Che cos’è la Duration delle Obbligazioni: Guida al Calcolo

La duration delle obbligazioni, o durata finanziaria, è un concetto con il quale dobbiamo necessariamente fare la conoscenza se vogliamo investire in obbligazioni (e anche in altri strumenti) con profitto.

La duration è infatti uno strumento/calcolo fondamentale per calcolare la convenienza di un titolo obbligazionario e anche per confrontarlo con altri strumenti che potremmo scegliere per l’investimento in alternativa.

La duration finanziaria in genere indica anche la data entro la quale chi ha investito nel titolo rientrerà in possesso del denaro investito, tenendo conto anche delle eventuali cedole riscosse.

Un’introduzione

Se sei qui certamente stai cercando di scoprire come funziona il complesso mondo degli investimenti: ti consiglio di scaricare il mio e book gratuito a riguardo.

Video Corso Gratis - "Business con Metodo"
La tua privacy è al sicuro

E ora cominciamo!

Che tipo di fattori vengono sintetizzati?

La duration è un indicatore piuttosto preciso della sintesi di quattro elementi:

  • la durata del titolo;
  • la frequenza con la quale vengono emesse cedole;
  • la tipologia di rimborso (se zero coupon o con cedola);
  • gli interessi offerti come rendimento.

Il calcolo della duration

Il calcolo della duration o durata finanziaria di un titolo obbligazionario è relativamente facile per le obbligazioni a tasso fisso.

In questo caso infatti basta infatti calcolare: Sommatoria(t) t(W)t,

dove:

  • W(t) è FC x (1+r)^-t / P;
  • FC = Flusso di cassa;
  • r = tasso di rendimento a scadenza;
  • P = prezzo.
  • Duration dei titoli zero coupon

Vale la pena di ricordare in questa circostanza che i titoli zero coupon hanno una duration che è identica alla durata del titolo.

La duration come sintesi di rischio

Il primo utilizzo che possiamo fare della duration così calcolata è la sintesi di rischio. All’interno di questa semplice equazione finiscono infatti tutti i dati che sono necessari per valutare il rischio insito in un determinato titolo obbligazionario.

Al contrario del rating che viene diffuso dalle principali agenzie, la duration esprime un valore matematico e basato su dati autentici e misurabili, al contrario del filosofeggiare di agenzie che spesso sono direttamente coinvolte nel mercato obbligazionario.

Sui titoli con rendimento variabile il calcolo è solo “approssimativo”

Allo stesso modo vale la pena di ricordare che il calcolo della duration per i titoli a rendimento variabile è soltanto probabilistico. Si cerca infatti di intuire quello che può essere l’andamento di un titolo che, per sua stessa natura, è variabile.

I calcoli spesso lasciano il tempo che trovano e non possono essere in alcun modo considerati come affidabili. In alternativa si può anche “normalizzare” il tasso variabile, con il risultato però di avere una duration estremamente poco affidabile.

Duration Modificata

La Duration Modificata è un altro calcolo che permette, a partire dalla Duration, di valutare la variazione del prezzo del titolo al variare del rendimento interno.

Il calcolo è in questo caso molto semplice, a patto di aver già calcolato la duration:

DM = D/(1+r)

dove r è il rendimento interno e D la Duration classica.

Come interpretare la duration

La duration va interpretata in questo senso:

  • diminuisce all’avvicinarsi della scadenza;
  • aumenta quando la frequenza delle cedole diminuisce, ovvero quando le cedole vengono erogate a distanza maggiore.

La duration è direttamente proporzionale al rischio: più questa è alta, più il titolo deve essere considerato come rischioso.

Questo indice può essere infatti inteso anche come prova provata che i titoli a lunghissima scadenza, anche quando emessi da stati che possiamo ritenere affidabili, sono mediamente più rischiosi, a meno ovviamente di avere rendimenti così alti da farci rientrare del capitale investito in tempi brevi e decisamente prima della scadenza del titolo.

La duration è uno degli indici più affidabili per valutare una obbligazione

La duration è un indice estremamente affidabile per valutare la bontà di una obbligazione, anche se vale la pena di ricordare che non può prendere in esame altre variabili, come ad esempio la possibilità che chi deve pagare cedole e restituire il capitale non sia più in grado di farlo.

È dunque un metodo sicuramente interessante, che dovremo necessariamente applicare prima di valutare l’acquisto di un’obbligazione, ma ancora una volta non l’unico studio che dobbiamo fare prima di investire denaro.

Detto questo, se vuoi davvero investire in obbligazioni ti consiglio di leggere la mia guida dedicata ai migliori bond da comprare: su Affari Miei aggiorno sempre le informazioni.

Inoltre qui trovi un percorso che ho elaborato per permetterti di investire in modo adatto a te:

Di seguito puoi anche fare il quiz per scoprire qual è il tuo profilo da investitore.

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO