Migliori Azioni dell’Asia Pacifico da Comprare nel 2021: Su Quali Aziende Investire?

Se ti interessa investire in azioni dell’Asia Pacifico sei capitato nell’articolo ad hoc perché in questa guida avremo proprio come focus le azioni asiatiche.

In questo articolo prima di tutto cercheremo di capire di quale mercato stiamo parlando, inquadrando il contesto macroeconomico, poi successivamente ti fornirò una lista di titoli asiatici in cui investire, e infine ti fornirò le mie opinioni sull’investimento in azioni dell’Asia Pacifico.

Prima di tutto, cerchiamo di capire di quale mercato stiamo parlando.

Per Asia Pacifico si intendono quelle nazioni facenti parte del continente asiatico e oceanico, le cui coste vengono appunto bagnate dall’Oceano Pacifico.

Per farti qualche nome, ritroviamo in questa lista l’Australia, la Nuova Zelanda, la Cina, l’Indonesia, il Giappone, le isole Figi, le Filippine e tanti altri stati.

Sicuramente tra i paesi che ti ho nominato per un investimento nelle azioni asiatiche ti sarà saltato all’occhio il Giappone, che è sicuramente un mercato sviluppato.

Però ti posso dare qualche dato che potrebbe farti felice: visto che stiamo considerando anche i Paesi emergenti, che costituiscono il 57% del commercio mondiale, sappi che gli esperti dicono che entro il 2030 è prevista una crescita del 70% PIL nella regione Asia-Pacifico.

Dopo la pandemia infatti il mercato asiatico è tornato ai suoi livelli, e ad oggi risulta essere un mercato interessante e una buona opportunità per un investitore consapevole che voglia scegliere qualche titolo azionario asiatico.

Inoltre ti lascio ancora un’informazione da non sottovalutare: alla fine del 2020 Warren Buffett ha operato un investimento da 6 miliardi di dollari nel Giappone. L’investitore più famoso del mondo ha infatti acquistato grandi quote di alcune tra le più grandi società nipponiche.

Questo potrebbe servirti per concedere un’opportunità di investimento al mercato azionario dell’Asia Pacifico?

Buona lettura!

Migliori azioni Asia Pacifico

Passiamo adesso ad analizzare le migliori azioni dell’Asia Pacifico.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Mitsubishi Corp

Si tratta della più grande compagnia commerciale del Giappone. È stata costituita nel 1918 e rifondata nel 1954.

La società ha un’attività estremamente diversificata, che comprende diversi settori:

  • Tecnologia dell’informazione;
  • Settore della finanza;
  • Settore delle infrastrutture;
  • Estrazione dei metalli;
  • Vendita di macchinari pesanti;
  • Commercio di prodotti chimici;
  • Commercio di prodotti di consumo con vendita al dettaglio.

Non si tratta quindi della Mitsubishi Motors Corp, la famosa marca di automobili, in quanto essa è soltanto per il 10% parte della società di cui stiamo parlando.

A marzo 2020 la società che realizzato un utile di 6,1 miliardi di dollari, con un fatturato che ha toccato i 134 miliardi di dollari.

Un’azione costa circa 30 dollari, ed esse sono cresciute del 13,4% negli ultimi 10 anni. È anche interessante il dividendo che pagano.

Il grafico ci mostra inoltre come da settembre 2020, dopo che Buffett ha acquistato le azioni del gruppo, i rendimenti siano cresciuti esponenzialmente.

Mitsui & Co.

È uno dei più grandi conglomerati del mondo.

Per essere precisi, è un Keiretsu, ovvero un raggruppamento di imprese che operano in settori diversi, che sono collegati tra di loro da reti relazionali e anche da vincoli etici di appartenenza al gruppo.

Il conglomerato risale addirittura al 1876 e, come dicevamo prima, opera di diversi settori molto difformi tra loro: energia, alimentare, prodotti chimici, tessile, logistica, e dei macchinari.

Anche questa società è andata bene, poiché a marzo 2020 ha registrato un utile lordo di 7,9 miliardi di dollari.

Un dato molto interessante che riguarda questa società (oltre che anche lei come quella vista precedentemente è stata acquistata da Warren Buffett) è che le sue prestazioni sono state addirittura migliori di quelle di Mitsubishi, e soprattutto che nell’anno passato ha quasi tenuto il passo dello S&P 500, arrivando a guadagnare anche il 18,4%.

Un’azione costa 2.375 yen giapponesi, che equivalgono a circa 18 dollari. Stiamo quindi parlando di un investimento alla portata di tutti, che potrebbe riservare dei buoni risultati.

Pilbara Minerals

Essa è una società mineraria australiana che opera nel settore del mining del litio.

È stata fondata nel 2005 e nel 2007 è stata quotata all’Australian Securities Exchange. Nello stesso anno inoltre ha diversificato il suo business in miniere d’oro.

All’inizio dell’anno Pilbara Minerals ha acquisito Altura Mining per 175 milioni di dollari, realizzando un’importantissima acquisizione in quanto la miniera di Altura è situata nelle vicinanza della sede, quindi da questo acquisto la società otterrà delle importanti economie di scale.

Se vogliamo concentrarci sul settore in cui opera, possiamo ben sperare: le previsioni per il futuro ci dicono che entro il 2030 la domanda di litio aumenterà di 9 volte.

Perchè? Sicuramente per lo sviluppo dei veicoli elettrici in primis, e poi per contrastare l’inquinamento del clima. Il litio infatti è molto utilizzato nelle batterie che saranno installate nei veicoli elettrici ed elettronici.

Sempre sul fronte clima, la società investe molto per ridurre le sue emissioni, investimento molto in energie rinnovabili; si tratta di un aspetto lodevole da considerare anche nell’ottica degli investimenti.

Da notare il rally che hanno avuto le sue azioni: a giugno 2020 il titolo era scambiato a solo 0,26 dollari australiani, e da quel momento il prezzo è aumento di oltre il 750%, raggiungendo quello odierno di 2,14 dolori australiani.

Si tratta del più grande player australiano nel settore del litio puro.

Fletcher Building Limited

Si tratta di una delle più grandi società quotate della Nuova Zelanda, con una capitalizzazione di mercato che sfiora i 6 miliardi di dollari neozelandesi.

Essa è il più grande fornitore di materiali da costruzione dell’Oceania. Si occupa di produrre, distribuire e di vendere al dettaglio materiale per edilizia. Inoltre, il suo core business sono i progetti di costruzione di infrastrutture in Nuova Zelanda, ma anche in Australia in Europa, negli USA e nel mondo.

Il titolo nell’ultimo anno è cresciuto di ben il 92%, e attualmente un’azione costa 7 dollari neozelandesi.

Potrebbe essere un investimento interessante.

Singapore Airlines

È la compagnia aerea di bandiera di Singapore.

Si tratta di una delle maggiori utilizzatrici delle rotte tra Europa e Oceania. È stata fondata nel 1972, ed è considerata una delle migliori compagnie aeree del mondo.

Un’azione costa circa 5 dollari di Singapore, e il grafico ci mostra come i rendimenti stiano mantenendo una crescita costante da dicembre 2020.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Come comprare azioni dell’Asia Pacifico

Dopo aver visto quali titoli potrebbero essere una buona occasione di investimento, possiamo adesso vedere come cominciare a investire.

Sicuramente ci sono metodi molto semplici e veloci: il web ci viene incontro mettendo a nostra disposizione moltissime piattaforme che ci permettono di investire comodamente in azioni dell’Asia Pacifico, così come in titoli di altri continenti.

Prima di cominciare però, ti consiglio di leggere questa guida che potrebbe esserti molto utile.

In alternativa puoi anche affidarti alla Banca: quasi tutte le maggiori banche, infatti, permettono di accedere al mercato azionario e investire. Tuttavia sappi che i costi saranno maggiori e che investire online è più vantaggioso. Ma attenzione! Va bene guardare i costi, tuttavia non è l’unico aspetto da guardare.

Infatti, è necessario sempre investire nell’ottica di una strategia ben mirata, in modo da non perdere i propri risparmi.

Conviene investire in azioni dell’Asia Pacifico?

Siamo giunti alla fine della nostra trattazione e posso quindi fornirti le mie opinioni sulle azioni dell’Asia Pacifico.

Abbiamo visto che si tratta di un mercato insidioso sotto alcuni punti di vista, anche se le Borse asiatiche godono di un momento storico che risulta essere favorevole.

La mia strategia di investimento differisce dall’investimento azionario diretto, poiché ritengo che ci siano altri metodi più flessibili e con costi inferiori che ti permettano di investire.

Non siamo tutti uguali però, quindi se l’investimento azionario è quello che ti interessa e che fa al caso tuo, ti posso soltanto avvisare di fare attenzione e di ragionare bene quando prendi le tue decisioni, poiché investire in azioni non è mai semplice: servono conoscenze e preparazione.

I titoli dell’Asia guadagnano comunque terreno nel mercato, poiché in questo continente ci sono molte aziende floride e solide che performano bene e che promettono buoni rendimenti.

Alcuni esperti affermano anche che si assisterà ad un processo di de-industrializzazione per il quale il centro dell’economia mondiale non saranno più l’Europa o gli USA, ma Hong Kong e Singapore. Questo è un altro dato interessante da considerare.

Se stai cercando quindi delle opportunità per il tuo investimento, prima di tutto ti consiglio di tenere sotto controllo le azioni dell’Asia Pacifico, e di valutare bene i pro e i contro.

Nel contesto macro possiamo dire che si è verificato un brutto periodo per le Borse in seguito al Covid-19, ma questo è successo un po’ in tutti i mercati.

Nonostante ciò però, l’Asia ha mostrato segni di ripresa più rapidi rispetto alle altre economie, e la perdita delle entrate è stata più lieve rispetto ad altri contesti.

Se, nell’ottica di un portafoglio diversificato, stai pensando di inserire alcuni titoli azionari dell’Asia Pacifico allora ti posso dire che questo mercato può essere una buona opportunità per un investitore consapevole. Un punto di forza è rappresentato dal prezzo: le borse asiatiche sono meno care rispetto a quello degli USA.

Ulteriori risorse utili

Ti lascio alcune guide da leggere prima di fare un ragionamento in ottica di investimento.

Se vuoi delle guide più approfondite, perché senti di dover fare un passo indietro, ecco qua alcune risorse da leggere:

Ti auguro buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *