InRento: Come Funziona? Conviene? Opinioni sulla Piattaforma di Crowdfunding Immobiliare

Stai cercando delle informazioni sulla piattaforma di crowdfunding immobiliare InRento?

Ti interessano le opinioni e vorresti sapere se potrebbe trattarsi di una piattaforma valida per investire?

La piattaforma InRento è una piattaforma di crowdfunding immobiliare che ti permette di accedere al mercato degli immobili, e di investire costruendo un portafoglio immobiliare.

Vediamo insieme cosa offre InRento, quali sono i vantaggi e gli svantaggi offerti dalla piattaforma e se convenga sceglierla per investire.

Per scoprire tutto questo non ti resta che continuare nella lettura di questo articolo, in quanto cercherò di rispondere a tutte le tue domande.

Buona lettura!

Crowdfunding immobiliare: di cosa si tratta?

Prima di cominciare con l’analisi della piattaforma in questione, cerchiamo di capire insieme cos’è il crowdfunding immobiliare.

Il crowdfunding immobiliare è un sistema innovativo che offre la possibilità di investire in immobili anche con cifre relativamente basse, senza dover per forza possedere materialmente un immobile.

Come saprai se hai letto altri miei contenuti, ritengo che investire in immobili inteso nella maniera “classica”, ovvero comprare una casa e affittarla per metterla a reddito sia praticamente un lavoro.

Ci pensi a quanto tempo ti servirà per ricercare la casa giusta, formulare un’offerta per il suo acquisto, farci dei lavori di ristrutturazione, pagare un’agenzia immobiliare, trovare un inquilino che ti paghi puntualmente, e avere a che fare sempre con rogne burocratiche di vario tipo?

Questo tipo di investimento in immobili invece è molto più immediato.

Si è diffuso molto negli ultimi anni, sia in Italia ma anche in tutto il mondo.

Vediamo un secondo attraverso l’etimologia della parola in cosa consiste.

Crowd in inglese significa “folla”, quindi stiamo parlando di “finanziamento da parte della folla”, ovvero di persone che mettono i propri soldi per finanziare delle operazioni immobiliari, che possono essere la compravendita oppure anche l’acquisto di alcuni immobili per metterli a reddito, o ancora la costruzione di un immobile.

Questo investimento si rivolge anche ai piccoli risparmiatori che non possiedono una grande somma di denaro da investire ma che possono partecipare all’investimento immobiliare lo stesso.

Chi è InRento?

InRento è una piattaforma di crowdfunding immobiliare che permette agli investitori di investire in proprietà in affitto attentamente selezionate.

Come abbiamo visto prima, le piattaforme di crowdfunding permettono di investire in immobili sfruttando il web.  

InRento offre la possibilità agli investitori di guadagnare investendo in proprietà in affitto, senza la necessità di dover investire per forza grandi somme di denaro per acquisire la proprietà. L’investimento minimo infatti deve essere di almeno 500 euro.

La società si trova a Vilnius, in Lituania, ed è la prima piattaforma di crowdfunding immobiliare dell’Europa continentale autorizzata dai regolatori finanziari. Essa è incentrata sui flussi finanziari che derivano dai contratti di affitto, che vengono considerati degli investimenti a basso rischio.

La piattaforma è autorizzata e regolamentata dalla Banca di Lituania.

Come si investe con InRento?

Se desideri investire utilizzando questa piattaforma ti troverai a scegliere delle proprietà accuratamente selezionate da tutta Europa, e potrai guadagnare un reddito mensile da locazione.

La funzione di InRento è infatti quella di collegare le imprese immobiliari con gli investitori e creare un metodo semplice e sicuro per effettuare le transazioni.

Gli investimenti sono strutturati come dei prestiti garantiti da garanzie ipotecarie. Questo significa che essi hanno una combinazione di tasso di interesse fisso e tasso di interesse variabile. 

L’ipoteca di primo grado di cui gode ogni investimento garantisce un più alto livello di protezione. 

Se l’immobile è libero, il mutuario sarà obbligato a pagare il tasso di interesse fisso, mentre se la proprietà non viene affittata per un periodo più lungo, allora il tasso di interesse verrà aumentato di 2 o 5 volte, di modo che gli investitori possano ricevere il rendimento dell’affitto. 

Potrebbe succedere per esempio che il mutuarlo non paghi, e che quindi non adempia agli obblighi finanziari nei confronti degli investitori. Cosa succede in questi casi? InRento adotterà le misure necessarie a risolvere questi problemi, ovvero farà valere l’ipoteca e si riprenderà la proprietà.

Come dicevamo prima, i guadagni di questo investimento sono gli affitti che vengono distribuiti mensilmente, ma non dimentichiamo che se l’immobile dovesse essere venduto ad un prezzo maggiore di quello di acquisto, allora la quota di crescita del capitale sarebbe distribuita agli investitori.

Per dare qualche numero, le proprietà in elenco sono 43, mentre il rendimento da affitto medio è pari al 7,08%, e l’importo finanziato è di 2.81 milioni di euro.

Un ulteriore approfondimento: il mercato secondario di InRento permette di vendere e comprare gli investimenti in pochi minuti. Questo viene incontro alle esigenze di liquidità: le proprietà immobiliari sono sempre state uno strumento poco liquido, mentre in questo caso l’investimento è in grado di soddisfare anche questa esigenza.

Come registrarsi e come investire?

InRento offre un metodo semplice per investire, infatti è necessario soltanto registrarsi per cominciare subito a investire in immobili.

È necessario entrare nella pagina relativa, compilare il modulo di registrazione inserendo i propri dati, (nome, cognome, e-mail, numero di telefono, password e selezionare il paese).

Accettando poi i dati e le condizioni del servizio si potrà cominciare ad investire. 

Con la piattaforma si potrà investire in pochi minuti costruendo un proprio portafoglio immobiliare, tramite immobili che vengono selezionati dagli esperti immobiliari della società.

Ogni immobile presenta le seguenti informazioni: rendimento netto da affitto attuale, tipo di proprietà, distribuzione del rendimento e il prezzo dell’immobile. È possibile visionare l’immobile e decidere se effettuare o meno l’investimento.

Quali sono i rischi?

Abbiamo visto che la piattaforma in questione opera in modo leggermente diverso dalle classiche piattaforme di crowdfunding che, peraltro, sono in aumento, in quanto la maggior parte di esse punta di più allo sviluppo immobiliare o ad altri investimenti ad alto rischio.

InRento invece cerca di fornire un tipo di investimento di facile comprensione e un rischio di investimento più contenuto, correlato al flusso di cassa dell’attività sottostante. 

Come ben saprai, nessun investimento è esente da rischi.

Anche in questo caso il rischio che correrai è più o meno quello che incontreresti se decidessi di investire da solo acquistando uno stabile o un appartamento e decidessi poi di metterlo a reddito. Il rischio è ovviamente quello di trovarsi davanti a un crollo dei prezzi.

Per ridurre il rischio comunque gli investimenti vengono strutturati come prestiti garantiti da garanzia ipotecaria. 

Cosa succede al tuo investimento?

Ma vediamo adesso nel concreto come avviene l’investimento utilizzando la piattaforma InRento. 

Gli investitori concedono un prestito al mutuario, che è garantito da un’ipoteca come abbiamo visto.

Successivamente la proprietà viene acquistata, e questa stessa proprietà in affitto genera un rendimento per il mutuario.

Il mutuario e gli investitori condividono il reddito da affitto, come viene specificato nelle condizioni del prestito, e infine, su base mensile, il profitto derivante dall’investimento viene distribuito all’investitore.

La tassazione

I guadagni che derivano da questo tipo di attività vengono tassati, e la tassazione applicata sui dividendi derivanti dagli investimenti InRento va distinta a seconda della tipologia di investimento, ovvero se si tratta di un privato che investe oppure di una società.

In caso di investimento di persona fisica, la società che eroga i dividendi applica una ritenuta del 26% a titolo d’imposta sull’intera somma, senza possibilità di opzione per la tassazione ordinaria per il socio percettore, mentre se l’investimento viene effettuato da una persona giuridica, ovvero da un’azienda, il dividendo è riscosso in un successivo periodo fiscale, e la tassazione è pari al dividendo moltiplicato per la quota imponibile dello stesso, di solito pari al 5%.

Opinioni di Affari Miei

Abbiamo terminato di vedere come funziona la piattaforma, quindi possiamo passare a cercare di capire insieme se conviene affidarsi alla piattaforma InRento per effettuare un investimento immobiliare, oppure no.

Visto che comprare una casa per metterla a reddito e ricevere l’affitto richiede comunque molto tempo e molte risorse, sicuramente se l’investimento in immobili è tuo interesse, optare per una piattaforma di crowdfunding immobiliare risulta sicuramente essere una valida alternativa.

Cerchiamo di vedere insieme i vantaggi che deriverebbero da questa scelta.

Innanzitutto potrai investire in immobili con una cifra modica (come abbiamo visto il minimo di investimento è pari a 500 euro), senza il bisogno di occuparti in prima persona dell’affitto, dell’immobile, delle spese e dei vari problemi burocratici che derivano da un investimento del genere.

Questo potrebbe quindi spingerti per optare per questa piattaforma, per effettuare investimenti immobiliari senza perderci troppo tempo e garantendoti dei rendimenti abbastanza interessanti.

Ovviamente come tutti gli investimenti anche questo non è esente da rischio, e soprattutto dovrai stare attento al mercato immobiliare.

Ti consiglio inoltre, qualora tu decidessi di investire in questo modo, anche di diversificare il tuo portafoglio, per abbattere o almeno mitigare il rischio.

Personalmente quindi ritengo l’investimento con piattaforme di crowdfunding una cosa positiva, anche se ti ricordo sempre di ponderare bene i rischi, e soprattutto di scegliere bene la piattaforma.

Qui puoi trovare le migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare, così puoi farti un’idea delle varie piattaforme e confrontarle tra loro per poi prendere la migliore decisione per te.

Ti consiglio quindi questo tipo di investimenti se vuoi movimentare il tuo portafoglio, e ti consiglio anche sempre di mantenere alta la guardia.

Prima di salutarti ti lascio anche alcune risorse che potrebbero esserti utili.

Buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Crowdfunding

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *