Piano di Accumulo Mediolanum: Opinioni e Recensioni sui PAC della Banca

Su Affari Miei ho già trattato diversi piani di accumulo, come quello di Poste Italiane e di Assicurazioni Generali. Continuiamo insieme il nostro percorso con il Piano di Accumulo Mediolanum.

Il piano di accumulo è pensato per un investitore che vuole investire i suoi soldi in maniera graduale, facendo dei versamenti periodici, i quali verranno poi indirizzati verso i fondi comuni d’investimento.

Dal momento che lasciare i risparmi sul conto corrente vuol dire farli svalutare e quindi farli erodere dall’inflazione, una soluzione ideale potrebbe infatti essere quella di scegliere un PAC.

Ma conviene scegliere il PAC di Mediolanum?

In questa guida vedremo insieme questo tipo di strumento e cercherò di presentarti i prodotti in maniera chiara e precisa.

Buona lettura!

Facciamo luce sul PAC di Mediolanum

I PAC si trovano nella categoria “Fondi comuni d’investimento” del sito.

Per costruire un PAC potrai scegliere di puntare sui megatrends mondiali (tra cui la digitalizzazione, la rivoluzione tecnologica, l’invecchiamento della popolazione e l’industria 4.0).

L’offerta di Banca Mediolanum per i PAC si articola tra tre tipologie di fondi:

  • Mediolanum Best Brands;
  • Sistema Mediolanum Fondi Italia;
  • Challenge Funds.

Ma vediamo prima a grandi linee come funziona un PAC.

Come prima cosa dovrai scegliere una frequenza con la quale effettuerai i versamenti, che può essere sia di un mese, di due, di tre, di quattro, di sei oppure puoi scegliere di versare anche solo una volta all’anno.

Gli importi che sceglierai di versare poi andranno nei fondi comuni d’investimento che avrai scelto e alla fine, ovvero alla data di scadenza del tuo piano di investimento, se non avrai disinvestito prima o chiesto un rimborso anticipato, potrai ottenere i soldi che hai versato nel tempo maggiorati ovviamente dell’interesse maturato sul denaro che hai investito.

Prima di cominciare inoltre ti invito anche a leggere questa sezione del blog in cui ho recensito i fondi comuni d’investimento, così potrai avere ulteriori informazioni.

Il PAC inoltre non è soltanto un prodotto, ma è una strategia d’investimento. Per questo motivo ti invito a leggere la guida generale sul PAC, per comprendere nel dettaglio il suo funzionamento.

Come vengono investiti i tuoi soldi

Questa parte dovrai sceglierla tu, oppure concordarla con il tuo consulente bancario.

Come abbiamo accennato prima, i tuoi risparmi verranno convogliati in uno o più fondi comuni d’investimento, dopo la tua scelta ovviamente.

Abbiamo visto prima che per effettuare un PAC potrai scegliere tra tre differenti famiglie di fondi, e successivamente decidere come effettuare i tuoi versamenti.

Potrai scegliere infatti tra fondi azionari, obbligazionari, monetari e flessibili, per cercare di soddisfare tutte le tue esigenze e soprattutto il tuo profilo di rischio.

Verrà infatti valutato come prima cosa il tuo profilo di rischio, per vedere poi su quali fondi è conveniente orientarsi per soddisfare le tue esigenze e, inoltre, per cercare di diversificare l’investimento.

Qui trovi una guida su tutti i fondi comuni proposti da Banca Mediolanum.


      Non sai come investire?

      Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

      >> INIZIA ORA! <<


      I diversi Piani di Accumulo proposti da Mediolanum

      Cerchiamo di fare chiarezza, prima di tutto sui versamenti. In questo caso dobbiamo distinguere tra:

      • PIC, ovvero la soluzione che ti consente di investire una sola volta alla sottoscrizione del prodotto;
      • PAC, ovvero il piano di accumulo vero e proprio, con cui ogni mese vai a versare una parte di quello che guadagni per mettere da parte dei risparmi e farli crescere grazie agli interessi. Il minimo richiesto per sottoscrivere questa soluzione è:
        • 1.800 euro di versamento iniziale;
        • 150 euro al mese di versamento ricorrente.

      Mediolanum Best Brands

      Per effettuare il tuo piano di accumulo capitale potrai scegliere Mediolanum Best Brands.

      Si tratta di un fondo innovativo che coniuga la consolidata strategia d’investimento di Mediolanum International Funds Ltd con la solidità di alcuni rinomati brand del panorama finanziario mondiale.

      La gamma di questo fondo è in continua evoluzione, e ci sono davvero moltissimi comparti tra i quali scegliere.

      Scegliere questo fondo ti permetterà di ottenere un elevato livello di diversificazione, in quanto potrai investire in varie tipologie di fondi a livello di asset class, di settore e di area geografica, anche con differenti strategie d’investimento.

      Per completezza ti elenco tutti i comparti che fanno parte della gamma di Mediolanum Best Brands:

      • Mediolanum Circular Economy Opportunities
      • Mediolanum Global Impact
      • Mediolanum Global Demographic Opportunities
      • Mediolanum Chinese Road Opportunity
      • Mediolanum Emerging Markets Fixed Income
      • Mediolanum European Small Cap Equity
      • Mediolanum Global Leaders
      • Mediolanum Innovative Thematic Opportunities
      • Dynamic International Value Oppportunity
      • European Coupon Strategy Collection
      • US Coupon Strategy Collection
      • Mediolanum Fidelity Asian Coupon Selection
      • Equilibrium
      • Financial Income Strategy
      • Socially Responsible Collection
      • Coupon Strategy Collection
      • New Opportunities Collection
      • Infrastructure Opportunity Collection
      • Convertible Strategy Collection
      • Mediolanum Invesco Balanced Risk Coupon Selection
      • Mediolanum Carmignac Strategic Selection.

      I Mediolanum Best Brands si dividono inoltre in tre linee:

      • Fondi Multibrand: Linea Collection;
      • Fondi Singlebrand: Linea Collection;
      • Fondi obbligazionari di tipo “Multimanager”.

      La Linea Collection investe principalmente nei mercati azionari, e sono selezionati tra quelli di qualificate società di gestione internazionali e caratterizzati da un’esposizione diversificata sul mercato nord americano.

      L’investimento minimo per il PAC è di 1.800 € con una rata minima di 150 € riferito al fondo nel suo complesso, mentre per i versamenti successivi 50 € per ciascun comparto.

      Per quanto riguarda i costi invece, le commissioni di sottoscrizione vanno da un minimo dello 0% a un massimo del 3%, mentre i costi di gestione sono pari all’1,9%.

      La Linea Selection investe principalmente in fondi azionari, selezionati prevalentemente all’interno dell’offerta di Morgan Stanley Investment Management Ltd.

      Si tratta di un investimento globale poiché copre tutti i mercati, senza limiti regionali, settoriali, di stile di gestione e di capitalizzazione.

      L’investimento minimo per il PAC è di 1.800 € con una rata minima di 150 € riferito al fondo nel suo complesso, mentre per i versamenti successivi 50 € per ciascun comparto.

      Per quanto riguarda i costi invece, le commissioni di sottoscrizione vanno da un minimo dello 0% a un massimo del 3%, mentre i costi di gestione sono pari al 2,25%.

      I fondi obbligazionari di tipo “Multimanager” cercheranno di conseguire l’obiettivo principalmente tramite investimenti in o tramite l’esposizione su base globale (anche nei mercati emergenti) a un portafoglio diversificato di azioni, titoli correlati ad azioni e valute.

      L’investimento minimo per il PAC è di 1.800 € con una rata minima di 150 € riferito al fondo nel suo complesso, mentre per i versamenti successivi 50 € per ciascun comparto.

      Per quanto riguarda i costi invece, le commissioni di sottoscrizione vanno da un minimo dello 0% a un massimo del 5,5%, mentre i costi di gestione sono pari al 2,10%.

      Sistema Mediolanum Fondi Italia

      Si tratta di una famiglia di fondi che offre un investimento dinamico e flessibile.

      Questi fondi offrono anche la possibilità di destinare la sottoscrizione dell’importo alla costituzione di un PIR, una forma di investimento introdotta dalla “Legge di Bilancio 2017” con l’obiettivo di favorire la crescita dell’economia reale, destinando una parte del risparmio a beneficio delle piccole e medie imprese italiane.

      Ogni persona fisica può sottoscrivere un solo PIR, per un investimento massimo pari a € 40.000 l’anno fino al raggiungimento della soglia di € 200.000. Ciascun piano di risparmio può avere un solo titolare.

      Esso offre una gamma di fondi comuni di investimento, di cui sei fondi flessibili e un fondo obbligazionario.

      I fondi flessibili hanno un profilo di rischio compreso tra 2 e 6, in quanto investono sia in strumenti azionari, obbligazionari che monetari.

      L’investimento minimo per il PAC è di 1.800 € con una rata minima di 150 € riferito al fondo nel suo complesso, mentre per i versamenti successivi 50 € per ciascun comparto.

      Challenge Funds

      Questo fondo ti permette di attuare un’ampia diversificazione tra tipologie di titoli, aree geografiche e settori economici.

      Puoi scegliere tra 20 comparti azionari, flessibili, obbligazionari e monetari, secondo le tue esigenze. In questo modo puoi essere su tutti i mercati e così cogliere tutte le opportunità.

      L’investimento minimo per il PAC è di 1.800 € con una rata minima di 150 € riferito al fondo nel suo complesso, mentre per i versamenti successivi 50 € per ciascun comparto.


      Non sai come investire?

      Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

      >> INIZIA ORA! <<


      Ho sottoscritto il prodotto in passato, vorrei capire come disinvestire. Si può fare?

      Se, dopo aver sottoscritto un PAC, ti rendi conto che l’investimento è in perdita oppure non sta più rendendo come sperato, allora puoi decidere di disinvestire.

      La strada del disinvestimento va percorsa soltanto dopo le opportune verifiche del caso, perché devi considerare tante variabili, in primis tra tutti i costi di uscita.

      Devi valutare infatti bene i costi di uscita, e se ti conviene pagare questi costi pur di disinvestire, oppure se è più conveniente aspettare un momento più favorevole, magari quando il tuo investimento si riprenderà.

      Se vuoi approfondire questo argomento, puoi leggere questa guida.

      Ricordati di leggere nel dettaglio il KIID per vedere i costi di uscita, i tempi di rimborso e verifica come devi procedere.

      Conviene investire in questi prodotti? Opinioni di Affari Miei

      I Piani di Accumulo di Mediolanum sono particolarmente aggressivi dal punto di vista del rischio. Anziché offrire il solito prodotto con rischio 2-3, che non ha molto senso in un orizzonte di lungo termine, questa volta c’è decisamente più coerenza tra il profilo di rischio e l’intento dell’investitore.

      Come hai potuto vedere hai davanti a te diverse soluzioni che potrai scegliere per soddisfare le tue esigenze di investimento.

      Le cose che devi guadare quando investi sono principalmente queste: come vengono investiti i tuoi soldi, quindi in quali asset class, quanto rendono gli investimenti a fronte del rischio che comportano, e infine i costi che vengono applicati al tuo investimento, dal momento che la gestione attiva solitamente ha dei costi elevati.

      A tal proposito ti invito a leggere questo approfondimento sulla gestione attiva e sui costi di gestione dei fondi d’investimento.

      Un PAC ovviamente è adatto se stai cercando un investimento a lungo termine, dal momento che questo è lo scopo fondamentale dei piani di accumulo.

      Poi ovviamente maggiore è la durata, maggiori saranno i rendimenti e quindi gli interessi maturati alla scadenza.

      Se ti stai chiedendo se conviene sottoscrivere un PAC oppure no, posso darti le mie opinioni. Ritengo il piano di accumulo capitale davvero uno strumento importante, che permette davvero a tutti di investire, dal momento che puoi partire anche con piccole cifre.

      Quello che ci tengo a dirti però, è che puoi costruire un PAC anche con altri strumenti e non con i fondi comuni d’investimento che presentano dei costi davvero elevati.

      Per esempio potresti pensare di fare un PAC con gli ETF, strumenti molto più comodi e trasparenti, che ti permettono di avere lo stesso risultato ma con dei costi di gestione molto più contenuti.

      Spero che questa guida ti sia stata utile per valutare i piani di accumulo proposti da Banca Mediolanum e che ti abbia chiarito le idee sul PAC e sugli strumenti della banca in questione.

      Ulteriori risorse utili

      Ti lascio anche un po’ di risorse che ti possono essere utili per valutarle al meglio e fare la scelta più conveniente per te ed i tuoi risparmi:

      Buon proseguimento su Affari Miei!


      Scopri che Investitore Sei

      Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

      >> Inizia Subito <<


      Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
      Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

      4 Commenti

      Raffaella · 13 Febbraio 2021 alle 16:28

      Io mi sono trovata bene con Mediolanum, quello che conta più del fondo è il metodo con cui si investe. Ad esempio il metodo IIS Investiment Intelligent System di Mediolanum è molto efficace, poiché se ci sono grossi cali di mercato,decide in autonomia di aumentare la quota investita mensile, praticamente approfitta dei saldi.

        Davide Marciano · 14 Febbraio 2021 alle 19:36

        Ciao Raffaella,

        grazie per aver condiviso la tua esperienza. Purtroppo non è proprio come dici perché se il fondo ha problemi – ed il 99% dei fondi ha problemi strutturali – cambia poco il metodo.

        Per capirci, è come in F1: se metti un campione del mondo su un’automobile che non può lottare per la vittoria semplicemente non vince, fine.

        Non sono qui a dire se è meglio “Tizio” o “Caio” o a cercare di convincere le persone su cosa sia meglio. Con i miei articoli mi limito a fornire delle analisi sui principali prodotti presenti sul mercato, chi desidera prendersi cura attivamente dei suoi soldi poi può seguire i nostri percorsi formativi o informativi altrimenti va benissimo il mondo bancario tradizionale.

        A presto,
        Davide

      Morena · 30 Settembre 2019 alle 23:09

      Buonasera, è appena terminato il tempo del nostro investimento con Mediolanum, alle fine, in dieci anni di pac abbiamo guadagnato meno che con i buoni fruttiferi. È veramente una bella schifezza, comunque non mi troveranno più e cambierò sicuramente banca.

        Davide Marciano · 1 Giugno 2020 alle 10:08

        Ciao Morena,

        non devi cambiare banca ma strategia d’investimento perché altrimenti i risultati saranno sempre gli stessi.

        Di questo e tanto altro parlo nel video corso gratuito “Investi con Buon Senso” che trovi qui:
        https://www.affarimiei.biz/video-corso-gratuito

        A presto!

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *