Azioni UniCredit: Previsioni 2020 su Andamento del Titolo nel Medio e Lungo Periodo

In questo articolo di aggiornamento sull’andamento delle azioni UniCredit andremo ad approfondire le previsioni, le quotazioni e l’andamento del titolo.

Come sta andando il titolo e cosa prevedono gli esperti per il prossimo futuro? Scopriamolo subito con questo articolo nel quale faccio periodicamente il punto della situazione.

Previsioni aggiornate a partire dalle quotazioni UniCredit

UniCredit è uno dei gruppi bancari più grandi e di successo in Italia e in Europa, che ha sempre dato un’immagine di banca costruita sui bisogni delle persone e delle imprese.

Oggi, ha un bacino di utenza molto ampio e oltre 26 milioni di clienti, grazie a una rete internazionale e a una presenza capillare sul territorio.

Le sue attività vanno dalla banca retail al private banking, dalla banca d’investimento fino all’online banking, secondo un modello commerciale lineare e semplice che si caratterizza per la varietà dei servizi, perfettamente integrati fra loro.

Ma oggi come performa il titolo?

Partiamo dal fatto che l’emergenza COVID scoppiata a marzo ha scosso i mercati finanziari, e il comparto bancario è stato uno dei più colpiti perché già indebolito da anni di tassi bassi che hanno avuto ripercussioni sul loro modello di business.

In più, con l’incertezza all’orizzonte e l’elevata esposizione ad una serie innumerevole di rischi, quali crediti che si deteriorano e maggiori rischi derivanti dal possesso di titoli di debito sovrano, il futuro del settore in generale preoccupa molte persone.

Dal canto suo, il titolo UniCredit è da tempo caratterizzato da un trend ribassista. Negli ultimi 5 anni ha realizzato una serie di risultati molto negativi per arrivare poi ai picchi registrati tra marzo e maggio 2020 (quotazione peggiore: 6,28 €).

Il titolo si è ripreso a inizio giugno (9,27 €) con la riapertura delle attività commerciali e l’umore generale di maggiore ottimismo. Ad oggi però (metà ottobre 2020), la quotazione è nuovamente scesa a 7,2 € per azione.

La risalita sembra più difficoltosa e lenta dello sperato e il destino delle azioni UniCredit resta incerto – poiché strettamente legato all’andamento dell’economia italiana e dell’Eurozona, e all’evolversi dell’emergenza sanitaria.

Il prezzo delle azioni UniCredit potrebbe anche crescere nel 2021 qualora la minaccia rappresentata dal Coronavirus venisse eliminata e ci fosse un recupero da parte delle economie europee.

Ad ogni modo, fare adesso delle previsioni sulle prospettive future del titolo non è possibile perché ci sono in gioco troppi fattori.

Conviene comprare azioni UniCredit?

Come sempre, non è possibile fare un discorso superficiale che si risolve con un “sì” o con un “no”. Quando si tratta di investimenti bisogna valutare molti fattori e non c’è mai garanzia di successo.

Le quotazioni di UniCredit sono in ribasso da tempo, ma se confidi nella ripresa del titolo sul lungo periodo, questo è un buon momento per investire – e dicendo ciò, non intendo dire che sei obbligato a farlo.

Io comunque sconsiglio di comprare singole azioni, indipendentemente dalla società che le emette. Trovo molto più sicuro e vantaggioso nel lungo periodo un investimento diversificato su molteplici aziende, diversamente distribuite a livello geografico e settoriale proprio per evitare di legare il mio portafoglio alle vicissitudini di un singolo titolo che potrebbe risentire pesantemente di situazioni globali particolarmente sfavorevoli.

La mia filosofia d’investimento è oltretutto nota, punta ad una strategia di lungo termine basata sulla scelta mirata degli strumenti finanziari e sulla diversificazione del portafoglio, se vuoi approfondirla puoi leggerla tranquillamente.

Dove puoi comprare le azioni?

Comunque, se sei intenzionato a comprare delle azioni ma non sai come farlo dal punto di vista pratico, le possibilità a tua disposizione sono due:

  • Utilizzare il canale tradizionale della banca. Cioè dal tuto conto online abilitato all’acquisto di titoli. Per quella che è la mia esperienza, se desideri investire cifre superiori ai 3-4 mila euro, il tuo conto corrente dovrebbe andar bene. Il problema è che spesso le operazioni di negoziazione tramite la banca hanno un costo elevato per cui bisogna valutare, caso per caso, la convenienza;
  • Utilizzare una piattaforma online. Esistono numerosi broker che gestiscono piattaforme specializzate nell’acquisto di azioni ed altri strumenti finanziari che ti permettono di accedere ai mercati in maniera più diretta e spesso più economica. Per piccoli investimenti, spesso, sono da preferire sul piano della user experience e soprattutto dei costi.

Ecco le piattaforme online migliori:

Deposito minimo 159€ Bonus: Copy Trading, Piattaforma semplice,
Società Affidabile, Conto DEMO, Licenza CySec, FCA
10/10 Apri un Conto Ora!
Deposito Minimo: 100€ Bonus: assistente personale in Italiano, Licenze CySec, azienda affidabile 9/10 Apri un Conto Ora!

*Il 75% degli account eToro perde denaro.

Conclusioni

Abbiamo visto in breve la tendenza del titolo Unicredit nel tempo e quali sono le ipotetiche previsioni per i prossimi mesi e/o anni.

Per ora è tutto, l’articolo sarà aggiornato nel tempo qualora dovessero esserci sviluppi interessanti.

Buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei