UnipolSai Risparmio Bonus, il Piano di Risparmio di UnipolSai. Recensione e Opinioni, Conviene?

Stai cercando delle informazioni su UnipolSai Risparmio Bonus, il piano di risparmio proposto da UnipolSai Assicurazioni?

Si tratta di un piano di risparmio sicuro e redditizio che premia la fedeltà di colui che lo sottoscrive.

L’obiettivo di questo prodotto è la rivalutazione del capitale assicurato iniziale, in funzione della gestione separata Valore UnipolSai.

Se stai cercando delle informazioni maggiori su questo prodotto perché ti è stato proposto dal tuo consulente e perché stai valutando la sua sottoscrizione, allora non ti resta che continuare nella lettura di questo articolo perché vedremo insieme le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi e infine ti fornirò le mie opinioni al riguardo.

Buona lettura!

Due parole su UnipolSai

Prima di analizzare nel dettaglio il prodotto, vediamo qual è la compagnia che lo propone.

UnipolSai Assicurazioni è la compagnia assicurativa del Gruppo Unipol, leader in Italia nei rami danni e in particolare nell’R.C. Auto.

Essa occupa una posizione di preminenza nella graduatoria nazionale dei gruppi assicurativi per raccolta diretta pari a circa 13,3 miliardi di euro.

La società opera attraverso la più grande rete agenziale d’Italia, dal momento che può contare su 2.100 agenzie assicurative e su 5.400 subagenzie distribuite sul territorio nazionale.

UnipolSai Assicurazioni è controllata da Unipol Gruppo S.p.A. ed è quotata sul mercato MTA della Borsa Italiana.

La società conta 15,5 milioni di clienti.

UnipolSai è attiva anche nell’assicurazione diretta attraverso Linear Assicurazioni, e presidia anche il canale della bancassicurazione attraverso Arca Vita e Arca Assicurazioni, che distribuiscono polizze vita e danni.

La società opera anche in Serbia.

Il loro modello di business è volto alla creazione di ecosistemi evoluti in grado di generare valore condiviso e sostenibile sotto il profilo economico, sociale e ambientale.

Il prodotto è sicuro?

Come abbiamo potuto vedere la compagnia che propone il prodotto è sicura, ma possiamo dire la stessa cosa del prodotto in sé?

Il contratto è un’assicurazione di capitale differito con rivalutazione annua del capitale con bonus a premio annuo costante con controassicurazione e con coefficiente garantito di rendita vitalizia controassicurato a scadenza.

L’investimento in questo caso viene fatto nella gestione separata, quindi il profilo di rischio è abbastanza basso, mentre in caso di investimento che unisce gestione separata e investimento in fondi interni allora in questo caso il rischio potrebbe alzarsi leggermente.

L’investimento del contratto in questione presenta un rischio basso, pari a 1 su una scala che va da 1 a 7, quindi possiamo dire che si tratta di un investimento sicuro, anche se nessun investimento è del tutto privo di rischi.

Caratteristiche del prodotto

Ora possiamo passare all’analisi delle caratteristiche del contratto assicurativo di capitale differito con rivalutazione annua del capitale con bonus a premio annuo costante.

L’obiettivo, come abbiamo già visto, è quello di ottenere la rivalutazione del capitale assicurato iniziale.

Il prodotto si rivolge sia a persone fisiche che a soggetti giuridici diversi dalle persone fisiche, che abbiano una conoscenza teorica dei mercati finanziari e dei prodotti assicurativi di investimento anche non elevata.

La tolleranza al rischio può essere anche bassa, e coloro che sottoscrivono questo prodotto devono avere un obiettivo di risparmio/investimento su un orizzonte temporale medio o superiore.

Quali sono le prestazioni?

Vediamo quali sono le prestazioni che la società corrisponde ai beneficiari designati:

  • In caso di vita dell’assicurato alla scadenza contrattuale: il capitale assicurato, rivalutato, maggiorato del 15% (bonus) a condizione che siano pagati tutti i premi pattuiti;
  • In caso di decesso dell’assicurato prima della scadenza: un importo pari al premio annuo, al netto dei costi fissi, moltiplicato per il numero dei premi annui pagati, e poi rivalutato in misura proporzionale all’accrescimento da rivalutazione del capitale assicurato a quel momento.

Ci sono poi altre prestazioni, cosiddette opzioni contrattuali:

  • Opzione di conversione in rendita: il contraente può richiedere di esercitare l’opzione di conversione del capitale maturato a scadenza al netto delle imposte, in rendita immediata vitalizia rivalutabile con controassicurazione;
  • Prestazioni in caso di vita: la società garantisce il pagamento ai beneficiari designati una rendita annua vitalizia immediata, in rate posticipate, fino a quando l’assicurato è in vita.

Durata

Per l’investimento viene raccomandato un periodo di detenzione pari a 10 anni, mentre il periodo minimo di detenzione richiesto è pari a 3 anni.

Il periodo raccomandato è quello relativo al tempo minimo entro cui i costi sostenuti per l’investimento potrebbero essere recuperati.

Pagamento dei premi

L’assicurazione richiede il versamento alla società di premi annui anticipati, di importo costante, che sono dovuti per tutta la durate del contratto, e non oltre il decesso dell’assicurato.

L’importo del premio annuo, che non può essere inferiore a 1000 euro, dipende all’ammontare del capitale assicurato, dalla durata del contratto e dall’età assicurativa dell’assicurato.

Il pagamento del premio annuo può essere anche frazionato in rate semestrali, o quadrimestrali o trimestrali, bimestrali o ancora mensili.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Riscatto

Se sono stati versati i primi tre premi annui relativi alla prestazione principale, e se sono stati trascorsi almeno tre anni dalla data di decorrenza del contratto, il contraente può richiedere il riscatto.

Il valore di riscatto si ottiene scontando il capitale ridotto. Il tasso annuo di sconto è pari all’1%.

Il valore di riscatto non può essere inferiore ai premi versati.

Costi

Siamo arrivati alla parte più importante, ovvero quella dei costi.

I costi sono quelli che vanno a impattare sull’investimento e sui suoi rendimenti.

I costi di ingresso e di uscita sono pari a 0, così come i costi di transazione del portafoglio.

I costi di gestione ammontano invece all’1,98%.

Per completezza d’informazione ti allego questa tabella che illustra l’andamento dei costi nel tempo.

Inoltre ti invito ovviamente a consultare il KID nel dettaglio per leggere di tutti i costi nel dettaglio.

Revoca e recesso

Oltre al riscatto, se vuoi concludere il contratto prima della data di scadenza, allora puoi esercitare sia il diritto di revoca che il diritto di recesso.

Il diritto di revoca ti consente, fino a quando il contratto non è concluso, di revocare appunto la proposta di assicurazione inviando una raccomandata all’agenzia dove hai sottoscritto la proposta di assicurazione, e ottenere la restituzione degli importi eventualmente già versati.

Il diritto di recesso ti consente invece di recedere dal contratto entro 30 giorni dalla data della sua conclusione. 

Agevolazioni fiscali

Il premio versato non è soggetto ad alcuna imposta.

I premi assicurativi vita versati a copertura del caso di morta danno diritto alla detrazione d’imposta ai fini IRPEF.

Opinioni di Affari Miei

Ora che siamo giunti alla fine della nostra trattazione posso finalmente fornirti le mie opinioni riguardo il prodotto.

A mio parere di tratta di un prodotto abbastanza semplice dal punto di vista della comprensione per il contraente, dal momento che invece molti contratti simili presentano delle caratteristiche talmente complicate e contorte da rendere davvero difficile per il contraente capire tutto.

Un vantaggio di questo contratto è relativo al fatto che non ci sono né costi di entrata e nemmeno costi di uscita, e questo sicuramente è un punto a favore.

Uno svantaggio però è quello delle commissioni relative ai costi di gestione per il risparmio gestito, che ritengo sempre essere molto elevati.

I costi di gestione servono a remunerare il gestore che si occupa dei tuoi investimenti e che prende le decisioni per te, decidendo come investire e dove investire i tuoi risparmi. Si tratta di una soluzione adatta a chi magari o non ha abbastanza competenze sugli investimenti, oppure non si fida o ha paura di investire da solo, e preferisce quindi affidarsi al risparmio gestito.

Per quanto concerne il rischio, abbiamo visto come si tratti di un rischio basso, dal momento che la gestione separata ti permette di investire e di rischiare davvero poco: naturalmente devi fare anche i conti con dei rendimenti non del tutto esaltanti, dal momento che a rischio basso corrisponde anche un rendimento basso, mentre se vuoi ricevere dei buoni rendimenti devi per forza di cose rischiare di più.

Posso dirti, in conclusione, che se il tuo obiettivo è quello di risparmiare e mettere da parte dei soldi in tutta sicurezza, questo sia un prodotto valido, anche se in alternativa potresti pensare anche a un conto deposito: in questo caso avresti meno vincoli, potresti lo stesso ottenere dei rendimenti bassi e anche maggiore sicurezza.

Qui trovi la classifica dei migliori conti deposito aggiornata!

Se hai avuto modo di leggere altri miei contributi quindi saprai già il mio pensiero: io sono un investitore autonomo, e penso che delegare tutto a qualcun altro non si proprio la scelta migliore, perché personalmente preferisco sapere dove vanno a finire i miei risparmi.

Il mio consiglio finale è quello di formarti, capire e studiare per poter diventare un investitore consapevole, e cercare di comprendere al meglio i meccanismi del mercato, così da non dover più pagare altissimi costi di gestione per delegare a qualcun altro la gestione dei tuoi soldi, ma invece fare da solo con consapevolezza, scegliendo il miglior strumento e la migliore strategia per raggiungere il tuo obiettivo di investimento.

Prima di salutarti, ti lascio qui alcune guide per cominciare il tuo percorso:

    Ti saluto, buon proseguimento su Affari Miei!


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
    Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *