Alternative alla Carta PayPal: Quale Prepagata Gratuita Scegliere?

PayPal non è soltanto un circuito di pagamento online, ma anche, ormai da qualche anno, un marchio che offre sul mercato una carta prepagata ricaricabile, da utilizzare sia per lo shopping online che per quello offline.

Anche se il marchio è forte e solido, vale sicuramente la pena di chiedersi se sia proprio questa la carta che fa al caso nostro. Te lo dico subito: ci sono alternative altrettanto solide, con funzionalità maggiori e costi più bassi.

Trovare un’alternativa alla carta PayPal non è solo possibile, ma anche necessario: perché pagare di più per avere meno?

Vediamo insieme quali sono i lati negativi e gli svantaggi della carta PayPal, individuando contestualmente delle alternative non solo valide, ma anche più convenienti.

Perché cercare un’alternativa alla carta PayPal?

La carta PayPal, come d’altronde tutte quelle distribuite attraverso il circuito Lottomatica, ha delle criticità oggettive che la rendono una carta decisamente poco appetibile, soprattutto alla luce di un mercato che oggi ne offre davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Gli svantaggi più evidenti della carta PayPal sono i seguenti:

  • Costo di emissione alto: si devono pagare quasi 5 euro, una somma che non è sicuramente proibitiva, ma che comunque è alta rispetto al costo zero del grosso delle carte che vengono offerte oggi sul mercato;
  • Se si sceglie la versione base la carta non è dotata di IBAN: l’IBAN che è associato alla carta deve infatti essere attivato passando alla versione evoluta, che ha costi aggiuntivi e che presuppone ulteriori passaggi burocratici;
  • I punti LottoMatica, per quanto diffusi, sono meno comodi delle attivazioni completamente online: dovrai comunque recarti in una ricevitoria, fare la fila, riempire scartoffie, etc.

La questione dei costi

Altra nota dolente, anzi dolentissima. All’uso di PayPal sono associati costi parecchio alti:

  • Costo di attivazione: 4,99 euro in promozione, 9,99 euro al termine della promozione;
  • Commissione mensile: 1,00 euro se non si usa la carta;
  • Prelievo: 1,90 euro presso i punti LottomatiCard, gratis agli ATM di Banca Sella, 1,90 euro negli altri ATM Sepa/UE, 3,90 euro nei paesi extra UE;
  • Costo di ricarica: 1,50 euro.

Sono costi molto alti, soprattutto se paragonati a quelli che vengono richiesti da altri tipi di carte presenti sul mercato.

Diciamoci la verità: ad oggi Paypal non sembra puntare particolarmente su questo prodotto, almeno in Italia.

Il problema dei massimali molto bassi

Altro problema incorporato nella carta PayPal è quello dei massimali. La carta in versione base offre infatti:

  • Un massimo ricaricabile in contanti di 990,00 euro;
  • Un massimo credito sulla carta di 990,00 euro;
  • Limite di prelievo giornaliero di 250,00 euro;
  • Limite massimo ricaricabile nell’anno di 2.500 euro.

Siamo davanti dunque ad un prodotto che non può essere anche lontanamente utilizzato come sistema completo di gestione delle proprie finanze: è impossibile gestire la propria vita con somme così basse e la carta PayPal deve essere considerata esclusivamente come strumento per il pagamento online e per ritirare pochi spiccioli.

Le migliori alternative alla Carta PayPal

Come scegliere una valida alternativa alla carta PayPal? Ho concentrato le mie ricerche su 3 fattori che ritengo fondamentali per la scelta di una buona carta ricaricabile:

  • Attivazione gratuita: ce ne sono tante che la offrono e decisamente non vale la pena pagare un inutile obolo per l’emissione della carta;
  • 0 spese: che si tratti di canoni, di spese di gestione, di spese da pagare se non si utilizza la carta;
  • Attivazione online: siamo nel 2018 e anche soltanto pensare di dover avere a che fare con file e scartoffie è fuori luogo; le carte ricaricabili che offrono attivazione online sono ormai tante, quindi meglio orientarsi verso questo tipo di prodotti.

Continua a leggere per scoprire le carte ricaricabili che ti consiglio di valutare al posto di Paypal.


Carta Conto Hype


Hype è una delle offerte più vantaggiose e interessanti presenti sul mercato (qui la mia recensione). È una carta prepagata con IBAN che ti offre anche la possibilità di gestione avanzata tramite App.

Perché scegliere Hype? Perché offre:

  • Attivazione online in pochi minuti – senza pagare nulla: la richiesta si fa online e ci si identifica con un selfie fatto con lo smartphone;
  • La Carta arriva a casa in pochissimi giorni: ti viene spedita direttamente all’indirizzo che hai segnalato, senza costi aggiuntivi;
  • Non ci sono spese, fino a 2.500 euro l’anno: se ricarichi meno di 2.500 euro l’anno, non ci sono costi aggiuntivi; se superi il limite, passi a 1 euro di canone al mese che è veramente poco a fronte delle funzioni che sono paragonabili a quelle di un conto corrente;
  • Bonifici gratuiti: i bonifici della piattaforma sono tutti gratuiti e anche le ricariche, dato che puoi ricaricare tramite codice IBAN;
  • Massimali elevati: puoi caricare fino a 60.000 euro durante l’arco dell’anno solare.

Hype può sostituire completamente un conto corrente ed è un prodotto, per caratteristiche e costi, di molto superiore a PayPal e ad altre carte come quelle bancarie o postali tradizionali.

>> Richiedi Hype Online e Risparmia <<


N26: la banca per Smartphone


N26 è un conto corrente online che si differenzia dagli altri perché è pensato per essere usato tramite smartphone.

L’ho inserito in questa lista perché ritengo che possa essere una valida alternativa alle carte prepagate perché è a zero spese e permette di effettuare tutte le operazioni che ti servono se cerchi una carta conto.

Con N26 puoi effettuare prelievi gratuiti in tutto il mondo e puoi pagare gratuitamente online e nei negozi grazie alla carta Mastercard abbinata. Non solo: ora puoi effettuare i tuoi pagamenti senza la tua carta: come? Grazie all’adesione del gruppo al servizio Google Pay.

Il conto è disponibile in quattro versioni: Standard e Black sono gratuiti, le versioni Black e Metal prevedono garanzie aggiuntive a fronte del pagamento di un piccolo conto.

Puoi aprire N26 online, sul sito ufficiale della banca: bastano circa 8 minuti per completare la procedura.

In poche ore ti viene assegnato un codice IBAN e puoi quindi già effettuare e ricevere bonifici gratuiti, in circa 10 giorni lavorativi ti viene consegnata la carta Mastercard a casa.

Per richiedere gratuitamente N26 devi:

Ho testato personalmente la procedura ed è veramente veloce e sicura. Se stai valutando un prodotto di questo tipo, considera N26 una valida soluzione.

>> Richiedi N26 Gratis Adesso <<


Conclusioni

Ci sono alternative decisamente valide a Carta PayPal: evita di spendere più di quello che dovresti in carte e prodotti che hanno poi meno funzionalità degli altri.

Hai due alternative tra le quali scegliere: individua quella che più fa al caso tuo e procedi.

Aggiornerò questa guida costantemente, così da fornirti sempre le migliori soluzioni a portata di click!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO