MPS Spider: Opinioni sulla Carta Prepagata di Monte dei Paschi di Siena

L’offerta delle carte prepagate disponibili sul territorio italiano si è allargato di molto negli ultimi anni, e anche i principali istituti bancari, in colpevolissimo ritardo rispetto a gruppi più agili (pensiamo al boom di Poste Italiane con PostePay Evolution o anche a quello di PayPal con la sua carta), si sono presentati sul mercato con il loro modo di intendere le carte prepagate.

Oggi vi presentiamo MPS Spider, una carta prepagata del circuito Visa Electron che viene emessa dall’istituto Monte Paschi di Siena.

Il servizio, tramite le comunicazioni di marketing della banca, viene presentato come innovativo rispetto alle tradizionale carte, ma le cose stanno davvero così?

Si tratta davvero di una carta prepagata che ha qualcosa in più rispetto alle altre?

Oppure è un mero servizio aggiuntivo del gruppo Monte Paschi per la sua clientela?spider mps

Che cos’è Monte dei Paschi Spider

Si tratta di una carta prepagata con IBAN piuttosto classica, affiliata al circuito Visa Electron, che oltre a poter essere usata per i pagamenti online, è anche utile per avere a disposizione altri tipi di operazioni bancarie, tutti su conti MPS.

Senza voler assolutamente mancare di rispetto al reparto marketing della banca, troviamo forse un po’ eccessivo definire questo tipo di servizio come innovativo.

Si tratta di un’ottima carta prepagata, che offre ne più ne meno di quanto offrono le prepagate degli altri gruppi bancari:

  • ricarica presso lo sportello;
  • ricarica online;
  • ricarica presso ATM del gruppo bancario di riferimento (in questo caso MPS);
  • ricarica su Internet tramite Paskey
  • possibilità di ricarica anche attraverso Mps Internet Banking e Mobile banking.

Carta o Conto? Scarica il Report Gratuito per Scegliere al Meglio!

Carta triplice: ecco le funzioni

MPS Spider è una carta che offre tre macrogruppi di servizi:

  • con la funzionalità Bancomat/PagoBANCOMAT e Visa electron è possibile prelevare contanti in praticamente qualunque sportello ATM, che sia di MPS oppure no, sia in Italia che all’Estero. Con la carta si può inoltre acquistare online da qualunque negozio accetti pagamenti tramite circuito VISA; si può effettuare la ricarica telefonica presso gli sportelli automatici del gruppo;
  • con la funzionalità Paskey Internet Banking è possibile invece trasferire fondi, si possono pagare bollettini vari, si possono ricaricare cellulari e altre carte prepagate;
  • con la funzionalità Paskey Mobile Banking, che viene utilizzata attraverso un’App specifica, è possibile allo stesso modo operare trasferimenti di fondi e operare ricariche telefoniche o verso altre prepagate.

Si tratta di sistemi che, in una maniera o nell’altra, sono ormai offerti anche da tutte le carte dei grandi gruppi bancari italiani e che dunque, passatecelo, di innovativo hanno ben poco.

Leggendo la sezione di Affari Miei dedicata alle carte prepagate, potrete farvi un’idea più definita.

Visa Electron: un circuito affidabile e accettato ovunque

Uno dei lati positivi della prepagata MPS Spider è sicuramente il fatto di appartenere al circuito Visa Electron.

Si tratta infatti di un circuito che è di gran lunga il più accettato offline, il più utilizzato online nonché uno dei più sicuri.

Non ci sono paesi del mondo dove non riuscirete a ritirare contante e ad effettuare pagamenti con una carta Visa Electron, e questo non può che valere anche per MPS Spider.

I costi della Carta Spider

I costi dell’utilizzo della carta sono, come riportato dal foglio informativo distribuito dalla banca, i seguenti:

  • nessun costo per l’adesione al servizio;
  • 10,00 euro di canone annuale per l’utilizzo della carta, sia per il primo anno che per gli anni successivi;
  • nessun costo per il blocco della carta;
  • nessuna commissione sui pagamenti su circuito Visa Electron, sia all’interno dell’Unione Europea, sia in area extra-UE;
  • commissione di 2,10 euro per i prelievi da sportelli di altri gruppi bancari;
  • commissione di 4,00 euro per i prelievi all’estero fuori da circuito europeo;
  • commissione di 2,50 euro per la ricarica allo sportello in contanti;
  • commissione di 2,50 euro per la ricarica allo sportello con addebito su conto corrente;
  • commissione di 1,00 euro sulle ricariche online.

Si tratta di commissioni che sono quasi completamente in linea con quanto praticato dagli altri istituti bancari che, come abbiamo detto in apertura, propongono ormai sostanzialmente prodotti molto simili.

I massimi

Sulla carta possono essere caricati al massimo 10.000 euro (si parla di plafond) e possono essere ritirati al massimo 1.000 euro su base giornaliera.

Il limite per le operazioni di bonifico e/o giroconto è invece di 15.000,00 euro, mentre i limiti per le altre operazioni di pagamento è di 2.500 euro.

Si tratta di minimi, ancora una volta, in linea con quanto offerto dalle altre banche e che dunque non devono, in alcun modo, costituire preferenza per questo prodotto del gruppo.

Per intenderci, se siete correntisti MPS il prodotto in questione è più che buono, se invece volete diventare correntisti solo per usufruire di tali servizi, è forse il caso di pensarci più a lungo.

Sull’aspetto della convenienza, comunque, torneremo nei prossimi paragrafi.

La sicurezza di MPS Spider

MPS Spider utilizza tutti i più elevati standard di sicurezza attualmente disponibili a protezione delle carte prepagate.

La carta può essere bloccata in qualunque momento ed è anche possibile disconoscere le spese effettuate successivamente alla richiesta dello sblocco.

La sicurezza generica si basa sull’utilizzo del CHIP, ormai obbligatorio sulle carte emesse all’interno dell’UE, sull’utilizzo di un codice PIN e sul matching tra IMEI, SIM e App per le operazioni che avvengono in mobile banking.

È altresì possibile richiedere una chiave elettronica ad ulteriore incremento delle misure di sicurezza a protezione del denaro che si custodisce sulla carta prepagata.

Passiamo ora alle conclusioni.

La Carta MPS Spider conviene?

MPS Spider è sicuramente un buon prodotto, che si difende bene nell’ormai estremamente variegato mondo delle carte prepagate.

Vale però il discorso che abbiamo accennato in precedenza: non vale sicuramente la pena aprire un conto da MPS semplicemente per avere accesso a questo tipo di prodotto.

Con ogni probabilità (e potete controllare molto agilmente tra le recensioni che il nostro sito vi mette a disposizione) la carta prepagata offerta dalla vostra banca offre servizi di pari qualità.

Come abbiamo detto in altre occasioni, uno dei fattori di scelta può essere la vicinanza “fisica” della banca.

Di solito chi si è abituato ad usare prepagate e pagamenti bancomat nemmeno si pone questo problema ma ci sono tante persone, specie nei piccoli centri, che amano ancora pagare in contanti.

In questo caso, quindi, occorre prelevare e, per risparmiare, è intelligente avere uno strumento di una banca con filiale vicino così da rendere questa operazione agevole e poco costosa.

Conviene rispetto a PostePay?

PostePay, essendo il primo servizio che è stato adottato in massa in Italia, rimarrà sempre il benchmark contro il quale dover confrontare qualunque tipo di carta prepagata.

PostePay costa meno: non c’è canone annuale e anche le operazioni di ricarica costano meno della metà di quanto chiesto invece da MPS.

Si tratta però di una carta prepagata decisamente “fine a se stessa”, nel senso che fare operazioni bancarie complesse o avere assistenza allo sportello è qualcosa che non viene offerto dal gruppo Poste Italiane, almeno per il suo prodotto Entry Level.

Cosa diversa, invece, è Postepay Evolution a cui abbiamo fatto cenno in apertura che è molto più “simile”, se ce lo lasciate passare, alla Spider di MPS.

Chi ha bisogno esclusivamente di una carta per fare acquisti online e magari portarsi dietro dei soldi all’estero, dovrebbe sicuramente optare per PostePay, un servizio che offre questo tipo di servizi in modo rapido, efficiente, senza lungaggini bancarie e con costi di commissione estremamente bassi.

Chi ha bisogno invece di un prodotto più completo, può sicuramente pensare di orientarsi verso prodotti come MPS Spider, che non offrono sicuramente la totalità dei servizi che vengono garantiti da un conto bancario, ma che sono comunque più che adeguati per soddisfare quelle che sono le necessità per un utilizzo “medio” della carta.

Sono due prodotti, per intenderci, piuttosto diversi, nonostante si tratti di carte appartenenti alla stessa categoria e che utilizzano, per giunta, lo stesso circuito.

Prima di sobbarcarsi i costi di canone annuale e delle operazioni richiesti da MPS Spider, sarebbe il caso di pensare se si tratti di servizi che ci servono oppure no.

Per fare acquisti su Internet, bastano carte low-cost come PayPal o PostePay.

Spider MPS vs Altre Carte Prepagate

In quest’ultimo paragrafo vogliamo mettere a vostra disposizione un ulteriore elemento di confronto. Di seguito, quindi, riportiamo altri servizi presenti sul mercato che potrebbero fare al caso vostro.

Hype è una carta prepagata recentemente introdotta dal noto istituto e con funzioni molto interessanti perchè si avvicina ad un vero e proprio conto corrente anche se è a zero spese.

La carta si apre in appena 5 minuti: non si devono mandare documenti, basta una video chiamata con riconoscimento visivo (assicuratevi di avere i documenti con voi da mostrare) ed in 3 giorni viene spedita presso la propria abitazione.

Vantaggi:

  • Si apre in 5 minuti, non bisogna andare in filiale e non si devono firmare e spedire tanti documenti;
  • E’ gratis, non ci sono costi di gestione;
  • Ha il Codice IBAN, i bonifici in entrata e in uscita sono gratuiti;
  • Si gestisce comodamente tramite App.

A nostro avviso, Hype regge bene il confronto con la più quotata Postepay di cui abbiamo parlato sopra ed è da considerarsi concorrente di MPS in questa fetta di mercato. Se non volete perdere tempo e desiderate fare tutto online, inoltre, ci sembra decisamente interessante.

Attiva la Carta Hype in 5 Minuti

Affari Miei continuerà a seguire per voi il settore fornendo aggiornamenti tempestivi e quotidiani sulle ultime novità.

Per restare aggiornati vi invitiamo a visitare spesso il blog, ad iscrivervi ai canali social ed alla newsletter!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO