Carta Prepagata BNL con IBAN: Recensione Completa

Anche BNL ha la sua carta prepagata: negli ultimi anni soprattutto le carte conto hanno fatto irruzione sul mercato, incrementando significativamente l’offerta per i consumatori.

La carta di BNL è associata al circuito Mastercard e, grazie al codice IBAN che riporta sul retro, può essere ricaricata in maniera estremamente semplice sia dal proprio conto corrente BNL che da altri conti correnti bancari.

Conviene attivare la carta prepagata di BNL? In questa guida vedremo brevemente come funziona, quanto costa e quali operazioni permette di fare nella vita di tutti i giorni.

In linea generale potete aiutarvi con le informazioni fornite nell’articolo in cui abbiamo suggerito come scegliere una carta-conto confrontando le soluzioni esistenti.

Recensione carta prepagata BNL

Il circuito Mastercard è garanzia di sicurezza e fruibilità della carta in tutto il mondo. Grazie alla tecnologia Mastercard Paypass è possibile sostanzialmente utilizzare la carta senza digitare il pin e strisciandola al lettore per pagamenti fino a 25 euro.

La carta, come dicevamo, ha un codice IBAN che viene riportato sul retro. Per ricaricarla si può accedere all’home banking sul sito di BNL, ci si può recare presso i circuiti ATM abilitati, in filiale oppure utilizzare un altro conto corrente bancario disponendo l’accredito.

Passiamo al vaglio delle condizioni economiche che sono l’aspetto che sicuramente ci interessa di più.

Conto o Carta Prepagata? Scarica Gratis la Guida Fondamentale!

Il costo di emissione è pari a 15 euro (5 euro vanno a coprire l’emissione e 10 euro sono l’ammontare della prima ricarica, quindi in pratica costa 5 euro). Il valore massimo caricabile sulla carta è piuttosto basso dato che ammonta a 5 mila euro: esistono altri prodotti che hanno un plafond molto più alto.

La ricarica costa 1 euro presso gli ATM BNL e con l’internet banking mentre occorrono 3 euro per ricaricare in filiale.

I prelievi sono gratuiti presso tutti gli sportelli BNL Paribas in Italia e all’Estero, quindi se andate in Paesi in cui il gruppo è ben radicato non sopporterete fastidiose commissioni sui prelevamenti che chi è abituato a viaggiare conosce benissimo.

Il blocco della carta, in caso di furto o smarrimento, è gratuito.

La carta prepagata BNL contiene anche l’assicurazione sugli acquisti fino a 1000 euro in Italia ed all’estero a condizione che, però, il bene comprato non sia stato sottratto al titolare della carta.

Prevista anche l’assicurazione contro il furto per i prelievi di importo fino a 500 euro.

Conclusioni: conviene la carta prepagata di BNL?

Il prodotto è in linea con gli altri presenti sul mercato ed ha un plafond relativamente basso.

Le funzioni sono limitate perché l’IBAN, sostanzialmente, consente di realizzare solo operazioni in ingresso come ricariche e non di utilizzare il prodotto come una carta conto: niente domiciliazioni di utenze ed altri pagamenti.

A nostro avviso questo tipo di carta prepagata conviene se avete un conto corrente con BNL e volete disporre di uno strumento diverso dal bancomat per fare acquisti in sicurezza.

Ulteriori risorse utili

Se siete alla ricerca di una carta prepagata, ecco altri prodotti simili recensiti sul blog:

Buon proseguimento su Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO