ETF UniCredit: Costi e Caratteristiche, Conviene Investire tramite la Banca?

Hai sentito parlare degli ETF UniCredit e vorresti saperne di più? Oggi in questa guida vedremo proprio cosa sono gli ETF, che offerta di ETF propone UniCredit e soprattutto analizzeremo le loro caratteristiche e i costi, per comprendere al meglio se si tratta di un investimento interessante per te e conveniente.

Buona lettura!

Prima di cominciare… Cosa sono gli ETF?

Prima di tutto cominciamo con una breve premessa, o con un piccolo ripasso: gli ETF sono dei fondi a gestione passiva, quotati in Borsa, che replicano in maniera abbastanza fedele un indice azionario o obbligazionario, che solitamente chiamiamo benchmark.

Questi sono fondi a gestione passiva, ovvero non vi è un gestore che si occupa di prendere decisioni per perseguire un obiettivo o di gestire di fatto il tuo patrimonio, ma piuttosto il fondo si limita a replicare l’andamento dell’indice.

È proprio per questo motivo che spesso il rendimento di un ETF non si discosta troppo da quello dell’indice di mercato che replica.

Inoltre gli ETF possiedono delle caratteristiche interessanti, e soprattutto dei vantaggi non indifferenti:

  • Costi di gestione contenuti;
  • Trasparenza nell’investimento;
  • Notevole liquidità;
  • Elevata diversificazione.

Gli ETF di UniCredit

Nel 2012 UniCredit ha trovato risposta alla crisi e alle nuove esigenze che stava manifestando la clientela private con gli ETF.

La banca ha infatti lanciato la nuova gestione di portafogli UniCredit Green, che ha realizzato in collaborazione con iShares.

Questa gestione presenta 10 replicanti firmati iShares, e il cliente può scegliere il livello di garanzia del capitale (tra l’80% e il 90%) sulla base delle proprie esigenze e dei suo obiettivi.

Come avviene l’investimento?

Dopo aver individuato il livello di rischio verrà definita la composizione del portafoglio, e gli specialisti gestiranno l’allocazione in miniera dinamica sulla base dell’andamento del mercato.

Nel 2019 inoltre la banca ha lanciato anche i primi ETF su azioni europee che combinano strategie multifattoriali con criteri ESG.

Il lancio è avvenuto tramite la controllata Structured Invest S.A.

I fondi replicano l’indice EURO iSTOXX ESG-X & Ex Nuclear Power Multi Factor Index e l’indice EURO STOXX ESG-X & Ex Nuclear Power Minimum Variance Unconstrained Index.

UniCredit Idea

Per investire in ETF tramite UniCredit un’altra soluzione è la gestione di portafogli specializzata in ETF.

Si tratta di una soluzione pensata in esclusiva a per i clienti del private banking di UniCredit.

È una gestione completa, dal momento che potrai scegliere diverse linee di investimento che sono diversificate per profilo di rischio:

  • La linea di gestione bilanciata;
  • La linea di gestione dinamica;
  • La linea di gestione prudente.

Il patrimonio dovrà essere investito in maniera totale in una delle linee, quindi dovrai scegliere più adatta a te.

Successivamente potrai cambiare la linea di investimento, ma soltanto trasferendo in maniera totale il patrimonio nella linea prescelta, rispettando sempre il tuo profilo di rischio.

Per quanto riguarda la gestione invece, all’inizio vi è un momento di condivisione delle esigenze e degli obiettivi, poi successivamente verrà conferito a UniCredit la facoltà di operare sulla gestione di portafogli sottoscritta. Questa è una gestione a delega piena, detta anche full mandate.

Questa è una soluzione adatta a te se stai cercando una strategia che colga le opportunità dei mercati e se ricerchi il rendimento.

Gli ETF Obbligazionari

Nel 2015 inoltre UniCredit è entrata nel business con due ETF sulle obbligazioni europee convertibili.

I due ETF proposti da Unicredit sono:

  • UC Refinitiv European Convertible Bond UCITS ETF (dist);
  • UC Refinitiv European Convertible Bond UCITS ETF (acc).

Si tratta appunto di ETF obbligazionari che presentano dei costi di gestione pari allo 0,75%.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


ETF Unicredit: i costi per investire 

Vediamo adesso, dopo aver visto quali sono le offerte sugli ETF proposte da UniCredit, quali sono i costi per investire e come si comporta un’investimento in questo senso.

Solitamente la commissione addebitata per acquistare tramite sportello degli ETF è pari all 1%, ovvero se per esempio decidi di investire 10.000 euro, allora dovrai mettere in conto 100 euro di commissioni.

Poi naturalmente dovrai tenere conto del costo di gestione di ogni ETF che sceglierai, quindi ogni anno dovrai conteggiare anche queste spese.

In più, trattandosi di una banca, dovrai utilizzare un conto titoli per poter operare, e per lasciare alla banca l’onere di custodire e amministrare gli strumenti finanziari che sceglierai per il tuo investimento.

Le spese fisse per la gestione e l’amministrazione per gli ETF italiani risulta essere di 58 euro a semestre, con un esborso annuale di 117 euro.

Le commissioni di negoziazione poi sono queste, per quanto riguarda il mercato italiano:

  • Tramite sportello: 1,10%
  • Tramite banca telefonica: 0,90%;
  • Tramite internet: 0,30%.

Per il mercato estero invece:

  • Tramite sportello: 1,30%
  • Tramite banca telefonica: 1,15%;
  • Tramite internet: 0,80%.

Conviene comprare ETF con UniCredit?

Siamo arrivati davvero al termine della nostra guida, e non ci resta che cercare di capire adesso se conviene comprare ETF con la banca oppure no.

Abbiamo visto che le spese e le commissioni di gestione sono abbastanza alte, dal momento che dobbiamo tenere conto sia delle spese fisse per il conto titoli, che delle commissioni di gestione vere e proprie di ogni ETF, e anche delle varie spese per ogni operazione eseguita.

Sei proprio sicuro che si tratti di una soluzione conveniente?

Senza dubbio l’offerta di UniCredit è molto ampia, e oltre agli ETF tra cui scegliere vi è anche la possibilità di puntare sulla gestione di portafoglio che si occupa per te della scelta, della gestione e della strategia del tuo investimento. Questa è senza dubbio una soluzione interessante e anche comoda se vogliamo, dal momento che se non vuoi occuparti tu di investimenti ma preferisci delegare, lo puoi fare tranquillamente.

In generale le banche stanno virando sempre di più verso proposte di investimento che includano gli ETF, proprio perchè si sono rese conto che i clienti e gli investitori erano e sono tuttora particolarmente interessati a un investimento di questo tipo.

Ed effettivamente questi fondi a gestione passiva sono degli ottimi strumenti per un investimento, soprattutto se pensato in un’ottica di lungo termine.

Anche io personalmente prediligo questi strumenti, e ritengo che ci siano delle altre soluzioni per acquistarli, come per esempio le piattaforme online che sono in grado di ammortizzare i costi.

Non ti sto dicendo che non devi appoggiarti alla banca se vuoi investire in ETF, però ti sto facendo notare che ci sono delle alternative, e che forse potresti fare un confronto e successivamente capire qual è il metodo più corretto, sicuro e conveniente per te per effettuare il tuo investimento.

Se ti interessa l’investimento in ETF puoi approfondire qui l’argomento.

Spero che questa guida ti sia stata utile, e ti invito a riflettere prima di prendere la tua decisione sull’investimento.

Inoltre ti lascio qui anche alcune guide se ti interessasse approfondire il mondo degli investimenti in generale:

Buon proseguimento!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: ETF

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *