Come Imparare il Portoghese: Si può Studiare Gratis Online?

Imparare il portoghese online? Può essere un’ottima scelta, dato che questa magnifica lingua si parla non solo in Portogallo, terra dove è pur nata, ma anche in Brasile e in altri luoghi del mondo che andremo a scoprire insieme.

Si può sicuramente imparare il portoghese con enorme profitto, seguendo sia un piano lezione online, sia invece rivolgendosi a corsi online gratis, che permettono di studiare quantomeno le basi della lingua senza sborsare neanche un euro.

Vediamo insieme quali sono le difficoltà, le somiglianze con l’italiano, gli ostacoli che con ogni probabilità troveremo purtroppo da aspettarci.

Una lingua romanza, e quindi molto simile all’italiano

Chi avrà sentito parlare portoghesi e (forse più di frequente) brasiliani, si sarà reso conto che sebbene non si riesca a intuire completamente quello che stanno dicendo, molte parole sembrano essere molto vicine a quelle della nostra lingua.

Non c’è nessun tipo di mistero. Il portoghese è infatti una delle lingue che derivano direttamente dal latino e una di quelle che dunque sono più vicine all’italiano, appartenendo al gruppo che include anche il francese, lo spagnolo, il rumeno.

Imparare il portoghese dunque, almeno in linea di massima, dovrebbe essere più facile che imparare l’inglese o il tedesco, lingue sì prossime geograficamente, ma distanti in quanto appartenenti ad altre sotto-famiglie linguistiche, pur essendo comunque parte della grande famiglia delle lingue indoeuropee.

Il portoghese presenta dunque delle analogie anche importanti sia per fonetica, che per lessico e anche a livello grammaticale.

Il portoghese non si parla soltanto in Portogallo

Il portoghese, sebbene il nome possa trarre in inganno, non è una lingua che si parla soltanto in Portogallo.

La lingua in questione è infatti anche idioma ufficiale in altri parti del mondo. Che lingua si parla in Brasile? Il portoghese. E in Mozambico? Di nuovo il portoghese, e così in molti paesi della parte meridionale del continente africano, a anche in posti remoti come Macao.

Studiare questa lingua dunque vi permetterà di avere a disposizione uno strumento che vi consentirà di comunicare con moltissime persone, anche e soprattutto al di fuori del continente europeo.

Paradossalmente, il paese con il più alto numero di parlanti portoghese non è infatti il Portogallo, ma il Brasile stesso, dunque se volete vivere in Brasile dovete studiarlo!

La grammatica portoghese è molto simile

Il primo vantaggio, la prima vicinanza che rende possibile imparare il portoghese online, anche senza spendere nulla, è quella della grammatica.

Le distanze sono minime, e sia tempi verbali, che modi, che costruzione del periodo, che gestione della concordanza tra aggettivo e nome.

Potrete rendervi conti di questo scaricando una delle tante grammatiche di portoghese che sono disponibili online, spulciandola anche senza aver fatto nessuna lezione preventiva.

Le somiglianze potrebbero essere più che sufficienti per permettervi di muovere i primi passi nel mondo della lingua portoghese.

La fonetica può causare qualche problema

La nota dolente è quella delle fonetica, anche se costituisce un problema molto minore rispetto a quello posto dalle lingue germaniche e anglosassoni.

Il portoghese ha diversi suoni, soprattutto vocalici, che non sono presenti nell’italiano e almeno per i primi tempi potrebbe essere relativamente un problema adattarsi.

Qui a fare la differenza tra chi imparerà a parlare bene e chi invece manterrà un forte accento italiano è la pratica: più praticheremo, magari con l’aiuto di un madrelingua, più riusciremo ad ottenere un accento simile a quello dei madrelingua.

La buona notizia in questo caso è che chi proviene dall’italiano come madrelingua, sul lungo periodo non ha grosse difficoltà con la fonetica del portoghese.

Il lessico? In larga parte identico all’italiano

L’ultimo dei vantaggi che derivano dalla vicinanza del portoghese all’italiano riguarda il lessico.

Dovremo fare pochissima fatica ad apprendere le parole, dato che in larghissima parte provengono dalla stessa radice latina e quindi non hanno che poche variazioni fonetiche, che sono in genere anche facili da prevedere.

È un po’ lo stesso discorso che riguarda ad esempio lo spagnolo e il catalano, anche se può trasformarsi molto facilmente in un’arma a doppio taglio: è difficile mantenere un livello di impegno molto alto quando almeno la percezione è quella di avere davanti una lingua che sia estremamente facile da imparare.

Paradossalmente, a volte avere una lingua da studiare che è molto facile in rapporto alla nostra lingua di provenienza può farci perdere focus e concentrazione.

Sempre mantenere dunque la guardia alta!

Imparare il portoghese con i corsi online gratis

Il portoghese è una delle lingue più studiate del mondo e questo si traduce nella possibilità di avere a disposizione moltissimi corsi online gratis.

Vediamo insieme quali sono quelli più diffusi e quelli che possono fornirci la base più importante per lo studio.

Duolingo per il portoghese

Tra le moltissime lingue disponibili sulla piattaforma DuoLingo c’è anche il portoghese.

DuoLingo è una buona piattaforma per studiare il portoghese online in modo assolutamente gratuito.

Sul modello di business di DuoLingo ci siamo già spesi, anche se forse varrebbe la pena di ricordare come funziona, anche al fine di giustificare tanto ben di Dio (per chi vuole imparare le lingue) che ci viene fornito a costo zero.

Parte delle traduzioni che gli utenti correggono, vengono infatti vendute da DuoLingo per fare cassa e continuare ad offrire un servizio gratuito, accattivante, utile.

DuoLingo è ad oggi una delle migliori piattaforme gratuite per studiare il portoghese, e, nel caso in cui dovesse avvertirne la necessità, anche le altre lingue.

Lezione di portoghese? Controlla YouTube

YouTube è una piattaforma video che non ha assolutamente bisogno di presentazioni.

Al suo interno si trovano moltissimi corsi di portoghese, completi e semi completi, che possiamo seguire senza alcun tipo di problema da casa, da qualunque dispositivo, secondo i nostri ritmi.

Sono molto utili, anche perché spesso ci si può mettere in contatto con altre persone che stanno studiando la lingua e anche perché spesso gli insegnanti continuano a seguire il corso, aiutandovi nell’apprendimento.

Per chi non vuole spendere nulla e vuole imparare il brasiliano o il portoghese con corsi online gratis, si tratta di un’ottima alternativa.

I siti internet

Sono disponibili moltissimi siti internet che offrono corsi completi per il portoghese, senza pagare nulla, con una buona base grammatica e anche esercizi da verificare in modo automatico.

Cercando con un comune motore di ricerca ci troveremo davanti tutti i migliori corsi online per apprendere questa lingua straordinaria, senza sborsare un euro e spesso senza neanche la necessità di comprare libri di testo.

Le università

Lo ripetiamo in ogni guida dedicata all’apprendimento delle lingue, dato che molti continuano ad ignorare questa straordinaria possibilità.

Le università pubbliche in Italia sono a libero accesso e tutti, anche i non iscritti, possono godere dei corsi che vengono erogati.

Non si potranno sostenere gli esami e partecipare ad eventuali laboratori, ma poco male, potremo comunque seguire le lezioni tenute dai professori e imparare la lingua un po’ più alla vecchia maniera rispetto ai software, ma comunque in modo efficace e organizzato.

Imparare il portoghese a pagamento

Il portoghese può essere imparato anche ricorrendo all’utilizzo di piattaforme a pagamento, di corsi offline (quelli vecchio stampo per intenderci), di lezioni private.

Vediamo insieme come conviene muoverci.

Babbel

Babbel è un sistema completo per imparare diverse lingue e nell’offerta di questo software/app/sito internet è presente anche il portoghese.

Babbel non può essere ottenuto gratis e si dovrà pagare necessariamente un abbonamento, ma potrebbe valerne la pena in quanto il sistema è più ricco di quello offerto da DuoLingo.

L’investimento non è altissimo (poco meno di 10 euro al mese, che possono scendere nel caso in cui si acquistasse il pacchetto annuale).

Un buon sistema, ottimo per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo e che, anche per il portoghese, potremo testare andando a usufruire delle lezioni gratuite che vengono proposte a tutti i nuovi iscritti.

I corsi offline

I corsi di portoghese in classe sono purtroppo molto meno diffusi di quelli di inglese, spagnolo e tedesco.

Sono interessanti quelli del Centro Culturale Brasile-Italia, che però opera soltanto a Roma, in Piazza Navona.

I costi sono estremamente contenuti: per un corso base ci vorranno 250 euro, mentre per le lezioni individuali aggiuntive un sovrapprezzo di 125 euro.

L’opportunità è ottima, dato che gli insegnanti sono controllati direttamente dal ministro dell’istruzione brasiliano e garantiscono dunque non solo il fatto che ci insegnerà la lingua è un madrelingua, ma anche che sia formato come insegnante.

Le lezioni private 1 a 1

Soprattutto chi vuole migliorare la pronuncia e la comprensione orale potrà rivolgersi sicuramente ad un insegnante privato, di quelli che fanno le lezioni in casa.

Qui però dovremo fare attenzione a:

  • verificare che l’insegnante sia certificato o che abbia comunque formazione relativa all’insegnamento del portoghese come seconda lingua
  • valutare attentamente i costi: le lezioni private costano, e anche parecchio. Utilizzarle per la grammatica di base o per quello che potremmo imparare da soli con i corsi online gratis non è una buona idea, a meno che il budget non sia un problema.

Rosetta Stone

Rosetta Stone è uno dei software più conosciuti per l’apprendimento delle lingue e offre tre corsi completi per l’apprendimento sia del portoghese europeo sia del portoghese brasiliano.

Il software, nonostante l’età, è riuscito a rinnovarsi ed è oggi disponibile su PC, Mac, Tablet, Smartphone, in un ambiente di apprendimento completo e multicanale, che permette davvero di imparare la lingua facendo il minimo sforzo possibile.

Il sistema di Rosetta Stone non prevede alcun ricorso alla grammatica, ma piuttosto una full immersion nella lingua che permetterebbe, almeno secondo gli studi che sono alla base dello sviluppo di Rosetta, di assimilare la lingua come fanno i madrelingua, invece di apprenderla come lingua due.

I risultati ci sono, e i costi (che sono piuttosto alti) sono in larga parte giustificati da un sistema che può davvero darci quella marcia in più per imparare la lingua dei nostri sogni.

Il soggiorno di studio, in Portogallo o in Brasile

La migliore alternativa per chi ha bisogno di imparare la lingua portoghese in modo veloce è quello di sfruttare uno dei tanti viaggi-studio che vengono messi a disposizione da diverse aziende private.

Le scelte sono principalmente due:

  • il Portogallo: più vicino, paese completamente europeo, dove si arriva con un paio di ore di volo, a costi più contenuti per il semplice motivo che lo spostamento in aereo sarà molto più economico. Si imparerà la versione europea del portoghese, che è però quella oggi meno rilevante a livello mondiale;
  • il Brasile: sono moltissimi i viaggi-studio verso questo straordinario paese, anche se i costi tendono ovviamente a salire. Solo il biglietto di andata-ritorno può costare anche più di 500 euro, costi che vanno aggiunti a quelli del soggiorno e a quelli del corso.

Sebbene si tratti di quella che è la modalità più costosa per andare a imparare il portoghese, è di gran lunga la più rapida e la migliore.

Teniamone conto, soprattutto se lo studio della lingua può permetterci di migliorare la nostra posizione lavorativa o accademica.

Erasmus in Portogallo

Chi è uno studente universitario può anche sfruttare la possibilità di un Erasmus in Portogallo.

Sono molti gli atenei italiani che possono offrire possibilità del genere: dovrete solo rivolgervi all’ufficio che si occupa del progetto Erasmus e controllare in lista quelli che sono gli atenei disponibili per lo scambio.

Con un po’ di impegno, un soggiorno di 3 o 6 mesi potrebbe essere più che sufficiente per imparare davvero il portoghese!

L’esame Celpe-Bras

Chi vuole una certificazione per quello che ha studiato e vuole verificare di conoscere davvero la lingua, dovrebbe rivolgersi alle strutture che offrono la possibilità di superare l’esame Celpe-Bras.

È la certificazione più riconosciuta per la conoscenza del portoghese e si svolge, due volte l’anno presso l’Ambasciata Brasiliana a Roma.

Il test prevede quattro livello:

  • Intermedio
  • Intermedio Superiore
  • Avanzato
  • Avanzato Superiore

Chi ha bisogno di qualcosa che attesti, sia per lavoro sia per eventuali carriere accademiche, la vera conoscenza del portoghese, è proprio qui che dovrà guardare.

L’esame si svolge ad Aprile e a Ottobre e sarebbe sicuramente il caso di prepararsi per tempo, dato che l’esame è sia difficile, sia di quelli che necessitano di una preparazione approfondita: in caso in cui dovessimo non passarlo, dovremo infatti aspettare ben 6 mesi!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei