Aprire un Negozio di Bomboniere: Consigli e Migliori Franchising

Aprire un negozio di bomboniere è il desiderio degli appassionati di cerimonie, eventi e matrimoni. Iniziare un nuovo lavoro con un’attività in proprio è sempre un’importante avventura, soprattutto se con la tua attività farai parte degli eventi importanti della vita dei tuoi clienti come il matrimonio, le lauree ecc.

Se sogni di diventare i capo di te stesso aprendo un negozio di bomboniere, allora sei nel posto giusto: continua a leggere il mio articolo e capirai come fare.

Oggi ti parlerò dell’iter burocratico che dovrai seguire per l’apertura, dei requisiti richiesti per legge e ti darò anche tante indicazioni sull’investimento medio e sulle possibili affiliazioni in franchising. Buona lettura!

Quali sono i requisiti per aprire un negozio di bomboniere?

Per aprire una qualsiasi attività commerciale in Italia è necessario essere in possesso di alcuni requisiti morali per obbligo di legge: ciò significa che non devi essere stato dichiarato interdetto o fallito in precedenza, altrimenti non ti sarà concesso il diritto di aprire.

In seguito dovrai iniziare a cercare un locale che si dimostri adatto per l’apertura di un’attività di vendita di bomboniere e che sia in possesso dei requisiti, obbligatori per legge, sulla sicurezza e l’igiene degli ambienti. Se il locale non si dimostrasse idoneo non otterrai dal comune il permesso di aprire.

Per arrivare ad ottenere i requisiti necessari per la tua apertura potresti sottoporre il locale a lavori di ristrutturazione per metterlo a norma, per questo ti consiglio di controllare tutti i requisiti prima di acquistare, così da poter mettere in conto alla spesa che sosterrai anche gli eventuali lavori. Altri requisiti obbligatori per l’apertura di un negozio di bomboniere sono:

  • l’apertura di una Partita Iva (senza partita Iva non otterrai il permesso di aprire la tua attività);
  • l’iscrizione al Registro delle Imprese (obbligatoria per iniziare a lavorare in proprio);
  • ottenere tutti i permessi per l’apertura di un’attività, come l’iscrizione a Inps ed all’Inail e il certificato ASL (un documento che attesti la sicurezza e il rispetto delle norme di igiene dei locali, la domanda per ottenere il permesso si richiede alla ASL compilando un modulo apposito, una volta che lo avrai inoltrato alla ASL riceverai un controllo del locale da del personale specializzato);
  • ottenere il permesso per l’esposizione dell’insegna dell’attività (e pagare la tassa per l’ingombro);
  • ottenere dal comune il permesso di aprire dichiarando l’inizio di attività (si dichiara compilando l’apposito modulo)
  • pagare la Siae nel caso in cui sia prevista la diffusione di musica nel tuo locale commerciale.

Se sogni di aprire un’attività che ottenga successo, ci sono anche altri requisiti che dovesti avere: non ti sto parlando di requisiti obbligatori per legge, ma di doti fondamentali per un commerciante per assicurare alla sua attività una lunga vita.

Le bomboniere sono molto importanti per i clienti che vengono ad acquistarle, sono il simbolo di un traguardo raggiunto o di un lieto evento. Per questo dovrete dimostrarti sempre molto attento ai gusti dei clienti e dovrai dimostrarti capace di ascoltare.

Ricorda che la maggior parte delle bomboniere che venderai vengono scelte per i matrimoni, le spose sono sempre più esigenti per questo dovrete dimostrarti attento e comprensivo.

Le bomboniere portano allegria, crea nel negozio un ambiente accogliente e sereno, ma sempre ordinato. Anche l’arredamento può fare la differenza, se sceglierai espositori e arredamenti luminosi e poco elaborati darai risalto alla merce in vendita e conferirai al negozio un’aria chic.

Preparati sulle nuove tendenze in campo di bomboniere, sembrerà strano, ma la moda influenza tutti i settori. Impara a conoscere tutti i tuoi prodotti, questo aumenterà la tua credibilità e la fama del negozio. La tua affidabilità ti farà preferire agli altri. Ricorda sempre le scadenze, non fare mai aspettare i clienti che devono ricevere un ordine, un cliente soddisfatto è un cliente che torna.

Infine ti consiglio di avere un business plan in cui siano riportati tutti i tuoi investimenti e i tuoi obiettivi. Avrai sempre tutto sotto e minimizzerete errori e rischi. Prima di aprire ti consiglio di controllare i se in regione sono previsti finanziamenti per l’apertura di nuove attività e imprese o possibili sgravi fiscali.

Dove conviene aprire?

In Italia i negozi di bomboniere non sono di certo rari, ma spesso sono tutti diversi: c’é chi si specializza sul classico, chi sulle bomboniere di lusso, chi propone anche liste nozze e chi vende un po’ di tutto.

Se imparerai a  distinguerti non dovrai temere la concorrenza delle altre attività. Consigliamo di aprire il negozio in zone che abbiano un forte passaggio di persone e che siano ben servite: il centro città è perfetto per la visibilità, ma anche le zone di periferia frequentate possono essere adatte per le aperture di negozi.

E’ bene controllare anche le attività vicine, se nei paraggi ci sono negozi di abiti da sposa e/o da cerimonia potrebbero attirare clienti nel tuo negozio. Consiglio anche di valutare il passaggio di potenziali clienti attraverso un’analisi di geo marketing necessaria prima di aprire e soprattutto prima di scegliere una zona. Fatti aiutare da un esperto nel settore che possa darti i consigli giusti per individuare il luogo perfetto in cui aprire.

Aprire un negozio di bomboniere in franchising

Se desideri aprire il tuo negozio di bomboniere, ma non vuoi correre troppi rischi, l’affiliazione ad  un franchising potrebbe essere una buona idea.

Aprire un franchising significa essere sempre seguiti dalla casa madre, ricorda che il tuo successo è il successo del marchio, avrai anche a disposizione periodicamente del personale mandato direttamente dalla casa madre per aiutarti. Le consulenze e l’affiancamento agli esperti ti aiuteranno a creare un’attività fiorente.

Affiliarti potrebbe aiutarti a ridurre i rischi rispetto ad una apertura del tutto autonoma. Qui di seguito ti indico le migliori opzioni per un franchising di bomboniere.

1) Nad – Nature Art Design franchising

È il franchising che si occupa di vendita di bomboniere in tutto il paese e anche online tramite lo shop. Il marchio vende bomboniere per tutti i tipi di eventi come il matrimonio, il battesimo, le lauree, la comunione, e per tutti gli eventi della vita.

L’azienda si distingue per la vendita di vere e proprie bomboniere viventi ovvero di bomboniere composte da piante e fiori e gli amici e i parenti che le ricevono, le possono conservare e curare in ricordo dell’evento. In questo modo sarete sempre nei pensieri dei vostri cari e non regalerete la solita bomboniera che finisce in un cassetto o piena di polvere.

Aprire un franchising Nad – Nature Art Design significa avere una attività originale e unica nel suo genere. Affiliandoti avrai tutto il Know How, ridurre i rischi d’impresa e scegliere fra due diversi format il full franchising e il corner franchising.

Il full è adatto a chi vuol aprire un negozio di bomboniere affiliandosi a NAD, mentre il corner franchising è un investimento a basso costo riservato a chi ha già un negozio di bomboniere, ma vuol collaborare con NAD inserendo nel proprio negozio i prodotti dell’azienda.

Per maggiori informazioni riguardo l’investimento minimo da sostenere, le eventuali fee d’ingresso e royalties e le ulteriori info e requisiti è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare l’apposito modulo per la richiesta. Non è specificato se l’azienda richiede esperienza precedente nel settore.

2) Bomboniere Living franchising

È il franchising low cost che consente di aprire facilmente un negozio di bomboniere senza spendere un patrimonio. Il franchising consiste in una collaborazione al fine di distribuire i prodotti ai clienti, è possibile iniziare con una nuova impresa senza che si debba necessariamente partire da zero.

L’azienda offre affiancamento con professionisti e la possibilità di lavorare con un marchio solido e conosciuto.

È possibile aprire un negozio di Bomboniere Living oppure, se hai già un’attività, potrai dedicare una parte del negozio alla linea di prodotti.

Per maggiori informazioni riguardo l’investimento minimo da sostenere, le eventuali fee d’ingresso e royalties e le ulteriori info e requisiti è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare l’apposito modulo per la richiesta oppure contattare la casa madre all’indirizzo mail o al numero che troverete sul sito.

3) L’Albero delle Caramelle franchising

È il negozio di bomboniere pensato apposta per i bambini. Si occupa di ogni evento legato all’infanzia, dai compleanni alle comunioni.

Il franchising vende tutto l’occorrente per i party dedicati ai piccoli, dalle candele alle caramelle ai gadget e prepara anche simpatiche e allegre bomboniere ricordo per i più piccoli. Si tratta di un franchising low cost che consente all’affiliato di iniziare a lavorare senza spendere cifre impossibili da sostenere.

Affiliandoti potrai anche occuparti degli allestimenti dei locali per i party con palloncini, caramelle e allegri gadget.

Caramelle gommose, cioccolatini, candele, palloncini… tutto potrà essere utilizzato per creare bomboniere gioiose adatte ai piccoli. Spesso i bimbi sono dimenticati quando si parla di bomboniere, si cerca di accontentare gli adulti con un ricordo dell’evento, ma con questo franchising avrai la possibilità di creare ricordi anche per i più piccoli.

Per l’affiliazione l’azienda richiede un fatturato medio annuo di 2.500 € al mq, la marginalità medio prodotto va dal 50% fino a superare il 90%. Non ci sono fee d’ingresso e non ci sono royalties da pagare, né minimi d’acquisto.

Affiliandoti avrai l’esclusiva di zona e formazione gratuita oltre che corsi di aggiornamento costanti.

Il locale deve essere di minimo 35 – 90 mq e il bacino d’utenza deve essere da 15 mila abitanti in su. Il contratto dura in media 6 anni e basta una sola persona ogni 80 mila € di guadagni per seguire il negozio.

Per maggiori informazioni riguardo l’investimento minimo da sostenere, e gli altri requisiti è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare l’apposito modulo per la richiesta.

4) Franchising del Confetto di Sulmona

Si tratta di un marchio riconosciuto non solo in Italia ma anche a livello internazionale. Affiliandoti al franchising del Confetto di Sulmona potrai creare bomboniere per la comunione, la cresima, il battesimo, le lauree e i matrimoni e per tutti gli eventi della vita.

Il punto di forza del franchising sono le bomboniere floreali di confetti fatte a mano, un tripudio di colori e gusto.

L’azienda non indica altre informazioni, per conoscere tutto il necessario riguardo l’investimento minimo da sostenere, le eventuali fee d’ingresso e royalties ecc è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e inviare una richiesta compilando il modulo apposito inserendo i propri dati.

Non è specificato se l’azienda richiede esperienza precedente nel settore delle bomboniere.

5) Mandorle franchising

Mandorle è specializzato in bomboniere con confetti e nello store potrai trovare anche prodotti per il corpo, gioielli, candele, profuma ambienti, bigiotteria, caffè, vini, liquori, tisane di ogni tipo e the da associare alle bomboniere. I confetti sono per tutti i gusti, troverete oltre 350 tipi di confetti diversi per ogni occasione.

La spesa media per l’affiliazione va a partire da € 28.000, il punto vendita deve essere di circa 40mq e deve essere ubicato in un centro commerciale, in una zona centrale o in una zona di forte passeggio.

Affiliandoti avrai il know-how, consulenza in tutte le fasi di apertura, nelle fasi commerciali e gestionali, corsi di formazione e aggiornamento.

Non sono previste fee d’ingresso e royalty. Per maggiori informazioni riguardo gli ulteriori requisiti è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare il modulo apposito per la richiesta.

Quanto costa aprire un negozio di questo tipo?

I costi da sostenere per aprire un qualsiasi tipo di attività sono generati da numerosi fattori come ad esempio la metratura del locale che avete scelto, dalla qualità degli arredi, dal costo da sostenere per l’acquisto delle varie attrezzature e dei materiali, le forniture, le diverse spese che derivano dall’iter burocratico, le spese per le utenze e i costi per le consulenze professionali.

In media non si spendono meno di 20.000 euro per iniziare un’attività di vendita di bomboniere, ma la cifra può aumentare a seconda dell’ubicazione del negozio, del tipo di locale scelto e a seconda delle forniture.

Un locale ampio, ben arredato e fornitissimo costerà più di un locale di dimensioni medie, semplice e con prodotti selezionati. Per questo motivo il costo del negozio potrebbe arrivare in un attimo a sfiorare i 50.000 euro. Tutto dipende da quale negozio sceglierete, dalla sua ubicazione, dagli arredi ecc.

Si tratta di una spesa importante, anche se non elevatissima, e non tutti possono sostenerla, per questo consiglio di nuovo di controllare se in regione sono previsti finanziamenti o sgravi per le nuove aperture.

Se dopo aver fatto tutti i conti pensi comunque di non riuscire a sostenere la spesa, ma non volete arrenderti, puoi optare proprio per un franchising: in genere costano meno e danno più garanzie all’affiliato.

Concludiamo con qualche consiglio utile per aumentare il fatturato e per raggiungere i tuoi obiettivi:

  • dimostra di conoscere e di amare il tuo lavoro, impegnati e mettici passione, i clienti necessitano di personale paziente e ben preparato e che lavora dimostrando entusiasmo;
  • impara a conoscere la merce e i tuoi prodotti, così facendo saprai sempre consigliare al meglio i clienti;
  • impara a comprendere i gusti dei clienti e a consigliarli quando sono indecisi;
  • cura sempre la pubblicità per il tuo negozio e ricorda che è possibile trovare nuovi clienti  anche online e sui social network.

Vendere bomboniere online

Se sei bravo con il fai da te, e hai una buona manualità e creatività, potresti anche pensare di essere tu stesso a creare bomboniere su ordinazione, avviando un vero e proprio negozio online, sempre che tu non decida di avviare un negozio fisico.

In questo caso dovrai però tenere e a mente la normativa legata all’e-commerce e alla realtà della vendita online. Ma quanto costa aprire un negozio online? Ti allego la guida di Affari Miei dedicata proprio alle vendite online, chissà che non sia la tua strada!

Ora che sai tutto quello che ti occorre per aprire un negozio di bomboniere di successo non ti rimane che iniziare a percorrere la strada per realizzare il sogno della tua vita! Buona fortuna!

Ulteriori risorse utili

Se lavorare nel mondo delle cerimonie è il tuo sogno e vuoi conoscere qualche altra possibilità imprenditoriale in questo settore, allora ecco qualche guida che ho selezionato per te, sperando che tu possa trovare qualche spunto interessante!

Insomma, i modi per lavorare a contatto con le spose e con le persone che vogliono fare festa sono davvero tanti. Scegli la strada che ti rispecchia di più!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei