Eppela: Investire nella Creatività Italiana con il Reward Crowdfunding. Scopri Come Funziona

Eppela è una piattaforma Reward Crowdfunding italiana, potremmo definirla la versione nostrana di Kickstarter perché supporta iniziative e progetti in ambito creativo, artistico e artigianale, è un punto di riferimento in Italia per tutti coloro che necessitano di fondi per realizzare un’idea.

Il principio del Crowdfunding è che sia la community del web a venire in soccorso di artisti e creativi, chiunque può sostenere economicamente un progetto lanciato su Eppela, e siccome non si tratta di una mera donazione, il sostenitore riceve in cambio una ricompensa (reward) rappresentata dal prodotto o servizio che verrà realizzato con i fondi raccolti.

In questa breve guida all’uso di Eppela spiego come funziona e a cosa serve il reward crowdfunding, che cos’è realmente una “donazione” e quali rischi comporta. Se ti interessa saperne di più, continua con la lettura dell’articolo!

Di cosa si occupa Eppela

Eppela è un sito web gestito da Anteprima s.r.l., una società con sede a Lucca. Lo scopo di Eppela è di lanciare campagne di raccolta fondi online per finanziare progetti in ambito artistico, musicale e culturale; i progetti possono avere una valenza anche sociale e di interesse collettivo oppure avere un taglio puramente imprenditoriale.

La piattaforma è una vetrina e un punto d’incontro tra chi ha le idee e chi desidera contribuire alla loro realizzazione, promuove anche iniziative di cofinanziamento in collaborazione con grandi aziende italiane. Eppela non è solo un mezzo per raccogliere fondi, serve anche per farsi conoscere.

A proporre i progetti possono essere individui maggiorenni, persone giuridiche, enti (sia pubblici che privati), aziende, associazioni e fondazioni. Il gestore fa una valutazione di fattibilità delle candidature ricevute, seleziona quelle valide e le guida nella creazione della loro campagna di promozione.

Alcune idee approdano su Eppela ancora in fase di progettazione, altre di pre-realizzazione o già realizzate. È importante fare attenzione a questo dettaglio quando si contribuisce ad un progetto.

Cosa non fa Eppela

Eppela non garantisce il buon esito di un progetto, né in fase di campagna né dopo, e non indaga sulle capacità del suo ideatore di ultimarlo. La piattaforma non è responsabile delle ricompense e non garantisce che i sostenitori saranno soddisfatti, tutte le forme di ringraziamento vengono gestite esclusivamente dagli ideatori delle campagne.

La piattaforma non è un e-commerce. Quando sostieni una causa non stai pre-acquistando o ordinando un prodotto in commercio. Spesso l’oggetto della ricompensa ancora non esiste e deve essere realizzato. Se vuoi sostenere un progetto solo con l’obiettivo di riceve il contenuto della ricompensa allora ti devi assumere il rischio di rimanere insoddisfatto.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Perché dovresti supportare un progetto?

I vantaggi del crowdfunding sono evidenti ma non è altrettanto immediato capire perché qualcuno dovrebbe sostenere opere altrui.

A muovere i sostenitori è la soddisfazione personale di aver reso possibile un’iniziativa in un ambito o per una causa che suscita il proprio interesse – anche fosse per aiutare qualcuno, tipo un amico.

Chi aderisce alle campagne simpatizza con un’idea e i suoi creatori, ne coglie l’utilità e il potenziale. Si tratta, in pratica, delle stesse persone che nella realtà userebbero quel prodotto o quel servizio.

Le ricompense

Le campagne su Eppela sono a vocazione sociale, quindi gli utenti che investono il loro denaro non hanno un ritorno economico. La ricompensa ha un valore equivalente alla cifra investita e varia da progetto a progetto.

In genere si riceve il prodotto o servizio in esclusiva, prima ancora che sia messo in commercio o distribuito al pubblico, oppure una sua versione limitata. In questo modo i creatori di un progetto possono testare il prodotto e formare la prima clientela.

A una donazione può corrispondere anche un semplice ringraziamento, oppure dei gadget o delle esperienze legate allo sviluppo del progetto. Il sostenitore può anche decidere di donare senza ricompensa.

Come funziona la raccolta fondi?

Il reward crowdfunding prevede due modalità di raccolta, Eppela le usa entrambe:

  • Modello All or nothing (tutto o niente). L’ideatore della campagna deve raccogliere il denaro necessario per la realizzazione del suo progetto, cioè deve raggiungere o superare il “traguardo”, entro la data di scadenza della campagna, solo così potrà entrare in possesso del budget raccolto. Altrimenti, se non vengono raccolti abbastanza fondi, il progetto non parte e i soldi restano in mano ai sostenitori;
  • Modello Keep it all (prendi tutto). Riservato solo a progetti di solidarietà gestiti da associazioni no profit o da utenti privati. Con questa modalità l’ideatore della campagna non è vincolato al raggiungimento del traguardo e riceve l’importo accumulato al termine della raccolta anche se è inferiore all’obiettivo di budget.

Nel caso in cui una campagna raggiunga il successo prima della scadenza, il suo creatore può decidere di continuare a raccogliere fondi extra ponendosi un ulteriore obiettivo detto stretch goal. Non c’è un limite massimo di fondi che possono essere raccolti.

Cosa fare per supportare un progetto

Per sostenere un progetto devi prima registrarti gratuitamente su Eppela compilando i campi del form di iscrizione, ma puoi anche iscriverti con l’account di Facebook, Google o Twitter.

Ti verrà chiesto di scegliere una User ID e una Password che utilizzerai come credenziali per il login.

Ecco come appare la schermata di registrazione.

Come scegliere il progetto

Dalla homepage del sito clicca su “Esplora”, ti si aprirà la schermata dei progetti e da lì potrai scegliere la categoria di interesse (o anche tutte) e il tipo di campagna (in corso, in scadenza, di successo). Non ci sono molti altri filtri, quindi non ti resta che andare avanti sfogliando la pagina.

Per donare fai click su un progetto ed entra nella sua pagina personale. Troverai la descrizione dettagliata dell’idea e tutte le informazioni utili. Leggi con attenzione la scheda.

In alto a destra c’è il tasto “Contribuisci”, se lo selezioni ti verrà chiesto di scegliere l’entità dell’importo che vuoi donare con la ricompensa corrispondente. Puoi modificare la tua offerta inserendo un importo maggiore ma non puoi offrire di meno rispetto alla ricompensa selezionata. Quando hai fatto, conferma la donazione.

Puoi annullare la tua offerta scrivendo una mail alla piattaforma.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Metodi di pagamento

Puoi fare le offerte attraverso la tua carta di credito o prepagata (Visa o Mastercard), oppure con bonifico bancario (solo per offerte di importo pari o maggiore a 25 euro).

L’offerta minima possibile è di 5 € ma non c’è limite alla generosità. Attenzione solo ai massimali della tua carta!

Per i pagamenti online Eppela si appoggia a stripe.com. L’importo dell’offerta viene “congelato” in un fondo dedicato fino alla scadenza del progetto e sbloccato solamente al suo termine.

Con la modalità all or nothing, se il progetto non va a buon fine l’importo viene sbloccato e torna disponibile sulla tua carta entro 5/10 giorni lavorativi. Con la modalità keep it all, l’importo viene sempre trasferito al creatore della campagna.

Ci sono delle garanzie?

Il reward crowdfunding è un patto di fiducia tra i sostenitori e gli autori di un progetto. A parte l’impegno che i creatori delle campagne assumono verso i sostenitori non esiste alcuna garanzia.

I creatori di una campagna si impegnano a mantenere la parola data: realizzare il progetto nei tempi previsti, aggiornare con onestà i sostenitori sui progressi o su eventuali ritardi, inviare per tempo le ricompense.

Come dicevo prima, sei tu che giudichi la validità e fattibilità di un progetto e ti assumi la responsabilità di finanziarlo.

Quali sono i rischi?

Quando sostieni un progetto stai aiutando qualcuno a realizzare qualcosa. Durante il processo realizzativo possono verificarsi diversi imprevisti che comportano ritardi nell’invio della ricompensa ma anche cambiamenti del progetto stesso.

Può succedere di ricevere un prodotto che non corrisponde alla descrizione fatta e che non soddisfa le aspettative. Chiaramente, l’eventualità peggiore è di non ricevere nulla, ma non sono riportati casi simili su Eppela. Ad ogni modo, il rischio esiste e bisogna metterlo in conto.

Opinioni di Affari Miei

Il principio del Reward Crowdfunding è pregevole, inoltre è un’importante risorsa per chi ha bisogno di finanziare un’iniziativa o avviare un progetto. Tuttavia, non bisogna donare con superficialità.

Scegli e valuta con attenzione il progetto che vuoi appoggiare, non importa se le ricompense fanno gola, non aderire senza farti delle domande e senza informarti. Considera che alcune idee sono più facili da portare in vita rispetto ad altre: più complesso è il progetto, maggiore è la possibilità di fallimento.

Conclusioni

Siamo arrivati al termine di questo articolo su Eppela e il mondo del reward crowdfunding. Spero sia stato un approfondimento interessante.

Se vuoi passare dalle donazioni ai veri investimenti online ti invito a consultare la sezione del mio blog dedicata alle Piattaforme di Crowdfunding. Recentemente ho anche aggiunto del nuovo materiale all’Academy di Affari Miei, si tratta di “Crowdfunding Italia: la Guida per Investire Consapevolmente”.

È in offerta lancio a 19 euro, ti permetterà di conoscere tutti gli aspetti legati agli investimenti di tipo crowdfunding, vantaggi e rischi, e ti aiuterà a creare una strategia di investimento adeguata.

Se invece stai muovendo i primi passi nel mondo del risparmio e della crescita economica, allora ti propongo dei percorsi guidati per scoprire la strategia più adatta al tuo profilo:

Buon proseguimento su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei