ETF Obbligazioni Garantite: Quali Scegliere? Investi nell’Obbligazionario Garantito

Cosa sono le obbligazioni garantite? Se stai cercando delle informazioni sugli ETF sulle obbligazioni garantite allora sei nel posto giusto.

Vuoi investire in ETF perchè stai cercando uno strumento trasparente, che replica un indice, e che abbia al contempo dei costi di gestione molto bassi.

Vuoi optare per gli ETF sulle obbligazioni perchè sono più sicuri?

Prima di tutto devi sapere una cosa: il mercato obbligazionario è diversificato, ancora di più di quello azionario, ed infatti cercare di destreggiarsi tra i vari tipi di obbligazioni non è una cosa semplicissima.

Se volessi investire nelle obbligazioni, potresti trovarti davanti a: obbligazioni governative conservatrici, titoli di Stato, obbligazioni emesse da società quindi a rischio elevato, titoli emessi dalle aziende.

Gli ETF sulle obbligazioni garantite sono un tipo particolare di fondi, che investono sui cosiddetti covered bond.

Essi sono dei fondi a gestione passiva che replicano passivamente l’andamento dell’attività finanziaria al quale sono collegati, e si tratta di un fondo relativamente sicuro, adesso vedremo perché.

Un accenno sull’obbligazionario garantito

Le obbligazioni garantite, dette anche covered bond, sono un titolo di credito emesso da una banca oppure da un altro intermediario.

Esse si differenziano dalle altre obbligazioni perchè sono caratterizzate da un profilo di rischio molto basso e da un’elevata liquidità. Inoltre, a differenza delle obbligazioni bancarie ordinarie, se la banca emittente dovesse fallire il loro rimborso è assicurato dalla possibilità di rivalersi su attività di elevata liquidità che sono segregate, quali ad esempio crediti fondiari e ipotecari, oppure titoli emessi nell’ambito di operazioni di cartolarizzazione aventi ad oggetto crediti della medesima natura.

Una cosa importante che dobbiamo ricordare delle obbligazioni garantite, è che esse sono dotate di specifiche garanzie, che sono fornite dalla società emittente.

Queste garanzie fanno riferimento al pagamento delle cedole, e al rimborso del capitale. Inoltre in caso di inadempimento si procederà al soddisfacimento degli interessi degli obbligazionisti con l’esecuzione delle garanzie accessorie al prestito.

I covered bond possiedono un doppio livello di protezione, che permette loro di avere un basso livello di rischio: il primo livello di protezione è l’obbligo di rimborso in capo all’emittente, il secondo è formato dagli asset posti in garanzia che vincolano una fetta dell’attivo patrimoniale della banca esclusivamente alla remunerazione ed al rimborso del bond.

Oltre alle banche, possono emettere covered bond anche i fondi non inferiori ai 250 milioni di euro, ed è appunto il caso che interessa noi, ovvero gli ETF.

I tre migliori ETF presenti su Borsa Italiana

Adesso vediamo i migliori ETF presenti su Borsa Italiana.

iShares Euro Covered Bond UCITS ETF

L’indice iBoxx® EUR Covered replica le obbligazioni societarie denominate in euro con rating investment grade, che hanno una scadenza di minimo 1 anno e con rating Investment Grade.

La dimensione del fondo è grande, pari a 1.075 milioni di euro, ed esso è stato lanciato nell’agosto 2008, quindi si tratta di un fondo molto maturo.

Il metodo di replica è fisico e non ha copertura valutaria.

Il fondo è domiciliato in Irlanda, e la politica sui dividendi è di distribuzione, infatti le cedole vengono distribuite ogni sei mesi agli investitori.

I costi di gestione annui ammontano allo 0,20%.

Il dato sulla volatilità è interessante, poiché si tratta di una volatilità ad 1 anno molto bassa, pari all’1,27%.

Il profilo di rischio di questo fondo è pari a 2, quindi si tratta di un rischio molto basso in una scala da 1 a 7. Questo è perfettamente in linea con il tipo di fondi che stiamo analizzando, poiché le obbligazioni garantite assicurano un livello di rischio molto basso.

La duration effettiva è di 5,16 anni.

L’allocazione geografica vede la Francia al primo posto con un 24,95%, seguita dalla Germania con un 17,54% e dalla Spagna con un 9,99%. L’Italia possiede un 5,89%.

iShares Pfandbriefe UCITS ETF

L’indice iBoxx® Pfandbriefe replica le obbligazioni Pfandbriefe denominate in euro di emittenti tedeschi con una durata residua superiore ad 1 anno e rating Investment Grade.

La dimensione del fondo è grande, pari a 500 milioni di euro ed è stato quotato a dicembre 2004, quindi anche in questo caso parliamo di un fondo maturo.

Il metodo di replica è fisico, e non ha copertura valutaria.

Il fondo è domiciliato in Germania e la politica sui dividendi è a distribuzione, con le cedole che vengono distribuite almeno annualmente.

I costi di gestione ammontano allo 0,10% annuo.

La volatilità ad un anno è pari a 1,27%.

Il profilo di rischio è pari a 2, in una scala da 1 a 7, quindi si tratta un rischio basso.

La duration effettiva è di 5,22 anni, mentre la scadenza media ponderata è di 5,30 anni.

Xtrackers iBoxx EUR Liquid Covered Swap UCITS ETF

L’indice iBoxx® EUR Liquid Covered Bond replica le obbligazioni fondiarie denominate in euro con rating Investment Grade.

La dimensione del fondo è piccola, di 6 milioni di euro ed è stato quotato a novembre 2012.

Il metodo di replica del fondo è sintetico, e non ha copertura valutaria.

Il fondo ha domicilio in Lussemburgo, e la politica sui dividendi prevede l’accumulazione, ovvero le cedole non vengono distribuite ma reinvestite nel fondo stesso.

I costi di gestione ammontano allo 0,20% annuo. La volatilità ad un anno è pari al 2,12%.

Il profilo di rischio per questo ETF è di 3, in una scala da 1 a 7, quindi parliamo di un rischio basso.

L’allocazione geografica vede al primo posto la Francia con il 36,18%, seguita dalla Germania con sul 14,54% e dal Canada con il 9,83%.

Conviene investire in ETF sulle obbligazioni garantite?

Abbiamo analizzato gli ETF presenti su Borsa Italiana, cercando di capire cosa volesse dire investire in ETF sulle obbligazioni garantite.

I tre ETF che ti ho presentato hanno tutti un profilo di rischio basso: i primi due ETF hanno un livello di rischio pari a 2, mentre l’ultimo ha un livello di rischio pari a 3. Siamo quindi nella fascia di rischio bassa, che permette all’investitore di stare tranquillo circa la possibilità di incappare in brutte sorprese riguardo il suo investimento.

Sicuramente non possiamo aspettarci dei rendimenti esaltanti da questi investimenti: se optiamo per un investimento sicuro e quasi privo di rischi, di conseguenza i rendimenti che possiamo aspettarci non potranno essere così elevati.

Se decidessi di investire in ETF sulle obbligazioni garantite sicuramente potresti trarne dei benefici e dei vantaggi: innanzitutto potrai avere una maggiore diversificazione rispetto alla possibilità di investire in un singolo titolo, e sarai esposto maggiormente ai mercati.

Un ETF simile nella tua strategia e quindi nel tuo portafoglio di investimento potrebbe risultare un’ottima copertura, in quanto avendo un rischio basso puoi essere certo di possedere un investimento sicuro, anche immune dal Bail in. Infatti in caso di default, i covered bond sono sempre tutelati.

Se il tuo obiettivo è invece quello di incrementare la performance dei tuoi investimenti, allora questo tipo di ETF non fa per te, perchè veramente la possibilità di avere dei buoni rendimenti è quasi nulla.

Sta a te decidere se puntare su questo tipo di fondi; in un’ottica di diversificazione del portafoglio potresti pensarci per proteggerti.

Degli ETF ho parlato in numerosi articoli:

Se vuoi consultare le mie recensioni sui principali strumenti, ti suggerisco di dare uno sguardo alla sezione del blog dedicata agli ETF.

Se stai cercando guide per investire, invece, perchè hai le idee un po’ confuse, ecco altre risorse molto utili per te:

Buon proseguimento su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: ETF

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *