Investire in Argento: Guida sulle Migliori Strategie da Seguire

Investire nelle materie prime, in particolare nei metalli preziosi, è una delle possibilità più note, anche tra i profani del trading: infatti non tutti conoscono le azioni, le opzioni o i fondi comuni d’investimento, mentre anche i meno preparati possono immaginare che esista il modo per investire in argento.

È proprio dell’argento e delle possibilità che questo metallo offre che ti voglio parlare in questa guida, cercando di capire quali prospettive offre e degli strumenti da utilizzare per far fruttare i propri risparmi in questo settore.

Conviene investire in argento oggi? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? Vediamo di rispondere insieme!

Perché comprare argento?

A partire dalla crisi del 2008, un numero crescente di investitori ha spostato la sua attenzione sui metalli preziosi, tra cui, appunto, l’argento: ciò è avvenuto a causa del cambiamento degli equilibri economici e d’incertezza monetaria. L’inflazione monetaria ha portato a cercare sicurezze in beni rifugio concreti.

Ma perché optare proprio per l’argento? Rispetto all’oro (dei cui investimenti ti parlo qui), l’argento è più economico (l’oro costa di più e comunque, a causa del suo prezzo, la gente tende a depositarlo nelle cassette di sicurezza e ne circola poco…) e quindi più accessibile, e, inoltre, ha valore non solo a livello di metallo prezioso, ma anche in ambito industriale.

Sulla base di ciò, considera che l’argento è disponibile in quantità pari quasi a 20 volte in più rispetto al suo parente giallo, e questo lo rende un metallo molto usato e facile da rivendere e acquistare.

In poche parole, ecco i vantaggi dell’argento:

  • consumo: come anticipato, l’oro viene accantonato in cassette di sicurezza. L’argento è più disponibile e quindi parrebbe anche reagire meno alle variazioni di prezzo rispetto ad altri metalli;
  • rapporto oro/argento: questo rapporto influenzerebbe moltissimo il prezzo dell’argento. Stando alle quotazioni di questi due metalli, le quotazioni odierne stimano un rapporto di 65:1, mentre fino a poco tempo fa sarebbe stato più simile a 16:1. Gli esperti stimano che presto il rapporto dovrebbe tornare tale, e quindi il prezzo dell’argento dovrebbe salire vertiginosamente;
  • domanda industriale: come abbiamo visto, questo metallo è molto usato a livello industriale, e dovrebbe ancora salire il suo utilizzo in questo campo, con un’ulteriore impennata dei prezzi. Non dimentichiamoci, poi, che viene adoperato moltissimo in ambito medico e delle energie rinnovabili e della sicurezza;
  • volatilità: questo è un elemento piuttosto rischioso nel settore degli investimenti, sebbene sia (di conseguenza) anche possibile fonte di guadagni maggiori. Considera che se il valore dell’oro si muove dell’1%, quello dell’argento si muove quasi del 2%.

Come investire in argento: monete e lingotti

Uno dei modi più diffusi tra chi investe in argento e oro è quello di acquistare i lingotti. Si tratta infatti di uno strumento particolarmente apprezzato grazie alle caratteristiche di uniformità e peso (quindi di stoccaggio). Per questo, sono semplici da mettere da parte, poiché le loro dimensioni compatte consentono di conservarli in cassette di sicurezza anche piccole.

Non ultimo, acquistare questi prodotti potrebbe essere vantaggioso perché si tratta di un bene facilmente vendibile. Il prezzo dei lingotti dipende da una serie di fattori, come:

  • purezza;
  • certificazioni;
  • commissioni e costi;
  • valore di mercato;
  • valuta di riferimento per lo scambio;

In alternativa esiste l’opzione costituita dalle monete, che si dividono in:

  • mezzo dollaro di Kennedy;
  • mezzo dollaro di Franklin;
  • mezzo dollaro di Walking Liberty.

Le monete d’argento presentano un duplice vantaggio, ossia quello di essere appetibili sia per i collezionisti che per gli investitori. Ciò significa che vi è una strada percorribile sul mercato finanziario che per il solo lingotto non c’è.

Certo è che bisogna stare attenti a valutare quali possono essere le monete davvero interessanti per chi si interessa di numismatica, onde evitare di trovarsi con oggetti di poco valore, anche se  sarebbe comunque possibile farle fondere in lingotti. Vediamo quali strumenti adoperare per gli investimenti.

Investire con il trading CFD

I Contratti per Differenza rappresentano una delle soluzioni più gettonate negli investimenti in questo metallo prezioso. Ciò perché offrono la possibilità di investire senza acquistare, e quindi evitano di avere fisicamente in mano il prodotto (che vorrebbe dire dotarsi di cassette di sicurezza).

Un altro vantaggio di questo tipo di strumento è che consentono all’investitore di guadagnare anche se il prezzo dell’argento è in discesa, senza contare che il meccanismo della leva finanziaria permette di acquistare più metallo di quanto ci si potrebbe davvero permettere, poiché la leva moltiplica l’investimento.

Attenzione però: lo moltiplica sia sul profitto che sulla perdita, e pertanto è una strategia da utilizzare con estrema cautela.

Argento ed ETF

Una seconda modalità di investimento prevede di avvalersi degli ETF: considera che quando si tratta di investimenti in materie prime (commodities) gli ETF vengono chiamati ETC . Questi strumenti finanziari investono sulla materia prima e consentono di negoziare sulla stessa esattamente come avviene nel mercato delle azioni. Qui puoi trovare una guida di approfondimento su questo argomento.

I futures

Questi contratti a termine sono spesso adoperati per investire sulle commodities. Investire in questo modo significa impegnarsi ad acquistare un bene oppure a venderlo ad un prezzo prefissato sulla base di una previsione del suo valore in futuro.

Chi usa questi strumenti solitamente sono utilizzatori industriali o commerciali che vogliono proteggersi da rischi di eventuali perdite legate a trasformazioni dei prezzi dei altre materie prime sottostanti: per approfondire questo strumento, ti suggerisco di leggere la guida dedicata di Affari Miei.

Conviene investire in argento?

Se stai pensando di investire parte del tuo capitale in questo metallo prezioso, è bene che tu ti chieda se ti conviene e perché farlo, valutando se acquistare argento fisico, oppure se investire nel trading Forex.

Considera che il mercato dell’argento è più di nicchia rispetto a quello dell’oro e questo ne influenza la stabilità dell’andamento: la legge della domanda e dell’offerta prevede che il corso dell’argento crescerà in maniera esponenziale e costante.

Ricordati, nonostante le premesse che sembrano ottime, che negli investimenti, soprattutto di cifre importanti, è bene diversificare, in modo da proteggere il proprio capitale dal crollo o dalle perdite di un determinato settore d’investimento.

Su Affari Miei puoi trovare moltissimi consigli sui migliori investimenti di oggi: ti consiglio di iniziare da questo articolo. E se invece sei interessato agli investimenti in materie prime, non ti resta che leggere questa guida!

Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Investire con Consapevolezza?

Ricevi Subito 5 Consigli Gratuiti per Investire i Tuoi Soldi al Meglio.

5 Consigli Fondamentali per Investire

 


 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO