FAM Megatrends Fineco Bank: Cos’è? Guida e Opinioni

Stai cercando informazioni sul fondo FAM Megatends di Fineco Bank? Di cosa si tratta? FAM Megatrends è il nuovo fondo di fondi che investe sui trend di crescita dell’umanità a più alto potenziale e li combina in un portafoglio tematico altamente innovativo.

Nel fare ciò, la banca vuole comunque perseguire  la sostenibilità, ed è per questo che ha sostiene Un Pri, ovvero un’associazione che beneficia del supporto delle Nazioni Unite, a cui si attiene una rete internazionale di investitori certificati, la quale si pone come scopo lo sviluppo di un sistema finanziario globale più sostenibile.

I firmatari hanno il supporto  nell’integrazione di tali aspetti nelle decisioni di investimento e nell’azionariato attivo.

Infatti, Fineco Asset Management è una società irlandese di gestione del risparmio che è partecipata da FinecoBank che nel mese di ottobre 2020 ha aderito ai Principi per l’Investimento Responsabile (Pri) che sono stati stabiliti dall’Onu nella categoria Investment Manager.

FinecoBank propone ai suoi clienti la FAM Series, una rassegna di migliori portafogli internazionali, single strategy, appositamente selezionati tra i comparti del fondo FAM per aiutare l’investitore a scegliere tra i tantissimi fondi disponibili.

Il gruppo ha intrapreso la strada verso una completa sostenibilità; FAM gestisce circa 15 miliardi di masse, e non applica commissioni di performance ai suoi prodotti.

Adesso vediamo nel dettaglio la proposta di investimento, e nel dettaglio quali megatrends (e quali temi sottostanti) sono stati scelti da Fineco per comporre il proprio portafoglio.

Due parole su FinecoBank

FinecoBank è una banca diretta, multicanale e indipendente che offre servizi di banking, credit, trading e investimento.

È anche leader nella consulenza finanziaria, dal momento che dispone di una delle maggiori reti di consulenti finanziari in Italia; è anche leader nel collocamento di fondi comuni di investimento, che sono gestiti da Fineco Asset Management (società irlandese creata appositamente) in partnership con alcuni dei migliori gestori internazionali.

È leader nel trading online, e dal 2014 è quotata alla Borsa di Milano. Nel 2016 è stata inserita da KPMG al sesto posto della classifica delle migliori aziende per quanto riguarda la Customer Experience, ed è al primo posto tra le banche.

Cosa sono i fondi FAM

FAM Series è una selezione di portafogli appartenenti al “mega-fondo” FAM, un organismo di investimento collettivo del risparmio di diritto irlandese con struttura multi-comparto e multi-classe.

Esso raccoglie al suo interno tanti fondi secondari (detti comparti), ognuno dei quali è gestito separatamente seguendo una strategia d’investimento distinta.

I fondi sono gestiti da Fineco Asset Management (FAM) o in delega di gestione ad alcune prestigiose case di investimento.

Tra i comparti FAM, FinecoBank ha selezionato un mix di portafogli – protetti, azionari, obbligazioni e bilanciati –, con diversi profili di rischio/rendimento e orizzonti temporali più o meno lunghi, per soddisfare un po’ tutte le esigenze.

Cosa sono i megatrend

I megatrend sono dei fattori socio-economici, ambientali e tecnologici rilevantI, che rispecchiamo il cambiamento del nostro stile di vita.

Essi stanno ridisegnando il mondo, trasformando il modo in cui i governi approcciano la politica, cambiando il modo in cui le aziende vengono gestite e quello in cui le persone vivono la loro vita; possono quindi cambiare l’economia.

I temi di investimento del fondo

Il portafoglio proposto da FAM individua quattro megatrend, ovvero quattro driver di crescita e tendenze macroeconomiche per gli investimenti che si possono rintracciare in diverse ricerche contemporaneamente, e soprattutto in ricerche ben documentate e basate su dati provenienti da più fonti, mentre alcuni driver che comparivano soltanto in una ricerca non sono stati selezionati.

I megatrend per essere inclusi nel portafoglio devono rispettare determinati parametri, e inoltre devono essere:

  • Attendibili: dimostrati scientificamente con ricerche e dati rilevanti;
  • Identificabili: li possiamo vedere realmente in azione?;
  • Durevoli: devono avere una prospettiva di crescita di lungo periodo, quindi almeno 10 anni;
  • Investibili: devono esserci aziende che operano in quel determinato settore e il megatrend deve poter diventare un’opportunità di investimento accessibile.

Seguendo quindi questi parametri, i megatrend identificati per la costruzione del portafoglio (che come intuibile sono interconnessi tra loro, ovvero le attività di uno impattano sugli altri) sono stati:

  • Tecnologia & Innovazione;
  • Demografia;
  • Sostenibilità;
  • Urbanizzazione.

Tecnologia & Innovazione


È forse uno dei megatrend più diffuso, quello a cui tutti pensiamo se dobbiamo riflettere su cosa abbia o possa avere un effetto talmente impattante sulle nostre vite.

Gli sviluppi tecnologici stanno migliorando la produttività ad un ritmo mai visto prima: ci riferiamo alle innovazioni nel campo della robotica, dell’intelligenza artificiale e delle tecnologie di comunicazione che spingono le aziende ad operare dei cambiamenti radicali.

Il processo di automatizzazione vedrà la sostituzione di posti di lavoro con le macchine, e la possibilità della creazione di nuove professioni; internet si sta sempre più diffondendo in una sorte di ‘rete globale’ connessa, dove ogni cosa che possediamo può essere connessa ad internet e controllata con smartphone o tablet (i frigoriferi, il riscaldamento, l’impianto elettrico, etc.)

Inoltre è il megaterend che più è in grado di influenzare gli altri tre che fanno parte del fondo.


Demografia


I rapporti delle Nazioni Unite (ONU) prevedono un aumento della popolazione mondiale di oltre 1 miliardo di persone entro il 2030. Uno dei fattori da considerare è quello della popolazione mondiale che sta invecchiando, facilitata dagli avanzamenti nei settori medico e tecnologico; l’altro fattore da tenere a mente è che la generazione dei Millennials sta influenzando sempre di più i modelli di consumo, spesa e occupazione.

L’invecchiamento della popolazione implicherà sicuramente un’attenzione all’assistenza sanitaria e allo sviluppo di nuove cure e/o farmaci, mentre i Millenials cambieranno i modelli di consumo.


Sostenibilità


I cambiamenti climatici e i loro effetti sul nostro pianeta sono sotto gli occhi di tutti. Il surriscaldamento globale ha portato ad un aumento delle temperature, al restringimento delle calotte polari e quindi ad un innalzamento del livello dei mari.

L’inquinamento è aumentato radicalmente, con le emissioni di CO2 che hanno raggiunto il loro massimo, soprattutto a causa dell’uso di combustibili fossili e alla deforestazione.

Il cambiamento deve partire da noi, poichè è proprio l’uomo che deve adottare dei comportamenti e delle scelte più responsabili per impattare il meno possibile sul pianeta, e cercare di preservarlo.


Urbanizzazione


Ad oggi il numero delle mega-città mondiali (città con una popolazione superiore ai 10 milioni di abitanti) è pari a 28.

Come conseguenza della crescita della popolazione, le città dovranno adeguarsi alle diverse richieste dei propri cittadini. In questo senso andiamo verso le cosiddette Smart Cities, ovvero città con nuovi e “smart” paradigmi per ospitare la popolazione urbana in espansione: si dovrà lavorare sulla connessione di persone e imprese, e soprattutto su dei trasporti efficienti con sistemi di guida autonoma e mezzi di trasporto sostenibili.


I sottotemi

Per completezza d’informazione ti segnalo che questi quattro megatrend che ti ho appena presentato danno origine ad una serie di sottotemi, per l’esattezza 8, che si portano dietro una serie di tematiche sottostanti che condividono e che si possono intercettare con uno o più dei megatrend presentati.

Parliamo di sotto-temi quali: invecchiamento della popolazione, oncologia, acqua, veicoli elettrici e autonomi, cambiamento climatico, finteci, smart cities e droni, che compongono il portafoglio con queste percentuali:

Il Fondo “Megatrends”

Megatrends è un fondo (che comprende al suo interno altri fondi) di investimento di tipo azionario globale offerto da FinecoBank, e come abbiamo accennato, sfrutta le opportunità offerte dalle tendenze in atto a livello mondiale.

Dopo aver identificato i megatrend, viene costruito il portafoglio selezionando i fondi in modo che esso esprima le opinioni strategiche e tattiche proprie dei trend.

Il portafoglio viene quindi costruito con l’obiettivo di ottenere la maggiore esposizione possibile ai Megatrend identificati e ai loro driver sottostanti.

Alcuni dei fondi presenti in portafoglio sono: Pictet SmartCity, Janus Henderson Glb Life Scn, First Trust Cloud Computing ETF, Invesco Global Consumer Trnds EUR.

Per quanto riguarda l’esposizione geografica abbiamo un 62% in Nord America, un 22% nei paesi EMEA e un 14% in Asia.

L’esposizione settoriale invece vede il 22% in tecnologia, il 20% in healthcare e il 19% in industrials.

Ti allego anche il grafico del total return del fondo, confrontato con il benchmark:

Le commissioni le puoi leggere in questo prospetto, e noterai che il costo annuo di gestione ammonta all’1,85%.

Opinioni

Investire in megatrend è la nuova tendenza del settore: può essere al contempo un modo per far fruttare il proprio capitale e al tempo stesso per investire in comparti in cui si crede particolarmente, e anche per accelerare i cambiamenti positivi che attendono il mondo.

Se vuoi investire in un’ottica di diversificazione allora potresti prendere in considerazione questo ‘fondo di fondi’, soltanto dopo aver chiarito nella tua mente una strategia delineata; nonostante questo ti invito a considerare i costi, poiché la spesa di gestione annua è elevata, molto di più di quella che potresti pagare per investire in ETF in autonomia.

Dei costi elevati ovviamente vanno ad impattare sui rendimenti futuri e potrebbero condurre a pochi utili se il mercato non dovesse andare sempre per il meglio.

Il portafoglio di per sé risulta essere abbastanza caro, ed essendo un prodotto uscito a fine 2019, attenzione anche al tempo di investimento: in quel periodo i mercati avevano subito un forte rialzo, mentre quando deciderai di investire tu magari non sarà più così.

Considera sempre tutti i fattori, pesali per bene e poi decidi. Soprattutto se vuoi investire in un fondo simile, potresti cercare degli ETF che investono sugli stessi megatrend, abbattendo i costi e decidendo magari con più autonomia un settore nel quale credi veramente.

Una delle cose più importanti che ho imparato nel corso del mio periodo di studio e di definizione del Metodo RGGI è che per investire i propri soldi è necessario avere una strategia.

Ogni giorno siamo attratti dalle sirene che arrivano dal mondo che sta là fuori perché, fondamentalmente, ci piace andar dietro le novità o ci attirano le promesse di guadagni maggiori.

Investire i soldi è un’attività complessa, lo dico da anni e, se vuoi uscirne vivo senza correre il rischio di vedere il tuo denaro andare in frantumi, ti consiglio prima di tutto di definire dove vuoi arrivare ed in quanto tempo.

Fondamentalmente, la mia opinione su questi strumenti non è positiva, come ti ho spiegato in questa guida.

Se vuoi approfondire oltre e farti la tua idea su come investire in modo davvero efficace, inizia da qui:

A presto!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

1 Commento

Cosimo · 26 Giugno 2021 alle 11:58

Ottimo servizio pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!