FinBee, Portale di Prestiti Online tra Privati: Come Funziona?

Cos’è FinBee e perché ti permette di guadagnare prestando ad altri i tuoi soldi? Come funziona il Peer to peer lending? Quanto è remunerativo? Come si usa una piattaforma per investimenti online? FinBee è affidabile e conveniente?

In questo articolo di Affari Miei risponderò a tutte le tue domande riguardo al social lending e al servizio offerto da FinBee; alla fine della recensione troverai dei contenuti formativi e di approfondimento che ti saranno molto utili nella creazione di una corretta strategia di investimento, qualora tu intenda iniziare ad investire tramite piattaforme online.  

Vuoi saperne di più? Cosa aspetti? Prosegui con la lettura dell’articolo!

Cos’è FinBee

FinBee è una piattaforma online di prestito e investimento peer to peer (P2P), creata nel 2015 in Lituania. Il ruolo della piattaforma è di connettere dei soggetti richiedenti un prestito con altri soggetti prestatori alla ricerca di opportunità facili e veloci di investimento.

Questo scambio si chiama anche Social lending e avviene completamente online tra privati (ma anche tra aziende e privati) senza l’intermediazione di istituti di credito. Il P2P è remunerativo per i prestatori perché alle somme restituite dai mutuatari sono applicati tassi di interesse elevati; anche i soggetti richiedenti traggono dei vantaggi rivolgendosi alla collettività di prestatori piuttosto che ad una banca, perciò il social lending è doppiamente conveniente.

Non dimenticare però che i prestiti peer to peer sono vulnerabili ai rischi di investimento come lo sono altri strumenti finanziari. Se vuoi approfondire il tema del social lending puoi anche leggere questo articolo di Affari Miei.

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

Come funziona

La piattaforma accoglie, seleziona e pubblica le richieste dei mutuatari – cittadini o residenti della Lituania – finalizzate a prestiti personali o per attività commerciali. Invece, gli investitori possono accedere liberamente al servizio purché maggiorenni e in possesso di un conto bancario nell’Unione Europea. L’iscrizione alla piattaforma è gratuita, non sono applicate commissioni alle attività di investimento, ai versamenti e ai prelievi.

Il processo di prestito e investimento avviene completamente online, di conseguenza la piattaforma ha costi operativi molto bassi che non vanno a penalizzare il ritorno economico per i creditori. Gli investitori possono aspirare ad un tasso medio di rendimento che va dal 18 al 25%.

Il prestito minimo accettato dalla piattaforma è di 5 euro, ciò significa che non è necessario finanziare per intero di tasca propria un prestito, anzi, la miglior strategia è proprio quella di investire in più prestiti e con piccole quantità – in caso di insolvenza del mutuatario il tuo portafoglio subirà un minor danno.

I prestiti sono poi rimborsati dai mutuatari in rate mensili più gli interessi corrispettivi maturati. I creditori possono in seguito decidere di ritirare il proprio capitale oppure reinvestirlo e guadagnare ancora. Per prelevare i soldi ci vuole in genere meno di un giorno lavorativo in base alla propria banca.

Gli  investimenti sono di medio-lungo periodo, infatti un prestito può durare per minimo 12 mesi, fino ad un massimo di 5 anni – tieni da conto la durata, anche se le rate sono mensili resterai legato all’investimento per un bel po’. Nota bene: una volta che hai confermato un prestito non puoi cancellarlo! Però FinBee ti dà l’opportunità di venderlo ad altri investitori nel mercato secondario.

Ci vogliono pochi passi per iniziare

Vedrai che il procedimento per iniziare ad investire è semplice e automatico, basta seguire questi punti:

  1. Registrati sul portale compilando gli spazi nel form di iscrizione;
  2. Apri il tuo nuovo account e trasferisci i soldi che vuoi investire.
  3. Scegli se creare il tuo portafoglio di prestiti in modalità automatica o manuale.
  4. Investi e incassa mensilmente i tuoi soldi con gli interessi.

Ecco come appare la schermata di registrazione.

Mercato secondario

L’opzione “mercato secondario” non è sempre prevista dalle piattaforme di social lending, perciò è un grande vantaggio che FinBee invece la predispone. Il mercato secondario è molto utile per uscire da un prestito prima che si estingua e per diversificare ulteriormente il proprio portafoglio comprando a propria volta prestiti di “seconda mano”.

Il servizio è però soggetto ad alcune restrizioni: intanto è prevista una commissione di vendita dell’1% se si decide di vendere il proprio investimento ad un altro investitore. Non è poi possibile vendere prestiti per i quali i rimborsi sono in ritardo per più di 60 giorni e il processo di recupero del debito è già stato avviato, in altre parole per vendere il tuo prestito questo deve essere in regola coi pagamenti.

Opzione portafoglio automatico

Prima ho accennato a questa funzione, vediamola nel dettaglio: si chiama AutoLend ed è progettata per rendere la selezione dei prestiti e l’investimento più efficienti di quanto si possa fare selezionando manualmente le offerte.

L’investitore deve limitarsi a configurare un portafoglio di investimento a partire da certi parametri stabiliti dal sistema, e AutoLend si occuperà di investire automaticamente nelle offerte di prestito che rispettano quei parametri.

L’investitore può configurare fino a 5 diversi portafogli, impostando i rating di rischio del prestito, l’età del mutuatario, la durata del prestito, i tassi di interesse attesi e gli importi. Ciò consente di concedere prestiti in maniera più strutturata e facile.

Quali rischi si corrono?

Gli investimenti del tipo social lending sono molto rischiosi. Stiamo parlando di prestiti non garantiti per cui gli investitori si assumono tutti i rischi dell’investimento.

Il danno peggiore per l’investitore è rappresentato dalla perdita di parte o tutto il capitale investito nel caso in cui il mutuatario non sia in grado di ripagare il proprio debito. Il creditore deve anche tenere in conto i possibili ritardi nei pagamenti delle rate e quindi la mancata disponibilità del proprio capitale per lunghi periodi.

Dopotutto, la promessa di un alto tasso di interesse non può non comportare una parità di rischi!

FinBee predispone delle misure atte a mitigare questi rischi: effettua controlli sulla solvibilità di tutti i mutuatari e attua delle procedure di recupero crediti in caso di ritardi o insolvenza, tuttavia non è responsabile dell’inadempimento di un mutuatario.

Tassazione del reddito

I guadagni raggiunti tramite investimenti su piattaforme di social lending sono sottoposti a tassazione.

In Italia la normativa cambia se si parla di piattaforme italiane o straniere, infatti le prime sono tenute a comportarsi come sostituto d’imposta e applicano sulla rendita una ritenuta fissa del 26%.

Nel caso delle piattaforme straniere, e quindi di FinBee, la rendita percepita viene tassata con aliquota marginale applicata ai redditi personali IRPEF (dal 23% al 43%) in sede di dichiarazione dei redditi.

Perché scegliere FinBee?

Non c’è una risposta universalmente valida per tutti gli investitori; esistono tante piattaforme di social lending e scegliere non è facile. Non lasciarti intimorire dal fatto che FinBee è lituana, la maggior parte dei portali hanno sede negli Stati baltici. FinBee del resto ha dei punti di forza che non sono niente male:

  • Sicuramente i rendimenti, tra i più alti in circolazione;
  • La possibilità di automatizzare e diversificare l’investimento;
  • La presenza di prestiti verso business;
  • La presenza del mercato secondario;
  • L’investimento minimo di 5 €;
  • La grande disponibilità di prestiti.

Perché non sceglierla?

Gli interessi alti significano grandi rischi; anche se la piattaforma finora ha dichiarato di aver avuto pochi casi di default, nessuno ti promette ritorni alti senza un rischio proporzionale. Inoltre, i prestiti durano per tempi molto lunghi, non c’è possibilità di effettuare un investimento breve, a meno che tu non utilizzi il mercato secondario per uscirne.

L’aspetto più negativo rispetto ad altre piattaforme è l’assenza della buyback guarantee. In ultimo, il sito è solamente disponibile in inglese, potrebbe essere un impedimento per qualcuno.

Alla fine la scelta spetta solo a te.

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

Opinioni di Affari Miei

La mia posizione personale riguardo agli investimenti nel Social Lending non è completamente serena. Investire con queste piattaforme può essere semplice e profittevole, tuttavia è molto rischioso se viene fatto con disinvoltura e senza le conoscenze adeguate.

Quando si utilizzano le piattaforme è bene investire solo piccole somme diversificandole su più prestiti e anche su più portali. Prima di investire in prestiti non garantiti devi valutare le tue finanze personali e le tue conoscenze. Non affrontare dei rischi che non puoi sostenere economicamente!

Il consiglio migliore che posso darti è di formarti prima di prendere scelte avventate! Le cose che ti ho appena detto sono utili ma approssimative, per rispondere in modo esaustivo e approfondito alle numerose domande dei lettori ho deciso di realizzare  una guida specifica: “Crowdfunding Italia. la Guida per Investire Consapevolmente”.

Con una spesa minima – in offerta lancio a 19 euro – sarai in grado, in poco tempo, di valutare e condurre autonomamente gli investimenti di social lending ma anche in altri tipi di crowdfunding. La guida ti aiuta a comprendere quali reali opportunità offrono, quali rischi sono presenti e spesso tenuti nascosti, quando ha veramente senso investire e come fare per costruire una strategia vincente che limita i danni e massimizza i rendimenti.

Conclusioni

Eccoci arrivati al termine della recensione su FinBee, hai visto di cosa si occupa, come funziona e quali sono le prospettive di guadagno; se le tue aspirazioni in fatto di ritorno di interessi sono alte allora ben poche piattaforme potranno soddisfare le tue esigenze. Spero comunque che agirai con consapevolezza.

Ora non ti resta che confrontare FinBee con altri portali di social lending che ho recensito su Affari Miei e, se hai ancora tempo per navigare sul mio sito, ti invito a seguire le guide-percorso per investire scegliendo quella più adatta al tuo profilo, ti sarà molto utile, fidati

Arrivederci qui su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei