Azioni Biotech da Comprare: Migliori Aziende su cui Investire

Hai sentito parlare delle azioni Biotech e ti sei incuriosito a tal punto che vuoi vederci più chiaro e vuoi sapere quali sono le aziende impegnate in questo campo che stanno performando meglio?

La biotecnologia è la “fusione” tra biologia e tecnologia.  Quando parliamo delle migliori azioni Biotech, ci riferiamo proprio a quelle aziende che sono in grado di unire queste due discipline scientifiche in una sola, e a fare di questo il proprio business.

Se vuoi sapere quali aziende potrebbero regalarti delle belle soddisfazioni in termini di rendimenti, non ti resta che continuare a leggere l’articolo, dove troverai un’introduzione sul settore, le 5 migliori aziende del settore e infine le mie opinioni a riguardo.

Buona lettura.

Biotech: definizione e settori aziendali

La biotecnologia indica le applicazioni tecnologiche della biologia, quando l’innescare dei processi che usano sistemi biologici e organismi viventi riesce a produrre prodotti o processi nuovi o modificati.

Le biotecnologie sono utilizzate in agricoltura: essere rendono possibile l’inserimento nelle piante di specifici geni che provengono anche da specie tra loro molto diverse, la cui funzione è nota per trasmettere le informazioni alle generazioni successive.

Oltre al settore agroalimentare le biotecnologie sono impiegate per lo smaltimento dei rifiuti organici, nonché nel settore medico e farmaceutico.

Se pensiamo agli OGM (organismi geneticamente modificati) anche loro fanno parte delle biotecnologie.

Una nuova branca nata da poco è anche la bioinformatica.

Ma di cosa si avvalgono le biotecnologie? 

Lo strumento principale è l’ingegneria genetica, ovvero esse manipolano il DNA al fine di poter costruire nuova informazione genetica. Con la manipolazione del DNA nei laboratori di ingegneria genetica vengono costruiti nuovi geni o interi organismi fino ad oggi inesistenti.

Se decidi di investire in aziende biotech, ti troverai a puntare su aziende che sviluppano farmaci e tecnologie diagnostiche per il trattamento delle malattie e di determinate condizioni mediche (anche per questo motivo questi titoli hanno continuato ad essere al centro del mercato durante la pandemia).

Stiamo parlando di grandi società consolidate e solide che stanno sviluppando farmaci e tecnologie, ma l’industria comprende anche delle piccole start-up alle quali occorre ovviamente porre maggiore attenzione.

Un’importante distinzione da tenere bene a mente è che se decidi di investire in queste aziende, devi sapere che non stai investendo in aziende farmaceutiche (poiché è facile confondersi) ma stai investendo nel settore in cui l’uso della tecnologia viene applicato agli esseri viventi, e che non si tratta soltanto di aziende impegnate nel campo medico.

Abbiamo visto come il settore agroalimentare sia uno dei campi di azione più riconosciuti da aziende biotech, ma potremmo anche parlare delle bioenergie e delle biomasse, nonché del settore marino, dove con l’impiego degli organismi marini vengono sviluppati prodotti e tecnologie.

Avrai capito sicuramente che il biotech è un settore molto vario e molto allettante, infatti negli ultimi tempi moltissimi investitori si sono interessati a questo settore hanno deciso di puntare su di esso.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Migliori azioni biotech

Vediamo ora un piccolo approfondimento in cui ti presenterò 5 aziende Biotech che possiedono un potenziale di crescita e sulle quali dovresti puntare se interessato al settore.

Agios Pharmaceuticals

Si tratta di un’azienda farmaceutica quotata che sviluppa trattamenti farmacologici per malattie geneticamente definite come l’anemia emolitica e l’anemia falciforme.

La società è stata fondata nel 2008 e ha sede a Cambridge, in Massachusetts.

Nel 2017 la società ha raccolto 250 milioni di dollari in un’offerta di azioni in previsione dell’approvazione da parte della FDA (Food and Drug Administration) di un farmaco per il trattamento di pazienti affetti da leucemia mieloide acuta.

Nel 2021 l’azienda ha raggiunto un utile netto di 1,9 miliardi di dollari per il primo trimestre del 2021.

Dal grafico possiamo vedere che ha avuto un periodo di ribasso ma che si è ripresa, e sottolineiamo come si tratti di un titolo conveniente sotto il profilo del basso rapporto prezzo/utili (P/E) a 12 mesi, ovvero pagando meno per ogni dollaro di profitto generato i dividendi ricevuti risultano maggiori.

Il prezzo è di circa 46 dollari per azione attualmente.

Novartis 

Ha sede in Svizzera ed è stata fondata nel 1996: l’azienda ha il suo business sui prodotti farmaceutici, biotech, e si specializza anche sulle cure oculistiche.

Come numeri, parliamo della seconda multinazionale farmaceutica al mondo per fatturato dopo la Pfizer: nel 2016 il suo fatturato arriva a 48,5 miliardi di dollari.

Si sta espandendo come presenza nei mercati emergenti dove vi è una forte richiesta di farmaci e di medicinali nonché di assistenza sanitaria, come in Asia, Africa e America Latina.

Il grafico mostra un picco subito a marzo 2020 in concomitanza con l’inizio della pandemia, per poi mostrare una ripresa, e ad oggi dei rendimenti stabili.

Il prezzo delle azioni è di 90 dollari circa.

Moderna

Il titolo Moderna mostra una fortissima ascesa soprattutto da giugno 2021, quindi grazie alla somministrazione dei vaccini anti-Covid.

L’azienda ha sede a Cambridge, in Massachusetts, negli Stati Uniti, e si tratta di una tra le più innovative nel mondo Biotech.

È stata fondata nel 2010, ed è particolarmente attiva nell’ambito di ricerca e sviluppo di farmaci basati sull’RNA messaggero (mRNA).

Le sue azioni però costano al momento 416 dollari, quindi parliamo di un prezzo più elevato rispetto alle due aziende che abbiamo analizzato in precedenza.

Novavax

Si tratta di una delle migliori azioni Biotech in assoluto.

L’azienda è statunitense, opera nel campo delle biotecnologie, ed è stata fondata nel 1987. Si trova nel Maryland, e si occupa principalmente di sviluppare vaccini. La sua ricerca però non ha mai prodotto alcun vaccino che sia giunto in commercio, mentre al momento sta testando un vaccino contro il Covid che sembra prossimo alla commercializzazione in UE.

Il prezzo per un’azione è di 251 dollari, e la sua ascesa è stata una tra le più performanti di tutto il Nasdaq: questo ha inevitabilmente attirato l’attenzione di numerosi investitori.

Amgen

L’azienda si trova in California, precisamente a Thousand Oaks. Essa si concentra sulla terapia umana e sullo sviluppo di nuovi farmaci basati sui progressi della biologia cellulare e molecolare.

A luglio 2021 l’azienda ha acquisito Teneobio, un’azienda biotech specializzata in anticorpi bispecifici: questa acquisizione offrirà a Amgen un portfolio di risorse oncologiche in fase iniziale, e rafforzerà senza dubbio la capacità di Amgen di sviluppare farmaci innovativi in grado di apportare un beneficio ai pazienti con malattie gravi e di far arrivare sul mercato i migliori prodotti della categoria.

I suoi prodotti terapeutici sono rivolti soprattutto a prodotti oncologici, ematologici, al settore delle neuroscienze e per la salute delle ossa.

A marzo 2020 le azioni hanno subito un brusco calo a causa della pandemia da Covid, ma successivamente abbiamo assistito ad una ripresa molto veloce, e attualmente le previsioni sono positive.

Conviene investire in azioni biotech? Opinioni

Dopo aver analizzato le migliori azioni Biotech sulle quali investire, posso adesso fornirti le mie opinioni a riguardo.

Le aziende che fanno parte di questo settore solitamente operano degli ingenti investimenti in ricerca e sviluppo, per delle motivazioni abbastanza chiare: esse devono finanziare la ricerca per scoprire nuovi farmaci, perfezionarli, per migliorare i farmaci esistenti e per trovare nuove cure e nuovi prodotti.

Questo a volte si traduce in profitti bassi per le aziende, e questa è la causa principale della volatilità dei prezzi delle azioni di queste società.

La volatilità è una delle criticità da monitorare quando e se si decide di investire in queste determinate aziende: occorre porre attenzione anche ai fallimenti clinici, ai limiti per l’approvazione dei prodotti, nonché alla perdita di esclusività o alla scadenza del brevetto.

Sono tutti problemi che possono presentarsi e che potrebbero impattare sul rendimento del titolo.

Il rischio del fallimento clinico è tangibile e pericoloso: se un’azienda fallisce e colleziona un insuccesso da uno studio clinico, allora ci saranno dei problemi nell’investimento.

Quindi come investire?

Un consiglio è quello di evitare magari di investire in aziende che hanno soltanto farmaci sperimentali in fase preclinica poiché si tratta di un investimento azzardato e rischioso; consiglio anche di evitare le start-up troppo piccole e poco capitalizzate, che sono inevitabilmente più rischiose.

L’ideale sarebbe scegliere delle aziende strutturate, come quelle che ti ho proposto, che abbiano una fonte di guadagni certa e che non fondino le loro entrate soltanto su farmaci sperimentali. Esse devono poter offrire stabilità nel lungo periodo, e rendimenti che non siano troppo altalenanti.

Il periodo sembra essere positivo e propizio per operare un investimento in queste aziende in quanto soprattutto in momenti come quello che stiamo vivendo, della pandemia da Coronavirus, queste aziende vedono il proprio valore crescere ed aumentare anche grazie all’interesse degli investitori.

Orientati sui colossi biotech, che sono in grado di sopportare delle perdite e anche di coprire il periodo e i costi derivanti dai periodi di ricerca, grazie alle entrate sicure di farmaci approvati.

Nel complesso ritengo le azioni Biotech interessanti per gli investitori, soprattutto in un periodo come questo. Ti ricordo sempre di diversificare il tuo portafoglio, poiché, anche se il settore è valido, i rischi di un investimento vanno sempre tenuti in considerazione.

Se stai pensando di investire e sei alle prime armi, per non farti trovare impreparato, prima di tutto dovresti imparare a “conoscerti” e definire una strategia che ti renda l’investimento più prudente e più consapevole.

Qui su Affari Miei trovi alcune risorse per cominciare:

Infine, trovi anche alcune guide dedicate a chi ha bisogno di un ripasso, prima di iniziare ad investire:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


 

Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *