Azioni Enel: Previsioni 2021 su Andamento del Titolo nel Medio e Lungo Periodo

Conviene comprare azioni ENEL? Quale rendimento si prospetta 2021 e quale sarà il target price? Quali potrebbero essere i rischi nell’ investire in questa società?

Se come investitore ti sei chiesto se queste azioni sono convenienti, allora in questa guida troverai tutte le informazioni utili per capire se investire o meno in questa azienda.

Infatti, studieremo la quotazione, vedremo quali sono i rendimenti, qual è l’andamento e quale il consensus

Partiamo!

ENEL: chi è? 

Sicuramente non c’è bisogno di presentazioni, tuttavia quando introduco queste guide amo approfondire a 360° e scoprire chi c’è dietro alle azioni che ho deciso di inserire in portafoglio: credo  che sia importante conoscere la storia e le informazioni sull’azienda nella quale si è deciso investire. Dunque cerchiamo di capire la storia di questa azienda.

ENEL è una multinazionale italiana che opera nel settore dell’energia ed è uno dei principali operatori integrati globali nei settori dell’energia elettrica e gas.

Questa società venne istituita nel 1962 come ente pubblico. In seguito, nel 1992 si trasforma in società per azioni e si quota alla borsa di Milano. Lo Stato italiano però continua a mantenere, attraverso il Ministero dell’economia e delle finanze,  il 23,6% del capitale sociale.

La società è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa Italiana. La sua capitalizzazione ammonta a 82 miliardi, con un fatturato di 65 miliardi.

Andamento azioni ENEL e Prezzo

Ora che abbiamo esaminato la storia dell’azienda, analizziamo qual è il suo andamento, visionando il grafico che in tempo reale ci mostra la curva:

Previsioni Azioni ENEL 2021: Dividendi e target price

Ora che abbiamo il grafico sotto mano, possiamo continuare la nostra analisi e fare approfondimenti più mirati in modo da capire se investire su ENEL conviene, analizzando informazioni come il target price e i dividendi.

Le ultime notizie

Gli ultimi mesi sono stati mesi strani e atipici, a causa della pandemia da Covid 19. Nel fare la nostra analisi non dimentichiamoci di questa informazione.

Cosa è successo a questa società nel 2020? il Gruppo ha chiuso l’anno con ricavi Ebitda in linea con quelle del 2019, ma superiori al consensus degli analisti. ENEL ha confermato il dividendo a 0,38%, + 6% rispetto all’anno precedente.

Infatti, ENEL ha chiuso questo anno pandemico con ricavi pari a 29,85 milioni di euro, in calo del 10,6% rispetto all’anno prima. Il margine operativo lordo è risultato in flessione del 16,8%.

Enel ha poi chiuso i primi sei mesi del 2021 con un risultato netto ordinario di gruppo a 2.299 milioni di euro (in calo del 4,4% rispetto ai 2.405 milioni del primo semestre del 2020), ma ha aumentato gli investimenti del 16,3%, a a 4.813 milioni di euro soprattutto in Infrastrutture e Reti, nei Mercati finali e in Enel X.

L’indebitamento finanziario netto ammonta a 50.418 milioni di euro (45.415 milioni di euro a fine 2020, +11,0%) ed è aumentato nel primo semestre 2021, principalmente per gli investimenti di acquisizione della società Enel Américas.

Quindi è normale avere un tasso di indebitamento più alto. Comunque rimane un’azienda in  forte fase di espansione.

Fino ad ora i ricavi registrati sono stati in leggera crescita ed Ebitda in calo nel primo semestre del 2021.

Nel primo semestre 2020 si sono registrati ricavi di 29’500 milioni di euro circa (+10,6%): la variazione è principalmente attribuibile alle attività di Generazione Termoelettrica e i maggiori proventi derivanti dalle attività di Enel Green Power, dei mercati finali per effetto delle maggiori quantità vendute e di Enel X.

ENEL: il target price

Il target price di ENEL equivale a circa 9,21 euro, dove il prezzo minimo è 6,55 e il massimo 9,05.

In questo momento gli analisti propendono per un piano ad accumulazione dei titoli, Strong buy.

ENEL: dividendi

ENEL stacca dividendi a  0.35€ nel 2020 e del 0.38€ per singola azione.

Conviene investire sulle azioni ENEL?

Arriviamo al dunque di questa lettura: conviene investire in azioni di ENEL? Come dico sempre, investire in una sola società non è mai una scelta saggia, questo perché si incorre nel rischio specifico (specialmente se agiamo acquistando un’azione isolata e senza inserire le operazioni in una strategia di diversificazione, tenendo conto dei vari rischi).

Se non hai mai provato ad investire in azioni e vuoi mettere a punto la tua strategia, ti suggerisco di dare una lettura alla guida per iniziare a investire in azioni.

Se, invece, sei un investitore che ha già investito in azioni, allora potresti essere interessato a vedere l’offerta #IOPUNTOSULLITALIA.

Si tratta di una rassegna che propone le azioni dell’Italia migliori su cui investire. Il Centro Studi e Ricerche di Affari Miei tiene costantemente d’occhio attraverso un’opera oculata di controllo  le azioni proposte. Troverai solo le più performanti in questa rassegna!

Se vuoi investire sul mercato azionario italiano in maniera proficua e vorresti farlo in modo consapevole e ponderato, avvalendoti di una guida che seleziona e analizza i titoli più interessanti, #IOPUNTOSULLITALIA fa per te.

Dove comprare le azioni di ENEL?

Vuoi comprare azioni ENEL? Se sei consapevole dell’importanza di avere una strategia e vuoi comprare azioni, sapendo come farlo, allora ci sono due modi:

  • Rivolgerti alla banca tradizionale: se hai intenzione di investire somme pari a 3.000 euro, allora il classico conto corrente potrebbe essere sufficiente. Le banche italiane danno la possibilità di creare un portafoglio titoli, operando con loro. Tuttavia sappi che gli oneri spesso sono molto elevati;
  • Affidarti alle piattaforme online: ne puoi trovare molte specializzate nell’acquisto di azioni che ti consentono di accedere ai mercati. Questa strategia è spesso più economica rispetto a quello proposto dalle banche. Con le piattaforme puoi acquistare azioni anche investendo solo 50 euro. Per piccoli investimenti, spesso, sono da preferire sul piano della user experience e  soprattutto dei costi che andrai a pagare.

Se vuoi scoprire le piattaforme online migliori per investire in autonomia, leggi la guida dedicata.

Ulteriori risorse utili

In conclusione, un ultimo consiglio: se vuoi investire in questa azienda devi naturalmente credere in quello che fai, pensare che il prodotto offerto abbia un futuro  roseo e devi credere nell’azienda.

Se vuoi investire devi utilizzare sempre e solo somme che puoi permetterti di perdere o che non superino mai il 2% del denaro che vuoi investire.

Diversificare è importante quando si investe in singole azioni, sai già che la mia posizione è irremovibile su questo aspetto: rischiare sì, ma con caparbietà e prudenza.

Intanto, ecco alcune guide che potrebbero interessarti:

Infine, trovi anche alcune guide dedicate a chi ha bisogno di un ripasso, prima di iniziare ad investire:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

2 Commenti

ercole · 18 Ottobre 2021 alle 13:02

Articolo veramente interessante, grazie che ci tieni aggiornati sui vari sviluppi/ titoli che ci sono sul mercato italiano. Complimenti al Team Affari Miei

    Davide Marciano · 18 Ottobre 2021 alle 17:47

    Grazie Ercole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *