Maternità facoltativa e obbligatoria INPS: retribuzione e normativa

La maternità obbligatoria è un istituto inerente al Diritto del Lavoro e prevede, per le gestanti prima e per le mamme poi, un periodo di astensione dal lavoro della durata di 5 mesi in totale.

Si tratta di un istituto posto ovviamente a salvaguardia della donna in quanto madre e lavoratrice, e che permette al tempo stesso di offrire al neonato la possibilità di stare vicino alla madre, con costanza e senza l’ossessione del lavoro, nei primi mesi di vita.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questo istituto, cosa cambia rispetto alla maternità facoltativa, come va richiesto, quanta parte della retribuzione “normale” si ottiene e se ci sono cavilli da conoscere per non rimanere a bocca asciutta.

Maternità

Ricordiamo che alla maternità obbligatoria, prevista dal sistema assistenziale statale, si affiancano altre forme integrative come ad esempio il FondoEst di cui abbiamo parlato in un’apposita guida.

Voltiamo pagina e scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere!





1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

LASCIA UN COMMENTO