Conviene Investire in Azioni a Grande Capitalizzazione? Vediamo Quali Sono

Ti interessa investire in azioni e stai cercando delle informazioni utili sulle azioni a grande capitalizzazione?

Le azioni a grande capitalizzazione, dette anche large-cap, sono azioni di grandi società che hanno una valutazione elevata.

Esse sono le più grandi, e superano proprio per capitalizzazione di mercato le azioni small-cap e quelle a media capitalizzazione.

Buona lettura!

Azioni a Grande Capitalizzazione: Caratteristiche

Come abbiamo già accennato, le azioni a grande capitalizzazione sono azioni di società quotate in Borsa che hanno un valore compreso tra i 10 miliardi di dollari e i 200 miliardi di dollari.

I titolo a grande capitalizzazione vengono considerati anche come i sostenitori del mercato azionario, dal momento che sono dei giganti che hanno delle posizioni dominanti nei loro settori di riferimento.

Possiamo includere tra le società a grande capitalizzazione anche quelle che hanno una capitalizzazione di mercato che supera i 200 miliardi di dollari: alcuni investitori le chiamano, proprio per la loro grandezza, azioni mega-cap.

Alcuni investitori preferiscono ricercare delle opportunità in aziende più piccole che sono in rapida crescita, perchè pensano che possano essere più eccitanti e dare maggiore soddisfazione in un investimento.

Ma non è sempre così, perchè anche le aziende a grande capitalizzazione possono essere delle opportunità molto redditizie, dal momento che esse tendono ad essere meno volatili delle loro “sorelle” più piccole, quindi più stabili.

Si tratta quindi di azioni adatte a diversificare un portafoglio di azioni più piccole, oppure di azioni che possono fornire un’ulteriore stabilità a una strategia di diversificazione.

Esse inoltre, oltre ad essere stabili, garantiscono dei flussi di entrate e quindi di profitto molto più stabili. 

Si tratta tuttavia di società mature che hanno delle prospettive di crescita moderate, e quindi gli investitori che cercano un elevato potenziale di crescita potrebbero preferire investire in società più piccole nella fascia più bassa della gamma delle capitalizzazione di mercato.

Esse sono società che pagano dividendi affidabili, e si tratta per lo più di società molto note e affermate, con attività stabili e team di gestione rispettati.

Alcune di queste società, potrebbero essere state fino a poco tempo fa delle società a piccola oppure media capitalizzazione.

Come valutare le azioni a grande capitalizzazione 

Come dicevamo prima, le azioni large-cap sono disponibili in diverse varietà, dal momento che possono aver attraversato fasi diverse durante il loro percorso di vita e di crescita, oppure perchè potrebbero avere dei vantaggi differenti rispetto alle altre loro “colleghe”.

Spesso però le azioni a grande capitalizzazione condividono un marchio forte, un brand apprezzato dai consumatori, una leadership comprovata nel loro settore, dei dividendi interessanti per gli investitori e una crescita del prezzo delle azioni a lungo termine.

Vediamo adesso due delle principali metriche che ti conviene osservare per distinguere e per individuare un’azione a grande capitalizzazione.

I dividendi

Questi sono molto importanti: si tratta del segreto che utilizza un investitore a grande capitalizzazione per aumentare il valore del suo portafoglio.

Con i dividendi che riceve dalle società infatti, acquista più azioni invece di accettare i dividendi in contanti. 

Attualmente, le società quotate all’S&P 500 pagano un dividend yield medio (ovvero un dividendo annuo come percentuale del prezzo dell’azione) dell’1,5%, sebbene sia storicamente basso per l’indice.

E importa sapere che le aziende tendono a tagliare i dividendi quando devono affrontare sfide economiche, quindi se hai intenzione di fare affidamento sui dividendi per il reddito, assicurati di effettuare ricerche approfondite sulle aziende target prima di acquistarle.

La crescita dei guadagni

Da cosa dipende il prezzo di un’azione?

Esso tende a seguire i profitti dell’azienda nel tempo: se i guadagni crescono costantemente, allora anche il prezzo tenderà a crescere in modo costante.

Sicuramente, come si dice sempre quando si tratta di investimenti, la crescita degli utili passata non è previsione di quella futura: certo è che una società che presenta una crescita degli utili forte e affidabile, solitamente è una buona scommessa per gli investitori.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Esempi di Azioni a Grande Capitalizzazione

Vediamo adesso alcuni titoli large-cap che potrebbero essere interessanti per un eventuale investimento.

Walmart

Cominciamo con qualche dato per sottolineare la grandezza della società: possiede 11.847 negozi in 27 paesi.

Si tratta del più grande rivenditore al mondo, e della più grande azienda al mondo per fatturato.

La società possiede molti vantaggi competitivi, tra i quali delle economie di scala che funzionano a suo favore, una reputazione ottima per i prezzi bassi e dei negozi che distano massimo 16 km dal 90% della popolazione degli Stati Uniti.

La sua attività di e-commerce inoltre è al secondo posto negli USA soltanto dietro al colosso Amazon.

È da sottolineare il fatto che l’azienda stia diventando più di un semplice rivenditore, e che stia sfruttando la sua impronta per poter entrare in altri settori.

Menzioniamo a tal proposito quello sanitario, dal momento che sta puntando sulle cliniche sanitarie, e quello fintech, visto che ha lanciato una nuova startup all’inizio del 2021 e ha incaricato due dirigenti di Goldman Sachs di guidarla. 

Un’azione costa 149 dollari circa.

Starbucks

Conta di 28.720 punti vendita in 78 paesi, di cui 12.000 solo negli Stati Uniti.

Storicamente la società ha sempre sovraperformato il mercato più ampio, dalla IPO del 1992.

La catena di caffè statunitense forse più famosa al mondo è pronta a guadagnare ulteriori quote di mercato, mentre si riprende dalla pandemia. 

Si tratta di un ottimo titolo, in grado di offrire un potenziale di crescita con opportunità in Cina, nel digitale e nella consegna, oltre a dei flussi di profitto affidabili. 

Su cosa può contare l’azienda?

Sul suo brand noto e riconosciuto, su programmi a premi popolari, su una fidelizzazione non indifferente, e su nuove iniziative tecnologiche.

La società inoltre ha cominciato a pagare un dividendo nel 2010, e da allora lo ha aumentato ogni anno: questo la rende un potenziale futuro dividend aristocrat.

Un’azione costa 72,54 dollari. Se vuoi approfondire leggi la recensione qui.

MercadoLibre

Si tratta di una società argentina con sede a Buenos Aires, costituita negli Stati Uniti e che gestisce mercati online dedicati all’e-commerce e alle aste online.

L’azienda sta crescendo rapidamente. 

Il fiore all’occhiello dell’azienda è MercadoPago, lo strumento di pagamento dell’azienda. Prima era un servizio come PayPal, mentre successivamente è cresciuto fino a diventare una sorta di banca multinazionale in America Latina, dove viene utilizzata per effettuare dei pagamenti in luoghi come negozi di alimentari e distributori di benzina.

Un’azione costa 778 dollari.

Walt Disney

Si tratta della multinazionale statunitense, inizialmente nata come studio di animazione, e trasformatasi differenziando il suo business fino a crescere e entrare anche nel settore del turismo, dei parchi a tema, dell’intrattenimento e del merchandising.

L’azienda è cresciuta dalla sua fondazione, e anche se al momento sta attraversando una situazione difficile a seguito della pandemia e delle varie restrizioni che hanno minato i suoi profitti, è facile che si risolleverà a breve, migliorando gradualmente e tornando ai fasti di un tempo.

Si tratta di un colosso affermato nel suo settore. Un’azione costa 106,77 dollari.

Qui puoi leggere la recensione.

JPMorgan Chase

Si tratta di una multinazionale americana di servizi finanziari con sede a New York. È una delle banche Big Four americane.

Ha una capitalizzazione di 420 miliardi di dollari, quindi supera i 200 miliardi di dollari, e rientra per questo motivo nella categoria delle società mega-cap; è la più grande banca al mondo.

Una società simile è sicuramente poco volatile

Menzioniamo una partnership importante, quella con la Banca di Francia, che si è associata a JP Morgan per sviluppare la propria gamma di servizi di transazione sull’oro per la propria clientela di banche centrali. 

Un’azione costa 119,21 dollari. 


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Conviene investire in azioni a grande capitalizzazione?

Abbiamo terminato la nostra trattazione e, dopo aver analizzato le società large-cap nelle quali potresti decidere di investire, è il momento in cui ti fornisco le mie opinioni a riguardo.

Come abbiamo visto esse sono soprattutto società grandi, colossi, e spesso leader indiscussi del loro settore di appartenenza.

Se stai cercando un investimento di lungo termine, e lo puoi mantenere per cinque anni o anche di più, allora queste azioni potrebbero davvero fare al caso tuo.

Esse sono perfette inoltre se stai ricercando una volatilità relativamente bassa. 

Potresti anche pensare di inserire delle azioni large-cap nel tuo portafoglio se esso è dominato da titoli a crescita volatile: esse infatti potrebbero servirti per diversificare le tue partecipazioni, senza però andare a sacrificare il potenziale di crescita.

Anche se si tratta di società famose, grandi e stabili, è comunque bene prima di acquistare fare delle ricerche e analizzare il loro andamento e il loro prezzo, così che tu possa comunque compiere un investimento consapevole.

Prima di salutarti vorrei lasciarti queste guide, che penso ti possano servire:

Buoni proseguimento!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *