Arca Obbligazioni Europa: Conviene Investire nel Fondo Comune a Gestione Attiva?

Stai cercando opinioni sul web in merito al fondo comune Arca Obbligazioni Europa di Arca Fondi SGR? In caso di risposta affermativa sappi che sei finito nel posto giusto, su Affari Miei trovi le recensioni aggiornate di tutti i principali prodotti di risparmio e investimento.

Probabilmente ti stai chiedendo se conviene versare i tuoi soldi in un fondo misto obbligazionario con focus sull’Europa. Si tratta di un investimento non troppo rischioso, di medio termine e ben diversificato, ma che potrebbe non soddisfare le tue esigenze.

È importante che prima di comprare delle quote tu legga questa recensione. Affronterò tutte le tematiche importanti analizzando il KIID del prodotto: stile di gestione, performance, profilo di rischio, costi e utilizzo dei proventi. Alla fine sarai in grado di fare una scelta autonoma e consapevole.

Buona lettura.

Informazioni generali sul fondo

Arca Obbligazioni Europa si rivolge agli investitori che ricercano un apprezzamento moderato del capitale nel medio termine (minimo 3 anni).

Il portafoglio di attività finanziarie è orientato prevalentemente su strumenti obbligazionari dell’area europea a maggiore potenzialità di crescita. Oltre ai soliti titoli di Stato e organismi internazionali, il fondo include in buona misura obbligazioni corporate investment grade e high yield

Gli emittenti della categoria “investment grade” sono quelli che hanno un rating di solvibilità da medio ad alto, quindi c’è una buona o alta probabilità che siano in grado di ripagare i debiti.

Gli emittenti delle obbligazioni “high yield” sono quelli con rating basso o bassissimo a elevato rischio di default. Per compensare questo rischio gli emittenti pagano tassi di interesse più alti, quindi il rendimento potenziale per l’investitore è maggiore. 

La durata media finanziaria dei titoli obbligazionari è compresa tra 1 e 7 anni.

Inoltre, il fondo include nel portafoglio una piccola fetta, pari al 10,6%, di strumenti azionari europei e non, che permettono di arricchire ulteriormente il panorama di opportunità, ma senza esporre l’investitore alla volatilità tipica di questo mercato.

Pertanto, se cerchi un investimento cauto ma non soporifero, questo fondo misto è sicuramente più indicato rispetto a un paniere obbligazionario tradizionale. 

Stile di gestione 

Lo stile di gestione è attivo rispetto ad un benchmark di riferimento. Il benchmark è un portafoglio di strumenti finanziari composto da indici, creati da soggetti terzi, che sono rappresentativi di uno specifico mercato.

Il benchmark viene adottato dai gestori dei fondi come linea guida nella definizione della politica di investimento (asset allocation e livello di rischio). Ma serve anche all’investitore per valutare l’andamento del fondo di anno in anno, e per capire se le strategie adottate sono state efficaci.

Nel nostro caso il parametro di riferimento è composto da un mix di indici rappresentativi dell’universo dei titoli governativi, corporate e azionari.  

Trattandosi però di una gestione attiva, la SGR ha stabilito un grado di discostamento dal benchmark, e può adottare strategie specifiche con l’obiettivo di fare un extra-rendimento rispetto al mercato.

Profilo di rischio/rendimento 

Quanto è rischioso investire nel fondo Arca Obbligazioni Europa? Ce lo dice l’Indicatore sintetico di rischio/rendimento:

Il fondo è classificato alla categoria 3 su una scala dall’1 al 7, il profilo è quindi medio-basso. Nello scegliere questo paniere, dovresti chiarire a te stesso se il tuo profilo di rischio, e le tue ambizioni di rendimento, corrispondono alla valutazione. 

Se non sei in grado di accettare neppure una minima volatilità allora faresti meglio a cercare un fondo 100% obbligazionario, con emittenti ad alto rating di solvibilità.

Di contro, se miri a guadagni più cospicui devi cercare un portafoglio nel quale, in proporzione, la componente azionaria sia maggiore.

Modalità di sottoscrizione, uscita e utilizzo dei proventi

Come si entra nel fondo? Siccome è del tipo “aperto” è possibile sottoscrivere delle quote in qualsiasi momento, e si può disinvestire quando si vuole.

È però necessario un investimento minimo di 100 euro, se effettui un versamento unico, oppure di 50 euro se apri un Piano di accumulo del capitale (PAC)

La politica di distribuzione dei proventi segue il modello ad accumulazione, ciò vuol dire che gli utili maturati ogni anno non sono distribuiti tra i partecipanti, ma vengono reinvestiti nel fondo stesso.

Costi

Arriviamo al prospetto dei costi che ci serve per valutare la reale convenienza dell’investimento, infatti le spese si mangiano parte del tuo capitale e del rendimento potenziale, e pesano ancora di più quando l’investimento è di breve durata e coinvolge strumenti che rendono poco. 

Vediamo quali sono le spese che devi sostenere per l’investimento:

  • Spese di sottoscrizione una tantum non previste;
  • Spese di rimborso non previste;
  • Spese correnti prelevate dal fondo ogni anno pari all’1,26%;
  • Commissioni legate al rendimento non segnalate.

Performance passate

Diamo un’occhiata alle performance passate, tenendo presente che non sono indicative di quelle future. All’interno del KIID puoi consultare il grafico con i rendimenti degl’ultimi 10 anni.

Dal grafico risulta che le performance sono state sempre positive e la crescita è stata costante (a parte nel 2018 quando le borse sono andate in perdita). I rendimenti sono in linea con il profilo di rischio del fondo – se non altro, la SGR non applica costi d’entrata e di performance.

Il gestore è riuscito ad allinearsi piuttosto bene al benchmark e a replicare da vicino i risultati, ma non è mai stato in grado (negli ultimi 5 anni) di fare meglio. Questa è la falla della gestione attiva: mira a rendimenti extra ma non dà garanzie di riuscita, anzi, è piuttosto raro che un fondo riesca nell’intento.

Opinioni di Affari Miei su Arca Obbligazioni Europa

Arriviamo alla conclusione dell’articolo nel quale ti dico come la penso io. Se mi leggi da un po’ saprai bene che per investire io NON utilizzo i fondi comuni a gestione attiva, li trovo troppo costosi e poco efficaci. 

Non mi pare che si siano tanti vantaggi rispetto ad un ETF, un fondo a gestione passiva che si limita a replicare il benchmark di riferimento. I rendimenti spesso sono uguali o superiori, e gli ETF costano anche di meno.

Tuttavia, i vantaggi e gli svantaggi di uno strumento sono relativi, perché variano in base al punto di vista dell’investitore. Nessun fondo è universalmente buono o dannoso, perciò voglio aiutarti a capire se Arca Obbligazioni Europa fa al caso tuo…

Quando il fondo misto è una scelta coerente

Il fondo è pensato per i risparmiatori con un profilo di rischio medio-basso, che non ambiscono a rendimenti paragonabili a quelli dei fondi azionari e di altri strumenti ad alta redditività, ma che neppure si rassegnano a guadagni nulli o molto piatti.

Si tratta anche di risparmiatori che hanno davanti a loro un orizzonte temporale di investimento non troppo breve, comunque non inferiore a 3 anni, e che mirano a una valorizzazione apprezzabile del capitale

Un investitore che vuole movimentare il suo portafoglio, ma senza esporsi troppo, ha trovato un fondo coerente. Deve però interessare il mercato europeo, io in genere preferisco diversificare a livello globale, ma non c’è una strategia più giusta, dipende da quali strumenti hai nel tuo portafoglio.

Conclusioni

Prima di investire è sempre meglio spendere del tempo nella definizione di una strategia, e per fare questo serve investire sulla formazione finanziaria. Per questo ti suggerisco di dare uno sguardo alla recensione di “Fast Investments Planner”, il servizio di informazione finanziaria avanzata di Affari Miei.

Grazie a questo servizio, puoi consultare dati di qualità filtrati dal Centro Studi di Affari Miei e imitare i portafogli modello messi a punto per gli abbonati.

Ho anche messo a punto alcuni percorsi guidati per chi sta muovendo i primi passi nel mondo degli investimenti, sono studiati in base all’età e alla situazione personale:

Io ti saluto e ti auguro un buon proseguimento.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei