Obbligazioni Crédit Agricole: Dove Comprarle? Caratteristiche, Rendimenti, Ecco la Guida

Se stai cercando delle informazioni sugli investimenti, quasi sicuramente ti starai chiedendo se le obbligazioni Crédit Agricole convengono.

In questo articolo oggi cercheremo di capire quali sono le caratteristiche di queste obbligazioni, quali sono i rendimenti, e cercherò di guidarti nella scelta dell’investimento.

Al termine della guida inoltre troverai anche le mie opinioni a riguardo, così potrai avere delle informazioni per cercare di capire al meglio come investire.

Cominciamo!

Due parole su Crédit Agricole 

Crédit Agricole è una banca fortemente radicata al territorio. Essa ha origini dagli istituti di credito locali.

Possiamo dire che la banca vanta davvero tantissimi anni di storia, dal momento che essa risale al 1860.

Vediamo adesso brevemente le principali tappe del percorso che ha portato la banca a essere ciò che è oggi.

Dal 2007 Cariparma è entrata a far parte del gruppo Crédit Agricole, dando i natali all’omonimo gruppo.

Nel 2011 poi si è unita al gruppo anche Crédit Agricole Carispezia, dopo che è avvenuta la cessione da parte di Intesa SanPaolo dell’intera partecipazione, pari al 79,99%, detenuta tramite banca CR Firenze in cassa di risparmio della Spezia.

La data importante da ricordare è il 26 febbraio 2019: Crédit Agricole infatti ha assunto l’attuale denominazione societaria.

Ad oggi il gruppo è il settimo player del mercato italiano, e può contare su quasi 1.000 punti vendita e più di 1.700.000 di clienti.

A chi si rivolgono le obbligazioni Crédit Agricole?

Abbiamo visto la storia della banca, quindi adesso possiamo vedere a quale tipologia di investitori si rivolgono questi prodotti.

Le obbligazioni di norma sono pensate per un investitore che comunque ha delle conoscenze dei mercati finanziari e dei prodotti correlati. 

Inoltre un investitore che si interessa a questi prodotti deve essere consapevole che sarà disposto a investire solo su strumenti che prevedono il rimborso del nominale a scadenza.

Dove si comprano?

Un’altra cosa importante è vedere dove acquistare le obbligazioni Crédit Agricole.

Le obbligazioni sono quotate sul MOT e su Euro TLX di Borsa Italiana.

Esse si possono comprare e rivendere utilizzando la propria banca oppure appoggiandosi al proprio intermediario di fiducia.

L’acquisto, il pagamento degli interessi e anche il rimborso del capitale avvengono nella valuta di emissione.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Quali obbligazioni offre Crédit Agricole? Rendimenti

Sul sito ufficiale troverai tutte le informazioni circa le obbligazioni.

Crédit Agricole mette a disposizione dei propri clienti un prodotto di investimento che offre una cedola periodica che può essere trimestrale, semestrale oppure annuale, sulla base delle modalità definite in fase di emissione e inoltre alla scadenza avviene il rimborso del capitale.

L’investimento minimo che si può fare è di 1.000 euro.

La banca offre quattro tipologie diverse di obbligazioni, che adesso analizziamo:

  • Tasso fisso: si tratta di obbligazioni che comportano il pagamento di una cedola periodica, che può essere trimestrale, semestrale, o annuale, che abbia un importo predeterminato per tutta la durata del titolo e, alla scadenza, prevede il rimborso alla pari del capitale. L’interesse viene calcolato in percentuale sul valore nominale e viene determinato in fase di emissione dell’obbligazione; 
  • Tasso variabile: queste sono obbligazioni caratterizzate da cedole variabili trimestrali o semestrali. In questo caso il tasso di interesse corrisposto subisce delle variazioni che possono essere ricondotte all’andamento di specilli parametri determinati in fase di emissione del titolo. L’importo delle singole cedole quindi non si può predeterminare;
  • Step up: sono obbligazioni con cedole semestrali o annuali che crescono nel tempo. Esse sono caratterizzate da una struttura cedolare predeterminata. Potrai conoscere in qualsiasi momento l’importo delle cedole che verranno liquidate fino a scadenza;
  • Zero coupon: sono obbligazioni senza cedola che riconoscono a titolari un rendimento calcolato come la differenza tra il prezzo di acquisto del titolo e il suo prezzo di rimborso, che viene stabiliti all’atto dell’emissione. Alla scadenza poi il sottoscrittore potrà incassare il capitale versare e in addizione anche gli interessi maturati sotto forma di guadagno in conto capitale. 

Se vuoi approfondire il discorso delle obbligazioni potrai lasciare i tuoi dati sul sito ufficiale della banca e verrai ricontattato.

Per completezza d’informazione vediamo un esempio di obbligazione che puoi sottoscrivere con Crédit Agricole.

ISIN XS1204154410 – Crédit Agricole 2.625% Subordinato 17.03.2027

La data di scadenza è il 17 marzo 2027, quindi tra 5 anni.

Si tratta di un’obbligazione subordinata di tipo senior subordinated (status) emessa in euro.

Il titolo corrisponde cedole fisse, che vengono pagate con una frequenza annuale, pari al 2,625% del valore nominale su base annua e prevede il rimborso del 100% del valore nominale alla scadenza.

Si tratta comunque di un’obbligazione complessa, dal momento che rientra nel capitale TIER 2 dell’emittente.

La prima cedola è stata staccata il 17 marzo 2016.

Obbligazioni Crédit Agricole: i rischi

Ora che abbiamo esaminato in maniera rapida tutte le obbligazioni che propone Crédit Agricole, sappi che se vuoi approfondire non ti resta che andare sul sito ufficiale della banca e scaricare tutti i documenti necessari oppure richiedere informazioni approfondite o richiedere un appuntamento presso la filiale.

A questo punto forse ti starai chiedendo se conviene investire in questi strumenti.

Non è semplice fornire una risposta univoca, ma possiamo certamente cominciare dall’analisi dei rischi che derivano da un investimento in tal senso. Spesso alcune persone pensano, a torto, che le obbligazioni siano degli strumenti semplici da comprendere e poco rischiosi, ma non è così.

Vediamo quindi quali sono i rischi che presentano le obbligazioni:

  • Rischio tasso d’interesse: questo rischio si verifica quando i tassi cambiano e di riflesso la tua obbligazione diventa meno conveniente. Questo accade perchè i tassi d’interesse e i prezzi delle obbligazioni sono inversamente proporzionali, ovvero se i tassi aumentano allora il prezzo delle obbligazioni scende, mentre se i tassi d’interesse diminuiscono allora il prezzo delle obbligazioni aumenta;
  • Rischio liquidità: il rischio fa riferimento alla possibilità che chi detiene un’obbligazione non la riesca a vendere sul mercato secondario a degli investitori prima che l’obbligazione stessa scada. Potremmo quindi trovarci costretti ad accettare un prezzo meno interessante e anche più basso del previsto per chiudere la posizione;
  • Rischio cambio: questa tipologia di rischio è legata alla valuta nella quale vengono emesse ed eventualmente scambiate le obbligazioni. Se si investe in titoli che sono denominati in una valuta diversa dall’euro (nel nostro caso) occorrerà applicare un’attenzione maggiore nell’acquisto;
  • Rischio emittente: questo rischio fa direttamente riferimento agli enti che emettono le obbligazioni. Le obbligazioni infatti sono emesse da imprese, comuni, stati oppure ancora fa governi sovrani, e hanno un obbiettivo importante: raccogliere fondi con lo scopo di finanziare una serie di progetti importanti. Quando scegli di acquistare un’obbligazione infatti scegli di acquistare il debito dell’emittente, ottenendo in cambio un interesse. Quindi cos’è il rischio emittente? È proprio quello connesso alla possibilità che la società non possa essere in grado di rimborsare il debito. Si tratta in sostanza del rischio di insolvenza;
  • Rischio di mercato: l’ultimo rischio di cui parliamo fa invece riferimento all’oscillazione del prezzo e alla correlazione di cui abbiamo parlato prima tra il prezzo delle obbligazioni e i tassi di interesse.

Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Obbligazioni Crédit Agricole: Opinioni di Affari Miei

Dopo aver esaminato tutti i rischi intrinsechi dell’investimento in obbligazioni forse ti sarà chiaro che tutte quelle cose che ti dicevano circa il fatto che le obbligazioni fossero sicure e le azioni invece rischiose non erano del tutto vere.

Non ti sto dicendo che investire in obbligazioni sia troppo rischioso oppure sbagliato, quanto piuttosto sto cercando di farti ragionare.

Dal momento che scegliendo di investire in obbligazioni si va incontro a così tanti rischi, per poi ottenere di fatto dei rendimenti poco interessanti, forse sarebbe meglio concentrare la propria attenzione su altre possibilità d’investimento.

Ribadisco che non ti sto dicendo che sia sbagliato scegliere obbligazioni, anzi: a tal proposito ti lascio qui una guida interessante che potrebbe aiutarti ad approfondire l’investimento in obbligazioni e anche a fare la scelta migliore per te.

Ti ribadisco poi che personalmente preferisco percorrere altre strade per investire perchè preferisco seguire un’altra strategia, completamente differente. Preferisco infatti focalizzarmi su strumenti più semplici da comprendere e anche da gestire.

Sto parlando dei fondi a gestione passiva, ovvero gli ETF, che ritengo essere degli strumenti decisamente più performanti.

Per farti capire meglio di cosa sto parlando, ti lascio qui una guida di approfondimento su questi strumenti.

Penso di averti dato le mie motivazioni e le mie opinioni, cercando di farti capire che ciò che ho detto non è assolutamente da intendere come una critica nei confronti delle obbligazioni di questa società in particolare, quanto piuttosto una riflessione generale sulla poca convenienza effettiva di questi strumenti in generale.

Ulteriori risorse utili

Spero che questa guida ti sia stata utile, e prima di lasciarti andare del tutto mi preme lasciarti alcune risorse da consultare per cominciare dei percorsi di investimento consapevoli:

Buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Obbligazioni

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *