BancoPosta Obbligazionario Euro Medio-Lungo Termine: Opinioni e Consigli per i Tuoi Risparmi

Che cos’è BancoPosta Obbligazionario Euro Medio-Lungo Termine? Se ti sei trovato a leggere questa recensione è perchè stai valutando la possibilità di investire in un Fondo Postale. Perchè di questo stiamo parlando, un fondo comune di investimento offerto da Poste Italiane.

Ma conviene optare per questa soluzione? Quali sono i costi e le caratteristiche di questo prodotto? Quali i rendimenti e i vantaggi?

Continua a leggere, perchè in questa guida ti fornirò tutte le informazioni e anche le mie opinioni al riguardo.

Che cos’è BancoPosta Obbligazionario Euro Medio-Lungo Termine

Stiamo esaminando un fondo che viene descritto come  adatto a chiunque stia puntando a una crescita moderata del capitale investito. Con questo strumento, investirai nei titoli di stato dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale e avrai a tua disposizione un gestore professionale che si prenderà cura dei tuoi investimenti.

Infatti, BancoPosta Obbligazionario Medio-Lungo termine è un fondo obbligazionario gestito da BancoPosta Fondi: esso  investe in titoli di stato dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale ed è caratterizzato da scadenze a medio-lungo termine.

Questo Fondo ha come scopo quello di favorire una crescita moderata del capitale investito tramite l’investimento nei mercati obbligazionari a medio-lungo termine: gli strumenti finanziari sono principalmente denominati in euro e fino al 30% in valute diverse dall’euro. Il Fondo può investire fino ad un massimo del 30% in Paesi Emergenti.

Banco Posta SGR: una piccola parentesi

Prima di proseguire, ecco due parole su BancoPosta Fondi S.p.A. SGR: si tratta della società di gestione del risparmio del gruppo Poste Italiane.

Essa è operativa dal 2001 e si occupa dell’attività di gestione collettiva del risparmio, tramite l’istituzione e la gestione di fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano, oltre che il servizio di gestione di portafogli individuali relativi a mandati istituzionali riferibili al Gruppo.

Ecco alcune caratteristiche che devi conoscere:

  • È iscritta all’Albo delle società di gestione del risparmio tenuto dalla Banca d’Italia (Sezione Gestori di OICVM, n. 23).
  • È autorizzata a svolgere le attività di gestione collettiva del risparmio, di gestione di portafogli e di consulenza  in materia di investimenti ai sensi dell’art. 34 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 (Testo Unico della Finanza).
  • Poste Italiane S.p.A. è il distributore dei fondi comuni di investimento.

Detto ciò, possiamo proseguire con l’analisi del nostro Fondo.

Profilo di rischio e rendimento

Vediamo quali sono i rischi che puoi correre optando per questo fondo: non dimenticare mai che quando investi devi sempre essere ben conscio del grado di rischio a cui ti esponi e a cui esponi il tuo capitale, ed è per questo che dedico sempre un paragrafo a questa voce.

In questo caso specifico, il Fondo è classificato nella categoria 3, su una scala di rischio crescente che va da 1 a 7.

Attenzione: ci tengo a sottolineare che certamente esaminare i dati storici del fondo è utile, ma non significa avere delle certezze. Calcolare  in questo modo l’indicatore sintetico non vuol dire ottenere un’indicazione certa e puntuale relativamente al futuro profilo di rischio dell’OICR.

Infatti, la categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe cambiare e dunque la classificazione dell’OICR potrebbe cambiare nel  corso del tempo.

L’appartenenza a una categoria di rischio bassa non garantisce un investimento priva di rischi.

Vediamo qualche informazione relativamente alle performance, basandoci sulla documentazione ufficiale: più avanti troverai anche quale dato circa il benchmark.

La composizione 

BancoPosta Obbligazionario Euro Medio-Lungo Termine investe in titoli obbligazionari di emittenti governativi, per almeno il 70%, e societari, per un massimo del 30%.

La durata residua media del portafoglio (ovvero la duration) è superiore a 2 anni. Gli strumenti finanziari utilizzati sono denominati principalmente in Euro; in altre valute estere per un massimo del 30%.

Per scoprire altri strumenti con diversa composizione ti suggerisco di leggere questa guida. Troverai anche la recensione su un altro Fondo Obbligazionario delle Poste, ovvero BancoPosta Primo.

I costi e benchmark

Per quanto riguarda il costo del prodotto che stiamo analizzando, ti allego l’immagine del prodotto stesso, presa dal KID, ovvero il foglio illustrativo ufficiale.

Pe quanto riguarda il benchmark, questo Fondo confronta le scelte e i risultati di gestione con un indice o un paniere di riferimento (ovvero il benchmark)in questo modo:

  • 75% Titoli di Stato e obbligazioni Europee medio-lungo termine;
  • 25% Titoli di Stato Italiani breve termine.

Il Fondo non si propone di replicare la composizione del benchmark; il grado di scostamento rispetto al benchmark è contenuto. Per maggiori informazioni è sempre bene consultare il foglio informativo ufficiale.

Come sottoscriverlo?

Se hai deciso di partecipare a questo fondo, hai due strade da seguire:

  • Versamenti Unici (PIC): tramite versamenti unici con un importo iniziale (minimo) di 500 euro e versamenti successivi (minimo) di 100 euro;
  • Piano di Accumulo (PAC): tramite un versamento iniziale di 50 euro e una rata periodica (mensile, bimestrale, trimestrale o semestrale) di 50 euro o multipli per un periodo minimo di 2 anni fino ad un massimo di 12 anni.

Opinioni di Affari Miei

Se mi conosci da un po’, saprai  la mia idea circa i fondi comuni di investimento, ovvero prodotti gestiti che hanno sempre e comunque un solo vincitore certo: la società di gestione.

Siamo davanti a strumenti che hanno costi molto alti per la gestione, costi che vanno ad rosicchiare il guadagno che riusciamo a conseguire tramite il fondo stesso.

Anche con BancoPosta Obbligazionario Medio-Lungo periodo ti troveresti a pagare una percentuale di costi troppo elevata, se rapportata al guadagno promesso (che è comunque indicato al lordo).

Siamo davanti a un fondo che ha un rischio non troppo alto (te lo ricordo, 3 su 7), ma questo significa che il guadagno sarà basso mentre i costi… restano quelli.

Insomma, mi pare evidente che non conviene sottoscrivere questo tipo di prodotti, i quali  hanno poco o nulla da offrire a noi investitori e risparmiatori.

Non è un problema soltanto dei fondi postali,  ma più in generale di questo tipo di strumento.

Ti consiglio di visionare il video qui sotto, dove ti spiego il mio approccio agli investimenti e perché sono arrivato a dire queste cose:

Risorse per imparare ad investire

Se questa è la tua prima volta su Affari Miei, ti consiglio di cominciare dalle seguenti risorse gratuite:

Buon proseguimento e in bocca al lupo!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!