Come Investire Oggi: Miglior Investimento Sicuro del 2018, Scopri Tutte le Possibilità

In tanti quotidianamente, contando i soldi che hanno nel portafoglio, si chiedono come investire oggi: qual è il miglior investimento sicuro del 2018?

Una domanda a cui è difficile dare una risposta, forse perché una risposta così generica non esiste.

Siccome, però, sono in molti a porsela, posso cogliere l’occasione di questo articolo per provare a dire al mia, elencando una serie di principi a cui bisogna ispirarsi per evitare fregature.

Nel corso della trattazione analizzerò i filoni principali degli investimenti, cercando di offrire risposte solide e risorse utili di approfondimento per ogni genere di esigenza.

Se questa è la tua prima volta su Affari Miei, ti invito a consultare le sezioni Finanza e Risparmio Casa: al loro interno trovi molte guide che possono servirti sia per risparmiare soldi che per investirli in maniera redditizia e sicura.

L’obiettivo è quello di dire la mia sulle soluzioni generalmente meno esposte a rischi per i risparmiatori più accorti e meno propensi a investimenti che necessitano di conoscenze assai approfondite della finanza e dei mercati.

Come Investire Oggi: qual è il miglior investimento sicuro del 2018?

Per rispondere a questa domanda, posso dirti che non esiste un assoluto un miglior investimento sicuro, perché le considerazioni circa la bontà di un prodotto sono essenzialmente personali.

L’economia è esattamente come ogni altro settore: c’è chi preferisce il gelato perché è dolce e chi ama la pasta perché sazia più a lungo.

Sgomberato questo dubbio, è possibile provare a dire che, se cerchi un investimento “sicuro”, con ogni probabilità intendi dire che non vuoi avere rischi.

Come investire oggi senza perdere soldi? Esistono diverse soluzioni, che Affari Miei recensisce periodicamente, per investimenti redditizi e garantiti. Anche qui, però, il concetto “redditizio” non è da prendere in valori assoluti ma rispetto a ciò che il mercato propone.

Cerco di spiegarti meglio. E’ difficile attendersi un grande guadagno da un investimento che parte come “garantito” in partenza per una legge economica molto semplice: hai mai visto arricchirsi uno che apre una delle tante attività già esistenti sulla piazza?

Gli uomini che hanno fatto maggiore fortuna sono quelli che hanno trovato idee di business innovative o hanno inventato qualcosa di rivoluzionario in cui investire, all’inizio, era una pura follia.

Stesso può dirsi in economia: comprare azioni, per esempio, è generalmente più redditizio perché aumentano i rischi.

I titoli di Stato dei Paesi emergenti danno interessi più alti rispetto a quelli tedeschi, ancora, perché prestare i soldi alla Germania è un “investimento sicuro” che farà tornare indietro il denaro mentre minori certezze esistono per gli altri.

Un esempio, in questo senso, è rappresentato dalle obbligazioni Venezuela 2027.

Un discorso analogo può farsi quando si sconfina nel mercato azionario. Se si comprano le migliori azioni suggerite dagli esperti, tendenzialmente, si dovrebbero avere buoni risultati se il portafoglio viene spalmato con una diversificazione ponderata.

Il problema è che, però, c’è da considerare l’elemento del rischio che spaventa tanti risparmiatori.

Le storie recenti dei salvataggi delle banche che avevano fatto sottoscrivere azioni ed obbligazioni hanno scottato molti di noi: guai a comprare qualcosa che non si capisce o che non si è in grado di prevedere, il sonno notturno rischia di diventare davvero molto complesso.

Fatte le dovute premesse, scopriamo i consigli fondamentali del momento per investire oggi!

Basta chiacchiere, voglio sapere come investire oggi

La premessa che ho fatto era importante per capirsi. La fotografia del mercato in questo momento è la seguente e riguarda soltanto i prodotti a capitale garantito.

I rendimenti sono in calo, anche e soprattutto a causa del Quantitative Easing della BCE: il provvedimento è continuato probabilmente non solo per tutto il 2017 quindi, sotto questo punto di vista, ci saranno poche novità.

Sono finiti i tempi d’oro per i conti deposito, le ultime serie di buoni fruttiferi postali hanno un rendimento netto più basso e lo stesso può dirsi per i BTP.

Paradossalmente, sebbene si parli di azioni, si è avuto un atteggiamento per certi versi simile quando sono state collocate le azioni di Poste Italiane.


Un’alternativa che arriva dal web?

Viste le premesse di questo paragrafo, molti risparmiatori stanno già guardando altrove nella speranza di trovare rendimenti e certezze in altri lidi.

Particolarmente interessante, al riguardo, può risultare la piattaforma online MoneyFarm: fondata in Italia, l’azienda si è affermata nel mondo delle startup finanziarie ricevendo il premio di miglior consulente finanziario indipendente da autorevoli quotidiani settoriali come Corriere Economia.

La piattaforma è molto semplice da capire: l’azienda ti permette di scegliere le soluzioni migliori in base al tuo proprio profilo di rischio grazie alla possibilità di interagire con il team di esperti che assiste i clienti gratuitamente.

Registrandoti gratuitamente puoi ricevere una consulenza senza impegno dallo staff di MoneyFarm che telefonicamente ti assiste nella pianificazione del tuo futuro finanziario.

Si può iniziare anche con piccole cifre come 500 euro e la possibilità di scegliere, dopo la consulenza gratuita, il proprio piano in base al profilo di rischio che emerge.

I portafogli bilanciati, con grado di rischio contenuto, hanno reso l’anno scorso fino al 5,41%: un rendimento decisamente interessante di questi tempi.

>> Iscriviti Gratis a MoneyFarm Adesso <<


Fatti Aiutare da AltroConsumo Finanza

Un altro servizio molto valido di consulenza è sicuramente quello di Altroconsumo Finanza, storica rivista di settore che ha sviluppato un supporto interessantissimo per chi vuole costruire un proprio portafoglio personalizzato.

Iscrivendoti gratuitamente alla piattaforma, infatti, puoi leggere le analisi di una serie di esperti indipendenti e puoi copiare i portafogli di investimento presenti scegliendo quello più affine al tuo grado di rischio.

Al momento puoi approfittare dell’offerta, valida per ancora pochi giorni, che ti permette di:

  • Ricevere uno smartwatch in omaggio;
  • Ricevere gratis 4 numeri della rivista settimanale;
  • Usufruire di un mese di abbonamento gratuito per testare il servizio;
  • Consultare le opinioni dei più esperti per costruire il tuo portafoglio.

Il primo mese è gratuito e non sei obbligato a restituire quanto ricevi come bonus di benvenuto: se ti interessa questo tipo di consulenza, puoi provarla gratis per capire se può fare per te.

>> Prova Subito Altroconsumo Finanza <<


E se l’inflazione tornasse a galoppare?

Al momento pare poco probabile anche se lo scopo delle manovre della BCE, fondamentalmente, è proprio questo, unitamente alla ripresa dell’erogazione del credito e dei consumi.

Se sei incerto per il presente, ma pensi che la situazione possa raddrizzarsi e, soprattutto, temi il ritorno dell’inflazione (c’è chi dice che è un bene e chi dice che è un male, valli a mettere d’accordo!) allora compra buoni fruttiferi postali indicizzati all’inflazione italiana oppure i BTP Italia (quando saranno emessi) che sono ugualmente legati al caro vita.

Non aspettarti chissà quali rendimenti ma, parti dal presupposto che, almeno, ti assicuri di mettere al riparo il tuo capitale dalla svalutazione che, quasi sicuramente, lo attaccherà in futuro.

Del resto, chi cerca investimenti sicuro punta fondamentalmente a questo.

Questo ragionamento, tuttavia, non è più valido nel 2018: al momento non esistono soluzioni di questo tipo quindi ci tocca aspettare nuove emissioni.

Investire nel settore immobiliare

Dopo anni di magra assoluta si è riaffacciato timido il sole sul settore immobiliare, settore che sta dando l’impressione di poter tornare a correre, o quantomeno a camminare a passo sostenuto.

Siamo nel momento in cui investire in questo settore sembra quanto di più proficuo possiamo fare oggi con i nostri capitali. Prezzi di acquisto ancora ai minimi, prezzi degli affitti alle stelle, per un settore che può essere davvero denso di soddisfazioni per chi vorrebbe cominciare ad investire adesso.

Il mercato immobiliare però non è completamente sgombro di complicazioni. Nel caso in cui si dovesse trattare non di prima casa ci sono delle imposte importanti da pagare per l’acquisto, così come nel caso in cui si dovesse rivendere entro 5 anni, ci saranno tasse sul reddito da pagare in relazione alla plusvalenza guadagnata.

Ad ogni modo, si dovrà senza ombra di dubbio valutare l’investimento su un periodo medio lungo, anche se un appartamento dato in affitto comincerà a creare rendite sin da subito.

Per approfondire il discorso, ti suggerisco tre risorse fondamentali:

Ci sono anche modi alternativi per generare rendita dagli immobili

Gli immobili non possono essere sfruttati solo dandoli in affitto, ma anche seguendo altri pattern di investimento:

  1. con i prezzi bassi attualmente praticati sul mercato si può in modo relativamente facile acquistare una una casa a prezzi contenuti, che saranno poi però più alti tra qualche anno, quando ci troveremo a rivendere;
  2. la sharing economy, come nel caso dei servizi messo a punto da AirBNB, permette di monetizzare in modo sicuramente concreto un immobile, soprattutto se questo dovesse trovarsi in luoghi dove arrivano i turisti. L’esempio dei subaffitti linkato prima parla proprio di questo;
  3. è possibile anche trasformare un immobile acquistato, sempre a patto che ci si trovi all’interno di aree dove l’afflusso di turisti è comunque presente.

Con questo in mente, possiamo organizzare al meglio il nostro investimento immobiliare, non solo a livello di prezzo, ma anche delle aree all’interno delle quali dovremo interessarci di acquistare.

Conti di Deposito: interessi minimi ma…rischio quasi azzerato

Sulla base delle premesse, avrai inteso facilmente che i conti deposito ormai non offrono più gli interessi di una volta. Se cerchi rendimenti elevati, ti consiglio di lasciar perdere. Se, tuttavia, sei interessato a guadagnare poco e non correre alcun rischio, ti suggerisco di scegliere un’offerta che sia valida.

In questo momento la migliore è quella di Santander Consumer Bank: il conto deposito offre i tassi più alti del mercato e ti fa guadagnare l’1,65% sui depositi a 36 mesi con zero rischio.

Le somme fino a 100 mila euro, infatti, sono garantite dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi ed il tuo rischio è pressochè nullo.

Per esempio, vincolando 30 mila euro guadagni 1.098,90 euro netti senza particolari pensieri o stress.

I vantaggi dell’offerta di Santander sono evidenti rispetto alle altre banche:

  • non hai costi di apertura e di gestione: fai tutto online gratuitamente, se sei da dispositivo mobile ti basta CLICCARE QUI e lasciare pochi dati per poi completare la procedura telefonicamente; se sei da pc, CLICCANDO QUI puoi fare tutto autonomamente in 10 minuti;
  • interessi ai massimi del mercato: fidati, oggi l’1,65% è il massimo che puoi ottenere da un conto deposito con zero rischi;
  • remunerazione dei depositi liberi: anche le somme vincolate ti generano interessi pari all’1,05%, puoi anche mixare somme vincolate e libere per garantirti sempre una liquidità disponibile immediatamente;
  • no costi di svincolo: se decidi di ritirare i soldi non sei soggetto ad alcuna penale.

Santander è una delle principali banche mondiali con oltre 200 milioni di clienti e 160 anni di storia, da un punto di vista della garanzia sei più che coperto.

>> Investi Sicuro con Santander e Guadagna l’1,65% <<

Investire in obbligazioni: per chi vuole correre pochi rischi

Le obbligazioni statali sono da sempre uno degli investimenti più tranquilli, aperti anche a chi non ha una grande esperienza e che, almeno nel caso in cui dovessimo orientarci verso titoli sicuri e con un buon rating, offre un’avventura nel mondo delle rendite con un profilo di rischio estremamente basso.

Non tutte le obbligazioni nascono uguali e non tutte le obbligazioni si sviluppano nella medesima maniera.

Dovrai tenere conto di differenze importanti tra l’uno e l’altro titolo, prendendo in considerazione:

  • il rating: è un riassunto della solidità dell’ente che ha emesso il titolo; più il rating è alto, più il titolo è ritenuto affidabile dai mercati; più il titolo è ritenuto affidabile, più sono bassi i rischi che si dovrebbero, almeno in linea teorica, correre;
  • il tasso di interesse: è la rendita che il titolo garantisce; può essere erogato a scadenze regolari (in genere con una cedola semestrale), oppure rimborsato alla scadenza del titolo; più è alto il tasso di interesse, più il titolo è, in senso stretto, vantaggioso; occhio però, perché a interessi molto alti corrispondono sempre titoli molto poco affidabili;
  • la durata: ogni titolo di stato o obbligazione hanno una durata; più il titolo è a lunga scadenza, più alto è l’interesse, più il titolo è rischioso;
  • la valuta: non tutti i paesi del mondo utilizzano l’euro come valuta per i propri titoli di stato; ci sono titoli emessi in valuta locale (che sono molto rischiosi, perché si aggiunge il rischio di cambio nel tempo), sia titoli che sono emessi in dollari; se ti interessano titoli di stato esotici, è una delle variabili più importanti;

Le obbligazioni non sono sempre a basso rischio e si commetterebbe un’imperdonabile errore, uno di quelli che possono compromettere per sempre il nostro capitale, ad investire pensando che tutte le obbligazioni sono fungibili, ovvero che si possano scambiare l’una per l’altra.

Per approfondire, ti raccomando la lettura del mio articolo sugli investimenti obbligazionari.

Investire nel mercato azionario

Nonostante abbiano perso almeno in parte il suo fascino, le azioni sono uno di quei mercati particolarmente interessanti per chi voglia investire, differenziando, il proprio capitale.

Le opportunità da cogliere sono diverse, ormai anche da casa grazie alle decine di piattaforme che offrono la possibilità di fare trading online.

Il mercato azionario continua però ad essere uno di quelli che richiedono sia conoscenze, sia fiuto: non è facile diventare ricchi in borsa, come magari lo era 30 o 40 anni fa. Bisogna prestare la massima attenzione e muoversi con i piedi di piombo, cercando di individuare investimenti in borsa che possano ben sposarsi con le nostre intenzioni e il nostro profilo di rischio.

A poco serve investire in start-up o quasi se siamo alla ricerca di titoli da cassettisti, così come a poco serve investire in azioni dallo sviluppo lento ma costante se siamo alla ricerca di incassi importanti nel giro di pochi mesi.

La borsa ha dalla sua il vantaggio di essere un mercato molto variegato, che permette all’interno dello stesso di impostare strategie anche molto diverse l’una dall’altra, strategie che possono soddisfare tanto gli investitori ad alto rischio, sia quelli che invece vorrebbero, pur scegliendo uno strumento meno tranquillo delle obbligazioni, comunque investire in strumenti a rischio non elevatissimo.

Una nota, in conclusione sulla brevissima guida che riguarda le azioni, va fatta sul trading online: può trasformarsi anche in periodi particolarmente corti in una mania e ci si può ritrovare a fare migliaia di negoziazioni al giorno, guadagnando margini piccolissimi che vengono però spesi tutti o quasi in commissioni.

Mantenere disciplina ed equilibrio quando si investe da casa non è sempre facile, e il trading online più di essere un aiuto può trasformarsi in un problema. Se l’investimento è di medio-lungo periodo, meglio rivolgersi alla banca.

Per approfondire, ecco alcune risorse utili presenti su Affari Miei:


Vuoi un investimento rischioso ma potenzialmente redditizio? Investi in Biotecnologie!

Il Biotech è un settore che negli ultimi anni sta attirando l’attenzione di tantissimi investitori in tutto il mondo. La scienza, si sa, sta facendo enormi passi in avanti e tante malattie che oggi appaiono come incurabili un domani potrebbero non esserlo più.

Tante grandi aziende di livello mondiale stanno investendo grandissime quantità di capitali per costruire soluzioni a problemi di enorme impatto sull’umanità: i più grandi esperti di finanza credono fermamente nel futuro di questo settore e lo finanziano con intensità.

Il valore delle aziende che fanno ricerca cresce giorno dopo giorno insieme all’aspettativa di enormi guadagni: chi crede nel Biotech crede nel futuro.

Per quello che riguarda noi piccoli investitori, siamo di fronte ad un settore che non possiamo non definire come rischioso ma, per certi versi, dal futuro assicurato: se cerchi un investimento con ampi margini di guadagno futuro a cui destinare una parte non particolarmente grossa del tuo capitale, quello del Biotech potrebbe essere un filone da percorrere con decisione.

Sulla piattaforma di investimenti eToro (di cui ti parlerò dopo e di cui ti ho detto in una guida specifica) ho individuato un fondo denominato CRISPR – Tech che l’anno scorso ha guadagnato il 47%. eToro classifica il grado di rischio da 1 a 10: in questo caso siamo a livello 6 su 10. Il fondo di cui ti sto parlando investe in aziende specializzate nel Genome Engineering, un filone delle biotecnologie in grande espansione e con grandissimi ambiti di applicazione.

>> Investi nel Biotech Adesso con eToro <<

eToro ha creato questo fondo che gestisce in autonomia: la piattaforma, nota per essere tra le principali nel settore del social trading, ti permette di copiare le strategie dei migliori trader della piattaforma in maniera automatica.

Al suo interno figurano aziende farmaceutiche di rilevanza mondiale come Merck, Agilent Technologies, Celletics SA ed Editas Medicine INC.

Se stai cercando un investimento rischioso ma potenzialmente redditizio e sei disposto quindi a prenderti qualche grattacapo in più, quella di cui ti sto parlando potrebbe essere una soluzione adatta a te. Per accedere è necessario:


Forex per investire: a chi conviene, perché conviene

Il Forex è il mercato – completamente virtuale e decentrato – dove si scambiano le valute l’una con l’altra.

Da qualche anno a questa parte, dopo essere stato da sempre un mercato ad esclusivo appannaggio degli investitori istituzionali, il Forex si è presentato con prepotenza alla porta dei piccoli e medi risparmiatori.

Di offerte imperdibili su questo mercato ne possiamo trovare a decine, se non a centinaia su Internet, in schemi di investimento che purtroppo non sempre hanno a cuore il nostro capitale.

Il Forex può essere sicuramente un mercato dove investire, soprattutto sul medio e lungo periodo, senza però considerarlo affatto, come vorrebbero farci credere le moltissime pubblicità a riguardo, un mercato dove diventare ricchi in pochi giorni o poche settimane.

Il Forex deve essere considerato un mercato ad alto rischio, anche nel caso in cui si dovesse limitare la propria attività alle coppie di valute più stabili.

Investirvi tutto il capitale che si possiede non è mai una buona idea, a meno che non si sia professionisti di questa specifica realtà.


Trading Online con il Social Trading

Le premesse del paragrafo precedente ci devono spingere a capire che se non si posseggono le giuste competenze è bene non avventurarsi in mercati sconosciuti. Ciò vale per il forex ma anche per le materie prime, le azioni o le stesse obbligazioni.

Se sei affascinato da questo settore, comunque, esistono soluzioni interessanti con cui approcciarsi limitando i rischi. Tra queste ti segnalo il social trading ed eToro, la migliore piattaforma mondiale che mette in contatto investitori professionisti e non a cui ho fatto cenno precedentemente.

Come funziona il social trading? E’ tutto molto semplice: mentre sui social network si parla di tutto e di più, su eToro si parla di soldi. La differenza è che l’investitore non deve “subire” le discussioni di tutti ma può scegliere solo le migliori.

eToro, infatti, mette a disposizione le strategie dei trader professionisti, detti Popular Investor, e gli iscritti possono copiare le loro mosse vincenti e guadagnare.

I criteri con cui scegliere il proprio riferimento sono due:

  • maggior guadagno – Ordinando i Popular Investor in ordine di guadagno è possibile scegliere chi ha ottenuto profitti anche del 25% negli ultimi due anni copiandone le mosse;
  • minor grado di rischio – Scegliendo i trader che rischiano meno si adottano strategie più prudenti.

Se sei attratto dal trading può testare eToro investendo magari una somma non particolarmente eccessiva per analizzarne il funzionamento.

Basta solo:

  • aprire un conto eToro online;
  • scegliere il Popular Investor di riferimento in base alle tue aspettative;
  • cominciare ad investire copiando dai più bravi.

eToro è la soluzione migliore se vuoi investire in valute, materie prime o azioni e ritieni di non avere molte competenze tecniche ed esperienza nel settore.

Grazie al social trading è possibile guadagnare copiando dai migliori ed imparare limitando una parte significativa dei rischi.

>> Apri un Conto eToro Adesso <<

Derivati, futures e opzioni

I derivati sono una categoria particolare di titoli che gode purtroppo di una pessima reputazione, dovuta anche all’uso sconsiderato che del prodotto hanno fatto le banche, proponendolo a famiglie o comunque investitori che davvero non avevano un profilo di rischio adatto.

I derivati, come opzioni e futures, sono una buona opportunità per investire, una di quelle che sfruttata nel modo giusto – ed essendo preparati per le inevitabili montagne russe che dovremo attraversare con questa tipologia di investimento – può davvero dare enormi soddisfazioni, tanto sul breve che sul lungo periodo.

Anche in questo caso però bisognerebbe evitare di prestare orecchio alle moltissime offerte che vengono offerte su internet, offerte che hanno come unico scopo quello di venderti contratti (spesso molto poco vantaggiosi), spesso con tecniche al limite della legalità.

Si può sicuramente investire in futures, opzioni, contratti per differenza e chi più ne ha più ne metta. Serve però, come per il forex e per le altre tecniche di investimento dirette e ad alto rischio, avere una grande disciplina e studiare, studiare e ancora studiare.

Il caso delle materie prime: investimenti ad alto rischio e a potenziale alto guadagno

Gli investimenti in materie prime sono molto interessanti per chi è alla ricerca, magari per differenziare una parte del patrimonio, di investimenti ad alto rischio che seguono però cicli anche scollegati dal canale strettamente finanziario.

Si può investire in materie prime principalmente attraverso futures, fondi e contratti per differenza: una buona opportunità di investimento che oggi è aperta davvero a tutti, anche all’investitore che non ha enormi capitale da investire.

Le materie prime come petrolio, gas naturale, nickel e le altre tipicamente con uso industriale sono però molto volatili nei prezzi, sia su base stagionale sia che invece da una prospettiva pluriannuale.

Questo vuol dire che si tratta di investimenti che non sono aperti a tutti e che dovrebbero essere considerati come ad altissimo rischio.

Una soluzione intermedia, così come abbiamo visto per il forex, potrebbe essere rappresentata dal social trading grazie a cui si possono copiare le strategie dei professionisti.

>> Apri un Conto eToro e Copia le Strategie Migliori <<

Fondi, per chi vuole che il suo capitale sia completamente gestito

Chi non ha desiderio di gestire direttamente le proprie finanze e il capitale investito può sempre rivolgersi ad uno dei moltissimi fondi a risparmio gestito, delle particolari forme di investimento in quote (e quindi a sottoscrizione quantitativamente libera), che vengono amministrati da società di gestione con lo scopo di aumentare, al massimo possibile, il valore del patrimonio del fondo stesso.

Ci sono diversi tipi di fondi, adatti ad ogni tipo di profilo di rischio e pensati per praticamente ogni tipo di investitore.

I fondi di investimento non hanno però soltanto dei lati positivi: la gestione ha un costo e nel caso di rendimento debole il guadagno può essere anche inferiore allo zero.

Una soluzione di cui ho parlato diffusamente nelle guide su Affari Miei (qui la guida ai fondi comuni d’investimento) e che ti invito a prendere in considerazione attentamente prima di muovere i vostri capitali.

Investi in Criptovalute a partire da 1€

Stanno facendo impazzire il mondo intero: investitori professionisti e non stanno investendo grandissimi capitali nelle criptovalute.

Bitcoin, Ethereum, Ripple, Dash, Litecoin e tante altre valute virtuali hanno conosciuto negli ultimi mesi una crescita da capogiro: chi ci ha creduto un po’ di tempo fa ha realizzato guadagni significativi.

Nel grafico vedi l’andamento di Ethereum negli ultimi tempi

Attenzione: non ti sto dicendo di investire senza se e senza ma in criptovalute, altrimenti non ti avrei posto questa soluzione per ultima nella carrellata di opportunità.

Come tutti i mercati nuovi, quello delle criptovalute è particolarmente volatile ed i rischi di avere ingenti perdite sono tutt’altro che remoti.

Il mio consiglio, se sei affascinato dal settore, è quello di puntare una cifra veramente bassa del tuo patrimonio: una cifra che, per capirci, puoi permetterti di perdere.

La piattaforma migliore per questa tipologia di strategia è iq option che ti permette di aprire posizioni a partire da 1€ con investimento minimo di appena 10€.

Con iq option puoi sfruttare il bonus di benvenuto del conto demo con 100 mila dollari di denaro virtuale grazie al quale puoi effettuare dei test e prendere confidenza con il mezzo.

Se ti interessa il settore, con iq option puoi puntarci con moderazione facendo tesoro delle premesse che ti ho illustrato in più di un’occasione.

>> Apri un Account IQ Option sul Sito Ufficiale <<

 

Letture consigliate da Affari Miei

Si chiude qui la rassegna. Soprattutto quando un tema è molto generico, risulta estremamente complesso dare una risposta ben precisa ma ho cercato, per quanto possibile, di illustrarti un ventaglio di opportunità con grado di rischio variabile.

Ti ricordo che su Affari Miei sono presenti tantissimi articoli che, tema per tema, cercano di sviscerare le migliori informazioni necessarie a chi vuole sapere come investire oggi.

Ti invito , dunque, a dare uno sguardo agli articoli consigliati:

Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Affari-Miei

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

2 COMMENTI

  1. Articolo molto interessante. Sono tentato a investire in azioni anche se non dispongo di grossi capitali. Oggi giorno grazie alle varie piattaforme di trading online, è possibile investire senza avere esperienze. Quale broker mi consigliate per iniziare? Grazie

    • Ciao Gabriele,

      secondo me eToro è il migliore perchè ti permette di copiare anche da altri inizialmente. Il consiglio principale, comunque, è quello di studiare il più possibile prima di cimentarti nel mercato azionario.

      In bocca al lupo!

LASCIA UN COMMENTO