Vivere a Firenze per studiare o lavorare: dove trasferirsi per risparmiare

Firenze è una città di indubbia bellezza che ogni anno riceve turisti italiani e non, studenti fuori sede e gente in cerca di un’occupazione stabile.

Vivere a Firenze per molti può essere un sogno, un’idea che aiuta a viaggiare con la fantasia ma che, a volte, può annebbiare la lucidità riguardo ad una scelta importante come un trasferimento in una nuova città.

Quando parliamo di vivere, lavorare o studiare a Firenze si pensa subito agli Uffizi, alla splendida piazza della Signoria, al Ponte Vecchio che regala tramonti favolosi, e ovviamente al Duomo. Firenze è però anche tanto altro, e non solo turismo.Vivere a Firenze

Oggi vi racconteremo dei tanti quartieri presenti e a volte poco conosciuti, e soprattutto vi consiglieremo dove andare a vivere per risparmiare senza rinunciare ai servizi che sono generalmente propri del centro cittadino.

Se state cercando casa per pianificare una nuova avventura, è bene che teniate presente alcuni pensieri che saranno esposti nel corso del post che stiamo introducendo.

Sarà forse per la presenza di così tanti turisti, ma Firenze ha un costo della vita davvero molto alto, per questo motivo spesso chi si vuole trasferire in Toscana mira di più a Pisa o Siena, che sono considerate non solo più economiche, ma in generale anche più vivibili.

Sul capoluogo toscano, poi, incide la variabile dell’Università che tende a rendere gli affitti ancora più cari.

Il Sud Italia, come è noto, è decisamente più abbordabile e se il vostro trasferimento è per motivi di studio è bene che valutiate anche altre realtà dove magari la vostra facoltà è presente: potreste risparmiare un bel po’ di soldi fin da ora ed “allinearvi” alla nostra umile ma efficace filosofia.

Se il vostro obiettivo è quello di trasferirvi a Firenze per lavorare, è ovvio che le opportunità maggiori sono presenti sicuramente nel settore turistico: ogni anno milioni di persone da tutto il mondo vengono in Italia e la splendida città toscana è una delle mete predilette.

Anche altri settori che sono particolarmente sviluppati sono il settore farmaceutico, con diverse piccole e grandi realtà che hanno stabilimenti in tutta la Toscana.

In generale, comunque, valgono le solite regole: migliori sono le vostre skills e più possibilità avrete a livello lavorativo, indipendentemente dal settore di cui specificamente vi occupate. Sul tema in particolare abbiamo scritto una guida su come trovare lavoro: se avete tempo e vi fa piacere, potreste leggerla se il vostro trasferimento è dettato da motivi essenzialmente occupazionali.

Capitolo Affitti

Secondo uno studio di Immobiliare.it reso noto ad agosto 2015, la città più cara d’Italia è Milano dove il costo medio per una stanza singola si aggira sui 490 euro, complice anche l’Expo che ha fatto impennare i prezzi.

Sul podio ci sono Roma, con 415 euro e, appunto, Firenze dove occorrono mediamente 365 euro al mese per una stanza singola, il 2 per cento in più rispetto al 2014.

Per una doppia, invece, il salasso è un po’ più basso e si aggira sui 240 euro, in aumento comunque di un 6 per cento tondo rispetto a dodici mesi fa.

Un po’ meglio va a Torino, dove i prezzi delle singole si aggirano sui 330 euro mensili e scendono a 240 euro per una doppia.

Chi sta pensando di trasferirsi nella città che fu di Dante, quindi, è bene che sappia anche questo e valuti attentamente.

Sul tema, suggeriamo la lettura di alcune guide specifiche presenti su Affari Miei:

Quartieri di Firenze dove cercare casa

Se avete necessità di raggiungere il centro città in maniera agevole e veloce, ma non volete avere un malore ogni mese al pagamento dell’affitto, allora decidete pure di stanziarvi nel quartiere Bolognese, situato su una collina ma comunque molto collegato al centro città. Qui sarete inoltre circondati dal verde e da natura, evitando così l’inquinamento acustico di Firenze centro.

Altro quartiere ben posizionato è quello di Piazza della Libertà, che è caratterizzato da tutto ciò di cui una persona necessita: supermercati, ristoranti, parcheggi gratuiti.

Se volete vivere invece in un luogo dalla bellezza incantevole allora raggiungete Oltrarno e stanziatevi proprio li. Questa zona è infatti famosa per la sua vista panoramica, che lascia senza parole tutti quanti.

Infine, se volete unire invece la natura al divertimento, allora quello che fa per voi è il quartiere Figline Valdarno.

Qui potrete trovare sia la tranquillità sia la mondanità, oltre ad un buon patrimonio artistico.

Come si vive a Firenze?

A causa dei prezzi sempre più elevati, Firenze sta diventando una meta difficile da vivere. Stanziandosi, però, in posizioni strategiche il problema costo della vita diminuisce, così come diminuisce il terrore di essere circondati costantemente dai turisti.

Se per quest’ultimi e per i commercianti è infatti favoloso trovare la città piena di viaggiatori, per coloro che vivono a Firenze e non hanno un lavoro che dipende dal turismo, diviene davvero molto faticoso sopportare il caos che questo comporta.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

4 COMMENTI

  1. Buongirno Sono styliste voglio vivere in Firenze la citta Del Arte Del Monde Dove possibilita retrovare la stanza meno caro ? Grazie avanti de la risposta Buona giornata Cordialmente Elena

  2. Ciao sono Matilde attualmente vivo in Francia ma verremo a vivere a Firenze con la mia famiglia in settembre.
    Ci sono dei quartieri o delle zone che é meglio evitare?
    Quali sono i quartieri più tranquilli per viverci?
    Grazie!

  3. Alcune precisazioni.
    La zona di Via Bolognese è “fighetta” e di lusso, con ville con parchi e palazzi di pregio, certamente bella ma non abbordabile dalle tasche più vuote.
    La zona Libertà è a ridosso del centro, semicentrale ma non a prezzi popolari.
    Oltrarno è centralissimo, sfruttato turisticamente e dunque con prezzi fuori dalla portata dell’abitante budget.
    Infine Figline è un Comune a una trentina di km da Firenze, non un quartiere.
    Restando in zona fiorentina due posti da considerare per spendere il giusto pur restando vicini sono Scandicci, servito da tramvia e Sesto Fiorentino, attualmente collegato da autobus e treno e in futuro anche da tramvia.
    Anche il quartiere di Novoli, periferico, servito da autobus e tramvia, merita di essere preso in considerazione per un bilancio budget.
    Fonte: sono fiorentino da quasi 50 anni 🙂

    Per Matilde: Firenze è una città mediamente sicura e vivibile ovunque, anche se negli ultimi anni ci sono stati peggioramenti per le note politiche di immigrazione non controllata; più che di zone parlerei di situazioni da evitare, che puoi trovare in ogni zona, basta esercitare il buonsenso medio del genitore di famiglia per stare tranquilli.
    Se hai i soldi ti prendi una villa in collina (Fiesole-Bolognese-Bagno a Ripoli), se ne hai pochi anche in un quartiere semiperiferico o periferico puoi stare bene.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei