Come Vivere con Pochi Soldi Senza Lavorare: Si Può Fare Davvero?

Si può davvero vivere senza lavorare? Come vivere con pochi soldi? Sono domande che, sebbene apparentemente inusuali e retoriche, in tanti si pongono quotidianamente interrogando i motori di ricerca o leggendo blog e forum tematici.

Se non siete assuefatti dal capitalismo e dalle forme con cui esso si manifesta, vi sarete chiesti sicuramente se è possibile essere felici vivendo in maniera alternativa ai soliti canoni.

Davvero si può riuscire a condurre la propria esistenza senza aver bisogno del denaro? Certo che no, ammesso che non cambi il mondo nel breve termine: si può però iniziare a pensare di dedicare la vita alle proprie passioni, ottenendo il minimo indispensabile per andare avanti in maniera dignitosa e senza essere “schiavi” del lavoro.

Andiamo a scoprire se ed in che modo tutto ciò può diventare realtà e se è davvero possibile lasciare il lavoro in tempi brevi. Voltiamo pagina!





1
2
3
4

3 COMMENTI

  1. Cioè dovrei suonare per strada,dormire per strada,rispiare nel cibo,per poter vivere senza soldi???Ma andate a cagare…Penso che questo articolo lo abbia scritto un dodicenne!!O almeno me lo auguro!!

    • Ciao Ale,

      credo sia tu ad avere capacità cognitive da dodicenne perchè non hai capito nulla e parli a vanvera. Ho approvato il tuo commento inutile giusto per dirtelo.

      Saluti

  2. La sola via dignitosa e praticabile è quella del downshifting e dell’agricoltura naturale (che non richiede mezzi meccanici e comporta il minimo possibile di lavoro). Si può attuare naturalmente laddove ci sono le condizioni climatiche e le risorse favorevoli (es. acqua gratis di irrigazione d’estate). Si riesce solo a mangiare, e si mangia sano e ci si mantiene in salute. E’ comunque molto faticoso raccogliere il grano sotto il sole cocente di giugno e la conservazione del cibo senza ricorrere al freddo risulta difficile. Insomma si torna indietro a quando non c’era la tecnologia. Bisognerà comunque lavorare per vivere, tranne in inverno, in cui praticamente si mangia quello che si è conservati. Non è una vita comoda, tuttavia conviene se si vive in un posto isolato lontano dalla città e ci si gode la natura. A farlo alle porte di una città inquinata non conviene, tanto lo smog te lo respiri lo stesso.

LASCIA UN COMMENTO