IWBank Trading Online: Come Funziona?

Oggi analizziamo i servizi di trading di IWBank Private Investments, la banca online dell’ex gruppo UBI, oggi parte del Gruppo Intesa Sanpaolo.

IWBank è da sempre specializzata nella consulenza e pianificazione finanziaria per singoli e famiglie. La sua proposta commerciale in fatto di trading online è tra le migliori disponibili sui canali bancari.

Nel corso della recensione vedremo quali sono i termini e le condizioni del servizio, valuteremo la qualità delle piattaforme e la scelta di strumenti da negoziare. Ovviamente, ci occuperemo di esaminare il regime commissionale e tutti i pro e contro dell’offerta.

Se vuoi una risposta onesta alla domanda “conviene fare trading con IWBank?”, devi solamente leggere l’articolo fino alla fine.

Cominciamo.

Tutte le garanzie che una banca può offrire

Il primo vantaggio di fare trading online con IWBank consiste nella maggiore sicurezza per l’investitore.

Quando si tratta di aprire un conto online con un broker, magari straniero, bisogna fare attenzione che i servizi di trading siano forniti in un ambiente regolamentato e sicuro, di assoluta trasparenza. Le società di investimento che soddisfano realmente questi criteri sono una minoranza.

Utilizzando un canale bancario ti liberi, invece, di molte preoccupazioni. Non tutte le banche sono ugualmente solide, trasparenti e oneste, sia chiaro, ma nel caso specifico di IWBank hai come garanzie la sua reputazione e la qualità dei servizi testata da centinaia di clienti e, magari, da te personalmente.

Hai anche la certezza che l’ambiente in cui opera la banca è regolamentato, e che gli standard di sicurezza devono essere alti, dal momento che la banca opera da anni nel digitale.

Per quanto riguarda la solidità, oggi IWBank è soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Intesa Sanpaolo che è il primo gruppo bancario italiano.

Se ciò non bastasse, ti ricordo che la banca è obbligata ad aderire al Fondo Nazionale di Garanzia, un sistema di indennizzo a tutela degli investitori, e anche al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che assicura una copertura a tutti i correntisti.

E ora occupiamoci di trading!

Informazioni generali sul trading di IWBank

Il trading con IWBank è un servizio accessorio della banca multicanale; chi vuole usufruirne ha due possibilità:

  1. Aprire il conto corrente IW Conto;
  2. Aprire il conto corrente IW Conto Trading.

Vediamo quali sono le differenze.

IW Conto corrente è il prodotto di punta della banca, lo trovi già recensito QUI. Ti permette di usufruire dei normali servizi bancari e di investimento, pagando un canone mensile di 5 euro che può essere azzerato in diversi modi.

Sul conto corrente puoi accreditare lo stipendio, puoi pagare le utenze e le ricariche telefoniche, puoi effettuare prelievi e pagamenti con le carte di debito e di credito collegate, puoi naturalmente fare bonifici, aprire il deposito titoli, acquistare e vendere strumenti finanziari e richiedere finanziamenti. In aggiunta, puoi anche fare Trading su piattaforme professionali. Tutto questo con un unico conto corrente.

IW Conto Trading è sempre un conto corrente ma a canone zero, specifico per chi svolge prevalentemente delle attività di compravendita di prodotti finanziari, quindi è specifico per il trading.

Ciononostante, include servizi accessori: pagamenti tramite bonifici, deposito e custodia di strumenti finanziari e tutte le funzione Home banking. Per l’attivazione dei servizi è richiesto un deposito minimo di 50 euro. A parte ciò non ci sono particolari costi da sostenere per l’operatività del conto.

Tutti i trader, indipendentemente dal tipo di conto, possono avvalersi dell’assistenza del Customer Care di IWBank, a disposizione via chat, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 18:00.

Differenze negli investimenti

Entrambi i conti danno accesso all’offerta investimenti ma a condizioni diverse.

Il conto corrente permette di negoziare solo sui mercati cash (azioni, obbligazioni, ETF ecc.), pagando commissioni fisse o variabili a partire da 2,5€. A disposizione ci sono 3 piattaforme: la proprietaria IW QuickTrade, la web based 4Trader+ e la App Trading+.

Il conto trading, invece, permette di negoziare anche strumenti derivati e con leva finanziaria (futures e opzioni in acquisto e vendita), pagando commissioni adattive fino a 1€. In aggiunta alle 3 piattaforme c’è anche la tecnologia professionale di Sphera.

Strumenti e mercati nel dettaglio

Nel dettaglio, l’offerta strumenti e mercati di IWBank consiste in:

  • 28 mercati azionari mondiali, tra cui MTA e AIM, NASDAQ e NYSE, Xetra, Euronext, IBEX ecc.
  • Centinaia di futures e opzioni quotati su 10 mercati regolamentati mondiali, con 7 asset class disponibili: azioni e indici azionari, obbligazioni, dividendi, cambi e tassi di interesse e commodity;
  • 5 mercati per negoziare titoli di Stato e obbligazioni (MOT, EuroMOT e ExtraMOT, EuroTLX®, Bloomberg MTF e OTC);
  • Mercato SeDeX per negoziare certificati e covered warrant;
  • Mercato ETFplus per negoziare ETF, ETC ed ETN.

Le piattaforme

Occupiamoci finalmente delle piattaforme per il trading. Non tutti gli istituti bancari che offrono il trading online si preoccupano anche di sviluppare strumentazioni davvero professionali per negoziare sui mercati.

Non è il caso di IWBank, che invece mette a disposizione piattaforme proprietarie, per desktop e per dispositivi mobili, e altre strumentazioni sviluppate da terze parti.

La piattaforma desktop proprietaria, IW QuickTrade, possiede book a 20 livelli, Watchlist, funzione Quick option, grafici con analisi di mercato, info e quotazioni, finestra dello spread, news di mercato gratuite e tool per gli ordini condizionati.

È possibile usufruire di applicazioni aggiuntive: il Graphic Tool PRO, un supporto integrato per l’analisi tecnica, e Multicharts, un software di analisi tecnica avanzata pensato per investitori evoluti.

Passando a 4Trader+, si tratta di una piattaforma web based, accessibile da tutti i browser. Possiede numerosi tool per il monitoraggio degli investimenti e dei mercati finanziari, con aggiornamento dei dati in tempo reale.

L’App Trading+ ha invece l’evidente scopo di consentire la continuazione delle attività di negoziazione anche fuori casa. Funziona su dispositivi smartphone e tablet con sistemi operativi Android e iOS. In ultimo, la piattaforma Sphera, permette un trading ancor più evoluto, adatto agli utenti professionali.

La piattaforma 4Trader+ e l’app sono gratuite. La piattaforma IW QuickTrade ha un canone mensile di 20 euro, azzerabile se vengono generate commissioni pari a 50 euro nel mese precedente. La piattaforma Sphera ha un canone mensile di 110€, azzerabile con un minimo di 1.000€ di commissioni generate nel mese precedente.

Condizioni economiche 

Abbiamo detto che le condizioni economiche cambiano in base al conto corrente scelto. I titolari di IW Conto pagano commissioni fisse o variabili in base al mercato, a partire da 2,5€ per eseguito.

I titolari di IW Conto Trading pagano solo commissioni fisse adattive stabilite in funzione dell’importo complessivo di commissioni generate nel mese precedente dal cliente.

Per comprendere meglio il principio del profilo commissionale adattivo, è utile guardare lo schema qui sotto:

Quando apri il conto come nuovo cliente ti viene assegnato di default il terzo livello. Se nei mesi successivi accumuli commissioni superiori al limite indicato, ti verrà attribuito il livello commissionale successivo, che è economicamente più vantaggioso.

Lo stesso accadrà ogni mese: se resti stabile continuerai a godere dello stesso regime tariffario; se aumenti l’operatività passerai al livello ancora successivo; se invece diminuisci l’operatività tornerai al livello immediatamente più basso.

Per quanto riguarda le commissioni che gravano sul trading dei clienti con conto corrente, apprendiamo dal sito di IWBank che sui mercati cash italiani si applica una commissione percentuale dello 0,19%, con un minimo di 2,5€ e un massimo di 18€ a transazione.

Sui mercati cash europei vige una commissione dello 0,199% (minimo 15€); sui mercati extra UE (esclusi gli USA) c’è una commissione dello 0,25% (minimo 15€); infine, sui mercati statunitensi è applicata una commissione fissa di 9€

Formazione 

IWBank ha sviluppato anche una piattaforma educational per fare formazione online gratuita, la IWTradingMaster, sulla quale vengono organizzati webinar​ ed eventi live, caricati video e tutorial, ed è anche possibile accedere alla library on demand.

È una risorsa valida sia per un trader esperto che per un neofita. Secondo me si riconosce un servizio di qualità anche dall’attenzione che viene data alla formazione. Punto a favore di IWBank.

Gestione fiscale

Per quanto riguarda la fiscalità, IWBank agisce ovviamente da sostituto d’imposta, ragion per cui non dovrai gestire personalmente la parte fiscale dei tuoi investimenti (cioè dichiarare le plusvalenze, i redditi di capitale, l’imposta di bollo ecc.)

Opinioni di Affari Miei sul trading di IWBank

Questo è tutto quello che devi sapere sui servizi di trading di IWBank. Come giudizio finale penso che, nel complesso, l’offerta della banca digitale sia di qualità. Se mettiamo i vari istituti bancari a confronto, il servizio di trading studiato da IWBank è tra i più completi e interessanti.

Tuttavia, il trading con IWBank può non essere conveniente a livello economico se paragoniamo le sue commissioni con i prezzi offerti dai broker internazionali.

Perciò, conviene o no investire con la banca?

Non c’è una risposta giusta, ma se quello che ti interessa davvero è aprire un conto corrente completo che sia anche collegato a delle piattaforme di trading professionali, allora il conto IWBank è quello che fa per te.

Se però la tua operatività sui mercati è solo un riempitivo, ti sconsiglio di aprire il conto trading perché è impostato in modo da avvantaggiare i clienti molto attivi. Suggerisco questa soluzione solo a chi fa trading a tempo pieno e investe capitali consistenti.

In conclusione, IWBank è senz’altro un ottimo intermediario con il quale fare trading. Le condizioni che vengono offerte non sono però al pari di quelle proposte dai grandi broker online, ma sono sempre migliori rispetto alla media delle banche italiane.

Se non sai quale intermediario scegliere per il tuo trading, puoi sempre leggere le mie recensioni, raccolte nella sezione Trading Online di Affari Miei

Altre guide per fare trading

Ecco alcune guide pensate proprio per chi vuole approfondire il tema:

Se mi segui da un po’, saprai che per investire con buon senso non basta fare trading ogni tanto. Bisogna avere un piano, una strategia e delle conoscenze acquisite con la formazione.

Per questo motivo, ti propongo di affiancare al trading online una vera attività di investimento. Come? Cominciando con il leggere i mie percorsi guidati per investire:

    Buon proseguimento su Affari Miei.


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Imprenditore e Investitore
    Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
    Categorie: Broker

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *