ETF Acqua, Conviene Investire su Questo Settore?

Hai sentito parlare di investimenti sull’acqua ma non sai assolutamente come muoverti? Oggi ti parlerò di uno strumento molto interessante, gli ETF Acqua, che ti permettono di avere un carnet di titoli raccolto in un solo strumento, con titoli che abbiano appunto come tema principale quello dell’acqua.

Se vuoi saperne di più su questo specifico strumento di investimento, ti prego di continuare con la lettura: ho preparato per te una guida dettagliatissima ai migliori ETF sull’Acqua disponibili sui nostri mercati.

Investire in Acqua: che vuol dire?

In molti, spesso in vena poetica più che economica, la definiscono il “nuovo petrolio”. Altri, dati alla mano, ne certificano l’insufficienza nel prossimo futuro. Sta di fatto che l’acqua è diventata un settore di affari e speculativo molto importante: le principali utilities a livello mondiale, anche quando semi-pubbliche, sono quotate in borsa e sono moltissime le società private che hanno in gestione importantissime fonti di acqua potabile.

Senza aggiungermi alla lunghissima coda di cassandre, che in economia e finanza non mancano mai, ti riassumo la questione come segue:

l’acqua è un bene su cui si può investire e ci sono moltissime aziende del settore che potrebbero tranquillamente essere inserite in portafoglio, soprattutto per chi ha un portafoglio con propensione al rischio medio-alto.

Ti conviene investire in acqua? Questa è una conclusione che devi trarre da solo: quello che posso dirti è che il settore è in fortissima espansione e che per il futuro sarà sempre più assimilato a quello delle materie prime, con tutto quello che ne consegue a livello finanziario ed economico.

Gli ETF sono lo strumento migliore per investire sull’acqua

Puoi investire in acqua andando a sceglierti da solo azioni di aziende che sono impegnate in questo mercato. Si tratta però di composizioni difficili, spesso molto costose per chi investe dall’Italia e che necessitano di molto tempo e denaro da parte nostra.

Gli ETF sono un prodotto finanziario molto interessante in questo senso, perché ti permettono di andare ad investire in un paniere di azioni e di titoli che riguardano il settore, con costi di gestione bassissimi, senza che ci siano problemi o controindicazioni di sorta.

Sul funzionamento degli ETF ti rimando alla guida generale sul tema, che ho già pubblicato su Affari Miei e che ti consiglio di leggere prima di investire con qualunque tipo di ETF, che tratti di acqua o meno.

Occhio al rischio di cambio

Il grosso degli strumenti che fanno parte di un ETF Acqua sono quotati in dollari americani e dunque in una valuta diversa da quella che sei abituato ad utilizzare ogni giorno. Nonostante il cambio EUR/USD sia relativamente stabile, prima di investire dovrai ricordarti che indirettamente il tuo investimento sarà condizionato anche dalla forza dell’Euro rispetto al dollaro.

Quali sono i fattori più importanti per scegliere un buon ETF


Ti spiego gli ETF semplicemente: ascolta il Podcast!


Per fortuna di chi non vuole passare giornate o addirittura settimane a studiare guide e manuali, i criteri per scegliere un buon ETF Acqua coincidono perfettamente con i criteri che devi utilizzare per andare a scegliere un buon ETF in generale.

  • Liquidità: più un fondo ETF è capitalizzato, più viene scambiato sui mercati, più è facile comprare e vendere quote. La liquidità ti permette di liberarti dell’investimento in qualunque momento, senza svenderlo. Sempre meglio dunque andare ad investire su un ETF Acqua che abbia una buona liquidità.
  • Composizione: la scelta di quali titoli faranno parte dell’ETF, soprattutto quando siamo davanti ad un ETF che non è collegato direttamente ad un indice ma la cui composizione è frutto della discrezionalità del gestore, è altrettanto importante.

Tenendo conto di questi due criteri, ho scelto per te i due migliori ETF Acqua disponibili a Piazza Affari.

I migliori ETF sull’acqua

Quali sono i migliori ETF Acqua? Quali sono i migliori che puoi acquistare anche tramite un banalissimo deposito titoli di una qualunque banca italiana?

Eccoteli!

Ishares Global Water UCITS USD – IE00B1TXK627

ETF quotato direttamente in dollari, di diritto irlandese. È un ETF azionario indicizzato, che viene emesso da Ishares. Offre dividendi su base semestrale e una commissione totale annua dello 0,65%, in linea con i migliori azionari tematici nel settore ETF.

Il dividendo si aggira intorno agli 0,20-0,25 USD per quota.

Il profilo di rischio di questo strumento è 5 su 7, un rischio relativamente alto, ma comunque in linea con gli investimenti su ETF azionari dei paesi sviluppati.

Lyxor Global Water UCITS EUR – FR0010527275

ETF quotato in Euro, accessibile anche da Piazza Affari. Siamo sempre davanti ad un titolo ETF azionario indicizzato, che viene emesso però in questo caso da Multi Units France. Ti offre commissioni da 0,60% su base annua, dividendi su base semestrale.

I dividendi distribuiti negli ultimi 2 anni fiscali si sono aggirati intorno agli 0,60 € per quota.

Anche in questo caso il rischio è 5 su 7, in linea con gli investimenti azionari nei paesi sviluppati.

Quale scegliere?

Il titolo di Ishares, rispetto a quello Lyxor, ha commissioni leggermente più alte ma, storicamente, ha garantito ritorni maggiori, cosa che però non è assolutamente garanzia di rendimenti comunque elevati per il futuro. Studia la composizione di questi due strumenti e aggiungi quello che più è congruo con il tuo portafoglio.

Conviene Investire in ETF sull’Acqua?

Le mie opinioni, se leggi questo blog da un po’, le sai; se te le sei dimenticate, cerco di rinfrescarti la memoria.

L’aspetto più importante di tutti è nella strategia, senza la giusta strategia non ha senso nemmeno di cominciare a parlare di investimenti: ho girato un video simpatico sul tema.

Questo mercato è sicuramente rischioso e, come tutte le cose in cui la parola rischio torna familiare, può dare grandi soddisfazioni ma anche grossissime oscillazioni e perdite.

Possono essere tante le ragioni che ti ci spingono – provo a scommettere su quella più importante…l’aspettativa di elevati rendimenti – e posso capirle perfettamente. Il mio parere è che, se credi in questo mercato, devi limitarti ad investire una parte marginale del tuo patrimonio dopo aver fatto i corretti ragionamenti (qui ci sono quelli che ho fatto io).

Risorse Utili

Per approfondire il tema, puoi consultare le pagine dei percorsi che ho preparato per i nuovi lettori:

oppure puoi leggere una delle seguenti guide:

Buon proseguimento.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO