Come Investire Oggi: qual è il Miglior Investimento Sicuro del 2019? 7 Idee Top

In tanti quotidianamente, contando i soldi che hanno nel portafoglio, si chiedono come investire oggi: qual è il miglior investimento sicuro del 2019?

Una domanda a cui è difficile dare una risposta, forse perché una risposta così generica non esiste.

Siccome, però, sono in molti a porsela, posso cogliere l’occasione di questo articolo per provare a dire al mia, elencando una serie di principi a cui bisogna ispirarsi per evitare fregature.

Nel corso della trattazione analizzerò i filoni principali degli investimenti, cercando di offrire risposte solide e risorse utili di approfondimento per ogni genere di esigenza.

Se questa è la tua prima volta su Affari Miei, ti invito a consultare la sezione dedicata alla Finanza: all’interno trovi molte guide che possono servirti per investire in maniera redditizia e sicura. Se sei all’inizio del tuo percorso, inoltre, valuta l’acquisto del corso sugli investimenti in cui mostro il mio metodo per proteggere i tuoi soldi ed unisciti alla community degli investitori di Affari Miei.

L’obiettivo di questo articolo, tornando al tema odierno, è quello di dire la mia sulle soluzioni generalmente meno esposte a rischi per i risparmiatori più accorti e meno propensi a investimenti che necessitano di conoscenze assai approfondite della finanza e dei mercati.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

Premessa: non esiste un Miglior Investimento Attuale valido per tutti

Ti dico subito, a scanso di equivoci, che non esiste un assoluto un investimento sicuro sempre valido, perché le considerazioni circa la bontà di un prodotto sono essenzialmente personali e legate ai tuoi obiettivi.

L’economia è esattamente come ogni altro settore:

c’è chi preferisce il gelato perché è dolce e chi ama la pasta perché sazia più a lungo.

Sgomberato questo dubbio, è possibile provare a dire che, se cerchi un investimento “sicuro”, con ogni probabilità intendi dire che non vuoi avere rischi.

Come investire oggi senza perdere soldi? Esistono diverse soluzioni, che Affari Miei recensisce periodicamente, per investimenti redditizi e garantiti. Anche qui, però, il concetto “redditizio” non è da prendere in valori assoluti ma rispetto a ciò che il mercato propone.

Cerco di spiegarti meglio. E’ difficile attendersi un grande guadagno da un investimento che parte come “garantito” in partenza per una legge economica molto semplice: hai mai visto arricchirsi uno che apre una delle tante attività già esistenti sulla piazza?

Gli uomini che hanno fatto maggiore fortuna sono quelli che hanno trovato idee di business innovative o hanno inventato qualcosa di rivoluzionario in cui investire, all’inizio, era una pura follia.

Stesso può dirsi in economia: comprare azioni, per esempio, è generalmente più redditizio perché aumentano i rischi.

I titoli di Stato dei Paesi emergenti danno interessi più alti rispetto a quelli tedeschi, ancora, perché prestare i soldi alla Germania è un “investimento sicuro” che farà tornare indietro il denaro mentre minori certezze esistono per gli altri.

Un discorso analogo può farsi quando si sconfina nel mercato azionario. Se si comprano le migliori azioni suggerite dagli esperti, tendenzialmente, si dovrebbero avere buoni risultati se il portafoglio viene spalmato con una diversificazione ponderata.

Il problema è che, però, c’è da considerare l’elemento del rischio che spaventa tanti risparmiatori.

Le storie recenti dei salvataggi delle banche che avevano fatto sottoscrivere azioni ed obbligazioni hanno scottato molti di noi: guai a comprare qualcosa che non si capisce o che non si è in grado di prevedere, il sonno notturno rischia di diventare davvero molto complesso.

Fatte le dovute premesse, scopriamo i consigli fondamentali del momento per investire oggi.


Prima di agire definisci i tuoi obiettivi


Il primo consiglio che ho da darti si incentra sull’importanza della definizione degli obiettivi: prima di concentrare la tua attenzione sulla tipologia di prodotti o servizi è importante che tu sappia cosa è giusto per te.

Se sei arrivato qui, probabilmente hai anche già letto molti altri siti web. Credo che ti sia accorto del fatto che tutti gli altri siti sono anonimi: chi scrive non ci mette la faccia, come invece faccio io, e questo avviene perché lo scopo degli altri portali è soltanto vendere spesso robaccia, truffe e catene di Sant’Antonio. Io, da quando ho creato il blog nel 2014, mi presento sempre perché voglio darti la certezza che ciò che sostengo e i miei consigli sono sinceri e sono io stesso il primo a crederli validi (infatti li applico con i miei soldi).

Dal quando ho iniziato a scrivere ho messo a punto migliaia di articoli incentrati sugli investimenti, e ho anche creato numerosi di video e podcast in cui affronto il tema con precisione e serietà: se sei nuovo su Affari Miei potresti compilare il quiz che ti rivela che investitore sei.

Ciò mi permetterà di guidarti, in modo serio e veloce, verso i migliori contenuti personalizzati sulla tua situazione e calibrati sulle tue aspettative.

>> Fai il Quiz Subito <<


Conti Deposito e Investimenti Postali: tempi di vacche magre


I prodotti a capitale garantito non vengono da un periodo particolarmente roseo.

Soprattutto a causa del Quantitative Easing della BCE che ha mantenuto bassi i tassi, i rendimenti non hanno fatto di certo esclamare “wow” ai risparmiatori europei.

I tempi d’oro per i conti deposito sono ormai lontani ed i tassi al 6% sono soltanto un ricordo. Discorso analogo per le ultime serie di buoni fruttiferi postalichehanno un rendimento netto più basso e lo stesso può dirsi per i BTP.

E se l’inflazione tornasse a galoppare?

Nel 2019 il trend, dopo anni di Quantitative Easing, potrebbe cambiare. Al momento questo prevedono gli esperti anche se sembra difficile che si possa arrivare ai livelli degli anni passati quando i tassi erano sostenuti.

In ogni caso, se cerchi scadenze vincolate con interessi bassi ma certi, basati su scadenze brevi perché la situazione, nel momento in cui aggiorno questo contenuto, è ancora incerta.

Conti di Deposito: interessi minimi ma…rischio quasi azzerato

Sulla base delle premesse, avrai inteso facilmente che i conti deposito ormai non offrono più gli interessi di una volta. Se cerchi rendimenti elevati, ti consiglio di lasciar perdere. Se, tuttavia, sei interessato a guadagnare poco e non correre alcun rischio, ti suggerisco di scegliere un’offerta che sia valida.


Scopri le Migliori Offerte sui Conti Deposito

Vediamo insieme le offerte più convenienti di questa fase sui conti di deposito proposte dalle principali banche italiane.

Conto Arancio ING Direct: 3% di interessi per 4 mesi

Il conto deposito di ING Direct, Conto Arancio, offre il 3% di interessi per le somme vincolate per 4 mesi se si apre il conto corrente Arancio e si accredita lo stipendio o la pensione. 

Attivando il conto online a zero spese si ha la possibilità di avere accesso anche ad altri vantaggi come carta prepagata, carta di debito e carta di credito tutte gratuite. 

>> Apri Ora Conto Arancio Gratis <<

Crédit Agricole in Promozione: 250€ in Buoni Amazon + 1% di Interessi

Conto Adesso è il prodotto di punta di Crédit Agricole, istituto francese ben radicato nel nostro Paese. Il conto deposito Crescidepositopiù è riservato soltanto ai correntisti e prevede un tasso in promozione dell'1% a cui si somma il buono Amazon da 200€ + 50€ ulteriori.

Facendo un rapido calcolo, se devi vincolare una somma pari a circa 10 mila euro l'offerta è interessante perché ricevi 74€ di interessi netti (1% di 10 mila a cui sottrarre la ritenuta del 26% di tassazione sulle rendite finanziarie) + 200€ in buono Amazon che puoi spendere per un totale di 274€. A conti fatti, sono il 2,74% netto che, di questi tempi, è un signor rendimento per i conti di deposito.

>> Apri il Conto in Offerta <<


Risparmio Gestito


Se non hai il desiderio o il tempo di gestire direttamente le tue finanze è molto probabile che abbia sentito parlare del risparmio gestito.

La categoria è piuttosto variegata anche se i prodotti che vanno per la maggiore sono i fondi comuni d’investimento e le polizze assicurative. Il mio pensiero l’ho espresso chiaramente in due articoli:

In estrema sintesi, in questa sede posso dirti che:

  • Risparmio gestito è una categoria: tramite fondi o polizze puoi investire in azioni, obbligazioni e comparti di vario tipo. E’ il gestore che ti propone varie soluzioni pacchettizzate e tu segui la sua linea;
  • La comodità si paga: siccome non sei tu ad occuparti di tutto, c’è un gestore che investe per conto di più investitori. Tutto questo si riflette sui costi che sono molto elevati ed incidono fino al 4% annuo. Se investi 100, quindi, paghi 4 soltanto per far partire il tuo investimento: un investimento in ETF, invece, costa al massimo lo 0,5% annuo;
  • La rete commerciale si paga: ti sei mai chiesto perché in banca provano in ogni modo a farti prendere appuntamento con il promotore? Ti sei mai domandato perché in Posta hanno messo anche i postini a vendere polizze e quote di fondi comuni? Ti sei mai chiesto perché l’assicuratore, dopo che ti ha venduto la polizza per l’auto, ti insegue con i suoi programmi di investimento? Te lo dico io: sul risparmio gestito c’è il grosso del guadagno di banche ed assicurazioni. Proprio perché questa tipologia di prodotti è gravata dai costi di cui ti ho detto sopra, le commissioni di banche e promotori sono molto elevate e questo, ovviamente, si incide sui tuoi margini;
  • Fondi e Assicurazioni sono meno liquidi di altri investimenti: se vuoi disinvestire da un fondo comune, se va bene, ci vogliono giorni. Se, invece, vuoi disinvestire da una polizza assicurativa subisci, nella grande maggioranza dei casi, costi molto gravosi e penali di vario tipo. Ci sono strumenti come gli ETF che sono quotati in borsa: ciò vuol dire che puoi vendere in 10 minuti con un click potenzialmente a qualsiasi investitore del mondo.

Per approfondire questo discorso ti invito a visitare la sezione dedicata ad ETF, indici e fondi.


Conviene Investire in immobili?


Dopo anni di magra assoluta si è riaffacciato timido il sole sul settore immobiliare, settore che sta dando l’impressione di poter tornare a correre, o quantomeno a camminare a passo sostenuto.

Siamo nel momento in cui investire in questo settore sembra quanto di più proficuo possiamo fare oggi con i nostri capitali. Prezzi di acquisto ancora ai minimi, prezzi degli affitti alle stelle, per un settore che può essere davvero denso di soddisfazioni per chi vorrebbe cominciare ad investire adesso.

Il mercato immobiliare però non è completamente sgombro di complicazioni. Nel caso in cui si dovesse trattare non di prima casa ci sono delle imposte importanti da pagare per l’acquisto, così come nel caso in cui si dovesse rivendere entro 5 anni, ci saranno tasse sul reddito da pagare in relazione alla plusvalenza guadagnata.

Ad ogni modo, si dovrà senza ombra di dubbio valutare l’investimento su un periodo medio lungo, anche se un appartamento dato in affitto comincerà a creare rendite sin da subito.

Per ulteriori approfondimenti ti rimando alla fine del paragrafo, ora ti voglio parlare di una soluzione innovativa che, se sei amante del mattone, potrebbe piacerti non poco.

Investimenti Immobiliari Online a Partire da 50€

Internet ha rivoluzionato tantissimi settori tra cui l'immobiliare. Un tempo era impossibile investire in immobili in più città distribuendo il capitale su tante operazioni, oggi è diventato facile ed a portata di click.

Grazie ad Housers, piattaforma nata in Spagna ed attiva in tutta Europa, è possibile partecipare ad operazioni immobiliari in tutto il continente con appena 50€ di versamento minimo.

Come funziona Housers? Le modalità d'investimento sono 3:

  • Investimento: partecipi attivamente, con il denaro che versi, all’edificazione o alla ristrutturazione di immobili che successivamente saranno messi a reddito o rivenduti;
  • Risparmio: fai un prestito su un progetto immobiliare e ricevi sin dal primo mese gli interessi provenienti dall’affitto o dalla vendita dell’immobile stesso;
  • Tasso fisso: la società di sviluppo immobiliare ti corrisponde gli interessi proporzionati alla complessità dell’operazione.

Se vuoi investire nel mattone grazie ad Housers puoi farlo con una cifra piccola, appena 50€. Per questo motivo Il Corriere della Sera ed Il Sole 24 Ore hanno definito il progetto Housers rivoluzionario, poiché rende gli investimenti immobiliari accessibili non solo a chi è ricco, ma anche a chi ha piccolissime somme a disposizione.

>> Iscriviti ad Housers Subito <<

Se vuoi approfondire il discorso sull’immobiliare, come ti ho accennato in precedenza, ti suggerisco tre risorse fondamentali da leggere:


Investire in obbligazioni è davvero senza rischi?


Le obbligazioni, siano esse statali o corporate, sono da sempre uno degli investimenti più tranquilli, aperti anche a chi non ha una grande esperienza e che, almeno nel caso in cui dovessimo orientarci verso titoli sicuri e con un buon rating, offre un’avventura nel mondo delle rendite con un profilo di rischio estremamente basso.

Non tutte le obbligazioni nascono uguali e non tutte le obbligazioni si sviluppano nella medesima maniera.

Sia che tu voglia comprare obbligazioni statali o di grandi aziende devi tenere conto di una serie di regole sempre valide:

  • il rating: è un riassunto della solidità dell’ente che ha emesso il titolo; più il rating è alto, più il titolo è ritenuto affidabile dai mercati; più il titolo è ritenuto affidabile, più sono bassi i rischi che si dovrebbero, almeno in linea teorica, correre;
  • il tasso di interesse: è la rendita che il titolo garantisce; può essere erogato a scadenze regolari (in genere con una cedola semestrale), oppure rimborsato alla scadenza del titolo; più è alto il tasso di interesse, più il titolo è, in senso stretto, vantaggioso; occhio però, perché a interessi molto alti corrispondono sempre titoli molto poco affidabili;
  • la durata: ogni titolo di stato o obbligazione hanno una durata; più il titolo è a lunga scadenza, più alto è l’interesse, più il titolo è rischioso;
  • la valuta: non tutti i paesi del mondo utilizzano l’euro come valuta per i propri titoli di stato; ci sono titoli emessi in valuta locale (che sono molto rischiosi, perché si aggiunge il rischio di cambio nel tempo), sia titoli che sono emessi in dollari; se ti interessano titoli di stato esotici, è una delle variabili più importanti;

Le obbligazioni non sono sempre a basso rischio e si commetterebbe un’imperdonabile errore, uno di quelli che possono compromettere per sempre il nostro capitale, ad investire pensando che tutte le obbligazioni sono fungibili, ovvero che si possano scambiare l’una per l’altra.

Per approfondire, ti raccomando la lettura del mio articolo sugli investimenti obbligazionari.


Investire nel mercato azionario


Le azioni sono uno di quei mercati particolarmente interessanti per chi voglia investire, differenziando il proprio capitale in più settori.

Le opportunità da cogliere sono diverse, ormai anche da casa grazie alle decine di piattaforme che offrono la possibilità di fare trading online.

Il mercato azionario continua però ad essere uno di quelli che richiedono sia conoscenze, sia fiuto: non è facile diventare ricchi in borsa, specie se decidi di operare senza una strategia. Bisogna prestare la massima attenzione e muoversi con i piedi di piombo, cercando di individuare investimenti in borsa che possano ben sposarsi con le nostre intenzioni e il nostro profilo di rischio.

A poco serve investire in start-up o quasi se siamo alla ricerca di titoli da cassettisti, così come a poco serve investire in azioni dallo sviluppo lento ma costante se siamo alla ricerca di incassi importanti nel giro di pochi mesi.

La borsa ha dalla sua il vantaggio di essere un mercato molto variegato, che permette all’interno dello stesso di impostare strategie anche molto diverse l’una dall’altra, strategie che possono soddisfare tanto gli investitori ad alto rischio, sia quelli che invece vorrebbero, pur scegliendo uno strumento meno tranquillo delle obbligazioni, comunque investire in strumenti a rischio non elevatissimo.

Per approfondire, ecco alcune risorse utili presenti su Affari Miei:

Chiariti questi aspetti, vediamo subito tre consigli pratici per i tuoi investimenti.

#1 Vuoi un investimento esplosivo? Valuta le Biotecnologie

Il Biotech è un settore che negli ultimi anni sta attirando l’attenzione di tantissimi investitori in tutto il mondo. La scienza, si sa, sta facendo enormi passi in avanti e tante malattie che oggi appaiono come incurabili un domani potrebbero non esserlo più.

Tante grandi aziende di livello mondiale stanno investendo grandissime quantità di capitali per costruire soluzioni a problemi di enorme impatto sull’umanità: i più grandi esperti di finanza credono fermamente nel futuro di questo settore e lo finanziano con intensità.

Il valore delle aziende che fanno ricerca cresce giorno dopo giorno insieme all’aspettativa di enormi guadagni: chi crede nel Biotech crede nel futuro.

Per quello che riguarda noi piccoli investitori, siamo di fronte ad un settore che non possiamo non definire come rischioso ma, per certi versi, dal futuro assicurato: se cerchi un investimento con ampi margini di guadagno futuro a cui destinare una parte non particolarmente grossa del tuo capitale, quello del Biotech potrebbe essere un filone da percorrere con decisione.

Sulla piattaforma di investimenti eToro (di cui ti parlerò dopo e di cui ti ho detto in una guida specifica) ho individuato un fondo denominato CRISPR – Tech che l’anno scorso ha fruttato il 47%. eToro classifica il grado di rischio da 1 a 10: in questo caso siamo a livello 6 su 10. Il fondo di cui ti sto parlando investe in aziende specializzate nel Genome Engineering, un filone delle biotecnologie in grande espansione e con grandissimi ambiti di applicazione.

>> Investi nel Biotech Adesso con eToro <<

eToro ha creato questo fondo che gestisce in autonomia: la piattaforma, nota per essere tra le principali nel settore del social trading, ti permette di analizzare le strategie dei migliori trader della piattaforma in maniera automatica.

Al suo interno figurano aziende farmaceutiche di rilevanza mondiale come Merck, Agilent Technologies, Celletics SA ed Editas Medicine INC.

Se stai cercando un investimento rischioso ma potenzialmente redditizio e sei disposto quindi a prenderti qualche grattacapo in più, quella di cui ti sto parlando potrebbe essere una soluzione adatta a te. Per accedere è necessario:

#2 Investi in Start-up e PMI Innovative

L’economia italiana di oggi riceve molti stimoli dall’attività di PMI innovative e di start up che permettono sia di creare nuovi posti di lavoro che di garantire nuovi spazi di investimento, appunto, agli investitori.

A tal proposito, da qualche tempo è possibile investire in questo settore anche in Italia grazie all’Equity Crowdfunding, un canale disciplinato dalla Consob che offre agli investitori la possibilità di acquistare azioni o quote di aziende in espansione in Italia.

Wearestarting.it è il principale portale dedicato a questo tipo d’investimento: esso mette in contatto gli investitori con le startup e PMI. Se ti interessa questo genere di iniziativa al 100% italiana, sappi che ti bastano 500€ per investire su uno dei progetti registrati sulla piattaforma.

vantaggi sono molteplici:

  • dividendo annuo: come socio di una o più aziende, hai diritto di ricevere annualmente i dividendi, esattamente come avviene con un normale investimento azionario;
  • rivalutazione delle quote: il valore del tuo investimento cresce insieme al valore dell’azienda su cui hai investito. Un investimento che oggi è conveniente può quindi aumentare il suo valore con il passare del tempo perché puoi rivendere le quote ad un prezzo più alto;
  • pochissima burocrazia: un ulteriore vantaggio è che le pratiche e procedure si eseguono e compilano esclusivamente online, senza bisogno di recarsi presso la sede della start up o un ufficio di un notaio;
  • detrazione IRPEF o IRES del 40%: questo si traduce in “meno tasse”. Infatti, la nostra legge agevola fiscalmente chi investe sulla nuova imprenditoria italiana. Per farti un esempio, se investi 1000€ puoi detrarre 400€ dall’IRPEF. Wuesta percentuale sale al 50%, se il soggetto IRES acquisisce e mantiene per almeno 3 anni l’intero capitale della start up.

Wearestarting.it, ossia un’iniziativa italiana che ha ottenuto diversi riconoscimenti da quotidiani di un certo prestigio, come Il Corriere della Sera, La Stampa, Il Sole 24 Ore e Forbes. Inoltre, la piattaforma è stata premiata da ING come migliore piattaforma di equity crowdfunding del 2017.

Dunque, per investire nelle realtà emergenti migliori del panorama nazionale non devi fare altro che registrarti sul sito ufficiale: qui puoi scegliere tra i progetti attivi in questo momento o tra quelli che, quotidianamente, vengono presentati sulla piattaforma.

>> Registrati a WeAreStarting.it Adesso <<


 Forex: a chi conviene il mercato delle valute?


Il Forex è il mercato – completamente virtuale e decentrato – dove si scambiano le valute l’una con l’altra.

Da qualche anno a questa parte, dopo essere stato da sempre un mercato ad esclusivo appannaggio degli investitori istituzionali, il Forex si è presentato con prepotenza alla porta dei piccoli e medi risparmiatori.

Di offerte imperdibili su questo mercato ne possiamo trovare a decine, se non a centinaia su Internet, in schemi di investimento che purtroppo non sempre hanno a cuore il nostro capitale.

Il Forex può essere sicuramente un mercato dove investire, soprattutto sul medio e lungo periodo, senza però considerarlo affatto, come vorrebbero farci credere le moltissime pubblicità a riguardo, un mercato dove diventare ricchi in pochi giorni o poche settimane.

Il Forex deve essere considerato un mercato ad alto rischio, anche nel caso in cui si dovesse limitare la propria attività alle coppie di valute più stabili.

Investirvi tutto il capitale che si possiede non è mai una buona idea, a meno che non si sia professionisti di questa specifica realtà.

Il Social Trading può esserti di aiuto

Le premesse del paragrafo precedente ti devono spingere a capire che se non hai le giuste competenze è bene non avventurarsi in mercati sconosciuti.

Se sei affascinato da questo settore, comunque, esistono soluzioni interessanti con cui approcciarsi limitando i rischi. Tra queste ti segnalo il social trading ed eToro, la migliore piattaforma mondiale che mette in contatto investitori professionisti e non a cui ho fatto cenno precedentemente.

Come funziona il social trading? E’ tutto molto semplice: mentre sui social network si parla di tutto e di più, su eToro si parla di soldi. La differenza è che l’investitore non deve “subire” le discussioni di tutti ma può scegliere solo le migliori, quindi qui puoi facilmente individuare i thread che ti interessano di più.

eToro ti mette a disposizione le strategie dei trader professionisti, detti Popular Investor, e pertanto puoi studiare le loro mosse vincenti elaborando la tua sulla base dei consigli dei top trader.

I criteri con cui scegliere il proprio riferimento sono due:

  • maggior performance – Ordinando i Popular Investor in ordine di profitti è possibile scegliere chi ha ottenuto anche il 25% negli ultimi due anni studiandone le mosse;
  • minor grado di rischio – Scegliendo i trader che rischiano meno si adottano strategie più prudenti.

Se sei attratto dal trading puoi testare eToro investendo magari una somma non particolarmente eccessiva per analizzarne il funzionamento.

Basta solo:

  • aprire un conto eToro online;
  • scegliere il Popular Investor di riferimento in base alle tue aspettative;
  • cominciare ad investire seguendo le strategie dei più bravi.

eToro è la soluzione migliore se vuoi investire in valute ma anche materie prime o azioni e ritieni di non avere molte competenze tecniche ed esperienza nel settore.

Grazie al social trading è possibile ottenere buone percentuali di interesse grazie alle strategie migliori, imparando limitando una parte significativa dei rischi.

>> Apri un Conto eToro Adesso <<


Studiare è fondamentale: Scopri il Mio Metodo


Ci avviamo ormai a concludere questa lunga trattazione e voglio, pertanto, fare una riflessione con te.

Se sei insoddisfatto della tua condizione economica e, in generale, non hai ancora trovato il giusto rendimento dai tuoi investimenti è probabile che qualcosa non funzioni bene. In linea di massima, se il tuo patrimonio non cresce come vorresti e non hai ancora trovato un giusto equilibrio, potresti avere uno di questi due problemi:

  • Non risparmi abbastanza: per poter essere soddisfatti delle proprie finanze bisogna gestire attentamente le entrate, in modo da poter effettivamente risparmiare e non disperdere denaro in spese inutili che avremmo potuto evitare;
  • Investi male, forse perché non sei esperto di finanza: a volte chi investe (o chi chiede a un istituto di investire per lui) non ha le competenze adatte per capire se le operazioni messe in atto sono davvero adatte al profilo di rischio a cui si risponde, e questo può portare a perdere parte dei propri sudati risparmi a causa di mosse avventate che si sarebbero potute evitare o gestire in modo più redditizio.

Se ti rispecchi in questi due casi, allora ho il consiglio che fa per te: per aiutare chi non ha gli strumenti adatti a gestire in modo ottimale i risparmi, ho creato il corso “100 Mila Euro sul Conto”.

Il cammino che ho disegnato meticolosamente è rivolto a chi desidera imparare a amministrare le proprie finanze al meglio, senza dipendere dalle strategie e dai consigli di banche e assicurazioni, che spesso, come abbiamo visto in tantissimi approfondimenti su Affari Miei, non ti danno i suggerimenti più adatti alle tue esigenze e aspirazioni.

Nel corso “100 Mila Euro sul Conto” troverai informazioni e consigli su come:

  • Risparmiare almeno il 30% al mese del tuo stipendio: scoprirai che ciò è possibile senza che il tuo tenore di vita sia peggiorato a causa di rinunce assurde;
  • Conoscere i prodotti offerti da poste, banche ed assicurazioni: nelle pagine del corso ti spiego quali sono e come funzionano i prodotti di investimento, descrivendo vantaggi, svantaggi e truffe in cui potresti imbatterti;
  • Investire in modo autonomo senza dipendere dalle strategie e dagli interessi altrui: puoi leggere e scoprire in che modo io stesso investo. Ti mostro infatti sia le mie strategie, sia esempi pratici a cui puoi ispirarti per poter elaborare il tuo personale piano di investimenti per il futuro.

Sono davvero tanti i lettori di Affari Miei che hanno già acquistato il corso in offerta: da oggi hai la possibilità di cominciare anche tu a pensare agli affari tuoi seguendo i miei consigli.

>> Acquista Subito il Corso in Offerta <<

Letture consigliate da Affari Miei

Si chiude qui la rassegna. Soprattutto quando un tema è molto generico, risulta estremamente complesso dare una risposta ben precisa ma ho cercato, per quanto possibile, di illustrarti un ventaglio di opportunità con grado di rischio variabile.

Ti ricordo che su Affari Miei sono presenti tantissimi articoli che, tema per tema, cercano di sviscerare le migliori informazioni necessarie a chi vuole sapere come investire oggi.

Ti invito, dunque, a dare uno sguardo agli articoli consigliati:

Se non sai da dove partire, invece, potresti guardare i percorsi tematici:

Buona lettura ed in bocca al lupo!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:



mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Investire con Consapevolezza?

Ricevi Subito 5 Consigli Gratuiti per Investire i Tuoi Soldi al Meglio.

5 Consigli Fondamentali per Investire

 


 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

2 COMMENTI

  1. Articolo molto interessante. Sono tentato a investire in azioni anche se non dispongo di grossi capitali. Oggi giorno grazie alle varie piattaforme di trading online, è possibile investire senza avere esperienze. Quale broker mi consigliate per iniziare? Grazie

    • Ciao Gabriele,

      secondo me eToro è il migliore perchè ti permette di copiare anche da altri inizialmente. Il consiglio principale, comunque, è quello di studiare il più possibile prima di cimentarti nel mercato azionario.

      In bocca al lupo!

LASCIA UN COMMENTO