Carta Jeans di BPM: Recensione Completa della Carta Prepagata

Oggi torniamo a parlare di carte prepagate con IBAN e lo facciamo esaminando una carta offerta da WeBank, la divisione completamente online del gruppo BPM.

Questo gruppo ha presentato recentemente sul mercato la sua Carta Jeans, un prodotto prepagato che è concepito per chi vuole avere a disposizione l’operatività di un conto corrente (seppur minima) a costi ridotti e con la praticità di una carta da poter utilizzare sia online che offline.

In questa guida voglio esaminare insieme a te quali sono le caratteristiche di questa carta, per chi può essere conveniente, quali sono le particolarità, i punti di forza e i punti di debolezza rispetto ai prodotti analoghi che vengono offerti in Italia.

Chi è WeBank?

Iniziamo preliminarmente cercando di capire chi è l’istituto bancario con cui abbiamo a che fare: su Affari Miei, ogni guida consiglia, prima di depositare anche soltanto un euro presso una banca, di  analizzare quantomeno a grandi linee le caratteristiche del gruppo, la solidità della banca stessa e quali sono le prospettive future della stessa.

E dunque, chi è WeBank? WeBank è la divisione online del gruppo BPM, che ha deciso di offrire, tramite il nuovo marchio, prodotti low cost, dalle funzionalità ridotte ma comunque spesso più che sufficienti per chi non ha necessità particolari.

Come tutti i gruppi che operano in Italia, è comunque coperta dal Fondo di Garanzia interbancario, il che vuol dire che per tutte le somme depositate al di sotto dei 100.000 euro, opera la tutela completa e totale per il correntista.

WeBank può essere considerato un gruppo sicuro almeno tanto quanto gli altri gruppi che operano sul suolo nazionale.

Se ti interessa approfondire il discorso legato ai prodotti offerti da questa banca, ti consiglio di leggere gli articoli dedicati alla carta di credito WeBank e alle opinioni sul conto della banca stessa.

Ma ora entriamo nel merito del discorso trattato da questa guida e scopriamo carta Jeans.

Carta KJeans – la nuova prepagata di WeBank

Carta Jeans è stata recentemente oggetto di una evoluzione, che l’ha portata anche a cambiare nome. Oggi, infatti, il prodotto offerto da WeBank si chiama Kjeans, sebbene proponga, almeno a grandi linee, gli stessi servizi che offriva la carta precedente.

La carta ha come punto di forza il canone zero, ovvero la possibilità di avere la carta e di pagare, come avremo modo di vedere più avanti, soltanto nel caso in cui si compiano determinate operazioni.

Vediamo insieme le caratteristiche di Carta Kjeans.

Le caratteristiche della carta di WeBank

Quali sono le caratteristiche e le funzionalità della carta Kjeans di WeBank? WeBank offre le seguenti funzionalità integrate nella sua carta Kjeans:

  • possibilità di ricaricare fino a 3.000 euro;
  • possibilità di ricaricare utilizzando bonifico bancario, ATM e sportelli automatici, o anche tramite l’App collegata al conto della banca;
  • pagare presso tutti i POS che accettano il circuito Mastercard, quello con la maggior copertura a livello mondiale;
  • controllare le proprie spese attraverso l’App di home banking, che ti permette di controllare saldo, movimenti, estratto conto e ogni tipo di utilizzo tu possa fare della carta.

La carta, essendo dotata di IBAN, può inoltre effettuare e ricevere bonifici.

Si tratta di un nucleo di funzionalità che possono essere considerate come base per i prodotti di questo genere e al tempo stesso sufficienti per chi non fa usi particolari del proprio conto corrente.

Quali sono i costi associati all’uso di Kjeans?

Prima di scegliere una carta, che si tratti di prepagata oppure di una carta di credito, è sempre indicato controllare i costi associati all’utilizzo della stessa. Di seguito troverai il prospetto completo dei costi associati a Carta Jeans:

  • costo di emissione: 4,95 euro, da pagarsi una tantum:
  • nessun costo per l’estinzione della carta;
  • Imposta di bollo su conto se maggiore di 77,47 euro: 2 euro;
  • commissione per ricarica agli sportelli ATM: 3 euro;
  • numero di ricariche gratuite allo sportello: 1;
  • commissione per ricarica dal sito: 1 euro;
  • commissione per ricarica da call center: 1,50 euro;
  • commissioni per ricarica da ATM del gruppo: 1 euro;
  • commissioni per ricarica da bonifico: 1 euro;
  • commissioni sui prelievi allo sportello della banca: 3 euro;
  • commissioni per prelievo da ATM del gruppo Banco BPM: nessuna;
  • commissioni per prelievo da altre banche area euro: 2 euro;
  • commissioni per prelievo extra-ue: 3 euro, ai quali deve essere aggiunta una commissione del 2% per i prelievi in valuta diversa dall’euro;
  • costo di 4,95 euro nel caso in cui si dovesse avere bisogno di una nuova carta;
  • costo di 4,95 euro per l’emissione di una nuova carta a scadenza;
  • costo per la rendicontazione ottenuta allo sportello: 3 euro.

Si tratta di un profilo di costi che è ovviamente a favore di chi riuscirà ad operare principalmente online, senza mai o quasi recarsi allo sportello.

Il canone è completamente gratuito, e quindi dovremo andare a pagare, nel corso dell’utilizzo della nostra carta, soltanto le operazioni che sopra sono indicate come a pagamento.

Come si ottiene questa carta prepagata?

Si può aprire direttamente online, sul sito di WeBank. Sarà necessario compilare il contratto e inviarlo per via telematica, insieme ad un documento di riconoscimento.

La carta verrà poi ricevuta al proprio indirizzo entro pochi giorni e sarà pronta per essere utilizzata.

Carta Jeans conviene?

E ora eccoci giunti alla domanda focale: si tratta di un prodotto conveniente? È sempre molto difficile giudicare la convenienza di una carta basandosi su criteri generali e oggettivi.

Il soggettivo fa molto, soprattutto per carte che vedono i costi triplicare nel caso in cui fossimo costretti a rivolgerci ad ATM di altri gruppi bancari.

Questo vuol dire che Carta Jeans è un prodotto che può essere conveniente soprattutto nel caso in cui dovessimo trovarci nelle vicinante di tanti sportelli ATM del gruppo BPM. In quel caso infatti potremmo operare praticamente in modo completamente gratuito, fatta eccezione per il costo di ricarica, che è comunque in linea con i più bassi offerti sul mercato.

Chi non dovesse avere a disposizione nelle immediate vicinanze della propria abitazione e del proprio luogo di lavoro sportelli BPM, dovrebbe considerare con la massima attenzione la possibilità di rivolgersi a gruppi bancari che possano invece offrire copertura diffusa più capillarmente.

La carta Jeans, come un po’ tutte le carte prepagate con IBAN, deve essere inoltre considerata come poco conveniente per chi ha necessità di operare allo sportello bancario.

In quel caso infatti i costi si fanno molto alti e diventerebbe più conveniente optare per un conto corrente completo e che permetta di avere un tot di operazioni gratuite allo sportello.

Possibilità di gestire tutto via App

In chiusura ricordiamo inoltre la possibilità di poter operare completamente con la carta anche utilizzando le App iOS (e quindi iPhone e iPad) e Android.

Le App possono essere scaricate gratuitamente dai market di riferimento.

Se vuoi conoscere altri prodotti analoghi, ti consiglio si sbirciare nella nostra sezione dedicata alle carte prepagate su Iban. Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei