Risparmio Insurance Intesa SanPaolo: Opinioni sulla la Polizza Multiramo, Conviene?

Hai sentito parlare di Risparmio Insurance di Intesa SanPaolo?

Forse il tuo consulente bancario te ne ha parlato e ti ha proposto questo prodotto, oppure ti è capitato di ricercare prodotti simili per cominciare a investire e ti sei imbattuto in questa polizza.

In entrambi i casi sei nel posto giusto perché oggi vedremo insieme tutte le caratteristiche del contratto, analizzeremo i suoi costi e i suoi vantaggi, vedremo gli svantaggi e infine ti fornirò anche le mie opinioni a riguardo.

Inoltre cercheremo di capire anche nel dettaglio cosa sono le polizze multiramo e se si tratta di investimenti utili per te oppure no.

Buona lettura!

Due parole su Intesa SanPaolo

Prima di procedere con l’analisi delle caratteristiche del prodotto, come sono solito fare, ti parlo dell’istituto che propone la polizza.

Risparmio Insurance è proposto da Intesa SanPaolo Vita, ovvero la capogruppo del Gruppo Assicurativo Intesa Sanpaolo Vita.

Essa è nata nel gennaio 2012 dalla fusione di EurizonVita, Intesa Sanpaolo Vita (ex Intesa Vita), Sud Polo Vita e Centrovita Assicurazioni.

Dal dicembre 2014, l’offerta di Intesa Sanpaolo Vita si è ulteriormente arricchita grazie all’acquisizione dei Fondi Pensione fino ad allora gestiti da Intesa Sanpaolo Previdenza SIM.

Essi sono in grado di fornire le migliori esperienze e le migliori competenze sul mercato, dal momento che oggi sono leader in Italia nella bancassicurazione e nella previdenza integrativa.

Il loro ventaglio di proposte varia da prodotti assicurativi e previdenziali, con una gamma completa e ricca di prodotti pensata per tutti i tipi di clientela.

I loro prodotti inoltre sono pensati e progettati per offrire soluzioni semplici e concrete ai clienti.

Una cosa da segnalare molto importante è che Intesa Sanpaolo Vita S.p.A. ha sottoscritto i Principles for Sustainable Insurance (PSI) e considera di fondamentale importanza l’integrazione dei fattori ESG nel proprio processo di investimento.

Essi puntano molto sul contrasto al cambiamento climatico e agli impatti ambientali diretti, sulla cura e la valorizzazione delle persone e sull’etica e le buone pratiche di governance.

Le polizze mulitramo sono sicure?

Sulla sicurezza e la stabilità del gruppo assicurativo che propone il prodotto non abbiamo nulla da dire, ma possiamo essere tranquilli allo stesso modo sul tipo di prodotto che è questa polizza?

Cerchiamo quindi, prima di addentrarci nell’analisi vera e propria del contratto, di capire se le polizze multiramo sono dei prodotti sicuri oppure rischiosi.

La polizza è un contratto multiramo, detta anche polizza unit linked.

Si tratta di una polizza che lega il suo rendimento alla performance di quote di fondi interni alla società emittente oppure alle quote di fondi esterni, quali possono essere OICR, ovvero gli organismi collettivi di investimento del risparmio.

Si tratta inoltre di polizze che non presentano sicurezza sul capitale del contraente circa le performance future del mercato, e quindi potrebbe accadere al tuo capitale o a parte di esso di andare perso. Questo accade perché una polizza simile non ha alcuna garanzia sui rendimenti.

Possiamo dire in generale quindi che si tratta di prodotti complessi e rischiosi e che se decidessi di sottoscriverli dovresti farlo con attenzione, leggendo più volte le sue caratteristiche e tutti gli aspetti del contratto.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Caratteristiche della polizza

Risparmio Insurance è un’assicurazione sulla vita a premio unico, a vita intera, con prestazioni garantite per un periodo predeterminato e successivamente collegate al valore delle quote di un fondo interno.

Si tratta di un contratto multiramo, ovvero Ramo I e Ramo III.

Cosa significa?

Ramo I: fa riferimento all’assicurazione sulla vita, e si ricollega alla durata dell’esistenza di un individuo. Esse collegano il proprio rendimento alla gestione separata, ovvero a un fondo di investimento che viene offerto dalla compagnia.

Ramo III: si tratta di un contratto di assicurazione che presenta un elevato contenuto finanziario, dal momento che i premi versati alla compagnia sono investiti mediante gestioni patrimoniali operata da banche e SGR in OICR.

Questo è un prodotto di investimento assicurativo che ti permette di dare valore ai tuoi risparmi e allo stesso tempo di avvicinarti ai mercati finanziari.

Dettagli dell’investimento

Risparmio Insurance si rivolge quindi a clienti che intendono cominciare a investire nei mercati finanziari ma che vogliono farlo con cautela.

Esso infatti si articola in due fasi contrattuali distinte:

  • Prima fase: dura circa 1 mesi dalla decorrenza del contratto, e la compagnia riconosce la garanzia del capitale versato, sia in caso di riscatto totale che di decesso. La compagnia infatti effettua l’investimento del premio unico versato dal Cliente in uno strumento finanziario di tipo monetario specificatamente dedicato ai clienti della polizza;
  • Seconda fase: viene attribuito un rendimento pari allo 0,08% del capitale versato e un bonus dell’1% calcolato sul capitale incrementato del rendimento; l’importo risultante viene convertito in quote del Fondo Interno a benchmark  “Risparmio Bilanciato 20”, caratterizzato da un rischio contenuto.

Il versamento del premio

Il contratto prevede il pagamento di un premio unico di importo non inferiore a 5.000 euro, e non superiore ai 100.000 euro.

Non sono ammessi poi dei versamenti aggiuntivi in corso di contratto.

Quali sono le prestazioni?

Vediamo ora quali sono le prestazioni previste dal contratto:

  • Prestazione in caso di decesso del Cliente: durante la prima fase la Compagnia paga ai Beneficiari designati la prestazione assicurata pari al premio unico versato dal Cliente. Invece durante la seconda fase la Compagnia paga ai Beneficiari designati la prestazione assicurata determinata, se il decesso avviene entro i primi 6 anni dalla decorrenza del contratto la prestazione assicurata è pari al maggiore valore tra il premio unico versato, al netto degli effetti di eventuali riscatti parziali, e il controvalore delle quote alla data di disinvestimento, incrementato di una percentuale di maggiorazione variabile in funzione dell’età del Cliente alla data del decesso, mentre se il decesso avviene successivamente al 6° anno dalla decorrenza del contratto la prestazione assicurata è pari al controvalore delle quote alla data di disinvestimento, incrementato di una percentuale di maggiorazione variabile in funzione dell’età del Cliente alla data del decesso.

Durata

Il contratto è a vita intera, ovvero coincide con la vita del cliente.

La data di decorrenza è il giorno in cui il contratto comincia a produrre i suoi effetti.

A chi è rivolta questa polizza?

Il prodotto è rivolto a un Cliente che presenta esigenze assicurative, un livello di conoscenza teorica ed esperienza finanziaria pregressa almeno bassa, una capacità contenuta di sopportare perdite finanziarie e che mira ad ottenere una crescita contenuta del capitale investito, in un orizzonte temporale di almeno 6 anni, in coerenza con il livello basso di rischio assunto.

Il cliente inoltre ha un’età compresa tra i 18 e gli 81 anni non compiuti ed è residente in Italia.

Il riscatto

Dopo 90 giorni dalla data di decorrenza il cliente può chiedere il riscatto totale, ovvero il pagamento totale del valore di riscatto.

È possibile anche l’opzione del riscatto parziale, ovvero durante la seconda fase contrattuale, e il cliente può chiedere il pagamento parziale del valore riscatto, con la richiesta che viene ammessa a patto che:

  • l’importo richiesto sia di almeno di 1.000,00 euro;
  • a seguito dell’operazione, il valore complessivo residuo dell’investimento sia uguale o superiore a 2.500,00 euro.

A seguito del riscatto parziale, il contratto rimane in vigore per il valore residuo dell’investimento.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


I costi

Analizziamo adesso una delle parti più importanti, dal momento che i costi impattano sui nostri rendimenti.

I costi di ingresso non sono previsti, mentre i costi di uscita sono applicati in caso di riscatto, e sono differenti a seconda della data del disinvestimento (per questo motivo ti invito a leggere attentamente il KID).

Ci sono poi i costi che gravano sull’attivo specifico, pari allo 0,06%, e i costi che gravano sul fondo interno collegato al contratto.

In questo caso la commissione di gestione è pari all’1,25%.

Per completezza ti allego anche l’andamento dei costi nel tempo, così potrai avere una panoramica dettagliata.

Revoca e recesso

La revoca non è prevista.

Il recesso può essere effettuato entro 40 giorni dalla sottoscrizione della polizza, o tramite il modulo messo a disposizione dalla banca, oppure con una comunicazione scritta con lettera raccomandata.

Trattamento fiscale

I premi versati sul contratto non sono soggetti ad imposta sulle assicurazioni e non sono detraibili dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF).

Le somme corrisposte dalla Compagnia, sono soggette all’imposta sostitutiva del 26% applicata su una base imponibile determinata dalla differenza fra capitale maturato e premi versati. Poiché i rendimenti derivanti dai Titoli di Stato (ed equiparati) continuano ad essere assoggettati al 12,5%, la stessa base imponibile è ridotta proporzionalmente in funzione dei rendimenti riferibili agli investimenti in Titoli di Stato ed equiparati.

L’aliquota effettiva di tassazione sarà, quindi, compresa tra il 12,5% e il 26% in base alla natura degli investimenti (Titoli di Stato o diversi) collegati al contratto.

In caso di decesso del Cliente, il capitale è esente da imposta sulle successioni.

Opinioni di Affari Miei su Risparmio Insurance

Siamo giunti alla fine della nostra trattazione, quindi posso fornirti le mie opinioni.

Forse ti sarà già capitato in passato di leggere altre recensioni che riguardavano dei prodotti simili, ovvero delle polizze unit linked.

Penso che questi siano dei prodotti molto complessi: e lo penso non soltanto di questo prodotto ma delle polizze unit linked in generale.

Come abbiamo visto la parte dell’investimento necessita davvero di essere letta e riletta per essere del tutto compresa, in quanto ci sono due fasi di investimento che meritano attenzione per essere comprese del tutto.

I costi di gestione poi non sono proprio così irrisori, e ricorda che sono proprio quelli che vanno a erodere il tuo investimento.

Abbiamo anche visto all’inizio che le polizze unit linked sono rischiose, in quanto l’investimento è diretto verso più fondi interni ed esterni, di diverso grado e di diverso profilo di rischio. Questo sicuramente complica le cose.

Personalmente ritengo che investire con le assicurazioni non sia una grande idea, dal momento che penso che un’assicurazione dovrebbe più che altro perseguire il fine e l’obiettivo di proteggerti, e non di farti investire.

Infatti ritengo che se stai cercando protezione per te o per la tua famiglia, senza dubbio la soluzione migliore sia una semplice polizza TCM.

Se invece ti interessa il mondo degli investimenti, potresti dare uno sguardo a questo spazio in cui sono spiegati per filo e per segno quali sono e come si comportano i vari investimenti.  

Personalmente ritengo i fondi a gestione passiva, ovvero gli ETF, degli strumenti molto validi per l’investimento, e forse te ne avrò già parlato in altre occasioni.

Naturalmente non ti sto dicendo di non sottoscrivere questo prodotto, ma piuttosto di pensarci bene prima di farlo.

Penso che tu abbia tutte le risorse a tua disposizione per prendere una decisione consapevole circa questi prodotti di investimento. Sappi che il mio consiglio principale resta sempre quello di informarsi, formarsi e studiare, per comprendere al meglio il mondo degli investimenti e anche per compiere delle scelte consapevoli.

Ti lascio anche alcune guide che penso possano esserti molto utili:

Buon proseguimento su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *