o male, ha come costante quella del rischio. Sai che la mia posizione è irremovibile su questo aspetto: rischiare sì, ma con intelligenza.

Intanto, ecco alcune guide che potrebbero interessarti:

Infine, trovi anche alcune guide dedicate a chi ha bisogno di un ripasso, prima di iniziare ad investire:

Ti auguro buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *