Fondo Eurizon Equity People: Recensione e Opinioni

Ti sei imbattuto nel fondo Eurizon Equity People e vuoi avere delle informazioni a riguardo?

Se ti interessa sapere di che tipo di fondo si tratta, in cosa investe, quali sono i suoi costi e i rendimenti, e se conviene oppure no sceglierlo per un tuo investimento, allora sei capitato nel posto giusto. 

Oggi infatti andremo proprio ad analizzare questo fondo: Eurizon Equity People è un fondo di investimento di diritto lussemburghese, che fa parte della categoria dei fondi ESG, in quanto promuove delle caratteristiche ambientali, sociali e di governance ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento UE 2019/2088 relativo proprio alla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari.

Prima di cominciare la nostra analisi e di conseguenza anche con la presentazione dell’istituto che distribuisce il fondo, ci tengo a lasciarti la guida nella quale trovi tutti i fondi Eurizon se dovesse interessarti un investimento in questa direzione.

Buona lettura!

Due parole su Eurizon Asset Management

Come ti ho accennato prima, ci tengo a presentarti la società che si occupa della distribuzione del fondo.

Il fondo Equity People è distribuito da Eurizon Asset Management, che è una divisione del Gruppo Intesa SanPaolo.

La divisione è attiva in ben 24 paesi, e anche in Asia attraverso la controllata Eurizon Capital Asia Limited, con sede a Hong Kong.

Eurizon dispone di un’ampia gamma di prodotti sia di diritto italiano che di diritto lussemburghese come questo fondo, e si rivolge sia alla clientela retail sia alla clientela istituzionale.

Le soluzioni di investimento che vengono proposte da Eurizon sono in grado si avvalersi di diverse strategie, quali multi-asset e multi-prodotto, Active market e strategie basate su metodologie quantitative.

I valori principali della divisione sono eccellenza, integrità, e passione, senza dimenticare responsabilità e sostenibilità.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Identikit del fondo

Il fondo in questione è gestito da Eurizon Capital SGR ed è un fondo di diritto lussemburghese.

L’obiettivo del fondo che il gestore cerca di perseguire e di raggiungere è quello di far crescere il capitale investito nel tempo, generando un rendimento superiore a quello di un portafoglio di azioni internazionali.

Si tratta di un fondo che si rivolge a un investitore che sia in grado di comprendere al meglio i rischi e di sopportarli, nonché a un investitore che sia votato a un investimento nel lungo periodo.

Il fondo ovviamente viene gestito attivamente, in quanto vi è un gestore che si occupa del fondo e di operare delle scelte di investimento in un senso piuttosto che in un altro. Essendo un fondo a gestione attiva quindi devi mettere in conto che avrai delle spese di gestione, e che il tuo investimento si differenzierà da quello in ETF per esempio, dal momento che un ETF è un fondo a gestione passiva che si limita a replicare un benchmark di riferimento e a cercare di batterlo.

Il fondo inoltre promuove i fattori ESG, e quindi principalmente si concentra su società che possono beneficiare di trend globali a lungo termine che fanno riferimento alla protezione della terra, e che quindi hanno attenzione al cambiamento climatico e alla gestione dell’acqua in primis.

Per approfondire questo aspetto ti invito comunque a consultare la sezione del prospetto informativo che trovi sul sito.

Per quanto riguarda le scelte di gestione e la strategia di gestione, il gestore utilizza l’analisi macroeconomica con l’analisi fondamentale e associa appunto i fattori ESG, per cercare di individuare le opportunità migliori e selezionare i titoli che sembrano offrire il maggior potenziale di apprezzamento.

In cosa investe

Cerchiamo adesso di comprendere al meglio la politica d’investimento del fondo, e di capire quali sono le aziende nelle quali il fondo investe.

Il fondo Eurizon Equity People investe principalmente in azioni di società che possono beneficiare di tendenze demografiche e sociali mondiali a lungo termine, come per esempio l’invecchiamento della popolazione, l’obesità e lo stile di vita delle nuove generazioni.

Il fondo quindi investe in queste società e lo fa in ogni parte del mondo, anche in società che appartengono ai mercati emergenti.

Il fondo favorisce sempre gli investimenti diretti, anche se all’occorrenza può investire anche attraverso i derivati.

Nello specifico il fondo investe almeno il 70% del patrimonio netto in titoli azionari e in strumenti che siano correlati alle azioni, includendo anche le obbligazioni convertibili.

Per quanto riguarda invece i mercati emergenti il fondo può investire fino ad un massimo del 20% del patrimonio netto.

Il benchmark

Il fondo è stato quotato nel mese di novembre 2019, quindi siamo davanti a un fondo che ha quasi 3 anni di vita, e che possiamo considerare abbastanza recente.

Il suo benchmark è l’MCSI World Index: questo indice include una racconta di titoli azionari di tutti i mercati dei paesi sviluppati nel mondo, proprio come viene definito dall’MSCI.

Esso è costituito da migliaia di titoli a livello globale, ed è sostenuto dalla MSCI, ex Morgan Stanley Capital International.

Il profilo di rischio

Questo fondo ha un profilo di rischio pari a 6, in una scala che va da 1 a 7, quindi siamo davanti a un rischio alto.

Il fondo si rivolge quindi a un investitore consapevole e che sappia soppesare i suoi rischi, e soprattutto che sia in grado di sopportarli.

La categoria di rischio della classe di quote R è la 6, sulla base di una simulazione del rendimento storico negli ultimi 5 anni. Si tratta di una categoria che riflette i rischi delle normali condizioni di mercato.

I rischi che affronterai se decidessi di investire in questo fondo sono i classici, ovvero:

  • Rischio di controparte: potrebbe succedere che un’entità con cui il fondo effettua operazioni, comprese entità con la custodia temporanea o a lungo termine, potrebbe non essere disposta oppure non essere in grado di adempiere ai suoi obblighi nei confronti del fondo;
  • Rischio di liquidità: qualsiasi titolo potrebbe diventare difficile da valutare o da vendere a un prezzo e un momento desiderati, e quindi questo rischio potrebbe avere un impatto sul valore del fondo e indurre il fondo a sospendere le operazioni relative alle sue quote;
  • Rischio operativo: si tratta dei rischi derivanti dal fatto che le operazioni del fondo possono essere soggette a errori umani, o difetti dei processi e della governance;
  • Rischio connesso alla prassi standard: si tratta delle prassi di gestione degli investimenti che hanno conseguito risultati positivi in passato o che sono servite per affrontare determinate condizioni potrebbero comunque rivelarsi inefficaci.

Politica di utilizzo dei proventi

Il fondo investe con quote di “Classe R”, che non distribuiscono dividendi, ma che invece prendono i proventi dell’investimento e li reinvestono nel fondo.

Questa politica di utilizzo dei proventi è votata a un aumento del tuo investimento, e quindi a una crescita.

I costi

Adesso analizziamo una delle parti più importanti quando si parla di qualsiasi investimento, ovvero quella dei costi. 

Il fondo è gestito attivamente, quindi devi già essere preparato al fatto che ci saranno dei costi di gestione sommati ad altri costi e commissioni varie.

Vediamoli nel dettaglio:

  • L’importo minimo di sottoscrizione è pari a 500 euro, mentre le spese di sottoscrizione sono al massimo del 3%.
  • Le spese di rimborso invece non sono previste.
  • Le spese correnti annue ammontano al 2,05%, di cui la provvigione di gestione è l’1,80%.
  • Le commissioni legate al rendimento invece vengono calcolate sulla base della metodologia descritta nel prospetto, usando un tasso di partecipazione al 20%.

Per questo dettaglio ti invito quindi a leggere il prospetto informativo che trovi sul sito ufficiale di Eurizon Asset Management.

I rendimenti

Avendo analizzato i costi, ora possiamo passare ai rendimenti.

Parto con una piccola premessa, che forse avrai già avuto modo di sentire: i rendimenti passati non sono indicativi o predittivi in alcun modo di quelli futuri, ma servono per dare una sorta di panoramica dell’andamento del fondo.

Non è detto infatti che se il fondo nell’anno passato ha fatto meglio del benchmark debba replicarlo anche quest’anno o viceversa.

Dal momento che il fondo è stato lanciato nel 2019 non possediamo una grande serie di dati per poter fare il confronto.

Vediamo che nel 2020 il fondo e il benchmark si sono esattamente equivalsi, registrando entrambi un 6,3%, mentre nel 2021 il fondo ha leggermente sotto performato il benchmark.

Il rendimento degli ultimi 12 mesi del fondo è stato dell’8,9%, mentre quello del benchmark del 16,3%.

Anche in questo caso ti invito a consultare il KIID per vedere nel dettaglio le performance.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Come e quando disinvestire

Se dopo aver scelto questo strumento di investimento dovessi renderti conto che esso non soddisfa più appieno la tua idea iniziale, oppure se dovessi constatare che l’investimento sta andando male, potresti voler disinvestire e quindi voler ottenere il rimborso totale o parziale delle tue quote.

Ti consiglio di riflettere sulla tua scelta, e di optare per la strada del disinvestimento soltanto in caso in cui non ci possano essere margini di miglioramento o di aggiustamento, perchè dovrai mettere in conto le commissioni e le eventuali spese di rimborso.

Opinioni di Affari Miei

Siamo giunti alla fine della nostra analisi: ora hai a disposizione tutte le informazioni che ti servono e puoi ragionare sull’investimento in questo fondo.

Posso adesso fornirti le mie opinioni a riguardo. Parto da una premessa: non posso dirti con certezza se si tratta di un investimento adatto a te oppure no perché non ti conosco e non sono in grado di giudicare.

Posso però partire da un discorso generale.

I fondi comuni di investimento, perché di questo stiamo parlando, sono dei fondi a gestione attiva che presentano delle commissioni di gestione.

La gestione attiva infatti è predisposta e pensata per farti delegare tutta la gestione del tuo patrimonio a un gestore, che prendere le decisioni per te e investe al tuo posto.

Si tratta di una scelta che spesso molti compiono in quanto ritengono di non avere conoscenze adeguate per investire da soli, o semplicemente pensano di non avere abbastanza tempo da dedicare ai propri investimenti.

Lo svantaggio però è che facendo in questo modo i costi saranno elevati e, soprattutto, tu non avrai alcun controllo sul tuo patrimonio, perché davvero sarà come firmare una delega in bianco.

Ti sto parlando in generale dei fondi comuni d’investimento, e non soltanto di questo fondo in particolare.

A tal proposito ti invito a leggere il rapporto di Morningstar che riposta i costi superiori alla media mondiale dei fondi a gestione attiva in Italia.

Posso dirti che i macrotrend relativi alla popolazione nei quali investe il fondo sono di tendenza e sicuramente interessanti per il futuro, e anche il fatto che il fondo investa in società che rispettano i fattori ESG è lodevole, quindi potrebbe farti propendere per questo fondo.

Una cosa a cui devi fare attenzione è però il fatto che alcune volte questi fondi non battono il proprio benchmark di riferimento.

Il mio consiglio principale è quello di pianificare una strategia di investimento, perché soltanto grazie a una strategia di investimento puoi essere in grado di pianificare e di far fruttare al meglio il tuo capitale.

Conclusioni

Penso che ora tu abbia a disposizione tutti gli strumenti per analizzare il fondo Equity People.

Prima di tutto ti consiglio di definire nel dettaglio una strategia di investimento, attraverso la quale potrai scegliere gli strumenti da inserire in portafoglio.

Il secondo consiglio che ti posso dare è invece quello di studiare e di formarti, per evitare di dover delegare tutto a terzi.

Se infatti acquisirai le competenze necessarie e diventerai consapevole dei tuoi mezzi, potrai scegliere gli strumenti più adatti a te e trovarne di interessanti, in grado di offrirti dei rendimenti notevoli, a fronte anche di un costo più contenuto rispetto a una gestione attiva più esosa.

Prima di congedarci, ci tengo a lasciarti alcune risorse che potrebbero esserti utili per cominciare il tuo percorso di investimento consapevole ed efficace per investire:

A presto, e buon investimento.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *