Quale Rende di Più? BTP Italia Novembre, Buoni Fruttiferi Postali e Conti Deposito a Confronto

Quando si tratta di investire i propri risparmi gli italiani spesso si concentrano su tre strumenti principali: i BTP, i buoni fruttiferi postali e i conti deposito.

Come mai?

In primis si tratta di strumenti sicuri che bene o male offrono sempre dei rendimenti, e inoltre sono sempre stati investimenti a cui i piccoli risparmiatori si interessavano.

Ma quali sono i migliori strumenti a livello di rendimenti? Vediamoli insieme.

Buona lettura!

BTP Italia Novembre 2022

I buoni del tesoro poliennali (BTp) sono dei titoli di Stato che possono avere delle scadenza diverse. Per esempio ci possono essere dei BTp con scadenza a 3 anni, o a 10 anni, o ancora alcuni titoli presentano delle scadenze davvero lunghe, come per esempio di 50 anni.

Per questo mese è prevista una nuova emissione: il titolo di Stato indicizzato al tasso di inflazione ha una durata di 6 anni, quindi possiamo dire una scadenza abbastanza vicina nel tempo, e scadrà quindi nel 2028.

Per approfondire le notizie su questa nuove emissione, puoi leggere qui.

Questi BTp pagano interessi a tasso fisso sul capitale rivalutato all’inflazione del semestre di riferimento, il che avviene ogni 6 mesi.

In generale i BTp che hanno una scadenza maggiore rendono di più, ma spesso sottoscrivere delle scadenze troppo lunghe potrebbe anche indurti a voler vendere prima della scadenza dello strumento stesso, correndo un rischio.

Buoni Fruttiferi Postali

I buoni fruttiferi postali sono degli strumenti da sempre molto amati dai risparmiatori italiani, dal momento che si tratta di strumenti sicuri, in grado di offrire parecchie garanzie circa la sicurezza dell’investimento e i suoi rendimenti.

Visto che stiamo parlando di rendimenti, diciamo che solitamente i rendimenti di un bfp sono inferiori a quelli dei Bot.

Essi vengono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti SpA e non presentano alcuna spesa di collocamento, o di gestione o di rimborso.

Comincio con il dirti che ci sono davvero tantissime soluzioni e tantissimi prodotti tra i quali scegliere, anche perché Poste Italiane ne emette di nuovi davvero in moltissime occasioni.

Il rendimento varia sulla base della scadenza (solitamente buoni fruttiferi postali con lunghe scadenze presentano dei rendimenti più interessanti).

Per esempio un buono ordinario con scadenza 20 anni prometterà dei rendimenti maggiori rispetto a un buono 18 mesi, ovvero con breve scadenza.

Un bfp interessante, che ha una scadenza di 6 anni ma che pare offrire un buon rendimento è il buono Rinnova.

Se invece oltre a investire ti interessano i temi della sostenibilità e dei fattori ESG, allora forse potrebbe fare al caso tuo questo strumento, il buono risparmio sostenibile.

Per quanto concerne i rendimenti, possiamo dire che una volta i buoni fruttiferi postali avevano dei rendimenti davvero interessanti, in quanto si poteva arrivare anche al 10% annuo.

Da un bel po’ di tempo però, purtroppo, quei tempi sono finiti, e diciamo che se vuoi ottenere un 2% di rendimento devi già mettere in conto di vincolare i tuoi soldi per parecchi anni.

Conti Deposito

Il conto deposito è da sempre una soluzione interessante per chi sta ricercando dei rendimenti a fronte di un investimento che possa essere davvero sicuro.

Esso è infatti un investimento sicuro che ti fa correre dei rischi davvero contenuti.

Anche in questo caso i rendimenti non possono essere paragonati a quelli di qualche anno fa, esattamente come per i buoni fruttiferi postali, anche se comunque negli ultimi periodi i tassi di interesse sono in crescita.

Come prima cosa bisognerà vedere se si è interessati a un conto deposito libero oppure vincolato. Naturalmente il conto deposito vincolato potrà garantire dei rendimenti maggiori, dati proprio dal fatto che il vincolo permette di poter ottenere dei rendimenti più vantaggiosi.

Qui puoi trovare una risorsa utile in cui trovi il miglior conto deposito del 2022.

Dal momento che nella scelta di un conto deposito piuttosto che dell’altro, la caratteristica che influisce maggiormente sulla scelta è senza dubbio quella del rendimento, qui puoi trovare una previsione sui tassi d’interesse del conto deposito.

Opinioni di Affari Miei

Siamo giunti al termine della nostra analisi, e abbiamo visto le caratteristiche di questi tre differenti strumenti utili per ottenere un rendimento garantito a fronte di rischi decisamente contenuti.

Come abbiamo potuto notare, il conto deposito è lo strumento che presenta maggior possibilità di scelta perchè ne esistono davvero di tutti i tipi, e praticamente quasi tutte le banche offrono nei loro strumenti anche i conti deposito tra i quali scegliere.

Anche i bfp sono in numero massiccio, e sono adatti a chi sta cercando dei rendimenti sicuri, senza però aspettarsi chissà cosa.

Non posso darti un consiglio personale dal momento che non conosco la tua situazione personale e finanziaria, però ti posso dire che al momento c’è un grande interesse e un grande clamore attorno ai BTp Italia, dal momento che novembre è il mese delle nuove emissioni.

Come avrai facilmente intuito si tratta di tre strumenti molto simili, che promettono circa gli stessi rendimenti.

La scelta finale spetta a te: devi però essere consapevole che si tratta di rendimenti davvero contenuti, e soprattutto spesso si tratta di investimenti che hanno dei tempi davvero lunghissimi, visto che più lo strumento ha una scadenza lunga e più potrebbe rendere.

Se ti interessano invece degli investimenti più remunerativi, ti consiglio di leggere queste guide che potrebbero esserti utili per cominciare un percorso di investimento consapevole:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Obbligazioni

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *