A1 Life: Recensioni e Opinioni sull’Azienda

A molti sarà capitato di imbattersi con i consulenti di A1 Life e di domandarsi quali potessero essere le opinioni generali circa i servizi proposti: in tanti, generalmente, tendono a cercare recensioni sul web riguardo i prodotti di una compagnia di assicurazione o di una banca al fine di formarsi pareri ben determinati circa le possibilità di sottoscrivere oppure no un contratto.Immagine tratta dal sito dell'azienda

Immagine tratta dal sito dell’azienda

Questo articolo informativo farà il punto sulla società molto attiva in Italia che, negli ultimi anni, ha saputo conquistarsi sul campo uno spazio considerevole.

A1 Life: che cos’è e di cosa si occupa

A1 Life non è una compagnia di assicurazione ma una società che, effettuando intermediazione, si occupa di offrire determinati servizi in particolari ambiti del mercato individuati per l’esercizio della propria attività.

La mission aziendale parte da un’analisi della realtà che anche noi di Affari Miei abbiamo più volte sottolineato in diversi articoli: il welfare state, dalla previdenza pubblica alla sanità, così come gli italiani l’hanno conosciuto fino ad oggi, sta cambiando e molto spesso in peggio per una serie di ragioni che non stiamo qui a ricordare.

I tradizionali supporti sociali che hanno caratterizzato gli anni trascorsi, come pensione di invalidità o di reversibilità, non sono sempre sufficienti a garantire il mantenimento del tenore di vita in caso di perdita anticipata del lavoro o al termine della propria carriera.

A1 Life, dunque, si occupa di proporre soluzioni assicurative che fungano da valide coperture in tutti questi ambiti.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Sono convenienti i prodotti proposti da A1 Life?

Uno dei settori di punta dell’azienda è quello della previdenza integrativa ma gli advisor hanno a loro disposizione un’ampia gamma di altre proposte che guardano agli investimenti oppure alla tutela della salute con programmi che, per sommi capi, potremmo inquadrare nell’ambito delle assicurazioni sanitarie private.

L’azienda opera mediante una rete di consulenza ben distribuita su tutto il territorio nazionale: A1 Life si impegna a formare nuove risorse che operano in un settore in continua evoluzione che richiede figure ibride, in grado di associare competenze didattiche e commerciali.

La domanda generica non può avere una risposta generica. Pur essendo una società di intermediazione, vale lo stesso discorso che abbiamo fatto in molte occasioni parlando di assicurazioni.

Non esistono, infatti, compagnie valide a prescindere o prodotti convenienti sempre e per tutti.

Molte proposte di A1 Life sono all’avanguardia, altre possono esserlo meno ma, in ogni caso, ciò che conta è la rispondenza del prodotto alle proprie esigenze.

Per capire come investire i propri risparmi e come tutelarsi per il futuro, è possibile consultare la guida specifica di Affari Miei in cui sono fornite diverse risorse fondamentali per pianificare al meglio le proprie finanze.

Sul web spesso si leggono recensioni poco positive ma questa è una costante di tutte le compagnie ed accade per un fatto molto semplice: spesso i clienti non si rendono conto dei prodotti che sottoscrivono oppure iniziative del singolo consulente possono non essere sempre in linea con le direttive ed i valori aziendali.

In ogni caso il nostro consiglio è, indipendentemente dal brand a cui ci si rivolge, valutare attentamente le soluzioni che vengono esplicitate dagli advisor e scegliere dopo aver letto attentamente tutte le condizioni contrattuali e, soprattutto, a seguito di un’analisi chiara della propria situazione.

Lavorare con A1 Life

Se vi interessa l’azienda perché cercate lavoro, vi conviene visitare il sito aziendale per cercare il riferimento più vicino a voi.

Trattandosi di un’attività che si esercita sostanzialmente in proprio, sebbene sotto il seguito di un coach, è bene che sappiate che vi state avviando allo svolgimento di una vera e propria professione.

Nel medio periodo sarà necessario iscriversi al RUI, il registro degli intermediari assicurativi tenuto dall’IVASS, e se le cose dovessero evolversi per il meglio vi toccherà aprire partita Iva.

Anche in questo caso non è possibile su due piedi dire se questo è il lavoro giusto per voi perché, come sempre, dipende dalle vostre aspettative e dalle vostre capacità.

Se, però, siete già inseriti nel mondo della professione oppure svolgete attività che in qualche modo “confinano” con quella assicurativa, A1 Life potrebbe rappresentare per voi un’opportunità da valutare.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

3 COMMENTI

  1. Ho un’esperienza lavorativa con A1, i prodotti sono buoni ma devi essere intraprendente ed insistente. E’ dura cercare nuovi clienti, farti rilasciare numeri, fissare appuntamenti, magari riesci a sottoscrivere qualche contratto e poi ti viene disdetto. C’è anche la possibilità di fare 10 appuntamenti e non concludere nulla come è successo a me e di perderci anche a livello di benzina (anche se devo dire la verità mi è andata bene da questo lato perché avevo un tutor che mi scarrozzava e con il quale ho avuto un ottimo rapporto.
    Una cosa è certa era un lavoro che facevo mal volentieri, mi dicevano che non era porta a porta ma si trattava di prendere appuntamenti e andare a casa dei possibili clienti (diciamo una sorta di porta a porta, ma dal mio punto di vista sempre porta a porta era), poi i rifiuti delle proposte, le telefonate che molto spesso finivano rimandiamo l’appuntamento per poi non fissarne mai uno.
    Insomma tutta questa pazienza io non l’avevo, ma alcuni ex colleghi miei sono andati avanti anche con discreti risultati, ora non so a che livello siano arrivati, ma vi assicuro che a chi piace questo lavoro i soldi non gli mancheranno di certi.
    Io non ci sono riuscito, ci ho provato comunque. Provate anche voi, non si sa mai.

  2. Con qualsiasi compagnia e penso con qualsiasi lavoro di vendita devi battere il marciapiede come le note “signore”, l’insistenza (almeno non ti manchi qualcosa!!!) prima o dopo darà frutto. Aquel punto parte il “volano”, tutto si risolve per il meglio.
    Insisti!!!

  3. Ciao a tutti,

    una piccola nota: questo articolo è online da un po’ di anni ed ha subito alcuni aggiornamenti nel corso del tempo.

    Sebbene fosse, come tutti i contenuti del blog, asettico ed orientato a fornire una panoramica dei fatti reali, ha attirato l’attenzione di molti che si sono espressi in maniera non sempre corretta nei confronti dell’azienda in esame.

    Affari Miei non è contrario o favorevole a prescindere nei confronti di nessuno: mi fa piacere che gli utenti intervengano ma, ovviamente, chi si esprime in certi termini si assume le responsabilità di quello che dice in ogni sede.

    Il sottoscritto si dissocia, dunque, da commenti diffamatori/offensivi nei confronti dell’azienda: il mio parere è contenuto all’interno della recensione.

    Buon proseguimento!

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei