Come Fare Soldi e Diventare Milionari: Le Strategie dei Ricchi per Avere Successo

In tanti si chiedono ogni giorno, in maniera molto generica, come fare soldi: il successo finanziario è l’ossessione di tutti e, a vario titolo, in molti cercano tutte le soluzioni per guadagnare velocemente ed in maniera efficace nel 2018.

Affari Miei è un portale orientato essenzialmente all’aspetto economico perché il denaro, che piaccia o no, ricopre un ruolo centrale all’interno della nostra esistenza.

Noi siamo contro l’esasperazione, il fare soldi a tutti i costi fino allo sfinimento per poi sprecarli: la nostra ricetta, fondamentalmente, tende verso una crescita personale che permetta di condurre un’esistenza dignitosa, non logorante e relativamente appagante.

Se questo è il vostro obiettivo, su questa pagina vi indicheremo tutte le risorse giuste con i metodi recensiti dal blog per guadagnare in maniera organizzata e strutturata, indipendentemente dal vostro impiego.

Le idee per fare soldi sono veramente infinite: noi stessi avremmo difficoltà nel catalogarle, sebbene questo blog ruota essenzialmente intorno a temi piuttosto sentiti come guadagnare online, aprire nuove attività ed investire i risparmi conseguiti.Come fare soldi: guida definitiva

Quello che, quindi, cerchiamo di trasmettere tramite questo articolo è l’acquisizione di un metodo volto ad incentivare la vostra crescita finanziaria: fare davvero tanti soldi non esistono strade universalmente valide ma sicuramente ci sono tanti piccoli trucchi per incentivare il proprio io verso una progressione che, chiariamolo subito, non deve essere soltanto economica ma personale a tutti gli effetti.

Se cercate una lettura più veloce e meno approfondita, potete leggere le nostre 75 idee per fare soldi come punto di partenza.

Cominciamo: si parte alla scoperta delle migliori idee per fare soldi!


Ti Dico Io Come Puoi Fare Soldi Senza Lavorare: Ascolta il Podcast!


 

Come fare soldi subito

La ricetta per i meno furbi è semplice: ci si siede davanti al pc, ci si proietta su Google, Yahoo! e altri siti famosi della galassia del web per cercare la risposta alla nostra tanto ambita domanda.

Come è noto, infatti, è sufficiente spendere qualche ora sui motori di ricerca per trovare la soluzione ai problemi della nostra esistenza terrena: sicuramente ci sarà qualche galantuomo che ci ha scritto tutto in maniera dettagliata, senza farci nemmeno fare uno sforzo minimo.

Tanto si sa, diventare milionari è una cosa alla portata di tutti, non è vero? Sbagliato! Andiamo a scoprire perchè, provando a tracciare un quadro più chiaro per voi che siete capitati qui perchè, con ogni probabilità, volete capire come guadagnare soldi veramente.

Questo articolo non è uno dei tanti post acchiappafuffa che trovate in giro sul web: parliamoci chiaro, però, fin dal principio.

Leggendo soltanto questa pagina non individuerete tutte le risposte che vi occorrono semplicemente perchè non si può, in poche parole, tracciare una visione assai ampia e fornire tutti gli strumenti di cui avete bisogno per dare davvero una svolta alla vostra vita.

Sia chiaro che per noi la svolta non si attua con il gioco, con lavoretti da quattro soldi tipo sondaggi o cose simili, nè tanto meno investendo in borsa e credendo in fesserie varie: sono cose che non ci interessano, distrazioni per polletti che, a margine di una giornata in cui si sono distrutti in ufficio o in fabbrica si dilettano nel credere ancora all’esistenza di Babbo Natale.

Babbo Natale, spesso, esiste per chi mette giù queste trappole ed adesca tanti illusi da spennare.

L’unica via per avere successo nella vita e migliorare la propria condizione economica si chiama LAVORO.

Stampatevi questa parola bene in testa e continuate a leggere attentamente, seguendo tutte le indicazioni che vi forniremo di seguito.

Se non avete voglia di lavorare e non siete abbastanza determinati, avrete difficilmente opportunità migliori di quelle che vi sono già capitate.

Voglio guadagnare…senza investire nulla

Provando a dare un senso alla domanda di chi si chiede come aumentare la propria ricchezza velocemente, possiamo ribadire alcune valutazioni fatte già quando abbiamo parlato di cosa aprire oggi: è un discorso che è indirizzato ad aspiranti imprenditori, ma vale un po’ per tutti. Se volete veramente guadagnare e costruire un business solido, rimboccatevi le maniche.

Ci sono tantissime idee imprenditoriali innovative ma, ognuna di esse, necessita di preparazione e dedizione. Molti siti web vi promettono introiti sicuri attraverso condivisioni, click e visioni di video: può mai essere serio tutto ciò? Certo che no.

Un qualunque lavoro è tale perché produce ricchezza, apporta un surplus ad un qualcosa che vi viene remunerato: dal datore oppure dal mercato, se siete professionisti che lavorano in proprio.

Il mondo pullula di occasioni che, molte volte, si nascondono vicino a voi: sotto casa vostra, nella via dove siete cresciuti. Stare seduti sul divano aspettando che la fortuna venga a bussarvi è un atteggiamento sbagliato, che vi farà perdere sempre e comunque.

Come fare soldi facili

Questa è un’altra domanda apparentemente elementare che in tanti si pongono. La prima cosa necessaria al fine di arricchirvi è la passione per il vostro lavoro.

Se non ne avete uno ma siete qui per capire come fare soldi, avrete sicuramente un’inclinazione verso qualcosa o, quanto meno, tanta buona volontà.

Molte persone ambiscono ancora al posto fisso e in tanti hanno appunto un lavoro a tempo indeterminato: il rischio è geneticamente lontano da loro e, sotto sotto, ci sta di invidiarli anche un po’.

Si tratta di situazioni non impossibili ma difficili al giorno d’oggi soprattutto con le novità che la politica negli ultimi anni ha attuato: i vari stage che spesso e volentieri non sono retribuiti, i contratti di apprendistato, la facilità che dispongono ora i datori di lavoro nel licenziare una persona, i contratti stagionali e via dicendo.

Per un individuo che cerca un lavoro sarà difficile districarsi nella giungla delle mille occasioni e promesse da parte di persone che approfitteranno di voi promettendovi mari e monti per poi lasciarvi con un pugno di mosche in mano.

Quanti di voi sono stati trattati così almeno una volta alzino la mano. Le parecchie mani che presumiamo abbiate alzato ci fanno capire che nella maggioranza dei casi il datore di lavoro che illude è dietro l’angolo. Quindi meglio stare con gli occhi bene aperti.

Dopo questi necessari avvertimenti, passiamo al cuore del paragrafo, vediamo cioè alcuni trucchi ed atteggiamenti da stamparsi in testa per capire come fare soldi.

Come fare soldi senza lavorare

Accanto al discorso introduttivo ci sono una serie di altre considerazioni da fare a ritroso, alla luce dell’alto tasso di creduloneria che caratterizza la nostra società.

Navigando sui social network, si scorgono dei gruppi dedicati al guadagno online dove, puntualmente, ogni giorno c’è qualcuno che promette modi per far un sacco soldi senza lavorare, spesso incentrati su fregature come il Network Marketing e simili.

La cosa fantastica è che non passa nemmeno un minuto dagli annunci che già decine di persone commentano, puntuali, chiedendo informazioni: ok, molte sono senza lavoro e magari lo fanno per necessità ma…diamine!

Possibile che non siete in grado di distinguere chi vi prende per il bip da chi invece vi parla di cose serie?

Il fatto più paradossale è che molte delle informazioni millantate dagli abbindolatori digitali in realtà, in alcuni casi, sono persino vere nella misura in cui dicono che se si semina bene un domani si può raccogliere.

Quella della rendita passiva futura, del resto, è una delle più grosse illusioni del network marketing oltre ad essere una strada percorribile alla lunga applicando una serie di strategie tese ad accrescere i propri business e renderli capaci di camminare da soli.

Vi abbiamo fatto cenno sopra e ci teniamo a sottolinearlo: si può guadagnare senza lavorare nella misura in cui in precedenza si è costruito.

Il punto è che per costruire occorrono delle capacità: è difficile pensare ad un sistema di guadagno con rendita passiva nell’ambito di un settore che non conoscete e che non siete in grado di controllare.

Questo accade perchè, sostanzialmente, non siete voi a dirigere tutto. Proposte contrattuali del genere vengono fatte in tutti i settori orientati alla vendita, anche nel mercato assicurativo ad esempio, e ci sono pochi che, effettivamente, riescono in questo proposito.

Uno dei problemi è che, però, si tratta pur sempre di concessioni legati ad una decisione unilaterale che viene dall’altra parte. Per capirsi, se comprate un appartamento ed a fine mese percepite un reddito affittandolo, le variabili sono molto inferiori: o crolla il mercato oppure difficilmente un terzo potrà incidere su di voi.

Se, invece, entrate in una rete di vendita che vi propone soluzioni di rendita passiva futura, siete pur sempre nelle mani di qualcun altro e ciò non è un fatto molto positivo nell’ottica di una vita il più possibile autonoma e serena.

Passiamo ora alla parte pratica.

Come fare soldi e diventare ricchi nel 2017: tra utopia e realtà

Abbiamo già dedicato un articolo al tema di diventare ricchi, sottolineando l’importanza di avere un progetto ben definito prima di attuare strategie volte a costruire rendite.

Partiamo col dire che se volete fare soldi veramente dovete scordarvi che ci riuscirete mandando curricula sui siti per cercare lavoro oppure leggendo le newsletter varie dei portali specializzati.

Il lavoro dipendente, molto spesso sottopagato e privo di diritti, può essere un passaggio lungo l’attuazione della vostra strategia vincente nel momento in cui vi fornisce le risorse economiche per iniziarla e le competenze necessaria per svilupparla.

Se pensate al posto fisso, e fate bene perché se lo ottenete avete meno pensieri rispetto agli altri, difficilmente potete auspicare di fare soldi concretamente, accrescendo il vostro patrimonio in maniera considerevole.

Di seguito riportiamo alcune regole che ci sentiamo di condividere con chi si sta chiedendo come fare soldi oggi.

Non avere paura di fallire 

Il fallimento fa parte della vita.

Tutto può andare a puttane: attività economiche, relazioni sentimentali, amicizie, convinzioni che vi eravate auto imposti e che col tempo sono cambiate.

Non c’è niente di male, anche perché sovente il fallimento non dipende da noi: il mondo cambia in una velocità impressionante, le persone seguono i trend e le mode più stupide e tendono a stancarsi in fretta degli altri, l’errore è sempre dietro l’angolo.

Noi possiamo essere responsabili di un fallimento solamente nella misura in cui siamo esso dipende da una nostra valutazione sbagliata, da un comportamento inesatto.

Come si fa a non fallire? E chi lo sa. Quello di cui siamo certi è che il fallimento è molto spesso un passaggio essenziale per arrivare al successo: chi è naufragato almeno una volta nella peggiore delle ipotesi non naufragherà più seguendo quella rotta sbagliata.

Un flop serve a capire ed analizzare sé stessi ed a migliorarsi.

Non è detto che ad un flop segua un successo ma le sconfitte hanno la capacità di fortificarvi se le sapete vivere in maniera critica e propositiva.

Avere paura di fallire è un fallimento a prescindere: non fallirete voi, magari, in prima persona ma fallirà il vostro datore di lavoro, il vostro compagno o la vostra compagna, il vostro amico, la vostra famiglia, la vostra città, l’Italia o l’Europa intera.

A che serve essere esposti ai fallimenti altrui senza provare minimamente ad incidere?

Avere costanza in ciò che si intraprende

Molti di noi ogni giorno si alzano e decidono di cambiare vita, di mandare a quel paese il proprio lavoro, di prendersi un anno sabbatico.

All’atto pratico, poi, non hanno il coraggio di farlo. In tanti decidono di creare qualcosa per arrotondare lo stipendio: iniziano anche a provarci ma, alla prima difficoltà, lasciano perdere e si abbandonano alla stanchezza del rientro a casa dopo una giornataccia di lavoro.

Accendono la tv e sterilizzano la propria mente, annullando per sempre la propria possibilità di realizzare qualcosa per sé stessi.

Se si decide di fare una cosa la si deve portare a termine: ciò non vuol dire che se l’idea è sbagliata va perseguita così com’è ma semplicemente che intrapreso un percorso non si torna indietro.

Chi ha paura di sbagliare o si tira indietro fallisce non una ma due volte perché non ha neanche il coraggio di analizzarsi criticamente e ricominciare.

Avere passione in ciò che si fa

Se volete fare soldi davvero dovete, anzitutto, avere passione in ciò che andate a provare di realizzare.

E’ semplice svegliarsi e andare a lavorare per altri, magari in un ufficio della pubblica amministrazione, per fare cose di cui non vi frega un’emerita cippa: non vi aspettate di diventare ricchi, però, perché al massimo a fine mese vi arriva lo stipendio e dovrete persino ritenervi fortunati.

Questo atteggiamento deve essere attuato sempre, anche quando si lavora per altri, perché assicura un’adeguata crescita personale e buone possibilità di andare a ricoprire ruoli dirigenziali o comunque di primo piano all’interno di una struttura aziendale.

Se preferite vivere alla giornata, non amare nulla di ciò che siete costretti a fare e lasciarvi scivolare tutto addosso lasciate stare: non vuol dire che siete dei perdenti o che non valete nulla, siete semplicemente poco propensi a rischiare e, come scriviamo in tutti gli articoli finanziari ed economici, senza rischio non si guadagna nulla.

Rischiate solo quando sapete quello che fate

Un errore commesso da tutti quelli che pensano di fare soldi facili sta nel fatto di credere che determinate attività, se fatte in contesti particolarmente floridi o in posti che presentano vantaggi di natura ad esempio fiscale, siano redditizie a prescindere.

Non c’è niente di più sbagliato.

Qualsiasi investimento o attività economica è esposto a dei rischi: i rischi sono maggiori quando minore è la vostra capacità di limitare gli errori.

Gli errori si possono limitare in un solo modo: con la conoscenza di quello che fate. Molti pseudo imprenditori credono che guadagnare online sia facile perché è il trend del momento: non è così, per riuscire veramente dovete conoscere perfettamente il mezzo (in questo caso il web) altrimenti non combinerete nulla e, nell’ipotesi per voi più rosea, perderete tempo.

Studiate fino alla noia, fate di tutto per apprendere nozioni che possano migliorarvi: solo così potrete davvero auspicare in un’evoluzione positiva della vostra vita.

Siate irriverenti

Come ha detto il fondatore del gruppo Grom in un famoso intervento, là fuori è pieno di “sterminatori di sogni”: i primi spesso sono i vostri amici, i genitori, i parenti più stretti che, di fronte alla vostra idea, reagiscono con preoccupazione e vi invitano a perseguire strade più sicure ed a lasciar perdere.

Ammesso che non stiate scoprendo come arrivare a piedi su Plutone (e anche in questo caso dovete comunque fare un determinato percorso che vi porta a misurarvi con la realtà esistente) è molto difficile che entriate in un settore in cui non c’è nessuno: zero concorrenza, zero addetti e nessun esperto da utilizzare come modello sono una vera e propria utopia.

Per questo motivo, sebbene all’inizio sarete sicuramente in difetto rispetto ai top, siate irriverenti al punto giusto: ascoltate tutti, date il giusto peso a chi è ritenuto più bravo di voi ma…decidete in autonomia!

Pensieri da abbandonare per fare soldi davvero

Ci sono tanti luoghi comuni che girano intorno all’idea generale del denaro: la maggior parte sono pensieri negativi, credenze popolari e tante altre fissazioni che attanagliano la mente delle persone e gli impediscono di agire.

Proviamo a vederne qualcuno ed a fornire delle risposte sensate alle perplessità più comuni.Pensieri negativi da abbandonare

Non posso fare soldi senza avere soldi

Si tratta di una cazzata bella e buona. Gran parte dei ricchi, infatti, sono di prima generazione: cosa vuol dire?

Che non hanno ereditato fortune ma hanno fatto la propria ricchezza da soli, partendo con capitali limitati o inesistenti.

Certo, la necessità di avere un capitale cambia a seconda di quello che è il progetto che si vuole intraprendere: non tutti, infatti, si possono realizzare a costo zero ma richiedono comunque un certo esborso di soldi.

Tuttavia ciò non deve frenarvi perchè quello che serve per fare soldi, lasciatevelo dire, non è tanto il possesso di un grande capitale ma la capacità di generare ricchezza che si traduce in una giusta mentalità.

Se riuscite ad acquisire il giusto metodo, molto probabilmente sarà facile trovare i finanziatori per il vostro progetto.

Se volete limitarvi ad aprire l’ennesimo bar sulla spiaggia o la pizzeria italiana a Londra, purtroppo, tutto questo è più difficile e le banche o eventuali privati investitori vi snobberanno.

Non sono abbastanza istruito

Aver frequentato l’Università è sicuramente importante se si sono spesi quegli anni per apprendere determinate nozioni.

Tuttavia gran parte dei laureati italiani sono disoccupati o prendono stipendi da fame perchè la scuola non sempre riesce a garantire il giusto livello di preparazione necessario per emergere sul lavoro e tante facoltà sono da considerarsi a tutti gli effetti “inutili” nella loro capacità di collocare le persone.

Non è affatto raro che i più grandi imprenditori non si siano laureati, sia perchè non erano ritenuti “idonei” dal sistema stereotipato e grigio dell’Università e non riuscivano a rispettarne le regole, sia perchè spesso hanno utilizzato proprio gli anni classici in cui si studia per avviare i propri progetti.

Il concetto di istruzione, misurato con diplomi, lauree e altri pezzi di carta è completamente fuori luogo rispetto a quello legato alla capacità di creare valore: la leva per capire come fare soldi deve arrivare con uno scatto mentale che vi fa capire come organizzare le risorse lavorative ed economiche nel vostro settore di riferimento.

La laurea può essere un aiuto ma, da sola, non è nè un punto a favore né a sfavore, se non la possedete.

La vita è un pollaio

Molti di voi, giustamente, quando leggono articoli di questo tipo tendono a reagire in maniera impulsiva.

Parecchi mandano messaggi in privato, chiedendo perché, se è così facile diventare ricchi e fare soldi, solo pochi riescono veramente ad attuare queste poche regole pratiche che vengono ancor prima delle norme che governano un singolo business.

Come fare soldi: la vita è un pollaio!Sicuramente darà fastidio anche a voi che l’1% della popolazione possiede il 50% della ricchezza mondiale e che i ricchi diventano sempre più ricchi.

In realtà, se guardate a questo fatto da un’altra prospettiva, non potete che rendervi conto che in effetti è sempre stato così e sarà sempre così grazie al fatto che chi ha i soldi conosce il metodo per crearli e, di conseguenza, potrà incrementare il suo patrimonio fino a quando vorrà.

Gran parte di noi fa una vita molto simile a quella delle galline. Vi è mai capitato di osservare per qualche minuto un pollaio?

Chi scrive, al paese d’origine, ha una casa le cui finestre affacciano su un pollaio. Ogni mattina, alla buon’ora, le galline si svegliano ed il gallo inizia a cantare. Alle 8 arriva una vecchina che apre le gabbie e porta da mangiare, permettendo loro di poter camminare nell’ampio cortile.

Non appena arriva la scodella con il cibo, i polli si beccano tra loro per poter accedere prima al pasto: quelli più grandi allontanano i più piccoli che mangeranno solo dopo, quando il maschio dominante sarà sazio.

Peccato che il galletto, dopo qualche mese, sarà ucciso dalla vecchina che ogni mattina gli apre la porta e, nella migliore delle ipotesi, finirà sulla tavola della domenica per il pranzo.

Non va meglio alle galline che, dopo aver fatto uova per mesi o al massimo anni, finiranno sgozzate se non moriranno di morte naturale.

Spesso paragoniamo uno stupido ad una gallina, alludendo alla poca intelligenza sottesa alle azioni di questo animale.

Guardando la vita degli esseri umani, però, ci rendiamo conto facilmente che non è molto diversa dal pollaio.

Ogni lunedì milioni di persone si mettono in marcia verso la propria azienda: affollano treni, pullman e strade per recarsi nel loro pollaio.

Alcuni sono riusciti a creare un pollaio all’interno del quale lavorano da soli, ammazzandosi di fatica per l’autonomia: parliamo dei professionisti o dei lavoratori autonomi che sono la categoria in assoluto più tartassata perché non gode delle protezioni dei dipendenti ma non sfrutta la leva finanziaria utilizzata dai ricchi.

La passeggiata nel cortile dura 8 ore, con una pausa pranzo striminzita ed un rientro che, sommato alla partenza, porta via almeno 1 ora.

In queste ore subiamo le pressioni dei galletti più grossi: datore di lavoro, capo ufficio, capo reparto…

Per 9 ore al giorno, 5 giorni la settimana, siamo intrappolati in questo pollaio a cielo aperto che ci priva del tempo libero e ci vede lavorare sostanzialmente solo per i soldi che, sovente, vengono gestiti in maniera dissennata.

Ne parliamo nel nostro e-book “Come fare soldi…risparmiando” che parte proprio da questo assunto.

I soldi guadagnati vengono spesi, spesso, per acquisti inutili e discutibili e per indebitarsi per comprare delle passività che tolgono soldi dal portafoglio ogni mese: il mutuo per la casa o il finanziamento per comprare l’auto sono gli esempi lampanti.

Il poco denaro residuo viene utilizzato per coprire le spese vive e, spesso, si fa fatica ad arrivare a fine mese.

Dopo una vita trascorsa a razzolare nel cortile della nostra esistenza attendiamo la pensione che arriva sempre più lontana e che di anno in anno vede una progressiva riduzione degli assegni perché i politici dicono che “c’è la crisi” e “bisogna tirare la cinghia”.

Non ci sgozza nessuno ma il nostro portafoglio, in buona sostanza, viene stritolato come se fosse il collo di una gallina che ha finito di fare le uova e non può più pagare le tasse o i debiti con le banche.

E’ bruttissimo scrivere tutto questo ma è la verità, ci siamo dentro tutti e solo in pochi riescono ad uscirne in parte o del tutto.

Chi ha capito come fare soldi fa esattamente il contrario.

Spesso è partito anche lui dal pollaio, ha subito le prepotenze dei galletti più grossi ma ha riflettuto ed ha iniziato ad attivarsi, giorno dopo giorno, per uscire da questa corsa al massacro.

Ha impiegato mesi e anni a studiare, a fare esperimenti, a non fare debiti per utilizzare i pochi risparmi per avviare attività che, alla lunga, avrebbero generato delle micro rendite. Ha capito il concetto della leva e grazie ad esso è riuscito a cambiare marcia, o è sulla via di riuscirci.

Conoscete la storia di Davide a Golia? Come ha fatto il piccolo Davide, con una fionda, ad abbattere il grosso Golia? Ha sfruttato il concetto della leva e, grazie ad esso, ha vinto la sua battaglia.

I ricchi non fanno debiti ma comprano attività: immobili, aziende, azioni e altre cose che generano una rendita che nel medio lungo periodo sostituisce quella del lavoro.

Il lavoro ha una leva limitata: dipende sempre da quanto tempo lavorate  e non può moltiplicarsi. Sia che siate operai o medici specializzati, la retribuzione media oraria ha una forbice oltre la quale non si può andare. La leva finanziaria, invece, è potenzialmente infinita.

Immaginate chi compra ogni anno immobili che, grazie ai canoni di locazione o alle plusvalenze, determinano una rendita.

Sommate tutte le rendite che si possono creare con questo metodo ed il gioco è fatto ed è un sistema riproducibile in scala, anche con le aziende.

Stiamo già parlando del vertice della piramide ma questo vi dovrebbe aiutare a capire perché la frase tipica dei “ricchi che diventano sempre più ricchi” è terribilmente vera.

A noi non interessa dirvi che state perdendo i vostri anni migliori nel pollaio: lo scopo di questo articolo è cercare di fornire spunti per uscire da quel maledetto pollaio e conquistare la propria autonomia.

Non dobbiamo per forza diventare milionari, attuando anche solo in parte una serie di strategie, però, possiamo diminuire la nostra dipendenza dal lavoro dipendente e trovare la nostra strada.

Nei paragrafi successivi indicheremo una serie di risorse utili per darvi qualche spunto per iniziare a creare ricchezza.

Vi consigliamo di leggere quelle più inerenti al vostro settore fermo restando che, in ogni caso, la parte più importante di questa trattazione è quella mentale che ha preceduto gli spunti pratici.

Il denaro è per buona parte una questione mentale, esattamente come la forma fisica. Il come viene dopo, non dimenticatelo mai!

Come fare soldi online: alcune risorse utili

Dopo aver espresso quello che è il nostro parere in generale, vi sottoponiamo alcune risorse utili di attività economiche incentrate sul web che abbiamo recensito su Affari Miei. Guadagnare online

Se siete arrivati fin qui, ne siamo certi, è perchè volete davvero dare una svolta alla vostra vita.

Non è semplice rispondere a domande generiche, finora ci siamo preoccupati soprattutto dell’aspetto mentale che è essenziale per iniziare un qualsiasi percorso.

Ora, invece, possiamo anche valutare una serie di opportunità che sono state illustrate nel dettaglio sul nostro portale e potrebbero esservi di aiuto a seconda di quella che è la vostra propensione.

Questa lista sarà periodicamente aggiornata anche grazie ai contributi che eventualmente ci suggerirete ed ai nuovi trend della nostra economia che provvederemo ad analizzare.

Una risorsa utile che ci sentiamo di raccomandare, prima di passare al paragrafo successivo, è il nostro manuale sul business in rete: se il web è la vostra frontiera, potrebbe esservi di grande aiuto nel raggiungerla!

Come fare soldi off-line

Oltre al web, ci occupiamo anche di recensire idee di business che non hanno a che fare con la rete o che hanno dei collegamenti solo marginali con il web.

Anche questa lista verrà aggiornata periodicamente, soprattutto grazie agli eventuali suggerimenti degli utenti del web.

Anche la mente vuole la sua parte

Per fare soldi davvero è necessario essere predisposti mentalmente, come sottolineato più volte su questo blog.

La lista di idee da attuare online ed off-line, infatti, da sola non può bastare perchè è difficile che un solo business possa arricchirvi.

I veri ricchi sono tali perchè riescono a combinare varie forme di rendita e mettono insieme sia dividendi di aziende che fatturano che ricavi da investimenti di vario tipo (immobili, azioni, etc).

Prima di arrivare ad un livello così alto, però, è necessario possedere il giusto approccio mentale.

Ecco alcuni articoli che potrebbero orientarvi in tal senso:

Speriamo, alla lunga, di arricchire anche questa lista di straordinari contenuti.

Conclusioni: non esiste un metodo per fare soldi

Come abbiamo scritto più volte, la ricetta per il successo non esiste. Ciò che possiamo suggerire è l’approccio mentale, l’atteggiamento da assumere in primis con sé stessi e poi verso il mondo che ci circonda: solo così possiamo davvero pensare di fare il grande salto e diventare padroni del nostro destino.

Se vi chiedete come fare soldi, probabilmente siete alla ricerca di una giusta carica e di idee per lavorare su voi stessi più che di soluzioni già preconfezionate da assemblare come delle costruzioni per bambini.

La speranza è che questo articolo possa, nei limiti del possibile, aiutarvi in questo obiettivo.

Se avete gradito i nostri consigli, vi invitiamo ad iscrivervi alla newsletter gratuita che trovate in basso ed a farci conoscere il vostro parere con un commento.

Abbiamo impiegato giorni nel raccogliere tutte le informazioni per redigere questo articolo e per scrivere e stilare le altre risorse suggerite. Aiutaci a diffondere questo post su Facebook e sui social: a te non costa nulla, per noi è FONDAMENTALE!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei