Come Cambiare Vita: Mollo tutto e ricomincio Senza Soldi. 5 Consigli per Svoltare Definitivamente!

Voglio cambiare vitamollo tutto e ricomincio da capo!”…Quante volte hai  detto questa frase a te stesso prima di tornare alla tua solita routine?

Se sei capitato sul mio blog è perché ti stai chiedendo, con ogni probabilità, come cambiare vita veramente, mettendo da parte gli aspetti dell’esistenza che, con ogni probabilità, ti rendono inquieto.

Tante volte siamo presi da pensieri per certi versi rivoluzionari e crediamo davvero sia possibile cambiare vita: poi scopriamo di non poterlo fare perché siamo senza soldi, con poche idee e non troviamo consigli veramente utili perché il nostro desiderio possa decollare.

In verità, però, è inutile girarci intorno: se non abbiamo ancora preso la decisione di mollare tutto è perché non ne siamo ancora convinti al 100 per cento di abbandonare le nostre abitudini e svoltare definitivamente.

Voglio cambiare vita: prima di tutto un processo mentale

Il giudizio degli altri ci fa paura, l’insicurezza psicologica ed economica fanno il resto. Da cosa vogliamo scappare? Molto spesso da noi stessi, dalle convinzioni che ci siamo saldati nella testa e da cui non riusciamo a liberarci.

Finiamo così per dire che alla fine non possiamo agire perché siamo senza soldi, proprio perché probabilmente uno dei veri motivi per cui vorremmo cambiare tutto è legato all’aspetto lavorativo o economico e siamo afflitti dal fatto che crediamo occorrano svariate migliaia di euro per attuare un nuovo progetto.

Diciamocelo chiaramente: cambiare vita in meglio è molto difficile. Per rovinarsela ci vuole poco: basta iniziare ad alcolizzarsi, a fare uso di stupefacenti (che si trovano con la stessa facilità dei beni di prima necessità, fanculo all’ipocrisia!) oppure attaccarsi ad una slot-machine.

Per invertire, invece, il trend della nostra esistenza terrena occorre una fatica immane che parte dalla scelta di un adeguato approccio mentale e si sviluppa lungo la pianificazione di un progetto e la sua attuazione.

Non prendiamoci in giro: le cose più semplici sono sempre quelle sbagliate, se hai letto da qualche parte o sentito dire che cambiare vita è una cosa facile, stai certo che ti hanno raccontato una fesseria.

Il primo passaggio da fare, quindi, riguarda un’analisi critica di te stesso: quali sono le cose che ti fanno stare male? Il lavoro? La famiglia?

Ognuno di noi ha dei problemi, ma molto spesso le difficoltà a cui andiamo incontro non provengono tanto dalla realtà, bensì dall’attualità che percepiamo.

In questa guida non ti insegnerò a fare carriera in una grande azienda o a fare soldi facili in poco tempo, semplicemente perché non posso (provo a farlo in altre sedi) e perché, piuttosto che concentrarsi solo sui soldi, occorre veramente pensare ad altro. Per prima cosa, dunque, occorre individuare quelle che sono le tue oppressioni, ossia…

…Lavoro e debiti!

Gran parte delle persone con cui ci capita di parlare detestano il loro lavoro: non è una novità ma un dato di fatto.

La stragrande maggioranza della gente dedica otto ore al giorno (quando è fortunata ed ha un impiego!) ad una causa che non ama: fondamentalmente siamo costretti per soldi, per avere uno stipendio che molto spesso non ci basta per soddisfare le spese correnti e ci fa andare avanti in una continua frustrazione.

Qualcuno, invece, ben pensa di indebitarsi accendendo mutui e prestiti, così da vivere al di sopra delle proprie possibilità: un giorno, poi, gira male e si finisce per strada con la banca o la finanziaria alle calcagna.

D’altro canto poco ci interessa la tranquillità, quello che sovente ci fa stare male è l’ostentazione altruisiamo invidiosi, diciamocelo chiaramente.

Siamo fottutamente invidiosi dell’amico che mette le foto su Facebook della vacanza ai tropici o dell’automobile nuova, proprio quell’amico che fa esattamente la nostra vita di merda o che magari lavora anche meno ma sembra passarsela meglio.

Non ci poniamo nemmeno il problema che, magari, per avere tutto quello ha contratto dei debiti che penderanno sulla sua testa per i prossimi anni: accettiamo tutto perché è sempre stato così.

Spesso, discutendo con conoscenti, capita di parlare del più e del meno: il mutuo, la rata della macchina e tanto altro.

Chissà come mai il sottoscritto non ha nessuna di queste spese a renderlo prigioniero: perché?

Semplicemente perché ritiene che per comprare casa non serva per forza il mutuo, sostiene che si possa vivere con pochi soldi attuando un progetto solido e sostenibile e votato al risparmio, senza sperpero alcuno delle proprie risorse.

Indebitarsi vuol dire entrare volutamente in prigione: è come il guinzaglio da passeggio del cane che decidete di allungare a seconda della nostra comodità, travestito dalla “gioia” delle cose che compri.

La rata del mutuo, magari contratto per 30 anni, ti imporrà ogni mese di pagare un prezzo per la tua casetta di 50 metri quadri in centro, togliendoti letteralmente il sonno se dopo qualche anno non avrai più i soldi per rimborsare il finanziamento.

Il prestito fatto per pagare la macchina, unitamente all’assicurazione, prosciuga ogni anno gran parte dei già pochi soldi che risparmi (al riguardo, qui è disponibile la mia guida gratuita per risparmiare).

Quando hai firmato quei maledetti contratti non ci hai pensato perché tutti fanno così, perché la televisione e il web ci bombardano di pubblicità che vanno in questo senso, perché pensavi che la casa nuova o la macchina potente potessero veramente aiutarti a vivere meglio.

Invece adesso che stai capendo che non è proprio così sei deluso e vorresti cambiare vita: beh, sappi che se sei conciato in questo modo è assai più difficile ma non di certo impossibile.

Basta con le scuse!

Le scuse altro non sono che delle barriere mentali che ci vietano di agire: si tratta di risposte facili che ci imponiamo per mantenere lo status quo, per non metterci in discussione perché metterci la faccia, impegnarsi ed eventualmente sbagliare è un qualcosa che ci spaventa.

…Non ho soldi

Se sei nella situazione illustrata sopra, effettivamente i soldi potrebbero scarseggiare: in questo caso occorrono soluzioni estreme.

Esempi? Vendi la casa detestata per cui stai pagando il mutuo da 10 anni, il mercato a breve potrebbe aiutarti.

Spostati in un altro luogo prossimo al grande centro in cui vivi: mai pensato di andare a vivere in campagna?

Tutti i vantaggi che ho illustrato nell’apposito articolo suggerito potrebbero aiutarti ad abbattere le spese, a rientrare progressivamente dalle perdite eventualmente subite ed a ricominciare gradualmente, rivedendo la propria organizzazione finanziaria.

…C’è Crisi

In tv parlano di ripresa economica ma l’Italia fa ancora fatica ad avvicinarsi alla ripresa degli altri Paesi occidentali e non è detto che ci riesca.

È vero, c’è crisi, ma così come ci sono persone che, approfittando proprio della gestione dissennata dei tuoi risparmi, sta facendo fortuna è anche vero che la gente continua ad andare al ristorante e compra, con una frenesia persino maggiore rispetto ad una volta.

La nostra economia ha sicuramente rallentato, ma non è una variabile che possiamo controllare: noi possiamo incidere nel piccolo della nostra misera esistenza.

Possiamo evitare di fare debiti, risparmiare un po’ di più e vivere con la testa sul collo? Certo che sì: già questo basta a riabilitare la tua situazione economica e, magari, può darti un po’ di ossigeno per riorganizzarti.

…I politici sono ladri e corrotti

È vero, verissimo. Ma il tuo vicino di casa che non paga le tasse è molto meglio? Il dipendente pubblico che non lavora è più onesto?

Il dipendente privato che porta via il denaro dalla cassa è una persona per bene? Il medico che ti chiede 200 euro a nero è un galantuomo?

Il mondo fa schifo, amico mio o amica mia, ed anche in questo caso noi non possiamo farci un beato tubo.

SE ASPETTI CHE I POLITICI VENGANO A RISOLVERE I TUOI PROBLEMI, STAI SICURO CHE IN VITA TUA NON COMBINERAI MAI NULLA.

Ai politici non può effettivamente fregare di fare il benessere della gente perché altrimenti non avrebbero più nulla da promettere.

Per arrivare in Parlamento, inoltre, occorre fare una gavetta ed entrare in contatto con poteri il cui unico scopo è esattamente il mantenimento dello status quo. Tu lo statu quo devi abbatterlo, almeno per ciò che riguarda la tua esistenza.

Continua a leggere i giornali, giusto per non rimanere isolati dal mondo, ma smettila, porca miseria, di credere che debbano essere gli altri ad agire per te!

Mollo tutto davvero: 5 Consigli per Cambiare Vita Subito

Se sei riuscito a fare questo scatto mentale, probabilmente, hai già capito da solo come cambiare vita ed il mio aiuto può esaurirsi qui.

Non ha senso, infatti, dilungarci in ulteriori consigli di carattere pratico se consideriamo che non posso conoscere la situazione singola di ognuno dei lettori.

Ho provato a tracciare lo stereotipo tipo del lavoratore dipendente o autonomo indebitato che vuole cambiare vita perché insoddisfatto da un punto di vista economico, provando quanto meno ad individuare quelli che sono i problemi.

Per il resto, con tutto il cuore, non posso fare assolutamente nulla se non indicarti, oltre alla lunga premessa, 5 consigli per provare a mettere ordine.

Cominciamo.

1. Trova il tuo Daimon

Che diavolo è il Daimon? Si tratta di un concetto che prendo in prestito dal filosofo e psicologo James Hillman, che a sua volta si ispira alla filosofia classica e alla psicoanalisi moderna.

Il Daimon è il nostro demone buono, la nostra vocazione interiore. Cito Hillman stesso:

“PRIMA DELLA NASCITA, L’ANIMA DI CIASCUNO DI NOI SCEGLIE UN’IMMAGINE O DISEGNO CHE POI VIVREMO SULLA TERRA, E RICEVE UN COMPAGNO CHE CI GUIDI QUASSÙ, UN DAIMON, CHE È UNICO E TIPICO NOSTRO. TUTTAVIA, NEL VENIRE AL MONDO, DIMENTICHIAMO TUTTO QUESTO E CREDIAMO DI ESSERE VENUTI VUOTI. È IL DAIMON CHE RICORDA IL CONTENUTO DELLA NOSTRA IMMAGINE, GLI ELEMENTI DEL DISEGNO PRESCELTO, È LUI DUNQUE IL PORTATORE DEL NOSTRO DESTINO”.

Dunque il mio consiglio è proprio questo, cerca ciò che ti rende felice, che ti gratifica, impara a conoscere la tua vocazione, ciò che può riempirti e cerca di farne la tua strada, non solo lavorativa, ma anche nel privato.

Dare una direzione consapevole al proprio percorso è il primo passo per cambiare vita in meglio.

2. Impara dagli errori

E lascia andare i rimpianti. Il passato è una lezione, non una condanna! Dunque, se hai qualche fallimento più o meno grave alle spalle, accettalo e cerca di capire quali sono stati i punti di debolezza che hanno portato il tuo progetto a crollare prima di realizzarsi.

Capire i passi falsi che abbiamo commesso in passato può essere molto utile per evitare di ripeterli in futuro e per gettare le basi per un piano solido e, soprattutto, vincente. Come ben saprai se mi segui, ritengo che la pianificazione rappresenti le fondamenta di ogni progetto, che sia cambiare vita e trasferirsi all’esterocambiare lavorocomprare casa o investire denaro!

E la pianificazione può partire, appunto, dalle lezioni passate.

3. Studia!

Per poter cambiare vita, la pianificazione è importante, ma anche accrescere le proprie competenze. A questo punto ti verrà da dire “Ok, ma non ho soldi, ricordi?”.

Non preoccuparti, per potersi migliorare non è obbligatorio avere denaro da investire in corsi e lezioni troppo costose. Internet è uno strumento molto valido e che mette a tua disposizione molti tutorial che puoi seguire da casa tua sfruttando la tua normalissima connessione.

Grazie al web puoi ad esempio studiare l’inglese, o le lingue in generale; puoi farlo anche grazie ad app gratuite per il tuo smartphone: te ne ho parlato in questa guida.

Il web stesso è una risorsa da non sottovalutare: studiando una buona strategia (e torniamo di nuovo al punto 2), internet può diventare una fonte di reddito che può permetterti di trasformare la tua vita, e anche in questo caso ho ampiamente approfondito le opportunità del web qui, in questo articolo.

Insomma, se la smetti di passare il tempo sui social a lamentarti (ti ricordi che gli altri non possono fare niente per te, vero?) ed inizi ad utilizzare il mezzo per obiettivi più concreti puoi solo migliorare.

Sul blog ho realizzato una sezione di crescita personale dove fornisco consigli per evolversi.

4. Esci dalla tua zona di comfort e affronta le tue paure

Che significa? Che devi uscire dai tuoi schemi e metterti in gioco. Ogni giorno ci capita di pensare a mille progetti, avere tante idee, che ci sembrano vincenti e convincenti.

E poi invece finisce tutto in una nuvola di fumo, come la dieta del lunedì e la nostra promessa di fare sport, che vengono spinte a calci al lunedì dopo, e a quello dopo ancora, o magari al prossimo anno, perché in inverno fa troppo freddo, e in estate fa troppo caldo, e in primavera ci sono troppi pollini.


Vuoi Abbandonare la Zona di Comfort?


Ovviamente si tratta di una metafora, che però rappresenta in pieno l’andazzo della progettualità di moltissimi di noi: sognare, immaginare, progettare e poi scoraggiarsi senza nemmeno tentare.

E dunque fai il salto, esci dal tuo binario: qui ti spiego come fare.

5. Rilassati

Sembra un consiglio sciocco, ma dedicare del tempo al relax è fondamentale: che si tratti di meditare, fare una passeggiata, leggere un libro o fare sport, dedicare del tempo a se stessi e staccare la spina è indispensabile.

Infatti ciò permette di ricaricare le pile, staccare la testa dai problemi o anche dai progetti, ossigenando la nostra creatività e permettendoci di avere nuove idee e spunti di riflessione.

Nella frenesia di tutti i giorni ci dimentichiamo quanto sia salutare e benefico abbandonare la nave e farsi un bagno in mare aperto (sempre metaforicamente parlando).

Attenzione però: è molto importante tenere a mente che le distrazioni date da cellulare e tv non fanno parte del pacchetto “relax”: ricordati di spegnere la tv per riaccendere te stesso!

Conclusioni

Ti ho dato qualche consiglio su cui riflettere per cambiare la tua vita in meglio, anche se hai pochi soldi. Come anticipato, si tratta di consigli generici, che però sono indispensabili, a mio avviso, per prendere consapevolezza di sé e, quindi, della strada che si vuole intraprendere.

In ogni caso, ricorda che di consigli di carattere operativo Affari Miei ne è pieno. Nella sezione Risparmio Casa trovi i trucchi per ridurre le spese domestiche, in un’altra sezione ti spiego quali idee imprenditoriali puoi cogliere per metterti in proprio, nei vari spazi dedicati alla finanza ti spiego come gestire le tue risorse.

Il blog va letto un po’ alla volta, assimilando (se li condividi) i concetti che mi sono sforzato di trasferire nei tantissimi articoli pubblicati negli ultimi tempi.

Se pensi che leggere e provare ad applicare dei sani principi, chiaramente modellati su di te, sia troppo faticoso, tornate pure alla tua noiosa quotidianità:

NESSUNO TI OBBLIGA A CAMBIARE VITA E PUOI CONTINUARE AD ANDARE AVANTI NELL’ATTESA CHE DOMANI ACCADA QUALCOSA.

Stai sicuro che non succederà un bel niente, comunque, se non sarai tu ad agire in maniera risoluta e determinata.

Non sarà facile perché, come accennato in precedenza, la scelta più semplice coincide sovente con quella sbagliata.

La speranza è che queste poche parole possano averti trasmesso qualche stimolo: ti auguro davvero, con tutto il cuore, di trovare il giusto approccio per inseguire i tuoi sogni.

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

8 COMMENTI

  1. mi avete veramente colpito!! è tutto vero congratulazioni! io sto cercando di cambiare vita specializzandomi in un settore specifico….ma ora come ora mi sono ridotto i guadagni ke avevo prima perchè credo in questa nuova avventura!! e poi la rutin fa schifo!!!!

  2. sarà il cognome… ma mi trovi perfettamente in linea con i tuoi pensieri. Applico da sempre i principi da te elencati e consigliati per risparmiare, ora è il momento di agire… mi trovo qui per caso e sono felicissima di seguirVi. Cerco consigli per avviare un progetto. Spero di trovarne molti dal tuo blog. Buon proseguimento.

  3. Sono due giorni che metto in pratica i tuoi consigli…non sarà facile. ma voglio, anzi DEVO migliorare!x il mio bene e x offrire più tranquillità ai miei due bambini 😉 grazie x ciò ke fate

  4. ciao sono franco da Prato
    voglio cambiare vita e mi sono rispecchiato in tanti esempi che hai illustrato
    chissà se ce la faccio.
    comunque grazie.

  5. Ma che cazzo di senso a scrivere tutte ste cose io voglio come tanti cambiare vita ok? Due parole no ste cazzate,che vuoi. Che cerchi .io posso .o non posso ok…

LASCIA UN COMMENTO