Come Cambiare la Propria Vita Veramente: 5 Consigli per Migliorare Definitivamente nel 2020

Voglio cambiare vitamollo tutto e ricomincio da capo!”…Quante volte hai  detto questa frase a te stesso prima di tornare alla tua solita routine?

Se sei capitato sul mio blog è perché ti stai chiedendo, con ogni probabilità, come cambiare vita veramente, mettendo da parte gli aspetti dell’esistenza che, con ogni probabilità, ti rendono inquieto.

Tante volte siamo presi da pensieri per certi versi rivoluzionari e crediamo davvero sia possibile cambiare vita: poi scopriamo di non poterlo fare perché siamo senza soldi, con poche idee e non troviamo consigli veramente utili perché il nostro desiderio possa decollare.

In questo articolo ti aiuterò a mettere in ordine le idee e ti fornirò un metodo formidabile in 5 punti per raggiungere i tuoi obiettivi.

Ecco il Metodo per Cambiare la propria vita in 5 Passi

“Anno nuovo…vita nuova” avrai detto decine di volte ma, spesso, svanito l’entusiasmo del brindisi di Capodanno sei finito nell’apatia della quotidianità in poche settimane.

Succede, è capitato anche a me, e per questo ogni anno ho lavorato per rendere sempre più profonda ed efficace questa fase di meditazione.

Per esempio, oggi ho iniziato la mia giornata scrivendo su un foglio quello che sarà il metodo che intendo seguire nel 2020 per rendere migliore la mia vita e sono felice di condividerlo con te.

Questo foglio sarà sulla mia scrivania per sempre e lo guarderò in tutti i momenti di difficoltà o smarrimento.

Lista per cambiare vita

Mi sono ispirato ai principi di Ray Dalio, investitore di successo tra gli uomini più ricchi al mondo: se non hai letto il suo libro “I Principi del Successo” ti invito a farlo.

Vediamo il metodo in 5 punti che intendo attuare.

#1 Identificare Obiettivi Chiari

Ti è mai capitato di fare tante cose senza avere un reale obiettivo? Ogni mattina ti alzi, vai al lavoro o cominci a fare qualcosa da casa se lavori in proprio, svolgi i task che ti toccano e preghi affinché arrivi il venerdì.

Succede nella vita dei dipendenti e dei professionisti ma, credimi, con forme diverse sovente anche per gli imprenditori come me è così: magari non aspetti il weekend per sentirti “libero” ma tendi a fare cose su cose senza avere ben presente dove stai andando.

Per evitare di commettere questo errore devi imparare a porti degli obiettivi che siano:

  • Chiari: non cose generiche tipo “Voglio ottenere un aumento di stipendio” oppure “Voglio più soldi” ma specifici. Uno dei miei obiettivi del 2020, per esempio, è la crescita della qualità della Academy di Affari Miei sia in termini di contenuti che di risultati economici per la mia azienda. In parole povere, a fine anno voglio avere un prodotto migliore (a giudizio dei clienti, non mio) e, se ci riuscirò, la conseguenza sarà ovviamente un aumento dei miei introiti;
  • Realistici: mi piacerebbe diventare milionario tra un paio di settimane ma, pur volendolo, non credo di avere (ancora) le risorse mentali per riuscirci. Impara a porti degli obiettivi che siano in linea con le tue possibilità. Se, per esempio, nel 2020 vuoi rimetterti in forma perché sei sovrappeso, è inutile che dici a te stesso “Voglio perdere 30 chili” perché potrebbe essere troppo. All’inizio avrai difficoltà a capire quali sono i confini del realismo ma è un esercizio che, passo dopo passo, ti renderà sempre più preciso;
  • Misurabili: il problema della maggior parte di noi è che spesso identifichiamo gli obiettivi con i sogni. I sogni, per loro natura, sono un qualcosa di talmente grande da essere spesso difficile da misurare.
    Nella vita di tutti i giorni, invece, si procede per step ed è necessario che i nostri progressi si possano in qualche modo misurare. Se vogliamo perdere peso, guadagnare più soldi o diventare più influenti abbiamo la necessità di predeterminare quali saranno i risultati a cui dobbiamo aspirare così da poter migliorare il processo step by step.

#2 Individuare e non tollerare i problemi che mi impediscono di raggiungere gli obiettivi

I problemi sono una costante della nostra vita.

Detesto profondamente la lagna tipica delle persone che si lamentano dei problemi come se li avessero solo loro.

Tu hai un casino di problemi, io ho un casino di problemi…anche Bill Gates, Warren Buffet, Cristiano Ronaldo e Jeff Bezos ne hanno!

I problemi caratterizzeranno qualsiasi percorso deciderai di intraprendere nella tua vita perché altro non sono che gli ostacoli che incontriamo sulla strada che porta da A (dove siamo noi ora) a B (dove vorremmo essere).

Una volta fissati con precisione gli obiettivi, diventa molto più semplice capire quali sono i problemi che ci impediscono di raggiungerli.

Abbi il coraggio di scriverli e di ammettere che li hai e comincia a non tollerarli più.

Ripetitelo tutti i giorni perché è la tua intolleranza rispetto al problema che ti permetterà di avere lo scatto necessario per migliorarti.

#3 Individuare le cause di fondo dei miei problemi

Uno degli errori più comuni è quello di fermarsi alla causa di primo livello che ci impedisce di procedere verso i nostri obiettivi.

In realtà, sovente esistono cause di secondo e terzo livello che si possono individuare scavando più a fondo e guardando dall’alto il nostro contesto.

Provo a farti un esempio.

Mettiamo il caso tu voglia migliorare il tuo aspetto fisico (obiettivo) perché sei sovrappeso (problema di primo livello che ti impedisce di raggiungere il tuo obiettivo).

L’analisi non è completa perché, eccetto ipotesi particolari, il tuo essere sovrappeso può derivare, per esempio, da:

  • stile di vita che ti impedisce di avere una buona alimentazione (es: pranzi spesso fuori casa, sei sempre in viaggio etc);
  • cattive abitudini alimentari che porti avanti da anni;
  • sedentarietà derivante dal fatto che non organizzi la tua giornata in maniera tale da poter avere 3-4 ore a settimana per fare attività fisica.

Potrei continuare all’infinito, sebbene non sia proprio il mio mestiere quello del personal trainer 😉

Come vedi, il problema di primo livello (sono sovrappeso) ha alle sue spalle problemi di secondo, terzo, quarto e infinito livello.

Se vuoi raggiungere il tuo obiettivo, devi individuare le cause di fondo e non limitarti ad un’analisi superficiale.

#4 Elaborare un piano per aggirare i problemi

Una delle cose che ho sempre detestato del contesto socio-familiare in cui sono cresciuto è l’eterna esternazione dei problemi, spesso visti solo in chiave superficiale, senza l’elaborazione di un piano e l’attuazione dello stesso.

Molte persone amano lamentarsi perché nel lamento c’è solidarietà.

La stragrande maggioranza delle persone che ho avuto modo di conoscere nella mia vita e tramite il mio lavoro non raggiungerà mai alcun risultato perché passa il tempo a lamentarsi, sperando di avere la solidarietà degli altri (spesso anche mia) senza però intervenire a fondo per risolvere il proprio malessere.

Se vuoi cambiare vita e migliorare devi assolutamente elaborare un piano che, alla luce dell’analisi del problema su più livelli, ti permetta di intervenire sulle cause.

Tornando all’esempio di prima, se il mio obiettivo è migliorare l’aspetto fisico devo probabilmente elaborare un piano, semmai avvalendomi del supporto di un professionista, per:

  • intervenire sullo stile di vita che mi porta a mangiare male;
  • eliminare le cattive abitudini che da anni mi vedono trasgredire continuamente a tavola;
  • riorganizzare la mia settimana in maniera tale da dedicare un po’ di tempo all’attività fisica.

Scrivere un piano e seguirlo ti metterà nelle condizioni di avere una lista di cose da fare che, alla lunga, diventeranno una routine.

#5 Attuare il piano dando il massimo per ottenere risultati

Uno dei grandi problemi anche di molti miei studenti è che passano gli anni a leggere e formarsi, il che li rende già migliori della stragrande maggioranza delle persone che vivono su un altro Pianeta, ma poi al momento di agire tentennano.

Sono sempre alla ricerca del prossimo corso, del prossimo libro o del prossimo articolo, video o podcast che ispirerà in loro un cambiamento.

Probabilmente, spesso, gli mancano gli step 3 e 4 del metodo e non riescono, dunque, ad andare avanti nell’attuazione.

Ad ogni modo, tutti i primi 4 step sono funzionali all’ultimo che è quello dell’attuazione.

Adesso che hai capito cosa devi fare…FALLO!

Devi farlo perché, nel corso del tempo, trarrai i primi benefici e scoprirai altre difficoltà che non puoi conoscere ed affrontare se non agisci.

Agendo trarrai nuovi spunti, magari arriveranno altri obiettivi e tra un anno o quando sarai pronto sarai nuovamente qui a ripetere il tuo esercizio.

Conclusioni

Ho incollato questo metodo in 5 punti sulla mia scrivania perché sarà la mia bussola per il 2020 e per i prossimi anni.

Ti invito a fare lo stesso, partendo magari dallo schema che ti ho fornito io unitamente ad altri punti che potrebbero derivare dalla tua esperienza.

Ti auguro un futuro splendido, all’insegna del cambiamento e del miglioramento finalizzati al raggiungimento dei tuoi interessi.

A presto.


Vivere di Rendita: a che punto del Metodo RGGI Sei?

Ho creato un breve quiz che ti aiuta a comprendere a che punto del tuo cammino di crescita finanziaria individuale sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


 

Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

40 Commenti

peko kasikovic · 23 Novembre 2016 alle 1:09

mi avete veramente colpito!! è tutto vero congratulazioni! io sto cercando di cambiare vita specializzandomi in un settore specifico….ma ora come ora mi sono ridotto i guadagni ke avevo prima perchè credo in questa nuova avventura!! e poi la rutin fa schifo!!!!

Marciano Anna Catia · 11 Aprile 2018 alle 12:21

sarà il cognome… ma mi trovi perfettamente in linea con i tuoi pensieri. Applico da sempre i principi da te elencati e consigliati per risparmiare, ora è il momento di agire… mi trovo qui per caso e sono felicissima di seguirVi. Cerco consigli per avviare un progetto. Spero di trovarne molti dal tuo blog. Buon proseguimento.

Antonella · 23 Giugno 2018 alle 22:55

Sono due giorni che metto in pratica i tuoi consigli…non sarà facile. ma voglio, anzi DEVO migliorare!x il mio bene e x offrire più tranquillità ai miei due bambini 😉 grazie x ciò ke fate

    Davide Marciano · 25 Giugno 2018 alle 8:05

    Ciao Antonella, mi fa piacere che abbia deciso di dare una svolta alla tua vita. In bocca al lupo 😉

    Mauro Alfonsi · 27 Dicembre 2019 alle 9:28

    Ti do un consiglio che mi ha sempre suggerito il mio terapeuta…NON DICIAMOCI DEVO ma diciamoci POSSO perché la parola DEVO è frustrante…E un’altra parola da toglierci dal vocabolario è il MA….PERÒ…e il NON …sono parole che ci bloccano perchè trasmettiamo al nostro cervello delle insicurezze

Luca Sacchetti · 14 Agosto 2018 alle 12:40

Anche io cambio vita! Mi sono rotto

franco · 16 Agosto 2018 alle 20:13

ciao sono franco da Prato
voglio cambiare vita e mi sono rispecchiato in tanti esempi che hai illustrato
chissà se ce la faccio.
comunque grazie.

    Mauro Alfonsi · 27 Dicembre 2019 alle 9:38

    Ciao FRANCO già il fatto che di dici CHISSÀ SE CE LA FACCIO mette in dubbio alla tua VITA di farcela.TI CONSIGLIO vivamente di ripeterti piu volte al giorno C’È LA FACCIO.Sappi che ognuno di noi ha già la soluzione è solo questione di Credere in noi.Bisogna trasformare il Karma.Da bambini i nostri genitori ci hanno trasmesso insicurezze,paure,non perchè ci volevano male ma per responsabilità a loro volta dei loro genitori ed a oggi ci portiamo dietro queste paure,dubbi,insicurezze.Solo noi possiamo trasformare il nostro Karma .Devi credere in te stesso e nessun’altro lo puo’ fare.La Vita ci sostiene sempre.Bisogna AMARLA COSÌ COM’È..

rrrrrrrrr. · 6 Dicembre 2018 alle 22:52

Ma che cazzo di senso a scrivere tutte ste cose io voglio come tanti cambiare vita ok? Due parole no ste cazzate,che vuoi. Che cerchi .io posso .o non posso ok…

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 7 Dicembre 2018 alle 11:19

    Con questo atteggiamento non cambierai mai e mi dispiace per te!

      Carmine · 18 Marzo 2019 alle 15:30

      L’hai messo davanti ad uno specchio e non gli è piaciuto quello che ha visto.?

Gennaro · 24 Dicembre 2018 alle 13:15

Ciao Davide,io sono veramente in una brutta situazione,non lavoro,non o soldi,e voglio andare via dalla mia compagna,xke mi rovina la giornata appena fa giorno,mi rispecchiò molto in quello che dici,sto aspettando che inizia il nuovo anno,sperando di riuscire ad andare via xke questa non e vita,ciao!

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 25 Dicembre 2018 alle 9:08

    Ciao Gennaro, ti auguro che l’anno prossimo sia quello giusto per realizzare i tuoi obiettivi.

    Buona feste!

    Mauro Alfonsi · 27 Dicembre 2019 alle 9:47

    Ciao Gennaro come te ci sono milioni di persone che non hanno soldi e mi metto in mezzo pure io perché al momento non navigo nell’oro.Il punto sta’ che se continui a lamentarti,stai offendendo la tua Vita e non ti da la risposta giusta come uscirne dal problema..Da oggi in poi incomicia ad andare davanti allo SPECCHIO e ripetiti questa frase C’È ABBONDANZA PER TUTTI COMPRESO ME.all’inizio sarà dura perché il tuo inconscio ti dirà “ma che cavolo dici” poi sarà piu semplice..Vedrai cosa succede..Fallo tutti i giorni ti raccomando.Un saluto

Daniela · 21 Aprile 2019 alle 12:34

Ci sono anche situazioni piu complesse sembra assurdo ma è cosi …..non si ha una casa ma devi pagare quella di tuo marito perché lui vuole cosi , sei malato e non hai piu le facoltà mentali per poter rimetterti a studiare, tuo marito non vuole mantenere i figli perche lui ha sempre piu problemi di te …..tua figlia è depressa piu di te per via della situazione insostenibile della sua famiglia e a differenza di te non è adulta ( io non compro mai niente per me ho rinunciato a curarmi e non chiedo mai soldi …e cosi ora sono in trappola mio marito ciatta col le battone su internet lui si consola cosi ….per me questo è inaccettabule però di lasciarmi libera non se ne parla se avessi fatto capricci e cercato di continuo soldi ora forse sarei libera) insomma quando veramente si è toccato il fondo e non si hanno risorse economiche e fisiche che fare se non ci si vuole suicidare?

    Jak James · 25 Aprile 2019 alle 19:36

    Il suicidio rende felice qualcuno che non sei tu.

Stefania · 23 Aprile 2019 alle 10:18

Non si tocca mai il fondo poiché la forza siamo noi e possiamo risalire quando vogliamo. Il segreto per farlo? Credere in noi stessi e nelle nostre capacità, perché se veramente vogliamo cambiare,possiamo farlo superando tutti gli ostacoli. Armatevi tutti di pazienza e umiltà, ma soprattutto leggete dentro di voi e imparate a conoscervi e non ad imitare gli altri.
Grazie Davide Marciano.

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 24 Aprile 2019 alle 19:24

    Grazie a te per l’intervento!

Jak James · 25 Aprile 2019 alle 19:32

Ciao.
Mi trovo in una situazione difficile nella mia vita.
Forse la più grande da affrontare.
Mi trovo solo in una città che non è la mia, con un affitto da pagare, senza lavoro.
Nonostante sia una categoria protetta, per via di un linfoma, mi trovo scartato da tutto.
Sono a casa da gennaio e sono al limite. Piango per una canzone, mi intristisce qualsiasi cosa.
Aiuto….
Jak

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 26 Aprile 2019 alle 11:23

    Ciao Jak,

    sono dispiaciuto per la tua situazione, ti auguro di riprenderti presto.

    Un abbraccio,
    Davide

Elena · 3 Luglio 2019 alle 14:37

Grazie per questo articolo Davide Marciano, e per i commenti che seguono. Anche io mi trovo sola e confusa. Senza lavoro, con una madre anziana e nessuno a cui interessi ciò che provo. Hai preso in pieno i concetti che cerco di fare capire a chi mi sta intorno inutilmente da anni.
Spero di riuscire a trovare la mia strada.

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 3 Luglio 2019 alle 17:45

    Ciao Elena,

    un grosso in bocca al lupo!

    Elena · 20 Agosto 2019 alle 0:19

    Non abbatterti , elena, ti capisco, anch io non.sono capita, e pro p rio dai famigliari. Ricevo insulti continui da mia sorella, e quello che faccio non.va mai bene. L uni c a cosa, e trovarti un kavoro, davvero. Coraggio ti abbraccio e ti sono vicina. Elena

Fulvio · 14 Agosto 2019 alle 14:55

E se sei senza soldi come fai???? Gli avevo ma mia mamma gli ha spesi x una casa di merda capisci devo fargli il tetto e altre cose praticamente mi ha messo in bolletta e qui nessuno ti dà un cazzo di niente nn ti danno soldi nn ti danno lavoro mi hanno rotto.la schiena sul lavoro e nn mi hanno pagato i danni sono proprio messo a cazzo okey dimmi tu come ti potresti tirare fuori dalla merda??? Dell’altro nn ho avuto risposta

Nik · 31 Agosto 2019 alle 1:43

Sono rimasto senza soldi senza lavoro e con un sacco di debiti .
Vedo buio e non una via di uscita .
Neanche il suicidio sembra una buona idea perché si lascia gli altri nella merda .Vorrei scappare da tutto e fare una vita nuova a 48 anni

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 2 Settembre 2019 alle 8:43

    Ciao Nik,

    hai tutta la solidarietà mia e di chi segue questo blog.

    Un grosso in bocca al lupo!

Rossella · 8 Settembre 2019 alle 11:34

Ho 54anni ho perso il lavoro la makkina ke era la mia indipendenza gli amici xke divorziata ho un compagno ke da anni faccio da balia xke è un alcolizzato nn ricevo piu amore nn riesco piu a trovarlo xme stessa….!è facile dire molla il tuo compagno ma senza lavoro senza soldi come vivo ke lui lavora e senza lui sarei xla strada?!sn arresa alla vita.

Cerutti Andrea · 22 Ottobre 2019 alle 22:08

Ciao, mi sono ritrovato nel cambiamento di vita che ho fatto al termine di un fallimento economico causa crisi. Adesso però mi trovo senza lavoro e con un piccolo appartamento in affitto ma diventato troppo grande e una grande difficoltà a trovare un altro lavoro. Sto cercando una semplice stanza con bagno, poi vorrei imparare un mestiere fuori dal coro. Sono sempre più dell’idea che il monastero sarà il prossimo futuro per sempre più persone. Vedo sempre meno alternative ad una vita in una comunità producendo qualcosa ( pane, vino, dolci, birra) per i meno abbienti, comunità che potranno essere laiche o religiose. All’interno anche la possibilità per alcuni di arricchirsi culturalmente. Sarà sempre più difficile vivere di qualcosa e necessariamente le persone si sposteranno verso queste scelte, un po’ kibbutz un po’ monastero.

Porcodio · 23 Ottobre 2019 alle 23:12

Possibile che bisogna scrivere un testo lungo quanto un libro? Mi rifiuto di leggerlo ziocane. Ma non è possibile scrivere direttamente le dritte e i consigli??? Perchè cazzo uno deve perdere tempo nel leggere un testo infinito porcodio

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 24 Ottobre 2019 alle 7:43

    Ciccio,

    il fatto che non voglia leggere testimonia probabilmente perché stai cercando di cambiare la vita che hai che, probabilmente, non ti soddisfa.

    Chest’è 😉

Patrizia · 27 Ottobre 2019 alle 23:17

Salve ho letto commento suggerimenti,consigli e devo ammettere in situazione un po particolare,quelle frasi quei consigli hanno fatto breccia! Che ho riportato in quaderno per leggere e riguardare sempre in quando ancora ne dovessi. grazie cordiali saluti.

Patrizia · 27 Ottobre 2019 alle 23:28

Salve ho condiviso un commento spero letto. ti stimo molto un abbracciò grazie.

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 28 Dicembre 2019 alle 9:02

    Grazie Patrizia 😉

Manuela · 12 Febbraio 2020 alle 17:08

Bravo Davide Marciano, complimenti. In bocca al lupo a tutti!

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 13 Febbraio 2020 alle 10:57

    Grazie, in bocca al lupo anche a te 😉

Elisa · 25 Aprile 2020 alle 4:44

Conciso ed efficace.
Grazie del tuo lavoro. Leggo spesso i tuoi post e mi piacciono tanto. Chiunque può cambiare vita, hai ragione anche a 70 anni. Le possibilità sono tante. Esistono piattaforme tipo eures per la mobilità europea e si trova lavoro facilmente e la persona e anche sostenuta economicamente con fondi europei, basta essere cittadini Eu. Inoltre ci sono tantissime associazioni e formule di re-inserimento lavorativo intutti i territori in Italia. Bisogna avere la voglia e conquistare la fiducia in se controllando le varie opportunità che ci sono. Su internet con un buon due giorni massimo si trova tutto. Bisogna però crederci e impegnarci e farsi aiutare. Vittimizzarci fa solo spendere la propria vita in maniera misera e insoddisfatta.
In bocca a lupo a tutti!

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 25 Aprile 2020 alle 9:24

    Ciao Elisa,

    mi fa piacere che segui Affari Miei.

    Esatto, esistono tante opportunità estremamente interessanti che ti permettono di reinserirti, basta darsi da fare.

    In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti!

Anna · 26 Aprile 2020 alle 9:05

Buongiorno a tutti… Ho letto tutto con molto interesse e conosco bene tutti questi CONSIGLI. Mi formo ogni giorno x Migliorare e sono sempre curiosa di sapere.
Se non ti dai una Mossa e cambi qualcosa anche di TE stesso E prendi il coraggio di USCIRE dalla zona di CONFORT,… Non Cambierà MAI NIENTE…!!!
Devi anche APRIRE la tua mente per cogliere nuove OPPORTUNITÀ, a te oggi sconosciute, il Mondo del Lavoro sta Cambiando.
Questo è ciò che ho fatto io.
Buona Giornata a tutti

Milly · 1 Luglio 2020 alle 14:28

Sono felice di averti incontrato un po’ per caso, navigando in internet, in una notte d’ insonnia. Il tuo linguaggio semplice e diretto mi ha attratto. L’ finanza e l’ economia sono parole per me terrorizzanti, sono totalmente digiuna….Ma chissà forse non sono poi così lontane dai miei interessi, la poesia, la lettura, la letteratura. Magari scopro che economia può (volendo) fare rima con poesia. Perché ciò che mi ha colpito è l’ idea che saper gestire i soldi con consapevolezza permette di vivere con serenità la propria vita….e quindi lasciare più spazio proprio alla poesia, ai sogni….

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 2 Luglio 2020 alle 10:35

    Ciao Milly,

    benvenuta, mi fa piacere abbia trovato utile Affari Miei.

    Gran parte delle ansie che abbiamo rispetto al denaro derivano dall’analfabetismo finanziario. Risolto quel problema siamo più sereni e, si, possiamo anche dedicarci alla poesia ed ai sogni se ci piacciono e ci fanno stare meglio.

    A presto 😉
    Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei