Cos’è il Questionario MiFid (Profilo di Rischio Bancario Investitore)? Come e Perché Compilarlo

Che cos’è il questionario Mifid? Certamente ne avrai sentito parlare e ti sarà capitato di consultare il questionario dedicato al profilo di Rischio MiFid, senza davvero capire di cosa si trattasse.

In questa guida cercheremo di fare chiarezza, in modo da entrare a fondo nell’argomento e capire come funzionano le banche e quali sono i rischi da cui dobbiamo difenderci.

Mettere a fuoco il proprio profilo di rischio e il contesto in cui andiamo ad operare è importante, è indispensabile per mettere a punto una strategia di investimento efficace.

Dunque, continua a leggere!

Che cos’è la direttiva MIFID?

Iniziamo con una definizione: MiFID sta per Markets in Financial Instruments Directive ed è una direttiva che ha disciplinato i mercati finanziari dell’Unione Europea a partire dal primo novembre 2007 al 2 gennaio 2018.

E dopo? Semplicemente, a partire dal 3 gennaio 2018, è stata sostituita dalla direttiva MiFID II.

Lo scopo originario era quello di regolare le attività di fornitura dei servizi d’investimento offerti dagli istituti finanziari europei, così da aumentare la competitività dei mercati.

Tale normativa però era a tratti lacunosa, come si è visto con la crisi finanziaria. Così, il MiFID II è stato introdotto per andare ad integrare la precedente normativa e migliorarne l’efficienza, la trasparenza e la sicurezza dei mercati finanziari europei.

Quando è entrata in vigore, ecco quali erano i  requisiti per le società finanziarie:

  • Raccolta di informazioni sull’adeguatezza e circa la preparazione dei clienti in merito alla negoziazione di determinati strumenti finanziari;
  • Gestione  gli ordini nel migliore interesse dei clienti;
  • Garantire più trasparenza in merito alle condizioni di mercato con informazioni pre e post-trade;
  • Assicurare la miglior esecuzione per tutti gli ordini dei clienti.

MiFID II ha apportato delle migliorie e infatti garantisce che:

  • Vengano usate piattaforme regolamentate per le attività di trading;
  • Gli algoritmi adoperati per il trading ad alta frequenza rispettino le regole della direttiva;
  • La trasparenza venga migliorata attraverso controlli aggiuntivi dei mercati finanziari;
  • Tutti gli asset e le professioni dell’industria europea dei servizi finanziari abbiano una copertura virtuale.

Profilo di rischio: come funziona? Si può modificare?

La banca, grazie alla direttiva in questione, deve valutare l’adeguatezza e l’appropriatezza del prodotto venduto all’investitore o trader che sta richiedendo i prodotti e i servizi della banca stessa.

Quindi, ogni banca deve procedere obbligatoriamente alla classificazione dei propri clienti, in modo da tenere in considerazione le caratteristiche degli investitori, senza trascurarne l’eventuale  competenza (o ignoranza) in materia finanziaria.

Solo a questo punto diventa possibile tracciare il profilo di rischio e il profilo finanziario.

Possiamo quindi dire che grazie alla normativa gli investitori sono molto più tutelati, poichè vengono “scansionati”: quando si vuole investire con la propria banca, chi investe deve compilare un questionario noto come Test di appropriatezza.

Questo raccoglie e documenta i dati forniti dal cliente alla banca: si tratta di un documento che viene infatti redatto in base al crescente «grado di rischio» riconosciuto al prodotto finanziario che si intende offrire o vendere.

Test di appropriatezza precompilati

Capita che alcune banche propongano test già precompilati: non lasciare mai nulla al caso, e verifica sempre quali informazioni sono state inserite.

Potrebbero essere adatte a te, o forse potrebbero disegnare un tuo profilo eccessivamente esperto, non adatto a te. O, viceversa, potrebbe proporti un profilo troppo “morbido” e che non risponde a esigenze più mirate e rischiose.

Per fortuna questa realtà, che potrebbe essere paragonata a una vera e propria truffa, perchè metterebbe in confusione i clienti meno preparati, è sempre più rara.

Qualora capitasse, rivolgiti alla tua banca per rivedere e di modificare il profilo di rischio.

Come funziona il test

Il questionario deve essere proposto da ogni banca ai suoi clienti, in modo da valutare che il prodotto sottoscritto sia adeguato alle esigenze di chi lo ha scelto.

Tutti i clienti devono compilarlo prima di investire, in modo da essere schedati in base alle proprie effettive caratteristiche e alla propria reale competenza in materia finanziaria.

Il profilo di rischio, mette quindi in evidenza la cultura sugli investimenti di ogni investitore e trader, tutelandoli.

Il profilo di rischio può essere:

  • Cauto;
  • prudente;
  • bilanciato;
  • dinamico;
  • aggressivo.

Secondo quello che l’investitore dichiara, viene definito il profilo.

Conclusioni

Ora abbiamo fatto chiarezza su cosa sia il profilo MiFid. Prima di compilarlo devi fare chiarezza su te stesso, su cosa vuoi, su cosa sai e quali rischi puoi correre.

Mi sembra chiaro che non avrebbe senso compilare questo questionario senza prima aver fatto ciò che predico sempre: formarsi.

Studiare e informarsi sono azioni indispensabili da compiere prima di investire: come puoi vedere, non è nemmeno possibile compilare un semplice questionario preposto a tua tutela, senza aver studiato un minimo.

Con “studiare” non intendo prendere una laurea, ma anche soltanto mettere a fuoco la propria condizione: quanti soldi ho da investire? Come li voglio investire, sul lungo periodo, breve periodo, voglio diversificare (cosa che consiglio sempre)? Potrei aver bisogno di questo denaro se mi si rompe la macchina o posso vincolarli tranquillamente? E se li perdo perchè ho deciso di investire in maniera più rischiosa, ciò mi creerebbe un grande danno o posso correre questo rischio?

Come vedi, devi sapere molte cose su te stesso, e queste conoscenze richiedono un minimo di formazione finanziaria.

Se non sai da dove cominciare ecco qui alcuni consigli:

Infine ecco un quiz per te… Tranquillo, non è il questionario, ma solo un piccolo aiuto per aiutarti a capire che tipo di investitore sei! Buoni investimenti!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Investimenti

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *