Come Funziona PayPal: Conto, Carta Prepagata e Pagamenti Online

PayPal è un servizio internet di trasferimento di denaro. Consente a privati cittadini ed aziende di trasferire soldi online con estrema sicurezza: molti professionisti del web lo usano quotidianamente per farsi pagare dai propri committenti.

Infatti non bisogna fornire il numero della carta di credito o le coordinate del conto corrente bancario. Per iniziare a semplificarsi la vita in questo senso basta andare sul sito internet di Paypal e aprire un conto a costo zero senza nessun vincolo di deposito.

Cerchiamo di capire come funziona Paypal e quali sono le migliori potenzialità da sfruttare. 

Iscrizione e apertura di un conto online

Per iscriversi a PayPal e aprire un conto online bisogna avere una carta di credito, va bene anche la Postepay, quindi qualsiasi carta ricaricabile, e avere almeno 18 anni.

Se vi state chiedendo come funziona Paypal, sappiate che è tutto molto semplice. Una volta entrati sulla homepage del sito clicchiamo su “Registrati gratis” e poi scegliamo il conto corrente che vogliamo aprire.

Ce ne sono due: “PayPal per te”che è il conto per i privati cittadini con le funzioni base per effettuare e richiedere pagamenti online e “PayPal per il tuo business” che è invece il conto per i possessori di Partita Iva e per le aziende.

Qui si hanno a disposizione un accesso multi-utente fino a 20 persone e si possono effettuare anche pagamenti cumulativi.

Subito dopo aver scelto uno dei due conti, clicchiamo su “Inizia ora” e compiliamo il modulo d’iscrizione. Poi facciamo click sul pulsante “Accetta” e “Crea conto” e il gioco è fatto.

A questo punto siamo titolari di un conto detto “a mezzo servizio” che ha delle funzioni bloccate e un tetto massimo molto basso per i trasferimenti di denaro.

Quindi come facciamo per sbloccare tutte queste funzionalità? Bisogna verificare la nostra identità associando una carta di credito o una prepagata all’account.

Per farlo accediamo al conto online e selezioniamo la voce “Aggiungi o rimuovi carta” dal menu “Profilo”.

Si aprirà una pagina: clicchiamo sul pulsante “Aggiungi una carta” e digitiamo i dati della nostra carta di credito.

Subito dopo torniamo nella pagina iniziale del nostro conto e clicchiamo sul pulsante “Verifica il mio conto PayPal”: la troveremo nella pagina delle informazioni generali.

A questo punto selezioniamo il conto che si vuole associare a quello PayPal e poi clicchiamo su “Continua”.

Ci verranno così temporaneamente addebitati 1,50 euro. Sull’estratto conto della carta troveremo un codice di 4 cifre che è preceduto dalla parola “PAYPAL” o “PP”.

Infine accediamo al nostro conto PayPal e clicchiamo sulla voce “Verificare il mio conto PayPal” sempre nella pagina delle informazioni generali poi digitiamo il codice dell’estratto conto della carta di credito.

Inoltre, possiamo collegare al nostro conto PayPalanche un conto corrente bancario con alcune semplici mosse.

Selezioniamo dal menu “Profilo” la voce “Aggiungi o rimuovi conto bancario” poi clicchiamo sul pulsante “Aggiungi” e digitiamo le coordinate del nostro conto corrente.

Dopo un paio di giorni verranno depositati sul nostro conto corrente due somme inferiori a 1 euro.

Controlliamo quindi l’estratto conto del nostro conto corrente e inseriamo i due accrediti nella sezione “Aggiungi o rimuovi conto bancario” su PayPal. Infine clicchiamo sul bottone “Aggiorna” e inseriamo gli importi degli accrediti ricevuti.

Carta prepagata PayPal: come funziona?

La carta prepagata PayPal dispone di diversi vantaggi: possiamo ricevere bonifici perché la carta ha un codice IBAN e possiamo farci accreditare lo stipendio ogni mese senza avere un costoso conto corrente.

Ricaricare la carta prepagata PayPal è semplicissimo ed è possibile farlo in 5 diversi modi.

Sono i seguenti:

  • direttamente dal nostro conto Paypal online in modo gratuito;
  • con un bancomat agli sportelli del circuito Qui Multi Banca e ci costerà 2.50 euro;
  • pagheremo invece 1 euro se ricarichiamo da un’altra carta prepagata;
  • Nei punti LIS Card di Lottomatica pagheremo 0.90 euro e infine con bonifico bancario indicando in nome del beneficiario che deve essere lo stesso del titolare della carta. Nella causale scriveremo “ricarica”.

Tirando le somme, in conclusione di questa nostra recensione, conviene avere una carta Paypal perché i costi sono molto ridotti dato che non ha canoni fissi annuali.

Occhio al plafond: può essere ricaricata fino ad un massimo di 10 mila euro ed il totale delle ricariche non può superare i 50 mila euro annui.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei