Aprire un Negozio di Biciclette: Consigli per Avere Successo

Aprire un negozio di bici è il desiderio di tanti amanti dello sport a due ruote. Avviare un negozio e iniziare con un’attività in proprio è sempre una grande avventura, soprattutto se si ama molto lo sport e le biciclette.

Al giorno d’oggi non esistono solo i classici negozi di biciclette, ma si trovano anche tanti rivenditori di bici elettriche.

Che tu sia appassionato di sport o semplicemente una persona che ama il movimento a impatto zero, aprire un negozio di bici potrebbe essere un buona idea per te. Se desideri diventare il proprietario della tua impresa e il capo di te stesso aprendo un negozio di bici, stai leggendo l’articolo giusto.

Oggi ti parlerò dell’iter burocratico da seguire per aprire una attività, dei vari requisiti necessari per legge e ti darò tutte le indicazioni sull’investimento medio per l’apertura e sulle affiliazioni in franchising esistenti al momento. Buona lettura!

Quali sono i requisiti?

Per aprire una qualunque attività commerciale nel nostro paese è necessario avere, per obbligo di legge, alcuni requisiti morali: non dovete essere stati dichiarati interdetti oppure falliti in precedenza.

In caso contrario non otterrete il diritto di procedere con l’apertura della vostra attività. Inoltre prima di aprire dovrai trovare un locale che si adatti all’apertura di un negozio di biciclette, e che quindi abbia anche lo spazio per un’officina.

Il locale dovrà anche essere in possesso dei requisiti, che sono obbligatori per legge, sulla sicurezza e sull’igiene degli ambienti.

Se il locale scelto non si dimostrasse idoneo, non ti sarà dato dal comune il permesso di aprire l’attività. Per riuscire ad ottenere i requisiti obbligatori per aprire potresti iniziare dei lavori nel tuo locale per metterlo a norma.

Visto che in genere per questo tipo di lavori è necessario investire del denaro, ti consiglo di controllare con molta attenzione i requisiti del locale prima di acquistarlo o affittarlo e di aggiungere alla spesa che pensi di sostenere anche gli eventuali lavori di messa a norma del locale.

Di seguito ti illustro anche gli altri requisiti obbligatori per l’apertura di un’attività, compreso un negozio di biciclette:

  • l’apertura di una Partita Iva, è un passo necessario, senza partita Iva non otterrai il permesso di aprire il negozio;
  • l’iscrizione al Registro delle Imprese, è obbligatoria per iniziare un’attività in proprio
  • ottenere tutti i permessi obbligatori per legge per l’apertura di un’attività, come l’iscrizione a Inps ed all’Inail e il certificato della ASL che accerti il rispetto delle norme igieniche (il documento si richiede alla ASL compilando un modulo, una volta inoltrato alla ASL vi sarà inviato un controllo del locale);
  • ottenere dal comune il permesso di aprire dichiarando l’inizio di attività (si dichiara compilando l’apposito modulo);
  • pagare la Siae nel caso in cui sia prevista diffusione di musica (anche radio) nel vostro locale;
  • ottenere il permesso per l’esposizione dell’insegna (e pagare la tassa per l’ingombro).

Se sogni di aprire un’attività che riesca ad avere successo ci sono anche altri requisiti di cui tener conto: non parlo di requisiti che si devono avere per legge, ma di doti davvero utili per un commerciante.

Impara il più possibile sulle biciclette, che siano esse classiche, da corsa o elettriche. Il rivenditore deve essere sempre molto preparato per trasmettere al cliente tranquillità e per dimostrare la sua competenza e affidabilità.

Chi guida biciclette potrebbe diventare un cliente con tutta la sua famiglia, quindi cerca di accontentare i gusti di tutti, grandi e piccini. Quando una gomma si buca o la bici si danneggia è uso comune rivolgersi al rivenditore, sii sempre pronti a dare una mano e a riparare i possibili danni. L’esperienza sarà la chiave per il tuo successo.

Preparati sui nuovi modelli e sulle tendenze in campo di biciclette, il design attira e la bellezza delle bici, oltre che la qualità, vende. Impara a presentare bene i tuoi prodotti e vedrai che i clienti arriveranno. Ricorda che la moda influenza tutti i settori e che il mondo delle bici non ne è immune.

Non trascurare mai le scadenze, non fare aspettare i clienti che stanno attendendo di ricevere un ordine, un cliente che si sente soddisfatto è un cliente che torna nel tuo negozio.

Infine ti consiglio di preparare un business plan in cui riportare nel dettaglio gli investimenti fatti e tutti i vostri obiettivi, sia a lungo che a breve termine. In questo modo controllerai la tua impresa e ridurrai gli errori e i rischi.

Prima di aprire il tuo negozio di biciclette ti suggerisco di controllare se in Regione sono previsti sgravi fiscali oppure dei finanziamenti per l’apertura di nuove attività e di nuove imprese.

Dove conviene aprire?

I negozi di bici devono essere aperti in zone di forte passaggio, in luoghi serviti da piste ciclabili o in quartieri residenziali popolati e ben serviti. Il centro cittadino è perfetto per avere la visibilità necessaria per la tua attività, ma anche le zone di periferia molto frequentate si adattano ottimamente per le aperture di negozi di bici.

Suggerisco di controllare anche il quartiere, cerca di non aprire troppo vicino ad un altro negozio di bici e valuta l’interesse dei potenziali clienti ad una attività del genere.

Per capire se il luogo che avete scelto sia quello giusto è bene valutare il passaggio di potenziali clienti, facendo una accurata analisi di geo marketing: l’analisi è fondamentale prima di aprire un negozio e soprattutto prima di scegliere la tua zona.

Chiedi aiuto ad un esperto nel settore che possa valutare la situazione ed individuare il luogo adatto in cui aprire il vostro negozio.

Esistono dei franchising per i negozi di biciclette?

Se desideri aprire il tuo negozio di biciclette, ma temi che con un’apertura autonoma correresti troppi rischi, l’affiliazione ad marchio in franchising potrebbe essere l’idea che fa per te.

Aprire un negozio in franchising significa avere l’aiuto della casa madre e il controllo periodico di personale specializzato che vi aiuti nella gestione. Le consulenze periodiche e l’affiancamento agli esperti dalla casa madre ti  aiuteranno a dare alla tua attività un futuro fiorente.

Affiliarti ad un marchio potrebbe aiutarti a ridurre i tanti rischi economici rispetto ad una apertura autonoma.

Qui di seguito troverai le migliori opzioni per un franchising di biciclette, sia tradizionali che elettriche.

1) Troiano cicli franchising

È il franchising chic di vendita di biciclette che permette di diventare imprenditori in poco tempo. L’azienda mette a disposizione del nuovo affiliato il nostro know-how e tutto il necessario per imparare a lavorare al meglio.

Per aprire con Troiano cicli dovrai avere un locale che sia di almeno 30 mq e un bacino d’utenza di 10.000 abitanti minimo o essere in una zona di forte passaggio.

L’azienda offre sia assistenza che supporto sia in fase di progettazione e di apertura. La formazione riguarda l’assemblaggio delle biciclette e la vendita. Offre anche la fornitura di telai e i kit di componenti da assemblare inoltre offre anche una fornitura completa di supporti per bici a parete e reggicicli per l’esposizione della merce.

Per maggiori informazioni riguardo l’investimento iniziale, le eventuali fee d’ingresso e le royalties e le altre info è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare il modulo per la richiesta.

2) Cyclelab franchising

Si tratta di un marchio francese da poco presente in Italia, Cyclelab è il negozio dedicato agli amanti della bicicletta, nella sola Francia ci sono oltre 130 negozi e al momento l’azienda si sta espandendo anche nel nostro paese.

L’azienda non riporta altre info utili, per ottenere tutte le informazioni riguardo l’investimento iniziale richiesto, le fee d’ingresso e le royalties è necessario visitare il sito ufficiale del marchio e compilare l’apposito modulo per la richiesta.

3) Ebike franchising

È l negozio in franchising per le biciclette elettriche, un prodotto innovativo che sta prendendo piede sempre più.

Si tratta di biciclette tradizionali con un motore elettrico ad emissioni zero, il motore attiva la ruota posteriore e quando serve anche quella anteriore.

Il motore aiuta la pedalata tradizionale, ma in alcuni dei modelli proposti da Ebike sono capaci anche di muoversi in maniera del tutto autonoma per tratti brevi.

Anche in questo caso l’azienda non riporta altre informazioni utili riguardo l’investimento iniziale richiesto, le eventuali fee d’ingresso e le royalties, per conoscere tutto quello che ti serve è necessario che visitiate il sito ufficiale del marchio e che compiliate l’apposito modulo.

4) Franchising biciclette elettriche MoveUP

È il negozio in franchising di mezzi elettrici che non vende solo bici, ma anche scooter e auto elettriche.

L’azienda punta a vendere mezzi ad emissioni zero per rendere il mondo un po’ più green. MoveUP vende sia ai singoli che ai privati che alle amministrazioni pubbliche, si tratta di un’ottima opportunità di business. L’affiliato viene seguito dalla selezione del locale fino alla formazione pre e post apertura.

La casa madre offre anche il supporto marketing e pubblicitario. L’investimento iniziale è di € 19.000 e non ci sono fee di ingresso da pagare.

L’ubicazione del negozio deve essere in centro città o nei centri commerciali, oppure in aree di forte passaggio. Il locale deve essere di minimo 25-30 mq e il bacino di utenza minimo va da 15.000/20.000 abitanti.

Se vuoi conoscere i dettagli dovrai consultare il sito ufficiale del marchio e compilare l’apposito modulo di richiesta info.

5) Elerent franchising

Si tratta di un’azienda specializzata nel noleggio di bici e mezzi elettrici. Propone una mobilità urbana che sia al 100% eco-sostenibile e che possa generare profitto per l’affiliato. L’investimento minimo richiesto dall’azienda va a partire da € 9.900, si tratta quindi di un’attività low cost.

La fee d’ingresso è di € 9.900, ma non è indicato se sono richieste royalties. L’azienda non riporta ulteriori informazioni, e se vuoi conoscere tutti i dettagli dovrai compilare l’apposito modulo di richiesta sul sito ufficiale del marchio.

Quanto costa aprire un negozio di biciclette?

I costi da sostenere per l’apertura di una qualsiasi attività sono generati da tanti diversi fattori come per esempio la metratura del locale, dalla qualità degli arredi che sceglierai, dal costo per l’acquisto delle attrezzature di cui avrete bisogno, dal costo delle forniture, delle diverse spese dell’iter burocratico, delle spese per il pagamento delle utenze e i costi per le eventuali consulenze professionali di cui avrai bisogno.

In media per aprire un negozio di biciclette non si spende una cifra elevatissima, ma non investirete meno di 50.000 euro.

Purtroppo la cifra può aumentare facilmente. Se sceglierai un negozio in centro spenderai sicuramente più che per un negozio in periferia.

Anche gli arredi possono incidere sul prezzo. Ad esempio un locale molto ampio, ben arredato e sempre fornitissimo ti costerà più di un negozio di dimensioni medie/piccole, arredato con semplicità e con pochi prodotti selezionati.

Per questo il costo del tuo negozio potrebbe arrivare a costarti anche 100.000 euro. Tutto dipenderà dalle tue scelte. Inoltre se sceglierai di vendere anche bici elettriche il prezzo potrebbe aumentare ancora. Il costo delle bici elettriche è maggiore rispetto alle bici tradizionali.

Si tratta di una cifra non troppo proibitiva, ma per alcuni potrebbe trattarsi di una cifra piuttosto importante da investire.

Non tutti possono sostenere una spesa del genere per questo vi ricordiamo di controllare se in regione si prevedono dei finanziamenti o se sono disponibili degli sgravi fiscali per le nuove attività.

Se, dopo aver pensato a tutte le opzioni possibili e aver fatto tutti i conti, pensi di non riuscire a far fronte alla spesa (ma non vuoi rinunciare al tuo sogno) potresti pensare ad un franchising.

Con le affiliazioni i costi sono minori e le garanzie maggiori, seguite i consigli riportati in questo articolo per scegliere il franchising giusto per te.

Concludiamo con qualche consiglio utile per aumentare il fatturato e per consentire al tuo negozio di arrivare al successo sperato:

  • mostrati sempre ben preparato sui tuoi prodotti, mostra impegno e passione e vedrai che trasmetterai positività ai clienti che, sentendosi seguiti e in un clima accogliente, torneranno nel tuo negozio;
  • impara a comprendere i gusti e le esigenze dei clienti e impara anche a consigliarli quando vi sembrano indecisi;
  • cura sempre la tua pubblicità anche online e sui social network per trovare sempre nuovi clienti.

Ora che sai  come fare per aprire un negozio di biciclette non ti resta che rimboccarti le maniche e iniziare a lavorare.

E se vuoi vagliare qualche altra ipotesi circa la possibilità di aprire in franchising, ti consiglio la lettura della guida sulle migliori idee imprenditoriali. Buona fortuna!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito Business con Metodo

Stai pensando di metterti in proprio ma non sai da dove iniziare? 

Scopri Subito il Video Corso “Business con Metodo”: ho preparato per te oltre 1 ora di contenuti esclusivi che ti guideranno nel pianificare la tua avventura imprenditoriale.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei