Come Finire (Volontariamente) nel Baratro Finanziario senza una corretta gestione dei propri soldi

Sotto casa mia c’è una filiale di un noto gruppo che eroga finanziamenti. Ieri mattina, mentre rientravo dalla mia ora domenicale di palestra, mi sono imbattuto in questa pubblicità che trasmette un messaggio per certi versi inquietante.

Essendo io, almeno anagraficamente, in target (ho meno di 30 anni e mi sono sposato quest’anno) ho riflettuto per un momento su quanto subdolo sia il messaggio.

La cosa più o meno suona così:

“Bene, ragazzi, vi siete sposati o siete andati a convivere. Non avete una lira perché negli anni precedenti vi dovevate divertire e avete speso tutto quello che guadagnavate senza alcun controllo ed ora dovete mettere a posto la casa che avete comprato con l’aiuto di mamma e papà o con i pochi soldi che siete riusciti a mettere da parte. Prendetevi 30 mila euro, ve li diamo noi”.

Niente contro l’azienda in questione, fanno tutti così perché conoscono esattamente le regole del gioco.

Ne ho parlato nel mio ultimo video (lo metto nei commenti) riferendomi agli investimenti ma vale anche e sopratutto qui.

Se non impari le regole basilari della finanza personale pensando che siano una cosa che non ti compete, saranno gli altri a decidere per te. Loro (banche, assicurazioni, finanziarie, promotori) sanno esattamente cosa devono venderti per guadagnare più soldi.

In Italia c’è un’ignoranza finanziaria che nemmeno nei Paesi sottosviluppati si riscontra: la gente non capisce niente di TAN, TAEG, Interesse Composto, Costo Percentuale Medio Annuo, Caricamenti, Ritenute Sostitutive e tanto altro che sono aspetti basilari.

In Italia le persone comprano senza saper leggere le etichette e poi si lamentano che qualcun altro dovrebbe “risarcirle” perché truffate.

Lo sai, a me non piace raccontarti balle né voglio venderti sogni:

  • Se non impari a spendere molto meno di quello che guadagni quando sei giovane non avrai una lira nemmeno per sopperire ad una piccola o grande necessità;
  • Se non impari a spendere molto meno di quello che guadagni quando sei giovane non potrai mai pensare di migliorarti professionalmente per avere un lavoro più gratificante né, tanto meno, potrai pensare al business;
  • Se non impari a spendere molto meno di quello che guadagni quando sei giovane sarai sempre alla canna del gas, farai mancare ai tuoi figli (che tanto farai perché tutti intorno ti metteranno pressione) una valanga di cose e te ne renderai conto quando ti sputeranno addosso a 20 anni;
  • Se non impari a spendere molto meno di quello che guadagni quando sei giovane non potrai pagare nemmeno l’ospizio quando sarai vecchio.

Potrei continuare all’infinito.

Se vuoi veramente curare i tuoi interessi senza permettere agli altri di fregarti, devi cominciare a volerti bene e studiare le basi per migliorarti finanziariamente ed intellettualmente.

Per tutto il resto ci sono i ciarlatani, la televisione ed i politici.

Risorse Utili per Te

Puoi approfondire i temi dello sviluppo finanziario individuale leggendo questi articoli:

Buon proseguimento all’insegna degli affari tuoi!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO