Bitpanda: Opinioni e Caratteristiche, Come Funziona?

Hai sentito parlare di Bitpanda e vorresti delle informazioni su questo servizio che ti permette di investire in pochi clic? Che cos’è? Quali sono le opinioni? Come funziona? Conviene?

Allora continua a leggere per saperne di più, in questa guida parleremo proprio di questo prodotto.

Bitpanda: cos’è? Tutte le caratteristiche

‘Investi in quello in cui credi’ è lo slogan che pubblicizza il sito ufficiale di Bitpanda. Bitpanda è una società austriaca specializzata in acquisto e vendita di assets digitali. Si parla dell’apertura di una sede operativa in Italia entro l’estate.

Viene fondata nel 2014 a Vienna come start-up dall’idea dei tre membri fondatori che, appassionati di Bitcoin, si accorsero che era molto difficile poter acquisire criptovalute nell’Unione Europea.

Dalla loro passione e da questo problema da essi riscontrato è nato Bitpanda, un Wallet che permette di gestire i pagamenti nel più breve tempo possibile.

Si tratta di una piattaforma completamente automatizzata, infatti come vedremo più avanti tutto si gestisce da sito web o, ancora meglio, dall’app.

Come abbiamo detto i tre membri fondatori della società (Christian Trummer, Eric Demuth e Paul Klanschek) erano appassionati di criptovalute e avevano anche un obiettivo comune: quello di rendere gli investimenti più accessibili al maggior numero di persone possibile.

Vantaggi

Nasce per scambiare critptovalute, ma durante gli anni diversifica il suo business e adesso è possibili investire in: criptovalute, cripto index, azioni ed ETF e metalli preziosi.

Dopo sette anni l’azienda conta più di 400 membri nel team e due milioni di utenti; essi si posizionano come una delle finteci in più rapida crescita in Europa.

I punti di forza della piattaforma sono:

  • Semplicità della piattaforma
  • Sicurezza all’avanguardia
  • Esperienza utente semplificata
  • Licenza di provider di servizi di pagamento PSD2
  • Conforme alla direttiva AML5, con i fondi conservati in portafogli offline sicuri.

Con Bitpanda puoi aprire un account gratuitamente in pochi minuti e investire in più di 100 assets digitali, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, a partire da 1 euro.

Adesso vediamo nel concreto come funziona e quali servizi vengono offerti agli utenti.

Registrazione e utilizzo

La registrazione è molto semplice: ci si può registrare su sito e app e iscriversi con una fase di autenticazione tramite email.

Successivamente verranno richiesti i dati personali e l’impostazione di una password sicura, e l’ultimo passo sarà effettuare la connessione protetta del conto bancario per depositare fondi. Dopodiché sei operativo e puoi cominciare ad investire.

Tra i servizi offerti annoveriamo alcune possibilità di guadagno immediato (tipici di diverse applicazioni) quali: ottenere ricompense BEST, diventare affiliato invitando conoscenti sull’app e guadagnando commissioni ad ogni nuova iscrizione, e infine invitare amici e parenti con un link esclusivo che dà diritto a 10 euro di guadagno.

Si può inoltre impostare un piano di risparmio, gestire tutto dall’applicazione e una cosa interessante è la possibilità di ottenere la Bitpanda Card.

La Bitpanda Card è una carta di debito con cui è possibile “spendere” le criptovalute, i metalli e gli altri investimenti effettuati per acquisti online o nei negozi come se fossero denaro contante.

L’importo del pagamento sarà trasferito dalla risorsa di pagamento collegata (ad esempio Bitcoin) al portafoglio di Euro che si possiede su Bitpanda. Successivamente l’importo sarà detratto in euro dal portafoglio Euro per pagare l’acquisto.

È collegata al sistema di pagamento Visa pertanto può essere utilizzata online o nei negozi in cui sia accettato il circuito Visa o anche tramite app di pagamento collegata alla carta. L’addebito effettuato è il sovrapprezzo di trading Bitpanda per convertire la risorsa di pagamento scelta in fiat (se tale risorsa non è già fiat).

Tutti i costi

Bitpanda opera come un exchange e consente di effettuare acquisti e vendite di assets digitali, e anche di scambiare questi stessi assets. La compravendita dei beni è semplificata grazie ad un sito e un’applicazione molto intuitiva.

Non abbiamo ancora parlato però dei costi: quando si tratta di exchange bisogna considerare le commissioni che vengono applicate e che l’utente deve quindi pagare per poter fare operazioni.

Non è previsto il pagamento di un canone mensile, quindi non abbiamo costi fissi; invece occorre mettere in conto il pagamento delle commissioni per ogni operazione di compravendita effettuata.

Le commissioni sono state regolate a seconda dell’asset.

Ad esempio per Bitcoin la commissione di acquisto è dell’1,49% mentre quella di vendita è dell’1,29%. Pagandoli con BEST si può ottenere una riduzione fino al 20%.

Per le altre criptovalute le commissioni applicate sono simili.

Le commissioni maker massime su Bitpanda Pro (piattaforma di trading avanzato e di scambio di risorse digitali che si rivolge a trader esperti) sono dello 0,1% e le commissioni taker massime sono dello 0,15%: questo per agevolare dei volumi più alti di trading poichè se aumenta la cifra investita allora diminuiscono le commissioni.

Per l’oro invece si paga un sovrapprezzo per l’acquisto e la vendita, oltre a una commissione di deposito. Per l’acquisto di oro, il premio è pari allo 0,5% dell’importo acquistato e per la vendita di oro, il premio è pari all’1% dell’importo venduto.

Per i Bitpanda Crypto Index viene applicato un’extra fee di trading dell’1,99%.

Quando si tratta di trading azionario, Bitpanda non applica commissioni, ma una differenza (spread) tra il prezzo di acquisto di un’azione e il prezzo di vendita dell’azione.

Bitpanda, opinioni di Affari Miei

Abbiamo visto come utilizzare Bitpanda: a fronte di un servizio molto semplice e intuitivo dobbiamo considerare però le commissioni derivanti dalla compravendita degli asset digitali.

Attualmente l’acquisto delle criptovalute è consentito solo ai residenti in Unione Europea all’interno della SEPA (area unica dei pagamenti in euro).

Se tra i pregi possiamo annoverare la semplicità di investire con un clic, tramite un’applicazione molto efficace e sicura, e un’azienda solida, dall’altro lato abbiamo le commissioni applicate che sono piuttosto importanti e che possono andare ad impattare di molto sui tuoi profitti.

E’ recentemente stata sottoposta alla regolamentazione da parte della Consob, e questo è indice di sicurezza: sotto molti punti di vista sembra essere un buon prodotto, tuttavia le commissioni molto elevate fanno propendere per utilizzare altri metodi di investimento.

Come sai, io preferisco investire in modo differente e più autonomo, attraverso una strategia che mi permette di avere  maggiore controllo e padronanza dei movimenti.

In ogni caso, per diversificare una piccola parte dei propri investimenti potrebbe anche essere un’alternativa.

Se proverai lo strumento, aspetto le tue opinioni nei commenti.

Altre Risorse 

Se non sai da dove cominciare ad investire, ecco qualche guida per te:

Buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Broker

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *