Come Investire Durante La Guerra?

Come investire durante la guerra? Stai cercando delle informazioni utili per capire su quali investimenti occorre puntare di più in un periodo incerto come quello segnato dalla guerra?

Gli ultimi due anni sono stati dominati dall’incertezza e dalla crisi legata alla pandemia, mentre adesso la domanda che sorge spontanea fa proprio riferimento a come tutelare i propri risparmi e come investirli durante la guerra.

Il conflitto tra Russia e Ucraina infatti sta avendo dei risvolti non indifferenti anche sul piano economico, e tutelarci è del tutto un nostro diritto.

Oggi cercheremo di capire come investire, quali sono gli investimenti migliori e quali invece quelli da evitare, e infine ti fornirò le mie opinioni.

Buona lettura!

Cosa succede ai mercati durante un conflitto?

Come ti dicevo prima, la guerra ha portato dei seri sconvolgimenti sul piano economico, soprattutto per via delle sanzioni alla Russia da parte della Comunità Europea e degli Stati Uniti, che hanno alimentato il clima di incertezza del mercato.

Possiamo dire che nel complesso tutte le Borse, americane ed europee, si trovino al momento in seria difficoltà, facendo segnare un segno negativo e delle conseguenti perdite consistenti.

Merita una menzione senza dubbio il MOEX, ovvero la Borsa di Mosca, che ha perso circa il 60% del suo valore, e che nell’ultimo mese ha fatto registrare un -6,42%.

Il rublo, la moneta russa, si è svalutato di oltre il 20% rispetto al dollaro.

L’S&P 500, l’indice più importante della borsa americana, nell’ultimo mese ha perso ben il 7,97%.

Non se la passa meglio nemmeno il FTSE MIB, il più significativo indice azionario della Borsa Italiana, che addirittura in sei mesi ha fatto segnare un sonoro -15,81%.

Nel complesso possiamo parlare di vera e propria crisi, come non se ne vedeva dal famoso 2008, con la crisi dei mercati in conseguenza dei mutui subprime.

Gli effetti della guerra

Prima di analizzare e di vedere insieme quali asset class sono le migliori per un investimento in tempo di guerra, è importante riconoscere quali sono gli effetti che la guerra ha sui mercati stessi, per toccare con mano le conseguenze dirette della guerra sugli investimenti e, quindi, sui tuoi risparmi.

Il primo fattore di cui dobbiamo tenere conto è senza dubbio l’inflazione: già l’inizio del 2022, ancora prima dello scoppio del conflitto, era stato segnato da una crescita dell’inflazione a causa della pandemia, che aveva fatto aumentare il costo del denaro.

L’inflazione ha un impatto anche sul costo dei beni di consumo, e questo aumento intacca inevitabilmente i risparmi.

Sono aumentati anche i prezzi delle materie prime, con gas e petrolio su tutte, dal momento che diminuiscono anche le forniture provenienti dalla Russia.

Questo è lo scenario, a grandi linee, che stanno vivendo i mercati e quindi i tuoi investimenti e i tuoi risparmi.

Sicuramente non possiamo dire che si tratti di una situazione rose e fiori, ma non per questo dobbiamo rinunciare agli investimenti in tempo di guerra: occorre soltanto prestare maggiore attenzione alla tutela del portafoglio, mettendo in atto le strategie migliori e seguendo alcuni consigli, come quelli che ti sto per mostrare.

I consigli di Warren Buffett

Ti ho parlato di consigli, e chi meglio di Warren Buffett, l’investitore più ricco e più influente al mondo è in grado di darcene?

Dal momento he la guerra si trascina con sé volatilità e incertezza, l’oracolo di Omaha prima di tutto invita a tenere d’occhio principalmente il dollaro, l’oro e le materie prime. Anche il comparto energetico pare essere in rally.

Buffett inoltre dichiarò che durante la guerra il valore del denaro diminuisce, e di conseguenza detenere denaro durante una guerra pare proprio essere controproducente. Meglio quindi optare per i beni rifugio, senza dimenticare le azioni perchè a suo parere, è meglio investire i soldi in qualche cosa che comunque nel tempo avrà un valore.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Investimenti da considerare

Prima di tutto c’è una cosa importantissima da fare, ovvero non farsi prendere dal panico e non lasciarsi sopraffare dalla paura.

Se lasci che il timore di perdere tutto e la paura si impossessi di te e del tuo investimento, allora sarà l’inizio della fine.

Non devi farti prendere dal panico e cominciare a fare cose senza riflettere bene, perchè potresti soltanto peggiorare la situazione.

È importantissimo mantenere la calma e la lucidità, e soprattutto anche diversificare il portafoglio per equilibrare i diversi asset e stabilire un obiettivo da perseguire e raggiungere. 

Vediamo ora gli asset ai quali guardare in caso di investimenti durante la guerra. Si tratta dei beni rifugio, ovvero quelli che vengono sempre chiamati in causa quando si verifica una situazione difficile, una crisi, o una recessione:

  • Oro: è forse il bene rifugio per eccellenza, e non a caso è nominato anche scudo per l’inflazione. Esso infatti non è influenzato dall’inflazione, e ci comporta in modo inverso rispetto ai mercati. La sua quotazione inoltre non dipende dagli eventi politici. Inoltre puoi investire sull’oro in due modi: o con l’oro fisico oppure comprando strumenti quali gli ETC; 
  • BTP: i buoni del tesoro sono anch’essi considerati strumenti sicuri, poiché offrono un rendimento certo e costante nel tempo. Il consiglio, oltre a guardare ai buoni del tesoro italiani, è anche quello di informarsi sui Treasury Bond USA, ovvero sui buoni del tesoro americani che sono in grado corrispondere sia la somma versata che gli interessi maturati;
  • Criptovalute: stiamo parlando ovviamente delle valute digitali. Esse possono essere considerate un valido investimento in un momento di crisi, dal momento che “abitano” un mercato decentralizzato e non sono in alcun modo collegate a enti statali o tassi di interesse. La loro quotazione dipende soltanto dalla domanda e dall’offerta del mercato, quindi potrebbero essere un asset interessante, se non fosse che vanno controllate per il loro alto tasso di volatilità;
  • Beni Reali: dal momento che sono beni tangibili, essi possono essere utilizzati per diversificare il portafoglio, e ci riferiamo prima di tutto a risorse naturali, e anche agli investimenti immobiliari. Essi infatti non sono soggetti all’inflazione e offrono diverse opportunità di investimento;
  • ETF: i fondi a gestione passiva sono ottimi durante una crisi, dal momento che replicano un indice sottostante e il loro andamento rifletterà appunto quello di questo indice. Essi hanno un rischio limitato e ti permetteranno di ottenere un rendimento costante nel breve e nel medio termine. Uno dei settori più promettenti durante un conflitto è quello della green economy.

Investimenti da evitare

Vediamo adesso invece gli investimenti che è meglio lasciar perdere quando è in corso un conflitto:

  • Liquidità: è un errore grossolano mantenere eccessiva liquidità sul conto corrente, dal momento che l’inflazione che aumenta porterà a una svalutazione inevitabile del denaro;
  • Materie prime: dal momento che esse si stanno apprezzando, investire adesso nelle materie prime non pare essere una buona scelta, anzi, potrebbe essere un rischio subentrare proprio adesso;
  • Petrolio e gas: il petrolio e il gas hanno avuto un rialzo notevole del loro prezzo, e le previsioni vanno al rialzo. È sconsigliabile quindi investire in questo momento.

Opinioni di Affari Miei

Eccoci giunti al termine del nostro articolo. Abbiamo analizzato lo scenario difficile che stiamo vivendo, cercando di capire quali sono i fattori da tenere maggiormente in considerazione per operare degli investimenti durante la guerra.

Come abbiamo visto ci sono alcuni fattori che guidano le nostre scelte di investimento, e che ci devono far preferire determinati asset piuttosto che altri.

Prima di tutto è importante mantenere la calma, e se hai già un portafoglio di investimenti composto da azioni, obbligazioni e altri asset sappi che ci sono diverse soluzioni utili che servono per tutelarti principalmente dall’inflazione.

Abbiamo visto quali sono gli investimenti migliori a cui guardare in un momento difficile come quello di un conflitto, e abbiamo anche visto quali sono quelli che è meglio non considerare dal momento che potrebbero portare il tuo investimento in una situazione difficile.

Il consiglio principale che posso darti è quello di mantenere la calma e ragionare a lungo sul tuo investimento, prima di compiere scelte affrettate che potrebbero essere davvero deleterie per te e per il tuo investimento.

Se seguirai questo consiglio poi il resto verrà da sé, e potrai sistemare i tuoi investimenti nel modo migliore possibile, diversificando e puntano sugli asset “rifugio”.

Prima di salutarti permettimi di lasciarti alcune risorse che potrebbero esserti utili nel caso tu voglia cominciare un percorso di investimento ah hoc in autonomia:

Buon proseguimento


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Investimenti

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *