Degiro o Trading212? Quali sono le Differenze? Quale scegliere?

Degiro oppure Trading212? Quale tra le due piattaforme per gli investimenti conviene scegliere?

Se stai cercando delle piattaforme per poter investire online, è probabile che tu ti sia imbattuto su Degiro e su Trading212, due servizi che permettono di fare trading utilizzando dispositivi digitali.

Investire con internet è diventato al giorno d’oggi molto semplice e immediato: occorre però sapersi districarsi tra le varie offerte e le varie proposte per scegliere con consapevolezza la piattaforma migliore per le nostre abitudini e per i nostri obiettivi.

Non ci resta quindi che andare insieme ad analizzare entrambi i servizi, passando per le caratteristiche e i costi, e infine potremo cercare di capire quando è meglio scegliere una piuttosto che l’altra, e viceversa.

Buona lettura!

Degiro e Trading212: conosciamoli meglio

Prima di addentrarci nell’analisi specifica delle caratteristiche, ci tengo a presentarti in breve le società che offrono le piattaforme a la loro storia.

Cominciamo con Degiro: essa nasce in Olanda nel 2008 come broker istituzionale al servizio di clienti professionali, ma è nell’anno 2013 che ha lanciato il suo servizio di intermediazione al dettaglio nei Paesi Bassi.

Da quel momento Degiro si è espanso in 18 paesi europei, consentendo agli investitori al dettaglio di beneficiare di una struttura di commissioni altamente competitiva. Per questa ragione, Degiro non ci ha messo tanto a diventare uno dei più grandi broker in Europa. 

La piattaforma online di Degiro è adatta a tutti i tipi di investitori, e combina un’interfaccia user-friendly che mette a disposizione diversi tipi di opzioni. È interessante anche il fatto che sia possibile creare la propria lista di preferiti, leggere notizie relative al portafoglio e trovare ispirazione per nuove opportunità di investimento.

Esso raccoglie circa 300.000 clienti tra piccoli, medi e grandi trader, e può contare su 2 milioni di clienti. Questo la rende la piattaforma di investimento leader in Europa.

Trading212 invece è stata una delle prime piattaforme di trading online a essere mobile-first, ovvero concepita per essere utilizzato prima sui dispositivi mobili.

Essa può contare su 1,5 milioni di clienti, 3 miliardi di dollari in asset dei clienti e su 1,5 milioni di ordini che vengono eseguiti giornalmente.

Trading212 Ltd è un’impresa di investimenti, che nasce nel 2006, quindi può contare su parecchi anni di esperienza. Ha sede a Londra e a Sofia.

Essa opera nel settore dei servizi finanziari attraverso le più avanzate tecnologie digitali, servendosi di applicazioni gratuite, intelligenti e intuitive che consentono davvero a chiunque di fare trading con azioni, ETF, forex, materie prime e altro.

È stata la prima società a proporre, nel Regno Unito e in Europa, un servizio di trading a commissione zero.

Il servizio proposto da questa piattaforma è molto completo: infatti offre formazione, assistenza 24/7 e commissioni molto vantaggiose. 

L’applicazione per investire ha registrato più di 14 milioni di download, ed è diventata una delle app più conosciute al mondo per quanto concerne il settore del trading. 

Dal 2016 l’applicazione per trading è risulta essere al primo posto nel Regno Unito e nel 2017 in Germania.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Degiro e Trading212 a confronto

Dopo una breve introduzione, andiamo adesso ad analizzare le caratteristiche dei due servizi, e a vedere in cosa si differenziano e cosa hanno in comune.

Degiro è in grado di offrire ai clienti delle commissioni basse, che sono diventate in poco tempo uno dei punti di forza della piattaforma stessa: non è scontato imbattersi in piattaforme che propongono costi così bassi in quanto alcuni servizi di trading hanno delle commissioni elevate che vanno poi a impattare sulle operazioni e di conseguenza sui rendimenti dell’investimento.

Con Degiro puoi investire in azioni, fondi di investimenti, ETF, futures, opzioni, obbligazioni, derivati e contratti per differenza.

Per quanto riguarda i mercati, il broker olandese offre la possibilità di accedere in modo diretto a molti mercati europei, come ad esempio l’Euronext di Amsterdam, di Brussel e di Parigi, nonché il London Stock Exchange e l’OMX di Copenhagen.

Si tratta di una piattaforma di trading molto avanzata, sempre attenta all’innovazione e in grado di offrire ai propri clienti un’esperienza di investimento molto gradevole e intuitiva. 

La missione di Degiro è quella di rendere gli investimenti accessibili a tutti coloro che vogliano investire in modo consapevole e responsabile. Per questo motivo uno degli aspetti su cui Degiro fa leva è quello legato alla formazione: esso mette infatti a disposizione l’“Accademia degli investitori”, ovvero un hub molto valido che serve per imparare a capire come funzionano gli investimenti, i prodotti e soprattutto a capire meglio quali strategie si possono utilizzare.

Abbiamo visto che l’offerta dei mercati è davvero ampia: infatti si avrà accesso a oltre 50 mercati in 30 paesi, e oltre ai mercati Europei e Nord Americani, vi è a disposizione anche il mercato giapponese e quello australiano.

Per cominciare a investire su Degiro basta aprire un conto gratuito in pochi semplici passi, inserendo email, username e password, e fornendo successivamente i dati anagrafici.

Proprio perchè Degiro è sempre attenta all’innovazione e agli ultimi trend di mercato, nel 2021 sono stati apportati dei miglioramenti alla piattaforma e alle offerte di investimento: da segnalare l’aumento della quantità di dati finanziari, le valutazioni ESG e le opinioni degli analisti. 

Sono stati lanciati anche i conti deposito flatesDEGIRO, ovvero una nuova soluzione per tenere il denaro non investito.

Dal 2020 sono anche sponsor della squadra di calcio del Borussia Monchengladbach.

Degiro non fa da sostituto d’imposta, quindi non si può scegliere il regime amministrato, ma occorre operare in regime dichiarativo.

Trading212 distingue tra investitori che vogliono comprare azioni o ETF sottostanti e investitori che vogliono negoziare CFD a breve termine, ad esempio Bitcoin, cripto, azioni a leva e petrolio. 

In base a questo possiamo infatti scegliere tra due diverserà formule:

  • Trading212 Invest, che si rivolge a chi compra stremente sottostanti;
  • Trading212 CFD che si rivolge al trading intraday. 

Questo vuol dire che si può avere un account pensato per le proprie esigenze e formato per il proprio profilo.

Per cominciare a investire è necessario recarsi sul sito ufficiale, registrarsi scegliendo il proprio paese di residenza, e successivamente cominciare ad operare.

Una funzionalità interessante è la possibilità che Trading212 mette a disposizione dei sui clienti: il conto demo.

Questa funzione ricorda quella di eToro: anche con Trading212 puoi infatti aprire un conto demo, e cominciare a fare pratica sul mondo del trading senza perdere soldi per davvero. Avrai un account contenente 50.000 euro virtuali. Si tratta di un’opportunità davvero interessante per chi sta muovendo i primi passi in questo mondo.

Per comprare azioni è necessario accedere all’applicazione e selezionare l’asset che intendi negoziare: cliccando sui vari titoli potrai consultare anche il grafico dedicato, e così potrai scoprire tutte le informazioni necessarie per fare la tua scelta.

Ricorda però che la piattaforma non permette di accedere al mercato italiano, quindi se ti interessa investire su Borsa Italiana, dovrai utilizzare altri broker. 

Trading212 offre anche la possibilità di scegliere le azioni frazionate: si tratta di un vantaggio non indifferente, in quanto potrai investire in azioni che potrebbero non essere alla portata di tutti.

Pensa per esempio ad Amazon: si tratta di un’azienda ad alta capitalizzazione, una società molto grande, le cui azioni costano al momento 2.800 dollari circa: scegliendo le azioni frazionate potrai decidere di investire in Amazon acquistando una parte delle loro azioni, a partire dalla millesima parte (0,001) e con un investimento minimo di 1 euro. In questo modo potrai possedere le azioni già costose come anche ad esempio Apple o Google.

Potrai inoltre scegliere tra oltre 10.000 azioni globali ed ETF.

Un altro vantaggio importante è l’assistenza: la piattaforma mette a a disposizione un’assistenza costante 24/7, con un tempo di risposta medio di 29 secondi.

Interessante la funzione aerogrammi: quando si investe è importante non puntare tutto soltanto su un unico investimento, ma creare un portafoglio diversificato e personalizzato, che possa perseguire i propri obiettivi finanziari. È possibile creare un piano di investimento che corrisponderà ai tuoi obiettivi e al tuo budget, e ribilanciare la composizione con un semplice tocco.

Gli aerogrammi sono anche condivisibili: ci sono gli aerogrammi pubblici, che è possibile copiare nel proprio portafoglio e replicare.

Costi

Ora analizzeremo i costi, che sono sempre importanti e da monitorare soprattutto quando dobbiamo scegliere una piattaforma o un altro investimento qualsiasi.

Degiro offre delle commissioni davvero contenute: potrai infatti investire in azioni americane, azioni italiane e su tutti gli ETF a costo zero. 

Verrà invece addebitata una commissione per impostare opportunità di trading al di fuori del mercato nazionale, e questo per fornire accesso a un gran numero di scambi. Per le commissioni di connessione si paga un massimo dello 0,25%, con un addebito massimo di 2,50 euro, con l’eccezione della borsa italiana.

Delle commissioni così sono sicuramente il punto di forza del broker. Potrai consultare meglio sul loro sito le tabelle che offrono una buona panoramica per l’analisi dei costi praticati da tutti i principali player del settore.

Non vi è alcun deposito minimo da rispettare, anzi è previsto un deposito minimo di 0,01 euro, che non vanno accreditati in fase di registrazione ma che potranno essere inviati attraverso un bonifico in un secondo momento.

Abbiamo quindi capito che con Degiro lato commissioni siamo in una botte di ferro.

Trading212 propone delle commissioni molto competitive, in quanto i costi sono pari a 0 se acquisti azioni o ETF sottostanti.

I CFD hanno invece una commissori pari allo 0,5% per la conversione di valuta e uno swap variabile in base a quanto si decide di mantenere aperta la posizione. 

Per quanto riguarda invece il mantenimento dei conti di trading, non sono previste commissioni e nemmeno spese di prelievo e di deposito.

Il deposito minimo su questa piattaforma parte soltanto da 1 euro, ma cambia a secondo del tipo di account che utilizzi.

Se decidi infatti di pagare con carta di credito/debito, Paypal, Skrill, ApplePay o Google Pay pagherai 1 euro con conto Trading212 investe e 10 euro con il conto CFD, mentre se decidi di utilizzare il bonifico bancario i costi saranno pari a 10 euro per entrambi gli account.

Sono servizi sicuri?

Abbiamo visto le caratteristiche, i costi, ma ora dobbiamo soffermarci anche sulla sicurezza delle piattaforme. 

Per quanto concerne Degiro, è autorizzato in ambito MiFID e dotato di licenza AFM (dell’autorità olandese di controllo sui mercati finanziari).

Si tratta di un broker che può proporsi in tutta Europa sotto il profilo legale, anche in Italia.

Inoltre 7 maggio 2021, DeGiro B.V. si è fusa con la sua società sorella, flatexDEGIRO Bank AG. Questa banca offre la garanzia fino a 100.000 euro, come un normale conto di deposito. 

Come avrai bene capito si tratta di un servizio del tutto affidabile.

Trading212 invece è regolamentato da FCA, ovvero dall’autorità di vigilanza del Regno Unito, e dalla commissione di vigilanza finanziaria della Bulgaria, che assume valenza in tutta Europa.

Tutti i fondi dei clienti sono conservati separatamente in conti correnti segregati e sono tutelati dal Financial Services Compensation Scheme (FSCS).

Se dovesse quindi verificarsi un improbabile caso di fallimento di Trading212, esso sarebbe protetto dall’FSCS fino ad un massimo di 85.000 dollari. 


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Quando scegliere Degiro

Cerchiamo adesso di capire in breve quando Degiro potrebbe fare al caso tuo.

Degiro è la piattaforma più utile se vuoi accedere a tantissimi mercati borsistici mondiali con relativa facilità e soprattutto se ti interessa avere delle commissioni contenute.

I costi convenienti sono una delle prime cose da considerare, perché essi impattano sui tuoi rendimenti, e se sono bassi sono favorevoli.

Siamo di fronte a un servizio molto interessante e affidabile, con dei vantaggi innegabili, in primis proprio quello delle commissioni.

Se vuoi approfondire, qui trovi la recensione.

Quando scegliere Trading212

Trading212 annovera tra i suoi difetti una particolarità legata alla lingua: infatti sia l’assistenza che la formazione sono erogate in lingua inglese. Questo potrebbe infatti rappresentare un ostacolo per chi non parlasse bene inglese oppure non lo conoscesse del tutto.

Un vantaggio della piattaforma invece risiede nel ventaglio di soluzioni messe a disposizione, poiché potrai scegliere tra azioni, CFD e azioni frazionate. 

Anche in questo caso le commissioni sono basse, quindi potrebbe essere un altro punto di forza, poiché le commissioni sono una delle cose più importanti da tenere sotto controllo.

Il conto demo è un altro vantaggio non indifferente che potrebbe fare al caso tuo se ti trovassi a cominciare e a scoprire da poco il mondo del trading. 

Qui trovi la recensione per approfondire meglio.

Conclusioni 

Siamo giunti alla fine della trattazione: ora possiamo cercare di fare un ragionamento insieme e capire quale delle due potrebbe rivelarsi l’opzione migliore per te.

Personalmente le ritengo entrambe delle buone piattaforme. 

Degiro è improntata ad offrire delle commissioni basse e quindi risulta essere particolarmente vantaggiosa da quel punto di vista, mentre invece Trading212 è molto interessante dal punto di vista delle azioni frazionate e per il fatto che mette a disposizione un conto demo per fare pratica.

Entrambe le piattaforme poi possiedono una sorta di “academy”, quindi con entrambe è possibile imparare e seguire delle vere e proprie lezioni per aumentare le proprie conoscenze sul mondo del trading. Segnalo però che quella di Trading212 è in inglese.

Personalmente sono un investitore che va sui mercati finanziari con un orizzonte temporale di lungo periodo, e non sono invece molto attratto dalle brevi speculazioni.

Degiro è molto adatta se stai cercando una piattaforma con costi bassi e che dia accesso a molti mercati.

Trading212 invece è un buon broker che possiede più o meno tutto ciò di cui hai bisogno, con delle piccole cose da tenere in considerazione.

Io sono un investitore autonomo, quindi il primo consiglio che posso darti è quello di formarti e imparare, per poter poi operare in autonomia e avere una strategia importante e creata per raggiungere i tuoi obiettivi. 

Prima di salutarti inoltre ci tengo a fornirti alcune risorse che puoi consultare per cominciare a investire e a imparare a muoverti sui mercati finanziari:

Buoni investimenti!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Broker

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *