ETF Azionario Globale: Quali Scegliere? Investi nell’Azionario Globale

Stai cercando delle informazioni sugli ETF azionario globale?

Si tratta di fondi a gestione passiva che ci permettono di poter creare un buon portafoglio anche con poco capitale, ottenendo un’ampia diversificazione.

Personalmente ritengo gli Exchange-Traded Funds un ottimo strumento, dal momento che ho investito una parte del mio capitale proprio su questi fondi.

Oggi vedremo nello specifico cosa sono gli ETF azionario globale, analizzeremo le loro caratteristiche e ti proporrò tre dei fondi migliori, per poi darti le mie opinioni in merito.

Buona lettura!

Cosa sono gli ETF Azionari Globali

Come ti dicevo prima l’ETF è un fondo a gestione passiva che segue pari pari l’andamento di un certo insieme di titoli, ovvero il benchmark.

La sua finalità è proprio quella di replicare un indice di rifermento, ed esso è naturalmente quotato in Borsa proprio come le azioni e le obbligazioni.

Gli ETF azionari globali, che sono quelli che analizzeremo in questo articolo, sono dei fondi di investimento a gestione passiva che replicano l’andamento di un indice di mercato molto ampio, dal momento che esso rappresenta tutte le aziende quotata in Borsa nei paesi sviluppati di tutto il mondo.

Quindi troveremo aziende facenti parte degli Stati Uniti, del Canada, dell’Europa, del Giappone, e di moltissimi altri paesi.

Dal momento che un fondo a gestione passiva replica un indice di riferimento, prima di andarti a presentare i fondi nello specifico, è bene conoscere il sottostante che gli stessi replicano.

L’indice MSCI World

L’indice MSCI World rappresenta un paniere composto da oltre 1600 azioni internazionali. 

Si tratta nel complesso di un parametro oggettivo con il quale si confrontano i fondi azionari internazionali.

Complessivamente questo indice è sempre salito, a parte alcuni ribassi temporanei, e proprio per questo motivo si tratta di una buona soluzione di investimento. 

L’indice è ponderato per la capitalizzazione dei titoli azionari di ben 23 paesi sviluppati, e ha una copertura di circa l’85% del flottante aggiustato per la capitalizzazione di mercato di ciascuna nazione.

Questo non è l’unico indice azionario globale, ma è sicuramente uno dei più importanti.

In esso le aziende che hanno il maggior peso sono quelle statunitensi, dal momento che pesano circa il 60% dell’indice.

L’Italia invece rappresenta meno dell’1% dell’indice, trattandosi di un mercato azionario domestico dalle dimensioni ridotte.

Per quanto riguarda l’analisi settoriale invece, il settore predominante è quello della tecnologia (soprattutto IT) seguito da quello delle finanza e anche dal settore dei consumi discrezionali.

L’indice MSCI World permette quindi di investire nell’intera economia mondiale, escludendo soltanto i paesi emergenti.

Le principali aziende che possiamo trovare in un ETF azionario globale, come abbiamo visto prima, sono statunitensi e sono principalmente Apple, Microsoft, Amazon, Google e Meta (ex-Facebook) soltanto per citarne qualcuna.

I tre migliori ETF presenti su Borsa Italiana

Vediamo quali sono i tre migliori ETF che possiamo trovare su Borsa Italiana.

iShares Core MSCI World UCITS ETF 

L’indice MSCI World replica i titoli azionari di 23 paesi sviluppati di tutto il mondo.

Il fondo ha una dimensione grande, pari a 40.460 milioni di euro ed è stato quotato a settembre 2009.

La replica è fisica e non ha copertura valutaria.

Il domicilio del fondo è in Irlanda e la politica sui dividendi è ad accumulazione, ovvero le cedole non vedono distribuite con una certa cadenza, ma sono reinvestite nel fondo stesso.

I costi di gestione ammontano allo 0,20% annuo.

Il profilo di rischio per questo fondo è pari a 6, in una scala che va da 1 a 7, ovvero siamo di fronte a un rischio alto.

L’esposizione geografica vede al primo posto le aziende USA con il 68,73%, seguite da quelle giapponesi con il 6,08% e da quelle del Regno Unito con il 4,16%. 

Lyxor MSCI World UCITS ETF

Il fondo ha una dimensione grande pari a 4.035 milioni di euro ed è stato quotato ad aprile 2006, quindi siamo davanti a un fondo maturo.

Il metodo di replica è sintetico e non ha copertura valutaria.

Il fondo è domiciliato in Francia e la politica di distribuzione per quanto concerne i dividendi è a distribuzione, ovvero le cedole vengono distribuite agli investitori ogni sei mesi.

I costi di gestione ammontano allo 0,30% annuo.

Anche in questo caso il profilo di rischio è pari a 6, quindi alto.

L’allocazione settoriale vede al primo posto aziende del settore informatico (22,44%) seguite da quelle del settore finanza (13,68%) e da quelle del settore salute (12,83%).

Tra le prime dieci componenti troviamo Apple, Microsoft, Amazon e Tesla.

Invesco MSCI World UCITS ETF

L’ultimo fondo che analizziamo ha una dimensione grande, pari a 3.282 milioni di euro ed è stato lanciato ad aprile 2009, quindi è un fondo maturo.

Il metodo di replica è sintetico e non ha copertura valutaria.

Il fondo è domiciliato in Irlanda e la politica di distribuzione per quanto riguarda i dividendi è ad accumulazione, ovvero essi vengono reinvestiti nel fondo stesso.

I costi di gestione sono pari allo 0,19% annuo.

Il profilo di rischio in questo caso è pari a 6 in una scala da 1 a 7, quindi si tratta di un rischio alto.

L’allocazione settoriale vede al primo posto aziende del settore informatico con un 22,6%, seguite da aziende facenti parte del settore finanza con un 13,7% e ancora da aziende del settore sanitario che occupano un 12,9%.

Conviene investire in ETF sull’Azionario Globale?

Ora che abbiamo terminato di analizzare gli ETF presenti su Borsa Italia, possiamo cercare di trarre delle conclusioni.

Si tratta di fondi che presentano un profilo di rischio alto, ma questo dipende dal fatto che ci stiamo riferendo a fondi azionari: se dovessimo confrontarli con dei fondi obbligazionari ovviamente potremmo constatare come i due livelli di rischio saranno molto differenti tra loro.

Inserire in un portafoglio uno degli ETF azionari globali è sicuramente un’ottima scelta, per diverse motivazioni:

  • La volatilità dell’investimento si riduce;
  • Si ottiene una grande diversificazione;
  • Si investe sulle migliori aziende del mondo;
  • È un’ottima scelta nell’ottica di un investimento di lungo periodo.

Dai rendimenti storici inoltre sappiamo che gli ETF azionario globale ottengono sempre dei rendimenti positivi e battono spesso le altre asset class, quali le obbligazioni, le materie prime e i beni rifugio.

Questo tipo di ETF sono inoltre molto indicati per effettuare un PAC, ovvero un piano di accumulo capitale, ovvero pensando in un’ottica di lungo periodo come accennavamo prima.

Il profilo di rischio è elevato, ma se ci poniamo delle domande capiremo quasi subito che non è un dato che ci deve scoraggiare.

Quante delle più grandi aziende che si trovano all’interno di questi ETF potranno fallire? Le possibilità che ciò accada sono davvero minime.

Inoltre nonostante delle piccole oscillazioni di breve periodo, è difficile trovare dei casi nei quali l’indice ha perso valore.

Il mio consiglio quindi è sicuramente quello di fidarti di questo tipo di ETF, e di inserire un ETF azionario globale nella tua strategia di investimento. 

Un altro consiglio che posso darti è sempre quello di diversificare: potresti quindi inserire in portafoglio sia ETF azionario globale, che degli ETF obbligazionari per mitigare il rischio e scaglionare il capitale investito.

Conclusioni

Spero che questa guida ti sia stata utile, e spero di averti chiarito dei dubbi, nel caso tu ne avessi avuto.

Prima di salutarti però, ci tengo a lasciarti alcune risorse gratuite da consultare per poter cominciare un percorso di investimento in autonomia:

Se vuoi scoprire gli altri ETF, puoi leggere la sezione di Affari Miei dedicata proprio a questi strumenti: troverai anche i grafici, quando disponibili.

Buon proseguimento!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: ETF

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *