Migliore Banca per Aprire un Conto Corrente: Come Scegliere?

Qual è la migliore banca per aprire un conto corrente? Qual è il miglior conto corrente a zero spese? Come scegliere banca che fa al caso nostro? Come scegliere tra la miriade di offerte che spesso non riescono a fare altro se non confonderci?

Anche il settore bancario italiano, tradizionalmente uno dei più restii ad aprirsi al cambiamento, ha cominciato ad offrire servizi su misura, pensati per categorie di clienti più o meno ampie e che possono fare o meno al caso nostro, che possono soddisfare le nostre esigenze senza farci spendere più del necessario.

Vediamo insieme quali sono i fattori di cui dobbiamo tenere necessariamente conto prima di andare a scegliere i migliori conto correnti (online e non) che possano fare al caso nostro.

I costi che la banca ci propone

Sembrerà strano, ma sono ancora troppo pochi a tenere conto dei costi che sono collegati al conto corrente e ai servizi che la banca ha deciso di offrirci. Qual è il primo passo che dobbiamo necessariamente fare per scegliere il miglior conto per noi stessi e per la nostra famiglia? I costi.

Non è però un’operazione semplice come potrebbe sembrare, dato che dovremo tenere conto di:

  • costi fissi: sono i costi che sono collegati al conto a prescindere dall’uso che andremo a farne: in questa voce dovremo conteggiare le imposte di bollo, eventuali canoni del conto mensili, trimestrali o annuali, la presenza o meno di ulteriori spese di gestione per servizi connessi (carte, conti aggiuntivi, conti in valuta estera);
  • costi variabili: sono i costi di utilizzo, espressi in commissioni o in quota fissa, per i servizi che andremo ad utilizzare; in questa voce dovremo necessariamente conteggiare i costi per i bonifici, le eventuali commissioni per bonifici esteri e per prelievi extra-UE (nel caso in cui viaggiassimo), i costi relativi ad eventuali conti deposito o conti deposito titoli; per fare questo conteggio dovremo inoltre tenere conto della presenza della banca sul nostro territorio: a poco vale avere prelievi gratuiti ATM se poi gli sportelli automatici della banca non sono presenti nel nostro territorio.

La possibilità di avere un contatto con la banca, che sia ATM o sportello classico

L’ubriacatura per i servizi internazionali ci ha fatto dimenticare di quello che è uno dei fattori fondamentali per la scelta del conto che più fa al caso nostro: la presenza della banca sul territorio.

Potrebbe sembrare una cosa del passato, ma non necessariamente lo è. È di fondamentale importanza avere una banca che abbia uno o più sportelli vicino casa nostra (fatta eccezione per i servizi completamente online, che in genere costano molto meno), per i seguenti motivi:

  • i prelievi presso ATM e bancomat non del gruppo sono tipicamente a pagamento e possono diventare, nel corso dell’anno, voce di spesa importante;
  • il servizio clienti è di fondamentale importanza e talvolta si può avere la necessità di interagire con una persona fisica, in carne ed ossa, per tutti i problemi che non è assolutamente possibile risolvere via telefono o via internet;
  • la presenza della banca sul territorio vuol dire anche avere un interlocutore nel caso in cui si abbia bisogno di prodotti particolari, come fidi, accessi al credito e mutui;

I vantaggi per l’accesso al credito che la banca offre

Sono moltissime le banche che offrono condizioni particolari e vantaggiose di accesso al credito per la propria clientela, e solo per quella.

Scegliere dunque un conto in banca che permetta di avere vantaggi nel caso in cui ci trovassimo nella necessità di avere un prestito, di qualunque tipo esso sia, può giocare un ruolo fondamentale nella scelta della nostra banca preferita.

Tra i servizi che in genere le banche offrono a condizioni vantaggiose per i propri clienti troviamo:

  • credito di consumo: è il credito che potremmo utilizzare per spese impreviste, oppure per acquistare mobili, autovetture o altri beni costosi; sono molte le banche che offrono condizioni vantaggiose in termini di interessi e di condizioni di restituzione della somma solamente per i propri correntisti;
  • credito per le case – mutui: sono altrettante le offerte che vengono presentate dalle banche e che sono ad esclusivo appannaggio dei propri clienti quando si parla di mutui per la casa; per prestiti di mole così importante, avere condizioni vantaggiose può tradursi in svariate migliaia di euro in meno di interessi da corrispondere;
  • possibilità di accedere a fido: un fido, sebbene non sia credito classico, è una delle conditio sine qua non molti imprenditori non riescono ad operare; se il vostro conto vi servirà anche per le vostre attività imprenditoriali o commerciali, la facilità con la quale vengono erogati fidi e gli interessi ai quali vengono erogati sono altrettanto importanti;

I servizi: scegliete quelli che vi servono e non quelli che offre la banca

I fattori per la scelta del miglior conto in banca di cui abbiamo parlato finora sono sicuramente importanti, ma devono essere comunque considerati nell’insieme dei servizi che la banca offre.

Operate molto da e verso estero? Viaggiate di frequente? Avete bisogno necessariamente di una carta di credito? Avete bisogno di un deposito titoli?

Sono tutti fattori che devono essere necessariamente conteggiati prima di scegliere il conto in banca che possa fare o meno al caso nostro.

Scegliere un conto con servizi di cui non abbiamo bisogno può voler dire spendere molto di più, nell’arco dell’anno, per l’utilizzo e il mantenimento del nostro conto in banca.

Non avere invece a disposizione servizi di cui abbiamo necessariamente bisogno vuol dire spendere meno, ma non avere l’operatività di cui necessitiamo per le nostre attività, perdendo tempo e denaro.

La scelta perfetta che fa al caso nostro è quella che, a prezzi competitivi, è in grado di offrirci i servizi di cui abbiamo bisogno, né più né meno.

La sicurezza della banca

Viviamo in una fase economica particolarmente convulsa e sebbene il peggio sembrerebbe, almeno a detta delle autorità, alle spalle, sono diversi gli istituti che potrebbero avere problemi da qui a qualche anno.

Il fondo interbancario di garanzia tutela fino a 100.000 euro per conto corrente e correntista, il che vuol dire che possiamo dormire sonni relativamente tranquilli fino a questa somma.

Per chi avesse bisogno di conti in grado di tutelare somme più importanti, sarà assolutamente necessario scegliere conti correnti presso banche solide, con una buona liquidità e che non facciano presupporre problemi nel futuro più prossimo.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Conoscere in Anteprima le Offerte del Mese?

Ricevi Gratis le Promozioni Migliori su Conti e Carte
La tua Privacy è al sicuro
Privacy Policy
Riceverai mensilmente in esclusiva novità sulle ultime offerte per cambiare banca!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

2 COMMENTI

  1. Buona giornata Davide, volevo chiedere se sul conto Widiba quel 1,60% si riferisce alla percentuale di interessi sulla somma depositata sul conto stesso, sul sito Widiba di questa percentuale di interessi non vedo nulla.GRAZIE.SALUTI.

    • Buongiorno Antonio,

      le offerte di Widiba cambiano spesso, talvolta anche in pochi giorni, quindi è molto difficile aggiornare sempre per quanto io ci provi.

      Nel mentre ti rispondo l’offerta prevede la ricezione per i nuovi clienti del Buono Amazon di importo variabile a seconda del vincolo effettuato:
      100 € per vincoli semestrali da 1000€;
      300 € per vincoli semestrali da 30 mila euro;
      500€ per vincoli semestrali da 50 mila euro.

      Qui trovi la recensione delle altre condizioni ed i riferimenti per l’attivazione => https://www.affarimiei.biz/conti-correnti/conto-widiba

      Buona giornata,
      Davide

LASCIA UN COMMENTO