Futuro Dedicato, il PAC per Bambini di AXA: Recensioni e Opinioni, Conviene?

Hai sentito parlare di Futuro Dedicato? Si tratta di un contratto di assicurazione sulla vita pensato per essere un PAC per bambini, dal momento che permette a chi lo sottoscrive di costituire un capitale da erogare alla scadenza contrattuale al beneficiario.

Il PAC è proposto da AXA, e si tratta di una soluzione pensata per pensare già da oggi al futuro dei figli e dei nipoti, o anche per tutelare il capitale in caso di prematura scomparsa dell’assicurato.

Se il tuo consulente ti ha parlato di questo prodotto oppure se vuoi conoscere le sue caratteristiche, i suoi costi, i vantaggi e gli svantaggi, allora non ti resta che continuare nella lettura di questo articolo.

Cominciamo!

Chi è AXA

Il Gruppo AXA è uno dei leader mondiali nel settore della protezione che offre soluzioni assicurative e finanziare specializzate, sia nei settori vita che danni, senza dimenticare l’asset management.

Il gruppo può contare su circa 150.000 collaboratori e ben 95 milioni di clienti in 50 paesi.

Esso è presente in Italia con circa 650 agenzie che si occupano appunto della tutela e delle soluzioni assicurative pensate per la persona e la famiglia.

La loro missione è quella di proteggere le persone dai rischi di costruire un’economia più sostenibile ed inclusiva, basandosi sulla corporate responsibility.

Le polizze di Ramo I sono rischiose?

Come abbiamo visto l’istituto che propone il prodotto è sicuro ed affidabile, ma possiamo dire la stessa cosa del prodotto in sé?

La polizza di Ramo I è collegata a una gestione separata, e il suo stile quindi garantisce maggiore sicurezza all’investimento, dal momento che si orienta su strumenti a basso rischio.

Si tratta quindi di una polizza sicura, che garantisce la sicurezza sul capitale dal momento che quest’ultimo verrà sempre preservato, e che senza dubbio è meno rischiosa di una polizza unit linked.

Infatti nel KIID potrai vedere che il livello di rischio di questa polizza si attesta su 2, in una scala che va da 1 a 7, quindi siamo davanti a un rischio basso.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Caratteristiche della polizza

Futuro Dedicato è una polizza Ramo I che ti permette di investire il capitale per raggiungere l’obiettivo di costruire un capitale da destinare ai tuoi figli o nipoti.

Il capitale viene costituto mediante il versamento di premi unici ricorrenti e/o con ulteriori premi aggiuntivi che vengono rivalutati  in funzione del rendimento che viene conseguito dalla gestione separata GESTIRIV.

La prestazione assicurativa

Il contratto prevede due prestazioni, che sono una relativa al caso di vita dell’assicurato, e l’altra relativa al caso di decesso dell’assicurato.

Se l’assicurato è in vita, quando il contratto scade è prevista la liquidazione al beneficiario che viene designato in polizza dal contraente. Egli riceverà quindi un capitale costituto dai premi unici ricorrenti versarti e dagli eventuali versamenti integrativi, ovviamente al netto dei costi.

In caso invece di decesso dell’assicurato la compagnia dovrà versare in un’unica soluzione nella gestione separata a favore del beneficiario di un importo pari ai premi ricorrenti mancanti, con una somma massima di 75.000 euro, che vengono rivalutati alla scadenza.

Opzioni contrattuali

Oltre alle prestazioni principali, il contratto prevede la facoltà di effettuare dei versamenti aggiungiti in qualsiasi momento della durata del contratto.

La durata

La durata del contratto è stabilita quando viene sottoscritta la proposta, e non può essere inferiore ai 5 anni. La data di scadenza invece è fissata nell’anno solare del compimento del 20esimo anno di età del beneficiario.

A chi è rivolta questa polizza

Futuro Dedicato è rivolto a un investitore che abbia una capacità medio bassa di sopportare economicamente l’eventuale perdita del capitale investito, e che abbia anche un orizzonte temporale di investimento di medio lungo periodo.

È bene ricordare che il beneficiario deve essere un minore che non abbia più di 15 anni di età.

Il versamento del premio

Come si costruisce il PAC?

Potrai versare un importo minimo di 300 euro e massimo di 2.000 euro mensilmente, oppure di importo minimo di 3.600 euro e massimo di 24.000 euro annualmente.

Questi sono i premi unici ricorrenti, ed è bene sapere che potrai decidere sempre di modificare, o di sospendere e riprendere il versamento dei premi.

Inoltre potrai anche effettuare dei versamenti integrativi, da un minimo di 300 euro ad un massimo di 24.000 euro.

Su ciascun versamento però è trattenuta per i primi 10 anni un’aliquota del 2,90%, e dopo i primi 10 anni pari all’1,90%.

Bonus maturità

Se il beneficiario della polizza supera l’esame di maturità con una votazione minima di 95/100, allora il capitale che gli spetterà alla scadenza verrà maggiorato del 10% della somma dei premi netti, proprio grazie al riconoscimento di tale bonus.

Si tratta di un bonus che riconosce il merito e incentiva quindi lo studio.

I costi

Siamo giunti alla parte più importante della nostra analisi, perchè i costi sono quelli che impattano sui tuoi rendimenti, e quindi sono da monitorare.

Cerchiamo di fare un minimo di chiarezza sui vari costi della polizza.

Vediamo prima di tutto i costi e il loro impatto sul rendimento per anno:

  • Costi d’ingresso: 0,66%
  • Costi di uscita: 0%.

Questi sono i cosiddetti costi una tantum, mentre il dato che dobbiamo considerare maggiormente è senza dubbio il costo ricorrente, riferibile alla gestione dell’investimento.

Esso è pari all’1,88%, e sono i costi che servono a remunerare il gestore per gestire l’investimento.

Per una panoramica ulteriore, ti allego un tabella che riassume l’andamento dei costi nel tempo

Rimborso 

Il rimborso del premio versato è previsto in caso in cui il contraente decida di revocare la proposta finché il contratto non è concluso.

Sospensione 

In ogni momento puoi sospendere e riprendere il versamento dei premi.

Risoluzione 

Il contratto si risolve in seguito alle operazioni di riscatto totale, alla liquidazione del capitale a scadenza e al decesso del beneficiario.

Revoca e recesso

Potrai revocare la proposta di assicurazione prima che il contratto sia concluso comunicandolo per iscritto alla società.

Se vuoi recedere potrai farlo entro trenta giorni dalla data di conclusione del contratto, sempre comunicandolo per iscritto alla compagnia.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Opinioni di Affari Miei

Abbiamo terminato la nostra fase di analisi della polizza, quindi possiamo ora cercare di fare un ragionamento insieme e capire se conviene oppure no impostare un PAC per figli e/o nipoti partendo da una polizza.

Abbiamo visto che con questo strumento potrai versare un premio ricorrente mensile oppure annuale e aggiungere eventuali versamenti aggiuntivi e lo potrai fare fino a quando il tuo beneficiario non raggiungerà il ventesimo anno di età: a quel punto egli potrà ricevere il capitale che hai costruito per lui e potrà scegliere cosa farne.

Questa polizza è sicura visto che si tratta di una ramo I e non di una unit linked, e prevedere quindi la garanzia del capitale.

A mio parere però un’assicurazione dovrebbe servire a proteggere, e non a effettuare degli investimenti.

Si tratta di una soluzione utilizzata spesso dalle banche e dalle assicurazioni, che appunto pensano alla polizza assicurativa  proprio al fine di proporla per un investimento pensato per bambini e ragazzi.

Abbiamo visto che la polizza è sicura (rischio 2 su 7), quindi come spesso ci siamo detti, a un rischio basso corrisponde inevitabilmente un rendimento basso.

Di conseguenza devi sapere che si tratta di un prodotto che renderà molto poco, e ti ricordo che dovrai tenere conto anche dei costi di cui abbiamo parlato in precedenza, che inevitabilmente impatteranno sui rendimenti.

I costi di gestione non sono bassi, e rischieresti di dover pagare più costi per avere poi alla fine della fiera un rendimento non del tutto soddisfacente.

Personalmente infatti ritengo che investire utilizzando questo prodotto non sia del tutto conveniente per via dei costi elevati, e perchè come ti ho già accennato prima, penso che le assicurazioni dovrebbero proteggere più che investire.

Ci sono davvero molti altri metodi per creare un piano di accumulo per i tuoi figli, e qui puoi leggere come scegliere i migliori PAC.

In conclusione non posso dirti con certezza se questo è un prodotto conveniente oppure no dal momento che non conosco la tua situazione personale e finanziaria, però posso consigliarti prima di gettarti a capofitto in questo investimento di provare a guardare altrove.

Prima di congedati inoltre ci tengo a lasciarti alcune risorse utili per cominciare il tuo percorso nel mondo degli investimenti:

    Ti saluto, buon proseguimento su Affari Miei!


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
    Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *