Carta Tinaba: Recensioni, Costi e Caratteristiche. Come Funziona?

Oggi voglio parlarti di un servizio nato da poco, tutto italiano, e che si pone l’ambizioso obiettivo di rivoluzionare operazioni come il trasferimento di denaro, la condivisione di spese tra gli amici (a mo di colletta) e i pagamenti tramite POS.

Si chiama Tiniba e offre un sistema completo di pagamento, del quale andrò a parlarti oggi in dettaglio.

Una nota preliminare: reperire informazioni è molto difficile

In un mondo dove decine di banche e aziende si contendono il settore dei micro pagamenti e delle carte prepagate, sembra francamente assurdo che sia così difficile reperire informazioni, dal sito ufficiale, su questo servizio.

Per ottenere le tabelle dei costi ho dovuto penare non poco: link non funzionanti, documenti di trasparenza non raggiungibili, assistenza non in grado di fornire risposte adeguate. Una nota di demerito con la quale devo necessariamente aprire la recensione di questo servizio, dato che le aziende dello stesso tipo, sia italiane che estere, rendono molto più accessibili le informazioni che riguardano i loro servizi.

Detto questo, sono comunque riuscito a rintracciare i documenti e a preparare per te la guida che ti appresti a leggere.

Che cos’è Tinaba?

Tinaba è innanzitutto un’App che è nata per inviare e condividere denaro senza costi aggiuntivi. Tra le sue funzionalità principali ci sono la gestione delle spese, l’amministrazione dei nostri risparmi e la possibilità di mettere insieme denaro con altri iscritti alla piattaforma.

In aggiunta il sistema prevede anche la possibilità di avere un profilo business, che ti consente di ricevere pagamenti e gestire il flusso di denaro, soprattutto all’interno di strutture di vendita al pubblico.

Quali sono le funzionalità offerte da Tinaba?

Di seguito analizzerò una per una le possibilità che vengono offerte da Tinaba.

Scambio di denaro in tempo reale

Con Tinaba puoi innanzitutto inviare denaro a costo 0 a tutti gli iscritti direttamente dalla App. Ti basterà selezionare il contatto di riferimento per il trasferimento di denaro e indicare la somma da inviare.

Si tratta di un sistema che supera le lungaggini del conto corrente e del bonifico e che può essere molto conveniente soprattutto nel caso in cui tra le nostre conoscenze ci siano diversi iscritti al servizio.

Creazione di conti condivisi

Seconda funzionalità molto interessante tra quelle che vengono offerte da Tinaba sono i conti condivisi.

Si tratta di conti che possiamo utilizzare temporaneamente per raccogliere quote tra amici, ad esempio per pagare un regalo per un altro amico o per pagare al ristorante. Il sistema è automatico e nel caso in cui dovesse avanzare qualcosa da quello che si è raccolto, il resto viene automaticamente condiviso tra i partecipanti alla colletta.

La funzionalità dividi conto è invece concepita specificatamente per pagare il conto al ristorante e alla pizzeria.

Basterà ai partecipanti inquadrare il QR code sul telefono di chi raccoglie i soldi per versare automaticamente la loro quota. Non servono calcolatrici e non servono più i contanti – un sistema comodo (ammesso ovviamente che tutti siano in possesso dell’App).

Il pagamento presso le strutture

Si può pagare con 2 diversi sistemi:

  • Per le attività commerciali che utilizzano Tinaba puoi pagare direttamente dalla App, senza bisogno di contanti o carta;
  • Presso tutte le altre attività commerciali, ovvero quelle che non sono iscritte al servizio, potrai andare a pagare con la carta prepagata che Tinaba ti mette a disposizione, della quale avrò modo di parlare più avanti nel corso di questa guida.

In realtà le attività che accettano questo sistema di pagamenti sono già diverse e tutto lascia presagire che saranno ancora di più nel prossimo futuro. Da segnalare sicuramente il fatto che hanno già aderito diverse stazioni di rifornimento carburante IP.

La carta associata a Tinaba – Banca Profilo

Il partner bancario del servizio Tinaba è Banca Profilo, che mette a disposizione per il servizio una carta prepagata per ritirare denaro agli ATM e per pagare presso gli esercizi commerciali.

Si tratta di una carta del circuito CartaSì / Mastercard che ti offre:

  • Pagamenti Contactless;
  • Nessuna quota per il rilascio;
  • Nessun canone annuale;
  • Prelievo di 250 euro massimi al giorno;
  • Pagamenti massimi per 250 euro;
  • Completa gestione delle spese via App;
  • Nessun costo di ricarica da Wallet;
  • 2 euro di commissioni per i prelievi da ATM;
  • Nessun costo per il trasferimento da wallet a conto corrente intestato;

Si tratta di una carta che presenta diversi vantaggi, come molte delle carte prepagate gratuite che puoi attualmente trovare in commercio anche nel nostro Paese.

È sicuramente un plus per chi vuole utilizzare Tinaba, anche se prendendo la carta da sola, non abbiamo grossi vantaggi rispetto ad altre offerte che ho già avuto modo di recensire sulle pagine di Affari Miei.

Come iscriversi a Tinaba

Iscriversi a Tinaba è molto semplice:

  • Scarica l’App da AppStore di Apple o Google Play per i dispositivi Android;
  • Verifica il numero di telefono tramite SMS e imposta il codice di accesso;
  • Carica la foto di un documento e inserisci il tuo codice fiscale;
  • Scatta un selfie che mostri bene la tua faccia;
  • Aspetta che ti venga recapitata la tua carta Tinaba.

Opinioni di AffariMiei su Tinaba + carta

Siamo davanti ad un servizio decisamente interessante, che offre diverse funzionalità innovative, che se dovesse prendere piede nel nostro paese potrebbe sicuramente dire la sua nel mondo dei pagamenti virtuali e digitali.

Al momento siamo ancora in fase di start up, nel senso che finché non ci sarà una massa davvero critica ad usare l’App, molte delle funzionalità lasciano il tempo che trovano.

Utilizzare il servizio non costa niente e il mio consiglio, nel caso in cui tu fossi alla ricerca di un sistema del genere, è quello di provarlo. Non avrai spese aggiuntive e non dovrai pagare canoni e nel caso in cui la carta non dovesse soddisfarti, potrai sicuramente smettere di usarla senza problemi.

Per il resto staremo a vedere l’evoluzione della piattaforma, per una tipologia di servizio dove la massa critica conta molto di più delle funzionalità offerte.

Ulteriori risorse utili

Prima di salutarti vorrei consigliarti di leggere anche la recensione legata a Satispay, un servizio che a suo modo ricorda quello proposto da Tinaba.

Sul mio blog, in ogni caso, puoi trovare una sezione dedicata interamente al mondo delle prepagate: la puoi trovare cliccando qui.

Buona lettura!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO