Azioni Cinesi da Comprare nel 2020: quali aziende scegliere?

Comprare o non comprare azioni cinesi nel 2020? Quali aziende scegliere? Oggi ti propongo una lista di quelli che a livello internazionale sono indicati come i migliori titoli azionari da avere in portafoglio, quelli che rappresentano le società cinesi più grandi.

La Cina è la forza economica con le più interessanti prospettive di crescita del momento. Negli anni ha saputo affermarsi come superpotenza in grado di fronteggiare persino gli Stati Uniti – con i quali è sempre accesa la rivalità.

Per ogni grande società americana esiste la versione cinese che probabilmente, in questo momento, sta compiendo la sua scalata al successo. Neppure la crisi scatenata dal Coronavirus sembra aver fermato la crescita economica, anche se le borse cinesi hanno registrato un rallentamento evidente.

In questo scenario è più che naturale provare un interesse specifico per le azioni cinesi. Vediamo dunque quali sono i 5 colossi asiatici che dovresti considerare per il tuo investimento. Cominciamo…

Alibaba Group

Mi spiace risultare prevedibile ma non è possibile stilare una lista delle principali aziende cinesi senza cominciare da Alibaba, la famosa antagonista asiatica di Amazon, fondata da Jack Ma nel 1999.

In realtà, questa contrapposizione è un po’ riduttiva perché il business di Alibaba è molto più eclettico. Parliamo della più grande multinazionale cinese per capitalizzazione di mercato, proprietaria di un impero miliardario che ha costruito la sua fortuna nel settore della digital economy.

Il Gruppo Alibaba è infatti proprietario di numerose società. Oltre alla nota piattaforma Alibaba.com per il commercio elettronico all’ingrosso, la multinazionale controlla anche Taobao, un sito di negozi online molto simile a eBay. Cito anche Tmall, una piattaforma e-commerce che mette in contatto produttori e consumatori, e AliExpress, un sito rivolto ai clienti internazionali.

Alibaba Group è anche proprietario di Alipay, un servizio di pagamento elettronico simile a PayPal, e di Alibaba Cloud, il più grande fornitore di servizi cloud nel paese e nel mondo.

La Holding è ormai un’autorità in un settore che difficilmente conoscerà crisi. Con il recente lockdown i consumi sono drasticamente diminuiti, ma nella gente è aumentata la consapevolezza di come il commercio online rappresenti il futuro.

Tencent Holdings Limited 

Tencent è un’altra holding da tenere in considerazione. È una società cinese fondata nel 1998 e con sede a Shenzhen, che commercializza svariati servizi e prodotti correlati a Internet, all’intrattenimento e alla tecnologia: portali web, e-commerce, servizi di messaggistica istantanea, videogame, social media, canali di musica, smartphone, sistemi di pagamento, intelligenza artificiale e soluzioni tecnologiche.

È una delle principali società asiatiche e tra le migliori aziende tecnologiche al mondo per valore di mercato. Indubbiamente è un titolo solido e promettente da avere in portafoglio.

Meituan Dianping

Meituan Dianping è un’app multiservizi utilizzatissima in Cina per il food-delivery (simile a Just Eat), per condividere recensioni di ristoranti (come fa TripAdvisor), per trovare buoni-sconto per gli acquisti di gruppo (es. Groupon), per prenotare viaggi e attività (proprio come Booking).

Non è una società molto nota qui da noi ma è tra le più grandi e importanti in Cina. È nata nel 2015 dalla fusione di due importanti aziende già molto forti nel mercato cinese: Meituan, piattaforma per la prenotazione e la consegna di cibo, e Dianping, un sito di prenotazione di ristoranti con le recensioni dei clienti.

È sicuramente una delle compagnie più innovative al mondo da tenere in considerazione come alternativa a quelle più famose e gettonate.

China Construction Bank Corporation

E ora cambiamo settore: la China Construction Bank Corporation (CCB) è una delle quattro più grandi banche della Repubblica Popolare Cinese. È anche la seconda banca al mondo per capitalizzazione di mercato dietro alla statunitense JP Morgan Chase & Co.

Se ti interessa investire in azioni cinesi ma vuoi puntare al settore finanziario, questa banca è indubbiamente la scelta più ovvia!

Ping An Insurance 

Chiudo la nostra rassegna con la Compagnia Ping An Insurance, attiva nel ramo bancario, assicurativo e dei servizi finanziari. La società è stata fondata nel 1988 e ha sede a Shenzhen.

La compagnia è considerata il più grande assicuratore cinese, con una capitalizzazione di mercato sopra i 200 miliardi di dollari. È anche uno dei principali assicuratori nella classifica mondiale.

La particolarità di Ping An Insurance è il forte legame tra finanza e tecnologia che la rendono una compagnia versatile e proiettata verso un modello di business finanziario integrato e al servizio del cliente.

Conviene investire in azioni cinesi?

Abbiamo visto quali sono i titoli cinesi più importanti che potrebbero entrare a far parte del tuo portafoglio d’investimenti.

Sebbene la Cina stia raggiungendo l’obiettivo di diventare la più grande potenza al mondo – e nel farlo è molto determinata – tu non devi lasciarti ammaliare dall’illusione dei guadagni facili.

L’investimento azionario deve sempre essere valutato con attenzione, soprattutto se vuoi comprare le azioni di aziende che operano in un paese ancora non perfettamente sviluppato.

La situazione cinese è molto complessa, sia sotto il profilo dell’economia, sia sotto quello politico-sociale. La Borsa cinese è sempre stata caratterizzata dall’alta volatilità. Non si tratta di un sistema stabile come quello dei Paesi Occidentali, è relativamente giovane, deve ancora raggiungere un suo equilibrio.

Io credo che le molte contraddizioni rendano l’investimento davvero rischioso, ecco perché ti consiglio di comprare titoli cinesi solo se sei in possesso di conoscenze approfondite.

Secondo me gli ETF azionari restano gli strumenti che meglio ti permettono di operare su questo mercato, in quanto la diversificazione del rischio è su ampia scala.

Un ETF può replicare degli indici internazionali e includere al suo interno anche una fetta di mercato cinese. In questo modo puoi arricchire il tuo portafoglio con titoli asiatici di diversi settori economici, ma mantenendo un certo controllo sulla loro influenza.

Sono premesse che faccio spesso in “Fast Investments Planner” che ti consiglio caldamente di valutare se stai cercando di costruire una strategia per diversificare i tuoi investimenti.

Ti suggerisco inoltre di leggere anche la guida sui migliori ETF sulla Cina.

Conclusioni

Prima di investire, il mio consiglio resta sempre quello di definire una strategia e di acquisire le giuste informazioni per elaborarla in maniera libera e, soprattutto, efficace.

Anche per queste ragioni in alcuni portafogli di “Fast Investments Planner”, il Centro Studi di Affari Miei ha inserito la Cina, dal momento che, un investitore di lungo termine, non può non tenerne conto.

Buon investimento.

Ulteriori Risorse Utili

Se vuoi investire e non sai da dove cominciare, ecco una serie di guide da leggere:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei