Come Imparare il Francese: 10 Consigli per Apprendere Velocemente

Imparare il francese è negli obiettivi di molte persone: è possibile imparare il francese gratis? Oppure è possibile imparare il francese online?

Queste sono alcune domande ci si pone coloro chi vuole imparare il francese da autodidatta.

La lingua francese è stata per secoli lingua delle diplomazie, delle letterature e delle arti, nonché lingua veicolare per quasi tutto il mondo sviluppato.

Oggi ha perso un po’ della sua importanza, anche se questo ovviamente non vuol dire che non rivesta ancora un’importanza fondamentale.

L’approccio alle lingue inoltre, come sa bene chi ne parla già diverse, non è sempre utilitaristico e potrebbe esserci, oltre al fine professionale o artistico, anche una semplice voglia di fare una lingua propria del proprio bagaglio culturale.

Imparare il francese online, oppure offline, magari seguendo percorsi da autodidatta può essere un’ottima idea per tutti quelli che hanno un’attrazione nei confronti della Francia, della sua storia e della sua cultura.

Vediamo insieme cosa c’è da sapere, tenendo conto non solo di quelli che sono i percorsi da preferirsi, ma anche delle eventuali difficoltà che la lingua porrà tra noi e il nostro obiettivo finale, che è quello di diventare fluenti in questa meravigliosa lingua.

Una lingua romanza e quindi vicina all’italiano

Come per lo spagnolo, il portoghese e il romeno, anche il francese fa parte del gruppo delle lingue neolatine o romanze, ovvero il gruppo di lingue che discende direttamente dal latino.

Una prossimità che si riflette anche nella grammatica (e in buona parte anche nel lessico, che è molto simile al nostro), che presenta dei punti di incontro importanti con quella italiana.

Una prima notizia che è sicuramente buona, soprattutto se dovessimo paragonare invece le difficoltà che incontreremmo nell’imparare altre lingue geograficamente prossime (come il tedesco), che però appartenendo ad altre sotto-famiglie delle lingue indoeuropee tendono a creare più problemi rispetto a spagnolo, francese, portoghese e rumeno.

Questo però non può voler dire necessariamente che il francese sarà una passeggiata: talvolta infatti la prossimità può essere ostacolo, dato che si può fare più facilmente confusione con la propria lingua di origine (in questo caso l’italiano) e si tende anche, e sono le statistiche a parlare, a prestare molta meno attenzione durante le fasi di studio.

Imparare il francese da autodidatta: si può?

Imparare una lingua da autodidatta è un’impresa non da poco, anche se, come avremo modo di vedere più avanti nel corso della nostra trattazione, abbiamo oggi a disposizione moltissimi strumenti, gratis e non, per seguire un percorso di apprendimento del francese che sia adatto anche a chi vuole imparare da solo la lingua francese.

Si può, ed è un percorso più facile di quello che ci troveremmo ad affrontare magari con altre lingue, come potrebbe essere il caso del tedesco e dell’inglese, data anche la prossimità della lingua di cui abbiamo comunque avuto modo di parlare prima.

Grammatica Francese: per gli italiani non è affatto difficile

A parte differenze comunque minime e che in nessun modo potranno essere di ostacolo (servirà soltanto un po’ di pratica), la grammatica francese è in tutto e per tutto simile a quella italiana.

Stesso tipo di costruzione della frase, accordo per genere e numero tra aggettivo e nome, stessa costruzione dei verbi, stessi tempi e modi verbali.

Il francese non è una lingua con una grammatica facile in sé, ma piuttosto un linguaggio che è facile da apprendere anche a livello grammaticale in quanto molto simile all’italiano.

Come imparare la grammatica francese

Imparare la grammatica, per chi vuole davvero essere fluente in francese, è qualcosa di fondamentale, anche se moltissimi dei metodi che si utilizzano adesso per andare a imparare le lingue ignorano questo passaggio.

Non sarà fondamentale da subito, ma lo sarà sicuramente più avanti, quando avremo superato il livello di base e dovremo tuffarci in costruzioni delle frasi e dei discorsi più complicate.

Per farlo avrete sicuramente bisogno di una buona grammatica, che vi sia di riferimento e che potrete consultare ogniqualvolta ne avvertirete il bisogno.

Fonetica e scrittura: i veri problemi del francese per gli italiani

Per gli italiani il vero problema per quanto riguarda l’apprendimento della lingua francese sono costituiti da fonetica e scrittura.

In primo luogo molti dei suoni della lingua francese non sono presenti in quella italiana e ci sarà dunque bisogno di fare esercizio, di studiare, di ripetere (e magari di farsi aiutare da un madrelingua) per diventare davvero padroni della fonetica francese.

In secondo luogo invece la scrittura, che non è diretta come la nostra (spesso 3 o 4 lettere di seguito in un preciso ordine si riducono ad un solo suono, altre volte invece la lettura di una vocale dipende dalla configurazione della parola), e che potrebbe costituire più di qualche problema, soprattutto all’inizio.

Sono problemi comunque più che superabili e che non dovrebbero, in nessun modo, farci preoccupare riguardo al nostro percorso di apprendimento della lingua.

Gli ostacoli, che non termineranno qui, ci sono, ma nulla che non si possa superare con la giusta dose di studio.

Imparare il francese Online

Si può imparare il francese online? Sicuramente sì, dato che abbiamo a disposizione moltissimi strumenti per farlo, per andare a imparare sia il francese parlato che il francese scritto.

Le risorse sono moltissime, e affronteremo sia quelle gratuite, sia quelle invece che sono pagamento.

Ad ogni modo, soprattutto per chi è autodidatta, le possibilità sono davvero molte.

Imparare il francese gratis: le risorse online

Si può imparare il francese gratis in primis online, dove sono a disposizione moltissime risorse in grado di fornirci tutto quello di cui abbiamo bisogno, sia per muovere i primi passi, sia invece per andare a migliorare il nostro livello quando sarà più avanzato.

In primis possiamo appoggiarci ai tantissimi siti internet (sia in italiano che in inglese) che offrono anche corsi completi senza chiedere nulla in cambio.

La loro qualità è mediamente più bassa di quella che ci viene messa a disposizione da strutture che invece offrono corsi online a pagamento.

Tuttavia, con un po’ di buona volontà e aiutandosi anche con materiale esterno (come dizionari, libri di corso, piccole guide) si potrà sicuramente raggiungere un buon livello in francese, senza spendere neanche un euro.

Tra le risorse che vi invitiamo a consultare prima di procedere alla eventuale scelta di un software a pagamento abbiamo:

  • I siti web che offrono corsi di francese, che si tratti di lezioni complete e articolate, o anche di brevi guide su un aspetto particolare della lingua: ce ne sono molti e basta saper cercare con l’aiuto di un buon motore di ricerca;
  • I video su Youtube: ci sono moltissimi corsi che coprono quantomeno quelli che sono gli argomenti introduttivi della lingua, che non costano nulla e che possono essere visualizzati da qualunque dispositivo; in genere i corsi sono tenuti da madrelingua che hanno anche una formazione come insegnanti. Tutto di guadagnato;
  • seguire anche forum, gruppi di apprendimento, dare una controllata ai siti di istruzione online come EdX: potrebbero esserci dei corsi gratuiti che possiamo seguire da casa, semplicemente iscrivendoci, senza pagare nulla;

Online si possono anche trovare dei libri completi, creati per essere fruiti gratuitamente, che possono dare una grossa mano sopratutto a chi si sta avvicinando per la prima volta al francese: sono basilari, contengono le informazioni di cui si ha bisogno per cominciare e non costano nulla.

Imparare il francese online a pagamento: le migliori piattaforme

Il francese, così come le altre lingue tra le più popolari al mondo, può essere anche imparato utilizzando una delle piattaforme a pagamento, che talvolta permettono anche di seguire il tutto offline.

Ci sono diverse modalità, anche se le piattaforme che offrono il miglior prodotto per l’apprendimento sono sempre le solite: Busuu e Babbel.

Busuu

Busuu è la piattaforma di riferimento per l’apprendimento delle lingue online, ed è anche una di quelle che offre i migliori risultati.

Per noi che stiamo cercando di imparare il francese, Busuu offre anche uno dei migliori corsi disponibili online.

Busuu è una piattaforma però parzialmente a pagamento: potremo seguire gli esercizi di grammatica e di scrittura gratuitamente, ma per accedere alla piattaforma completa dovremo pagare un abbonamento mensile.

Il modello è quello tipico dei freemium, ovvero le piattaforme che offrono una parte dei servizi in modo gratuito, chiedendo poi un compenso per i servizi più avanzati.

Busuu è una buona piattaforma per imparare il francese, anche se come le altre pensate per la full immersion, è un po’ carente sotto il profilo grammaticale.

Quello che ne viene fuori è una piattaforma che è ottima per fare i primi passi, e anche per il livello intermedio, ma che deve essere sicuramente integrata con altri strumenti per raggiungere un livello vicino a quello dei madrelingua.

Babbel

Babbel è la seconda delle popolari piattaforme per apprendere le lingue, e che dunque può essere d’aiuto anche per chi vuole imparare il francese.

Anche in questo caso la piattaforma è di tipo freemium, ovvero permette di seguire fino ad un certo punto i corsi e le lezioni, oltre il quale di dovrà per forza di cose pagare.

Ne vale la pena? Sta a voi deciderlo, dato che avrete comunque modo di testare la piattaforma prima di pagare.

Rispetto a Busuu manca la componente social, con l’altra piattaforma che è sicuramente più interattiva e anche più adatta per conoscere persone che stanno imparando magari l’italiano e con le quali fare scambi e anche conversazioni per migliorare la pronuncia.

Babbel gratis? Si può, anche se soltanto per prova, in una soluzione che non è sicuramente sufficiente per andare ad imparare la lingua come si dovrebbe, ovvero raggiungendo un buon livello di padronanza per lo scritto, il parlato, l’ascolto e la lettura.

Imparare il francese a scuola: non solo liceo e università

Il francese è una lingua molto popolare e si può imparare anche in una scuola, che si tratti di una scuola che offre soltanto corsi di lingua, sia che si tratti di una scuola tradizionale.

Vediamo insieme come muoverci per chi non trova che l’opzione online sia adatta e che dunque vuole rivolgersi ai metodi di apprendimento “più tradizionali”.

Imparare il francese all’università

Anche le università di dimensioni più modeste offrono corsi di francese, che è la terza lingua più studiata in Italia, dopo inglese e spagnolo.

Abbiamo citato le università, in quanto è possibile accedervi anche da parte di chi non è regolarmente iscritto: si possono seguire le lezioni semplicemente andando all’università.

Non si potrà accedere ai laboratori di lingua, che sono in genere riservati agli iscritti, ma poco male: avremo comunque a disposizione corsi di livello universitario senza spendere nulla.

Nei paraggi della vostra città dovrebbe esserci quasi sicuramente un’università che offre corsi di lingua francese, anche non specialistici. Controllate online.

L’Istitut Français

L’istituto Francese (questo il suo nome italiano, che però viene usato molto di rado) è una rete di scuole che sono direttamente collegate con la Repubblica Francese e che permettono di seguire corsi a Milano, Firenze, Roma, Napoli e Palermo, con iniziative che coprono non solo l’aspetto più squisitamente linguistico, ma anche la cultura e l’arte francese.

Gli insegnanti sono tutti madrelingua e in possesso della certificazione come FLE, ovvero come insegnanti di francese lingua straniera.

Le classi sono dotate di lavagne interattive nonché laboratori linguistici adeguati, che possono fornire gli strumenti necessari e giusti per procedere speditamente con l’apprendimento della lingua francese.

Una buona soluzione, anche se rispetto alle soluzioni sopracitate è un tantino più cara. Ne vale la pena? Forse sì: avete comunque garanzie e certificazioni e potrete anche prepararvi per gli esami di certificazione della conoscenza della lingua francese, che potrebbero aprirvi molte porte in ambito lavorativo.

Le lezioni private di francese

Soprattutto chi vive in una grande città non dovrebbe avere problemi a mettersi in contatto con uno dei tantissimi insegnanti che offrono anche lezioni a domicilio.

La scelta ottimale (nonché l’unica, almeno a nostro modo di vedere le cose) è quella di rivolgersi ad un madrelingua che sia anche in possesso delle certificazioni, così da essere certi di non essere di fronte a qualcuno che si spaccia per insegnante, ma davanti ad una persona professionale, che può darci davvero una mano a imparare il francese.

Si tratta però della soluzione più cara, con le lezioni che possono raggiungere anche i 30–40 euro a ora, soprattutto per gli insegnanti bravi e certificati. Ne vale la pena? Sicuramente sì, quantomeno per la fonetica e la conversazione.

Seguire un intero corso con un insegnante invece può essere controproducente: confrontarsi con una classe, soprattutto se si paga così tanto, può essere più efficace sotto il profilo dell’apprendimento.

Rosetta Stone: l’App definitiva per imparare il francese?

Tra le offerte ibride online e offline per imparare il francese non possiamo dimenticare Rosetta Stone.

È uno dei software storici per l’apprendimento delle lingue (francese compreso) e il suo metodo è stato copiato un po’ da tutti, anche da Busuu e Babbel, le due piattaforme online al momento più popolari.

RosettaStone offre corsi completi (stando però ben alla larga della grammatica), che permettono di apprendere la lingua per immersione, e dunque assimilarla piuttosto che apprenderla come una lingua secondaria.

Grazie a tale piattaforma è anche possibile imparare l’inglesee anche studiare lo spagnolo e lingue meno internazionali, ad esempio tramite corsi di russo.

Il metodo funziona, e dà frutti anche per chi ha magari fallito con gli altri metodi di apprendimento delle lingue.

Rosetta Stone è disponibile sia per PC, sia per le principali piattaforme smartphone e tablet. Sicuramente da provare.

Come muoversi per imparare il francese velocemente?

Chi volesse imparare il francese velocemente farebbe bene ad indirizzarsi verso quelli che sono i corsi crash, ovvero quei corsi in genere offerti dalle scuole private che permettono di seguire molte ore di lezione al giorno.

Sono massacranti, soprattutto per il cervello, e alla fine dell’esperienza vi sentirete quasi completamente esauriti nella capacità di apprendere.

Tuttavia è di gran lunga il metodo più veloce per imparare il francese, a costi sicuramente alti, ma senza alcun tipo di paragone con il resto delle offerte, tanto online quanto offline.

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO